“Il bello dell’Orrido” – incontri con gli autori

logo_orrido
logo_orrido

Riprende la rassegna di incontri con gli autori su un tema-ossimoro: “Il bello dell’Orrido”, ideata da Armando Besio, organizzata da ArchiViVitali, in collaborazione con il Comune di Bellano.
Dopo la pausa forzata dei mesi invernali causa Covid-19, il calendario inizia nuovamente venerdì 21 agosto con Edoardo Erba e la sua ultima pubblicazione: “Ami” (Mondadori): sul palco, l’intervista di Armando Besio sarà alternata con la lettura di brani del romanzo di Maria Amelia Monti.

Edoardo Erba, al suo primo romanzo, racconta la storia di una giovane marocchina, che si innamora a 14 anni di un ragazzo, che la lascia incinta e sola. Amina, questo è il nome della protagonista, affronta varie, terribili prove dopo aver dato alla luce Majid, fino a giungere in Europa.
La nascita della trama viene raccontata così dall’autore: “Dopo l’attentato a Charlie Hebdo nel 2015 mi sono ritrovato ad avere dei pensieri di risentimento e di odio contro gli islamici. Contro tutti gli islamici. Sapevo che erano pensieri sbagliati, che era proprio quello che i terroristi volevano ottenere e mi sono detto: l’unico modo che hai per rovesciarli è entrare nel cuore di un islamico”.

Attraverso gli occhi di una giovane donna, Erba racconta il mondo da una prospettiva diversa: un punto di partenza difficile ma tanto utile quanto efficace. La narrativa ci dimostra anche qui di poter diventare una chiave di lettura per comprendere, per imparare e conoscere un mondo lontano da noi e un antidoto al veleno dei pregiudizi.
Edoardo Erba racconta con originalità e leggerezza una vicenda attualissima, di grande coraggio e umanità, che diverte, avvince, commuove e, spazzando ogni pregiudizio, arriva diretta al cuore.

EDOARDO ERBA: è uno dei più rappresentati autori di teatro italiani. Maratona di New York, il suo testo cult, è stato messo in scena in tutto il mondo. Erba ha tradotto l’intero repertorio teatrale di Agata Christie pubblicato da Mondadori.