Champions League: chi riuscirà a raggiungere la Juve agli ottavi tra Inter, Napoli e Atalanta?

Champions League
Champions League

Quella di quest’anno è una Champions League anomala, che non sembra avere una favorita su tutte. Per questo motivo le squadre italiane devono impegnarsi a fondo per cogliere al volo una condizione ghiottissima.

Un messaggio chiaro in casa Juventus visto che i bianconeri hanno già raggiunto gli ottavi di finale con due turni di anticipo. In Russia la formazione bianconera aveva l’occasione di staccare aritmeticamente il pass per la fase ad eliminazione diretta della Champions League per il sesto anno consecutivo. E l’ha sfruttata in pieno. Agli uomini di Maurizio Sarri bastava battere i padroni di casa della Lokomotiv Mosca, già sconfitti due settimane fa all’Allianz Stadium, per avere la certezza di entrare nel lotto delle migliori 16 d’Europa anche in questa stagione. In caso di pareggio avrebbero dovuto ottenere almeno un successo nelle ultime due gare del girone contro Bayer Leverkusen e Atletico Madrid per centrare l’obiettivo. Vecchia Signora con in tasca la qualificazione agli ottavi di finale.

La vecchia signora, dunque, ha centrato la qualificazione aritmetica agli ottavi di finale della Champions League 2019/2020 battendo a domicilio la Lokomotiv Mosca. Con i tre punti infatti i bianconeri diventano irraggiungibili sia per i russi che per i tedeschi (anche nel caso in cui questi dovessero avere la meglio sui Colchoneros) e sono quindi certi di quel secondo posto che significa accesso alla fase ad eliminazione diretta della competizione europea per club più prestigiosa. In questo caso le ultime due giornate serviranno solo a decidere se i campioni d’Italia passeranno come prima o seconda del girone.

Chi altro raggiungerà la Juventus agli ottavi di finale?

La strada sembra essere spianata per il Napoli di Ancelotti. Nonostante il periodo negativo, come confermano gli esperti di scommesse.netbet.it, i partenopei possono raggiungere la qualificazione matematica nell’ultimo turno casalingo contro il Genk. La squadra di Ancelotti, nonostante l’1-1 del San Paolo, può guardare con ragionevole ottimismo alle ultime due sfide del girone. Al momento la classifica recita Liverpool in testa a quota 9 punti, Napoli subito alle spalle ad 8, Salisburgo staccato a 4, chiude il Genk a 1. Il Napoli passerà agli ottavi di finale in caso di successo contro il Liverpool ad Anfield o contro il Genk. In tal caso sarà ininfluente il risultato degli altri match: con tre punti Insigne e compagni brinderanno al passaggio del turno. Passerà anche se pareggia o perde ed il Salisburgo non batte il Genk. In tal caso, infatti, si spalancherebbero ugualmente le porte degli ottavi di finale. In caso di pareggio con il Liverpool potrebbe bastare anche un pari all’ultima contro il Genk al San Paolo.

Cammino più difficile per l’Inter di Conte dopo la sconfitta in Germania contro il Borussia Dortmund. La squadra allenata da Antonio Conte ha 4 punti dopo altrettante giornate nel girone F e occupa la terza posizione, con il Borussia Dortmund secondo distanziato di 3 punti, il Barcellona primo a quota 8 e lo Slavia Praga – prossimo avversario di Lautaro e soci – a quota 2. Per evitare di ritrovarsi fuori dalla coppa più importante, i nerazzurri non devono sbagliare le prossime due partite, in calendario il 27 novembre a Praga contro lo Slavia e infine il 10 dicembre a Milano contro il Barcellona. Nelle ultime due partite i nerazzurri devono necessariamente fare almeno tre punti in più del Borussia Dortmund. Lukaku e i suoi compagni di squadra dovranno allora cercare di portare a casa il miglior risultato possibile contro Slavia Praga e Barcellona, dando però anche un occhio ai risultati dei gialloneri tedeschi. Ci sono due combinazioni che regalerebbero gli ottavi di Champions League alla formazione allenata da Antonio Conte: totalizzare una vittoria e un pareggio nei prossimi due incontri, sperando che il Borussia metta in cassa un solo punto e guadagnare la qualificazione grazie alla migliore classifica avulsa rispetto alla squadra di Favre, oppure conquistare 6 punti.

E l’Atalanta? La Dea è a quota un punto, dopo tre sconfitte ed un pareggio. Nerazzurri non più padroni del proprio destino, ma che per sperare nella storico passaggio del turno devono assolutamente conquistare sei punti nelle prossime due gare: la squadra di Gasperini nel prossimo turno incontrerà la Dinamo Zagabria e poi chiuderà il girone in trasferta contro lo Shakhtar Donetsk. Due vittorie che potrebbero però anche non bastare: l’Atalanta, infatti, oltre a ottenere due successi deve sperare che il Manchester City – non ancora certo aritmeticamente del passaggio del turno – non perda una delle due gare contro la Dinamo Zagabria e lo Shakhtar Donetsk, risultati che risulterebbero fatali per Ilicic e compagni.

Winter Deaflympics 2019: in arrivo i giochi olimpici dei sordi

giochi olimpici dei sordi_Valtellina e Valchiavenna
giochi olimpici dei sordi_Valtellina e Valchiavenna

Dal 12 dicembre fino al 21 dicembre atleti provenienti da tutto il mondo si sfideranno sulle piste della Valtellina e della Valchiavenna.
Le Olimpiadi dei Sordi sono state presentate al pubblico e alla stampa in occasione della fiera Skipass tenutasi a Modena domenica 3 novembre allo stand FISI. Alla presentazione sono intervenuti Massimiliano Bucca, Team Manager e consigliere FSSI, Pieralessandro Samueli e Tommaso Graziosi, rispettivamente presidente e vicepresidente del Comitato Organizzatore, e Daniela Pilatti, Consigliere al turismo del Comune di Madesimo, intervenuta per i consorzi di Chiavenna e Madesimo. Inoltre, il Presidente FISI Flavio Roda e il presidente del CRAC Lombardia Franco Zecchini hanno avuto l’occasione di sottolineare l’importanza delle Olimpiadi Silenziose in Valtellina e Valchiavenna come evento sportivo turistico e sociale.
Sempre lo scorso weekend, in previsione delle prossime Olimpiadi dei Sordi, l’Unione Polisportiva Chiavennese ha organizzato nella splendida cornice del Palazzo del Ghiaccio di Madesimo un test event di curling. Alla prova hanno partecipato atleti italiani, svizzeri e croati.
“Ospitare una manifestazione di carattere internazionale come le Winter Deaflympics per noi è motivo di orgoglio” afferma Franco Masanti, sindaco di Madesimo “Le Olimpiadi dei Sordi sono una grande novità per il nostro territorio, che, per dieci giorni, diventerà il palcoscenico di questa emozionante kermesse sportiva. Non vediamo l’ora di dare il via per accogliere a braccia aperte e dare il benvenuto agli atleti provenienti da tutto il mondo”.
Il prossimo appuntamento è fissato per mercoledì 27 novembre alle ore 11.30 al Palazzo Lombardia con una conferenza stampa a cui saranno presenti vari rappresentanti del mondo paralimpico, tra cui Giacomo Pierbon, plurimedagliato nello sci alpino alle Olimpiadi invernali del 2015 che si sono svolte in Russia.

Palazzo Marino: Sì al nuovo stadio rispettando il Pgt

Nuovo stadio_San Siro
Nuovo stadio_San Siro

“Sulla questione stadio ci siamo sempre mossi con trasparenza e coerenza. Da subito avevamo detto che avremmo coinvolto prima il Consiglio Comunale e, solo dopo aver avuto il parere di chi rappresenta i cittadini, ci saremmo assunti, come Sindaco e Giunta, la responsabilità di decidere come procedere.
Alla luce del percorso – tecnico e politico – compiuto fino ad ora, la Giunta tenutasi in data odierna ha deliberato il pubblico interesse alla proposta di Milan AC e Inter FC sullo stadio, ma eventuali altre opere (ad esempio spazi commerciali, uffici, hotel) saranno autorizzate solo nella misura prevista dal corrente Piano di Governo del Territorio del Comune di Milano.
La costruzione di un nuovo impianto sportivo ha, comunque, aperto la questione sul futuro di San Siro. Ribadiamo la nostra volontà di rifunzionalizzarlo e pertanto siamo pronti a valutare soluzioni che non prevedano la rinuncia all’attuale impianto, bensì la sua rigenerazione attraverso altre funzioni”.
Lo dichiara il Sindaco di Milano Giuseppe Sala.

“Diritti a canestro”: UNICEF ITALIA e FIP per l’integrazione

FIP
FIP

La Federazione Italiana Pallacanestro e l’UNICEF Italia hanno siglato a Roma l’accordo per la nascita di “Diritti a canestro”, progetto di integrazione per giovani di età compresa tra i 12 e i 14 anni che praticano la pallacanestro. L’obiettivo, condiviso da entrambe le parti, è di agire nel superiore interesse del bambino, di rispettare il suo punto di vista, di non discriminarlo, di proteggerlo da ogni forma di violenza e di impatto negativo sui suoi diritti e di sostenerlo anche attraverso lo sport.
Nello specifico, il progetto prevede la creazione, presso la società Club Basket Frascati, di una sede di sperimentazione pilota che accolga i ragazzi, tutti provenienti da Paesi dell’Africa, per permettere loro di praticare la pallacanestro, favorirne l’integrazione con la comunità locale attraverso lo sport, garantire loro un ambiente protetto da rischi di violenza, abusi, atti di bullismo ed eccessi nella formazione agonistica. I ragazzi saranno istruiti da personale qualificato con adeguate competenze di coaching per consentire loro di praticare attività sportiva in maniera corretta dentro e fuori dal campo.
Le parti si sono impegnate, ciascuno nell’ambito delle proprie finalità istituzionali e nel rispetto della normativa vigente, a garantire per i giovani coinvolti nel progetto, l’accompagnamento nello studio e nell’inclusione familiare, ove necessario tramite affido.
“Lo sport – ha dichiarato Giovanni Petrucci, Presidente FIP – rappresenta un’esperienza fondamentale nella vita dei bambini in fase di crescita. Favorisce lo sviluppo del corpo in modo armonico e crea tutti i presupposti perché i ragazzi possano formarsi come individui singoli e all’interno della comunità. Fare sport è divertente ed è un potentissimo mezzo di integrazione. Avere un partner come l’UNICEF per la realizzazione di questo progetto conferisce alle nostre intenzioni garanzia di serietà ed esperienza su tematiche cui ho sempre tenuto molto anche durante la mia presidenza al CONI”.
“Il diritto allo sport è uno dei diritti fondamentali per l’UNICEF perché attraverso lo sport veicoliamo valori di solidarietà, inclusione, partecipazione, tolleranza, il valore aggiunto dell’altro” – ha dichiarato Francesco Samengo, Presidente dell’UNICEF Italia. “La Pallacanestro è uno sport in cui il gioco di squadra è fondamentale, tutti i giocatori si fondono in un uomo solo per arrivare all’obiettivo comune. Per questo l’accordo con la FIP firmato oggi, nell’anno in cui celebriamo i 30 anni della Convenzione dell’infanzia e dell’adolescenza, rappresenta un ulteriore e concreto passo verso quel processo di inclusione che portiamo avanti in tutte le nostre attività. Lo sport è uno strumento di integrazione importantissimo, per questo intendo ricordare che tutti i giovani hanno bisogno di un percorso equilibrato che passi anche per l’inclusione sociale e scolastica.”
L’UNICEF promuove in ogni sua attività i diritti e il benessere di ogni bambino. Insieme ai propri partner, l’UNICEF è presente in 190 paesi e territori per tradurre tale impegno in azioni concrete, per il bene di tutti i bambini, con particolare attenzione ai bambini più vulnerabili, in qualunque parte del mondo. Per saperne di più sull’UNICEF e sulle sue attività, visita www.unicef.it e segui l’UNICEF su Facebook e Twitter.
Federazione Italiana Pallacanestro è un’associazione con personalità giuridica riconosciuta di diritto privato che non persegue fini di lucro il cui scopo è promuovere, regolare e sviluppare lo sport della pallacanestro in Italia nel rispetto dei principi costituzionali, della legislazione vigente, del Regolamento e disposizioni della FIBA, nonché di indirizzi e direttive del CONI e del CIO.

Serie A Femminile, risultati e classifiche seconda giornata

Rugby Serie A Femminile
Rugby Serie A Femminile

La seconda giornata della Serie A Femminile lancia le campionesse in carica dell’Arredissima Villorba e l’HBS Colorno in vetta alla classifica del Girone 1, con le trevigiane che piegano l’UR Capitolina per 50-0 e le provinciali parmensi che dominano il derby con CUS Ferrara per 44-0.
Vincono di misura, nella sfida più combattuta di giornata, le ragazze del CUS Torino che espugnano 8-10 la casa della Red Panthers trevigiane.
Nel Girone 2 secondo successo consecutivo per la coppia di testa formata dal Chicken Cus Pavia, che annienta 59-0 il CUS Genova, e dal CUS Milano che in visita alle Lions Tortona passa senza problemi 0-88. Completa il trittico di successi lombardi nel girone il primo successo delle Mastine di Parabiago che piegano per 60-0 il Biella.
Vittoria-record per il Riviera del Brenta nel Girone 3, con un 104-0 a spese del Romagna che proietta le brentane in testa alla classifica insieme al Verona Rugby che, al contrario, fatica per portare a casa la seconda vittoria stagionale fermando in casa, 10-7, il Kawasaki Robot Calvisano.
Sole al comando, nel Girone 4, le Belve Neroverdi aquilane che battono 89-5 il Frascati Union, mentre le Donne Etrusche inseguono a quattro lunghezze dopo il 38-0 interno all’Amatori Torre del Greco e il Montevirginio espugna il campo del CUS Pisa 5-35.

Serie A Femminile – Girone 1 – II giornata
Arredissima Villorba v UR Capitolina 50-0 (5-0)
HBS Colorno v CUS Ferrara 44-0 (5-0)
Red Panthers Treviso v Itinera Cus Torino 8-10 (1-4)
Riposa: Valsugana Rugby Padova
Classifica: Arredissima Villorba Rugby e HBS Colorno punti 10; Valsugana Rugby Padova* 5; Itinera CUS Torino 4; Red Panthers Treviso 1; CUS Ferrara e UR Capitolina* 0
*una in meno

Serie A Femminile – Girone 2 – II giornata
Le Mastine Parabiago v Biella RC 60-0 (5-0)
Lions Tortona Rugby v CUS Milano 0-88 (0-5)
Chicken CUS Pavia v CUS Genova 59-0 (5-0)
Riposa: Rugby Monza 1949
Classifica: Chicken CUS Pavia e CUS Milano punti 10; Rugby Monza 1949* e Le Mastine Parabiago 5; CUS Genova*, Biella RC e Lions Tortona 0
*una in meno

Serie A Femminile – Girone 3 – II giornata
Verona Rugby v Kawasaki Robot Calvisano 10-7 (4-1)
Fifteen Wilds All Bluff Mutina v Rugby Stanghella – non disputata, in attesa di decisioni del GSN
Rugby Riviera 1975 v Romagna RFC 104-0 (5-0)
Classifica: Rugby Riviera e Verona Rugby punti 9; Fitfteen Wilds All Bluff Mulina* e Romagna RFC 2; Kawasaki Robot Calvisano 1; Rugby Stanghella* 0
*una in meno

Serie A Femminile – Girone 4 – II giornata
Donne Etrusche Rugby v Amatori Torre del Greco 38-0 (5-0)
Cus Pisa v MonteVirginio Rugby 5-35 (0-5)
Rugby Belve Neroverdi v Rugby Frascati Union 89-5 (5-0)
Classifica: Belve Neroverdi punti 10; Donne Etrusche 6; MonteVirginio Mini Rugby e CUS Pisa 1; Amatori Torre del Greco* 0; I Puma Bisenzio* e Rugby Frascati Union -4
*una in meno