L’ Estate dell’Idroscalo

Estate Idroscalo
Estate Idroscalo

L’Idroscalo torna a essere la meta di riferimento per il tempo libero di chi vive a Milano e nell’hinterland. Merito di un calendario sempre più ricco di appuntamenti che promette per il mese di luglio di coinvolgere grandi e piccoli con eventi sportivi, laboratori, corsi, campus estivi, aree verdi rivalorizzate, percorsi dedicati all’arte e una stagione balneare che offre, oltre alle piscine di Punta dell’Est e della Villetta, un bacino con acque ripulite dalle alghe e un’eccellente qualità dell’acqua, sempre più pulita. Insomma, uno spazio perfetto per divertirsi fuori e dentro l’acqua.

In uno spazio che si sviluppa su 1,6 milioni di metri quadrati, è possibile da sempre praticare oltre 22 discipline: dal canottaggio al rugby, passando per la vela, la canoa, lo sci nautico, il windsurf, il nuoto, la pallacanestro, fino alla pallamano, al beach volley, al pattinaggio, e altre ancora.

Il parco nato 90 anni fa come scalo per gli Idrovolanti, oggi torna a essere una delle mete preferite per trascorrere il tempo libero in settimana e nei week-end, il giorno, ma anche la sera. Dai laboratori artistici organizzati da Opera Liquida, agli eventi sportivi e alle manifestazioni per appassionati di ciclomotori e animali, passando per i campus dedicati ai bambini, ecco il calendario del mese di luglio.

EVENTI A MOTORE
Domenica 15 luglio: in zona Tribune, Coppa Italia Gimkana Vespe, promossa dal Vespa Club Milano

Il divertimento continua con il Bar Chalet, Bar Tribune, Beach Bar Riviera Est e Bosco, Chiosco Dolly Park, Circolo Magnolia, Le Jardin au bord du lac.

EVENTI E COMPETIZIONI SPORTIVE
In uno spazio che si sviluppa su 1,6 milioni di metri quadrati, è possibile da sempre praticare oltre 22 discipline: dal canottaggio al rugby, passando per la vela, la canoa, lo sci nautico, il windsurf, il nuoto, la pallacanestro, fino alla pallamano, al beach volley, al pattinaggio, e altre ancora.

Ma anche assistere a campionati nazionali e internazionali. Il mese di luglio è cominciato all’insegna dei campionati italiani di Dragon Boat, lunghe imbarcazioni cinesi in gara su distanze di 200 e 500 metri. Per i prossimi week-end:

15 luglio. Campionato Regionale 200 metri Canoa giovani, tra i più importanti circuiti agonistici a livello giovanile.
21-22 luglio. Campionato Italiano di Moto d’Acqua, preparazione atletica e tecnica dei piloti, forza, grinta e rispetto dell’avversario per una competizione significativa ed attraente.

ATTIVITÀ E CAMPUS PER I BAMBINI
Estate a tutto campus per i bambini con un programma ricco di attività dedicate a cinque diversi sport:

As Rugby Milano
Al Centro Sportivo B. Curioni (Via Circonvallazione Idroscalo 51), fino al 7 settembre il Summer Camp.

Coni – EduCamp multisportivi
Il CONI Lombardia organizza al Parco idroscalo (Villaggio del Bambino) un camp estivo sportivo multidisciplinare per ragazze e ragazzi dai 5 ai 14 anni.
In un ambiente piacevole e sicuro, assistiti da istruttori qualificati, sarà possibile praticare tantissime attività sportive: arrampicata sportiva, badminton, baseball, basket, bocce, boxe, calcio, canoa, canottaggio, danza sportiva, golf, hockey su prato, nuoto, orienteering, pallavolo, pallanuoto, rugby, sci nautico, skateboard, skiroll, takewondo, tiro con l’arco, twirling, ultimate, vela.
Settimane EduCamp
dal 09/07 al 13/07
dal 16/07 al 20/07
dal 23/07 al 27/07
dal 30/07 al 03/08

Lega Navale – vela
La Lega Navale Italiana sez. Milano organizza corsi di vela e campi estivi per bambini e ragazzi.

Opera liquida. Fino al 31 luglio l’Associazione Opera Liquida propone campus estivi e laboratori teatrali per bambini delle elementari e medie inferiori. (Spazio IN Opera Liquida. Idroscalo zona Est).

Per tutto il mese restano aperte al pubblico: il Villaggio dei Bambini, il Giardino dei giochi dimenticati Aulì Ulè, il Battesimo della sella promosso da Giacche Verdi Onlus. Inoltre le aree gioco a pagamento: il Dolly Park con i gonfiabili, il giro in trenino per tutto il parco.

INSTALLAZIONI D’ARTE
Spazio all’arte e alla cultura con un percorso scultoreo en plein air da visitare lungo tutta la riva est: oltre venti opere di artisti di fama nazionale e internazionale.

Realizzato nell’ambito di importanti partnership: Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente, Fondazione Materima, Fondazione Banca del Monte di Lombardia, Accademia di Belle Arti di Brera, Associazione Amici dell’Accademia di Brera e Fondazione Cariplo. Presso la zona bosco, il Museo dei Giovani Artisti, un laboratorio di land art e scultura tradizionale.

Un laboratorio permanente, dove i giovani studenti dell’Accademia possono lavorare ed esporre, grazie alla collaborazione con Accademia di Belle Arti Brera Milano, Fondazione Cariplo e Associazione Amici dell’Accademia di Brera.

 

 

Seveso: Allerta fino a mezzanotte

esondazione_maltempo_milano
esondazione_maltempo_milano

Resta attiva fino alla mezzanotte di oggi l’allerta meteo per possibili esondazioni del Seveso, anche se le perturbazioni e i temporali non dovrebbero riguardare il bacino del fiume.

Durante la giornata, per le attività legate all’allerta meteo, sono state impiegate otto squadre della Protezione civile, due squadre di MM servizi idrici e 69 pattuglie di Polizia locale.

Mentre i lavori di pulizia sono stati condotti da Amsa che, dalle ore 3 di stamane e fino alle ore 18, ha impiegato 101 risorse, 63 mezzi e fra questi 13 lavastrade e 11 spurgo pozzetti che hanno operato sui tombini invasi dal fango.

Le squadre saranno operative anche stanotte per terminare il lavoro sui marciapiedi e i passaggi pedonali. Domani verranno pulite le vasche di via Valfurva e nei prossimi giorni anche gli spazi sotto le autovetture.

Novità in CAP Holding

Alessandro Russo pres Gruppo CAP
Alessandro Russo pres Gruppo CAP

Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP, l’azienda che gestisce il servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, entra a far parte della Federazione delle imprese dei servizi pubblici di acqua ambiente e energia, nel ruolo di consigliere. La nomina è avvenuta nel corso dell’Assemblea di Utilitalia, riunita ieri all’Auditorium di Via Veneto a Roma. Russo farà parte della giunta esecutiva e del consiglio direttivo (acqua).

Oltre alla nomina degli organi federali (giunta esecutiva, consigli direttivi e collegio dei revisori), l’Assemblea ha confermato presidente Giovanni Valotti per altri tre anni alla guida di Utilitalia. Valotti ha messo al centro della sua relazione il “Patto per lo sviluppo del Paese”, documento programmatico condiviso con tutte le aziende associate.

Una strategia per il bene dell’Italia, che coinvolge Stato, Istituzioni territoriali, comunità locali, imprese e cittadini in un percorso con quattro punti cardine: gestione della transizione energetica ed ambientale verso la green economy, sviluppo di un sistema infrastrutturale efficiente, sostenibilità sociale e ambientale, valorizzazione dei territori e delle comunità servite.

“È fondamentale”, si legge nel documento approvato dall’Assemblea, “declinare le strategie nazionali nelle scelte regionali e locali, specialmente nei comparti dell’energia, dell’ambiente e delle risorse idriche. L’obiettivo è garantire ai cittadini servizi di qualità sempre migliore, efficienti e accessibili, colmando le differenze infrastrutturali tra i diversi territori e sviluppare una cultura industriale dei servizi pubblici tutelando in particolare le fasce deboli della popolazione”.

Milano: ripresa la bonifica dell’area in Viale Crispi

viale crispi bonifica
viale crispi bonifica

La storia di Milano è riemersa ancora una volta dal sottosuolo. In viale Francesco Crispi, dove sono in corso le bonifiche propedeutiche alla realizzazione del parco lineare di 3.300 mq previsto nel Piano Integrato di Intervento viali Pasubio-Montello-Crispi, Bastioni di Porta Volta, piazzale Baiamonti, alcune settimane fa sono stati trovati resti delle mura spagnole del XVI secolo. Il perimetro di lavorazione era quindi stato ridotto all’area non interessata dai ritrovamenti per consentire le opportune indagini archeologiche. Ora, dopo il via libera della Sovrintendenza a ricoprire le mura, i lavori possono rientrare nel vivo su tutta la superficie.

“Come nell’area attigua di piazzale Baiamonti, e come ogni qualvolta interveniamo in luoghi della città dove ci aspettiamo di trovare reperti storici nel sottosuolo, abbiamo realizzato gli scavi in stretta collaborazione con la Sovrintendenza – dichiara l’assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran –. Ora possiamo andare avanti per completare l’intervento che porterà nel quartiere che da Porta Nuova si estende fino a via Sarpi una nuova area verde di qualità”.

Il ritrovamento, che ha dato esito negativo circa le possibili interferenze con il progetto da sviluppare, ha comportato un piccolo slittamento nel cronoprogramma dei lavori. La fase di bonifica riprenderà nei prossimi giorni e durerà ancora circa tre mesi; una volta collaudato da Arpa e avuta la certificazione da Città Metropolitana, l’area sarà affidata a Coima sgr per la realizzazione del boulevard progettato dallo studio Herzog&De Meuron e SD Partners. Il parco lineare sarà dotato di trenta piante tra magnolie, pirus calleryana, prunus, koelreuteria paniculata, platanus vallis clausa.

L’intervento prevede inoltre la sistemazione di alcune aiuole a protezione dei platani già presenti lungo viale Crispi, l’ampliamento dei percorsi pedonali e ciclabili e un sistema di illuminazione. Il completamento del parco è previsto nella prima metà del 2019.

Per quanto riguarda piazzale Baiamonti, dove sono stati trovati resti delle storiche mura spagnole molto significativi, è tutt’ora in corso il dialogo tra Sovrintendenza e Comune per individuare le migliori soluzioni per la futura sistemazione dell’area.

CoReVe-Consorzio Recupero Vetro

rifiuti-vetro
rifiuti-vetro

Il 2017 è stato caratterizzato da ottimi risultati per quanto riguarda la raccolta differenziata e il riciclo degli imballaggi in vetro. A conferma della crescente attenzione degli italiani alle tematiche ambientali e al riciclo del vetro – materiale riutilizzabile infinite volte – e dell’efficacia delle campagne di sensibilizzazione condotte negli ultimi anni, arrivano i dati ufficiali di CoReVe – Consorzio Recupero Vetro, secondo i quali la raccolta ha registrato un incremento dell’8,3% rispetto al 2016, attestandosi a circa 2.019.000 tonnellate.

La raccolta
Per quanto riguarda le quantità raccolte, a registrare la performance migliore in termini di crescita, come già successo nel 2016, è stato il Sud con un incremento a due cifre (+13,8%), seguito dal Centro (+8,9%), mentre al Nord, dove la raccolta è ormai consolidata, si è registrato comunque un buon +5,9%. Nelle Regioni del Mezzogiorno, dove i margini di crescita erano più ampi rispetto al resto del Paese, si va dagli ottimi risultati registrati in Sicilia (+57%), Basilicata (+28,9%), Calabria (+27,6%), Molise (+17,2%) e Puglia (+12,8%), ai miglioramenti più contenuti, ma comunque notevoli, di Abruzzo (+7,8%) e Campania (+4,9%). Nel resto del Paese, Marche (+13,7%), Lazio (+12,2%) e Friuli-Venezia-Giulia (+9,1%) hanno registrato le performance migliori in termini di crescita.

La resa pro-capite
Per quanto riguarda invece la resa pro capite, nel 2017 questa si è attestata a 33,3 kg per abitante a livello nazionale, in aumento rispetto ai 30,7 kg/ab del 2016. Il Nord si è confermato al primo posto con 41,7 kg/ab, con una lieve differenza tra Nord Est (42,6 kg/ab) e Nord Ovest (41,2 kg/ab), seguito dal Centro con 30,1 kg/ab. Al Sud invece il valore medio di 24 kg/ab è frutto dei risultati superiori registrati in quasi tutte le Regioni, soprattutto Sardegna (42 kg/ab), Abruzzo (32,5 kg/ab) e Campania (27,5 kg/ab), che hanno compensato quello della Sicilia (12,5 kg/ab), in crescita anche quest’anno rispetto al precedente, ma ancora molto al di sotto della media nazionale.

Tasso di riciclo
Le tonnellate di vetro riciclate a livello nazionale sono state 1.769.224, con un incremento del 4,8% rispetto al 2016, mentre il tasso di riciclo, ovvero il rapporto tra quanto riciclato e l’immesso al consumo, è cresciuto dal 70,8% del 2016 al 72,8%. L’immesso al consumo degli imballaggi in vetro nel 2017 è stato di circa 2.430.040 tonnellate, con un aumento dell’1,9% rispetto al 2016 (2.384.007 tonnellate).

Franco Grisan – Presidente del CoReVe ha dichiarato: “E’ stato un anno straordinario. L’eccezionale aumento dell’8,3% della raccolta degli imballaggi in vetro, che ha permesso di superare i 2 milioni di tonnellate, è dovuto ad aumenti rilevanti in tutte le macro-aree, conseguenti a elevati consumi di bevande durante l’estate molto calda e ad un aumento della presenza turistica fuori dal comune. A ciò si è aggiunto l’incremento strutturale della raccolta nelle regioni in ritardo del Sud. Infatti il meridione sta riuscendo, anche grazie al lavoro svolto dal consorzio con le amministrazioni locali, a recuperare velocemente la distanza con le altre Regioni”.

Ha continuato Grisan: “Un punto dolente è la qualità della raccolta. Infatti, l’aumento delle quantità è stata accompagnato da una maggior presenza di materiale improprio conferito insieme al vetro. Ciò è stato deleterio in quanto non solo ha rallentato gli impianti di recupero e riciclo del materiale ma ha anche aumentato gli scarti, parte dei quali sono perdite improprie di vetro. Infatti, negli impianti di selezione sono espulsi i frammenti di ceramica, cristallo, pyrex e altri oggetti, molti dei quali imballaggi, ma anche, inevitabilmente, i frammenti di vetro loro contigui. Tutto questo materiale, parte del quale potrebbe essere benissimo riciclato, va in discarica, opzione spiacevole e tendenzialmente sempre meno disponibile. Una maggior attenzione da parte del cittadino potrebbe evitare tutto ciò”.