“Non mi sposerò mai!” – nuovo libro di Stefano D’Orazio

dorazio-mai-
dorazio-mai-

Esce giovedì 20 settembre 2018 il nuovo libro di Stefano D’Orazio “Non mi sposerò mai!”  ovvero come organizzare il matrimonio perfetto senza avere alcuna voglia di sposarsi, edito da Baldini+Castoldi, un testo esilarante in cui Stefano racconta come ha affrontato tutti i preparativi per arrivare al fatidico giorno del sì.

Dopo il grande successo della sua autobiografia Confesso che ho stonato. Una vita da Pooh, D’Orazio torna su un nuovo episodio della sua vita, quello che nessuno si sarebbe mai aspettato: il suo matrimonio. A un anno esatto dal “grande evento”, ha deciso di raccontare questa sua esperienza a tutti gli scapoli incalliti e ai dubbiosi che, in un momento di cedimento, hanno infine capitolato.

Con la brillantezza e l’autoironia che contraddistinguono la sua scrittura, il libro inizia dal momento della proposta di matrimonio, attraverso un racconto in cui si gioca a dare consigli su come affrontare qualsiasi tipo di criticità durante l’organizzazione partendo dalla propria diretta esperienza personale.

Dal matrimonio in mondovisione dei reali d’Inghilterra, alle partecipazioni della figlia della portinaia, dalla lista di nozze dell’elettrauto, ai pollici alzati su Facebook dei cognati della collega d’ufficio in luna di miele alle Maldive, ogni occasione macchiata di bianco è buona per tornare all’attacco: «Ma li hai visti quanto sono belli? Ma guarda che bel vestito, io impazzirei! E alla fine anche loro si sono sposati… Secondo me hanno fatto la cosa giusta, non tanto per loro quanto per il bambino… Certo che i matrimoni sono sempre emozionanti… Magari una cosa ristretta a pochi amici… Tanto per far sapere che tra noi c’è qualcosa di importante… Ma a te non piacerebbe?»
Aridaje!

Questo fuoco incrociato tra «commento disinteressato» e «chi ha orecchie per intendere intenda» ha preceduto diversi «buonanotte» nei miei anni di convivenza con Tiziana, colei che sarebbe diventata mia moglie. E, anche se a metà di questi romantici pipponi fingevo di addormentarmi, non nego che goccia dopo goccia mi si è scavato dentro un qualche dubbio: ma che diritto ho di non rendere felice fino in fondo la mia compagna, dal momento che la sua felicità, a quanto pare, passa attraverso le fedi nuziali?

Insomma, con questo andazzo sono riuscito ad arrancare per anni, fino alla data fatidica di una notte di inizio estate, quella in cui ho abdicato ai miei convincimenti(…)
In quello che può essere letto anche come un “antimanuale” di wedding planning, D’Orazio risponde, con il suo inconfondibile stile, alle domande più frequenti:

Come gestire gli invitati che si detestano perché per tutta la vita si sono dati battaglia nelle hit parade?
Come scegliere il fotografo giusto evitando i paparazzi?
Come fare in modo che i tacchi 12 delle invitate non affondino nel prato di una cerimonia all’aperto?
Come permettere a una famosa presentatrice di arrivare in tempo per fare da testimone allo sposo, quando dovrebbe essere contemporaneamente in diretta tv?

Qualsiasi dubbio o incertezza in queste pagine troverà una risposta, perché l’autore ha provato tutto su se stesso uscendone miracolosamente illeso e ora vuole condividerlo con i suoi affezionati lettori.

Stefano D’Orazio incontrerà i lettori nelle librerie Feltrinelli delle seguenti date e città:

Lunedi 24 settembre alle 18.30 – Feltrinelli piazza Piemonte
Martedì 25 settembre alle 18.00 – Feltrinelli Torino stazione porta Nuova
Venerdì 28 settembre alle 18.30 – Feltrinelli Roma Red via Tomacelli
Martedì 2 ottobre alle 18.00 – Firenze Feltrinelli Red piazza della Repubblica
Mercoledì 3 ottobre alle 18.00 – Bologna Feltrinelli piazza Ravegnana

L’atleta Armin Zoggeler a Bollate

Armin Zoeggeler
Armin Zoeggeler

L’atleta olimpico Armin Zoggeler a Bollate per presentare il suo libro.

Appuntamento lunedì 17 settembre nella biblioteca comunale in piazza Alberto Dalla Chiesa alle 20. L’assessorato allo sport in collaborazione con l’associazione Life Pilates di Bollate, invitano i cittadini e non solo, alla presentazione del libro “Ghiaccio acciaio e anima”, di Armin Zoggeler, pluricampione olimpico, che sarà presente in sala.

Coordinano la serata Simone Battaggia, giornalista della Gazzetta dello Sport e Antonio Calzavacca, presidente dell’associazione Life Pilates.

Nato nel 1974, Zoggeler è un ex slittinista e allenatore di slittino italiano. È considerato uno dei più grandi e vincenti di sempre in questa disciplina. Specializzato nel singolo, nel suo palmarès annovera sei titoli mondiali, quattro europei e dieci Coppe del Mondo, oltre a sei medaglie individuali consecutive – due ori, un argento e tre bronzi – ai Giochi olimpici: nella storia dello sport, lo slittinista azzurro è il primo e tuttora l’unico ad aver raggiunto tale traguardo. Dal 2014 è il direttore tecnico della nazionale italiana.

“Incontri d’Autore” – Eleonora Tarantino –

Il-quadro-giusto
Il-quadro-giusto

L’8 settembre dalle 10 alla  Libreria Mondadori di Cinisello Balsamo, in via Giovanni Frova 3, nell’ambito degli “Incontri d’Autore”, l’autrice sarà presente per il consueto firma-copie.

Quali sono i desideri e le aspettative che spingono ad acquistare #ilquadrogiusto ? “Ci sono persone che si rivolgono a una figura professionale come il gallerista per farsi guidare nella scelta di opere d’arte contemporanea. Altre, invece, si affidano al Personal Art Shopper: da qui l’idea di dare qualche consiglio per #ilquadrogiusto, ponendomi l’obiettivo, attraverso questo manuale, di fornire strumenti di valutazione proprio a voi che desiderate avvicinarvi all’Arte ma non sapete da dove iniziare. Voglio assecondare le vostre esigenze e prevenire le vostre incertezze, guidandovi con semplicità e senza accademismi nel sublime e stimolante mondo dell’Arte”, spiega Eleonora Tarantino che, durante l’incontro del prossimo sabato, risponderà a tante curiosità e domande sull’Arte e i diversi criteri che portano a selezionare un’opera piuttosto che l’altra.

Eleonora Tarantino è Presidente dell’Associazione Culturale Ponti x l’Arte fondata con il critico d’arte Stefano Bianchi.

#ILQUADROGIUSTO manuale del dubuttArte è distribuito nelle migliori librerie italiane e presso gli store online: LaFeltrinelli, Mondadoribookstore, Amazon, La Libreria Universitaria, Unilibro, San Paolo. Il libro è in vendita presso la storica Librairie Italienne Tour de Babel in rue de Sicilie a Parigi.

Il libro (80 pagg. al costo di €8,00) sarà in vendita sul sito www.pontixlarte.eu, sui portali di Amazon e eBay, presso le librerie selezionate.

Nathan Never e Mister No

Nathan Never
Nathan Never

Il 30 agosto arriveranno in libreria per la Casa editrice di via Buonarroti due nuovi volumi, il primo dedicato al personaggio creato da Guido Nolitta, alias Sergio Bonelli, l’intrigante e complesso Mister No, e il secondo con protagonista il personaggio ideato da Michele Medda, Antonio Serra e Bepi Vigna, l’integerrimo Nathan Never.

Prima del suo “esilio” amazzonico, Mister No, pilota nord-americano che vive le sue avventure a Manaus, ha avuto una vita complicata e drammatica, che ha fatto spesso capolino negli albi a lui dedicati. Mister No. C’era una volta a New York illustra proprio un pezzo di quel passato, raccontando l’adolescenza di Jerry Drake nella Manhattan del 1936, quando, ancora piccolo scavezzacollo, era pericolosamente affascinato dal mondo della malavita… Ma in questo volume sono anche molte altre le fascinazioni del nostro eroe. Il cinema innanzitutto, quel luogo magico dove Mister No corre a vedere il celebre Wings (Ali) di William A. Wellman, il film che lo fa innamorare del volo spingendolo a diventare pilota. Ma anche la musica jazz, che a quei tempi risuona ovunque: nei vicoli malfamati come nei quartieri più esclusivi, nei bar frequentati da rifiuti della società e nei lussuosi night club amati da divi dello schermo.

Un volume dalle atmosfere d’altri tempi scritto da Maurizio Colombo (che firma anche l’introduzione) e Luigi Mignacco, con disegni di Orestes Suarez e Giovanni Bruzzo, quest’ultimo autore della copertina assieme a Roberto Diso.

Sempre il 30 agosto, per la gioia dei fan dell’agente speciale dell’Agenzia Alfa arriva sugli scaffali anche Nathan Never. Segnali dallo spazio, un corposo volume che raccoglie quattro gioielli della saga di Nathan Never, sceneggiati da Michele Medda con i disegni di Roberto De Angelis e arricchiti da un’introduzione dello stesso Medda, uno dei tre creatori dell’universo nathaneveriano. Ad affiancare “Infiniti universi”, racconto malinconico e crepuscolare che permette di ripercorrere alcuni momenti fondamentali della storia di Never, una serie di racconti fantascientifici collegati tra loro che vedono Nathan e l’Agenzia Alfa – corsi ad aiutare i membri di una spedizione tropicale in difficoltà – affrontare una minaccia che forse non appartiene al nostro mondo… “Segnali dallo spazio” e le due storie successive, “L’inafferrabile” e il suo seguito, “La torre dell’orologio”, costituiscono infatti un’incursione in un filone specifico della fantascienza: quello dell’incontro con gli extraterrestri….

MISTER NO. C’ERA UNA VOLTA A NEW YORK

Soggetto: Maurizio Colombo, Luigi Mignacco

Sceneggiatura: Maurizio Colombo, Luigi Mignacco

Disegni: Orestes Suarez, Giovanni Bruzzo

Copertina: Roberto Diso, Giovanni Bruzzo

Tipologia: Brossurato

Formato: 16 x 21 cm, b/n

Pagine: 416

ISBN code: 978-88-6961-305-0

Prezzo: 15 euro

Online e sui social:

https://www.facebook.com/MisterNoSergioBonelliEditore/

http://shop.sergiobonelli.it/libri/2018/07/20/libro/mister-no-c-era-una-volta-a-new-york-1003163/

 

NATHAN NEVER. SEGNALI DALLO SPAZIO

Soggetto: Michele Medda

Sceneggiatura: Michele Medda

Disegni: Roberto De Angelis

Copertina: Roberto De Angelis

Tipologia: Brossurato

Formato: 16 x 21 cm, b/n

Pagine: 400

ISBN code: 978-88-6961-308-1

Prezzo: 15 euro

Online e sui social:

https://www.facebook.com/NathanNeverSergioBonelliEditore/

http://shop.sergiobonelli.it/libri/2018/07/31/libro/nathan-never-segnali-dallo-spazio-1003164/

 

 

“Correre cambia la vita”

Cover_CorsaSe_Barbone_
Cover_CorsaSe_Barbone_

Tra i primi venti italiani che hanno completato le sei tappe della World Majors Marathon, c’è un imprenditore, Daniele Barbone, che ha scoperto la corsa a 36 anni, si è allenato duramente per diventare un ultramaratoneta e all’improvviso ha rischiato di dover rinunciare alla sua più grande passione.

Una malattia lo ha infatti costretto, qualche anno fa, a mettere da parte la corsa di Tokyo (una delle tappe del circuito della World Majors Marathon che comprende anche Boston, Londra, Berlino, Chicago e New York) ma solo grazie alla perseveranza e alla determinazione è riuscito a realizzare il suo sogno.

Adesso la sua storia arriva in libreria con “Correre cambia la vita – Giro del mondo in dieci tappe per chi corre e cammina, dal Jesus Trail alla Valle della Morte” (Edizioni Lswr). Tra i massimi esperti italiani di Green Economy, Barbone racconta come abbia saputo coniugare il suo essere imprenditore con la passione per la corsa negli ambienti estremi, riuscendo persino ad attraversare e a vivere appieno sentieri spesso sconosciuti o poco noti.

Le corse nel deserto, i percorsi in solitaria al limite dell’estremo, i cedimenti del corpo, la voglia di rialzarsi per giungere al traguardo, le giornate trascorse nello stesso sentiero percorso duemila anni prima da Gesù.

“Correre cambia la vita” racconta tutto questo portando il lettore da Santiago de Campostela alla Valle della Morte, dalla Route 66 fino a Los Angeles, alle volte correndo e altre camminando. Il lungo percorso è accompagnato dalle confessioni più intime dell’ultramaratoneta che, nella narrazione delle sue gare epiche e dei suoi viaggi più avventurosi, intreccia la sua esperienza con le storie di uomini e donne che hanno corso e camminato con lui.

L’autore riesce anche a far incontrare il racconto delle sue gare e delle sue camminate con il vissuto di alcune donne che, con la corsa, hanno cambiato la storia e contribuito all’emancipazione femminile. Infatti se oggi le donne possono partecipare alle maratone è solamente grazie alla forza di quelle atlete che hanno osato sfidare le regole, facendo crollare numerosi divieti

“Dalla malattia ho imparato che l’uomo può rinascere molte volte nel corso della sua esistenza – scrive Barbone – e che la vittoria non sta tanto nel risultato quanto nella tenacia che mettiamo nel perseguirlo”.