“Felici per sempre” di Mario Furlan

 

 

 

Mario-Furlan
Mario-Furlan

La felicità è un percorso, non una destinazione» diceva Madre Teresa di Calcutta. E questo libro ci accompagna passo per passo attraverso il percorso di ricerca della nostra personale felicità.
Maria Rita Parsi

Quanto ci sbagliamo sulla felicità! Spesso la confondiamo con quello che ci accade o l’avere ciò che desideriamo. Se sono ricco e famoso, se godo di buona salute, se tutti mi amano, allora sono felice. Se invece sono malato, il partner mi vuole lasciare, ho problemi di lavoro, sono infelice. Ma non è così, ci dice Mario Furlan. Perché la felicità è una faccenda interiore e non dipende da ciò che la vita ci presenta, ma da come noi ci presentiamo alla vita.

Ci sono senzatetto che bevono e si drogano, e altri che sono sereni. Ci sono milionari che bevono e si drogano, e altri che sono appagati: plastica dimostrazione che non è ciò che abbiamo a renderci felici, ma ciò che siamo. Come vediamo noi stessi, il mondo, la vita.
Perciò se vogliamo davvero essere felici dobbiamo cambiare rotta. La strada verso la felicità è facile, ma bisogna saper prendere la direzione giusta. E Furlan ci aiuta a farlo.

Felici per sempre è un manuale, ricco di esempi pratici tratti dalla vita reale, che ci indica come superare gli ostacoli, grandi e piccoli, di tutti i giorni. Un libro sincero, introspettivo, che trasmette energia positiva per aprirci gli occhi su cosa è la vera gioia. Partendo dal concetto che il mondo esterno riflette il nostro mondo interno, l’autore ci spiega che per cambiare, e migliorare, dobbiamo partire da noi stessi.

Innanzitutto imparando ad accettarci e amarci per come siamo. Perché, come sosteneva già Aristotele, la perfezione non esiste. C’è sempre qualcosa che può essere migliorato; dunque non bisogna puntare a essere perfetti, ma a essere straordinari, nel senso etimologico del termine, fuori dall’ordinario, e a valorizzare la propria unicità. Con gli inevitabili limiti e difetti. Mettercela tutta è la chiave per sentirsi appagati e felici. È questo l’inizio del percorso verso la vera felicità. E anche se a volte ci smarriamo, l’importante è ritrovarci.

L’AUTORE
Mario Furlan è docente universitario di Motivazione e leadership e autore di una decina di libri, tra cui Risveglia il campione in te! e Tu puoi!, entrambi editi da Franco Angeli. È noto anche come fondatore dell’associazione di volontariato dei City Angels e come ideatore del Wilding, l’autodifesa istintiva e mentale. Nel 2018 è stato eletto “miglior life coach d’Italia” dall’Associazione Italiana Coach. Lavora come formatore con le principali aziende italiane. Il suo sito è www. mariofurlan.com

Tre nuovi volumi da libreria e fumetteria

Mister No
Mister No

San Francisco, anni Sessanta.
Una città crocevia di stimoli inattesi ed elettrizzanti novità. Un luogo dove una ventata d’aria fresca ha tutto il sapore della primavera. È proprio qui che inaugura la nuova stagione di Sergio Bonelli Editore grazie a CALIFORNIA, il secondo volume dedicato a MISTER NO REVOLUTION. Con un’ambientazione e atmosfere ben diverse del libro precedente, immersi nel Golden State di fine anni ’60, la penna di Michele Masiero e i disegni di Alessio Avallone ci narrano il secondo episodio della nuova saga dedicata all’antieroe creato dalla fantasia di Guido Nolitta, per interrogarsi su cosa sarebbe successo se Mister No fosse nato 25 anni dopo rispetto alla sua biografia ufficiale. Avrebbe combattuto in Vietnam, guadagnandosi il soprannome con cui tutti lo conosciamo. Ma dopo la guerra, sarebbe proprio qui: nella San Francisco del 1968, crocevia di utopie e rivendicazioni, con il mondo intero che sembra urlare la sua voglia di libertà. Forse in quegli anni Mister No non avrebbe fatto la rivoluzione, ma ne avrebbe vissuto ogni istante sulla propria pelle. Il volume è arricchito dalla copertina di Emiliano Mammucari, dall’introduzione dello stesso Masiero e da una postfazione di Gianmaria Contro che regala al lettore un sapiente schizzo sulla forza dei Sixties, tra Black Panters e lotta per l’uguaglianza, scoperta della psichedelia e universo underground, cultura hippie e rivoluzione sessuale.

Sempre dal 4 aprile in libreria e fumetteria arriva anche DAMPYR. NUOVO GOTICO ITALIANO, il volume che porta nuovamente in Italia Harlan Draka, l’eroe mezzo uomo e mezzo vampiro creato da Mauro Boselli e Maurizio Colombo, qui protagonista di tre racconti ambientati nel Bel Paese esplorato attraverso un susseguirsi di avventure suggestive avvolte in un’atmosfera gotica. Come sempre affiancato dall’ex-soldato Kurjak e dall’affascinante non-morta Tesla, il Dampyr si muoverà attraverso il lato oscuro e sarà prima a Napoli, sulle tracce di Varney, un vampiro la cui storia si perde tra le pieghe del passato, poi a Milano, per far luce su un terribile segreto collegato a un mazzo di tarocchi, e infine ancora a Napoli, dove una giovane monaca ritorna dopo secoli dall’oblio per ritrovare il suo amante, un Principe dell’Inferno. Il libro vede alla sceneggiatura Mauro Boselli, che firma anche la prefazione, e Claudio Falco. I disegni sono firmati da Majo, Nicola Genzianella e Stefano Andreucci, anche autore della copertina.

Il 18 aprile, invece, per tutti lettori di Tex sarà il momento di LE COPERTINE DI TEX GIGANTE 2000-2018, terzo e ultimo appuntamento con la raccolta di copertine della serie regolare dedicata al famoso Ranger. Il percorso visivo riprende le fila da inizio millennio, per ricongiungersi al presente e descrivere così l’evoluzione del tratto del copertinista Claudio Villa. Il volume analizza la leggenda di Tex attraverso l’essenza iconografica delle cover. Curato come i precedenti da Gianni Bono, il libro è corredato da contenuti aggiuntivi sull’arte di Villa, che racconta: “Fare le copertine dopo il n. 400 è come camminare su un filo teso sopra due mondi: da una parte la tradizione e dall’altra la voglia di modernizzare il linguaggio. Lascio immaginare cosa succede se ci si sbilancia in un senso o nell’altro…”. Con prefazione di Graziano Frediani, LE COPERTINE DI TEX GIGANTE 2000-2018 rappresenta un altro prezioso tassello della storia figurativa di un mito editoriale, ma anche un percorso ricco di aneddoti e curiosità e, insieme, un tuffo nostalgico nelle letture giovanili di tutti noi.

Presentazione del libro “Luca Ronconi. Prove di autobiografia” – lunedì 25 febbraio, ore 18.30

Luca-Ronconi
Luca-Ronconi

 

Lunedì 25 febbraio, alle ore 18.30, al Piccolo Teatro Grassi, viene presentato il volume, edito da Feltrinelli, Luca Ronconi. Prove di autobiografia, a cura di Giovanni Agosti e basato sugli appunti della giornalista e critica teatrale Maria Grazia Gregori.
Saranno presenti all’incontro, con il direttore del Piccolo Teatro Sergio Escobar, Giovanni Agosti, Roberta Carlotto, Maria Grazia Gregori e Margherita Palli.

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti. Prenotazione obbligatoria su www.piccoloteatro.org.

Premio Historium ad Anna Ferriero

Anna Ferriero - Premio Historium
Anna Ferriero – Premio Historium

Anna, giovane scrittrice italiana, ha già ricevuto molti premi dalla critica nazionale.
Le sue poesie sono state scelte e riconosciute in diversi concorsi letterari e di poesie.

Recentemente ha pubblicato per Albatros, “Punto – Oltre l’Orizzonte”, una raccolta di poesia che ha conquistato il premio nazionale Historium, giunto alla sua 33a edizione , dedicato all’approfondimento di due temi speciali, -Emergenza droga tra i giovani – e -Viaggio nello scrigno dei ricordi-.

Il premio, con il patrocinio della città di Vasto e della regione Abruzzo, ha conferito ad Anna il diploma di Merito, Premio speciale Unico per Giovani Poeti-.

“Senza dubbio è  l’amore il motore propulsivo che ha spinto la giovane autrice alla composizione di queste poesie. Il suo sguardo vorace sul mondo , affamato come solo la giovinezza può, desideroso di vivere  tutto, di fare propria la bellezza e afferrare qualunque esperienza con amore, è riassunto di questa silloge dal sapore fresco eppure capace di una delicata intensità”  , si legge dalla prefazione.

I ringraziamenti dell’autrice Anna Ferriero sono dedicati con il cuore ai nonni materni e paterni. “Solo il cuore è a conoscenza del Grande Mondo, perchè soltanto in esso si cela l’antidoto della Vita”, scrive Anna.

Anna Ferriero è nata nel 1994 , ha partecipato a molti concorsi letterari e i suoi scritti sono presenti in diverse antologie di poesia. “Punto. Oltre  l’Orizzonte” è la sua seconda raccolta poetica.

In questa ragazza emerge il talento di chi scrive ancora con il cuore e con la semplicità di chi vuole raccontare il mondo delle emozioni, riuscendo a trasmetterle ai lettori.

Davide Falco

 

 

 

Un anno di Disegni

copertina libro
copertina libro

«Per me le strip di satira politica e di costume sono come i bagni di latte d’asina per Messalina: mantengono la pelle fresca e insieme alla pelle pure il cervello.»

Sono anni che Stefano Disegni racconta l’Italia che cambia. E, ovviamente, lo fa a modo suo, con l’inseparabile matita satirica e pungente, prendendo in giro vizi e virtù del nostro Paese. Un Paese in continua evoluzione, dove forse trovare punti di riferimento è diventato impossibile. Quindi, l’unica cosa che ci resta da fare è ridere dei nostri problemi e delle nostre piccole e grandi debolezze.

I temi sono tanti, persino troppi, e l’autore li passa in rassegna davvero tutti: l’immigrazione, il degrado delle città (tra rifiuti e criminalità), la disoccupazione, i vaccini, le nuove tendenze e le mode, la deriva populista della politica (tra contratti di governo e premier sconosciuti), le nuove tecnologie che ci rendono la vita più comoda, serena e felice (felice?)…

Un anno di Disegni raccoglie le strip pubblicate, settimana dopo settimana sul nuovo 7, per rivivere dodici mesi in cui è successo di tutto. Avvenimenti e comportamenti di fronte ai quali, talvolta, è facile sentirsi come quegli alieni che, pagina dopo pagina, guardano allibiti ciò che accade nel mondo bizzarro chiamato Italia.