Milano Green Week

Milano-Green-week-evidenza
Milano-Green-week

Un’onda verde è pronta a invadere la città portando in tutti i quartieri eventi, laboratori, dibattiti e lasciando nuovi luoghi da vivere e scoprire tutto l’anno. È ai nastri di partenza la prima edizione di Milano Green Week, l’evento all’interno del Palinsesto Yes Milano ideato sulla scia del successo delle tre edizioni di Green City Milano e organizzato dal Comune di Milano insieme ai cittadini e ai soggetti pubblici e privati che contribuiscono quotidianamente alla cura e gestione del verde in città.

Dal 27 al 30 settembre le piazze, i giardini, i parchi, gli orti, i cortili e le cascine si trasformeranno nel palcoscenico di una grande festa diffusa coordinata dall’Assessorato al Verde insieme a MIAMI Scarl, gestore del servizio per la manutenzione del verde pubblico.

Quattro giorni caratterizzati da tante inaugurazioni, a partire dalla nuova piazza verde in zona Scalo Romana, realizzata nell’ambito del distretto smart Symbiosis, che nella serata di apertura della Milano Green Week sarà intitolata all’imprenditore illuminato Adriano Olivetti. Apriranno poi il nuovo parco della Torre al quartiere Bicocca e il giardino di via Fratelli Zoia, reso fruibile e decoroso dopo anni.

E poi ancora piazza Angilberto II a Corvetto, riqualificata e parzialmente pedonalizzata nell’ambito del progetto “Piazze Aperte”, il nuovo percorso per mountain bike all’interno del parco Cassinis a Rogoredo e il giardino condiviso all’interno del carcere di San Vittore.

“Milano Green Week sarà l’occasione per aprire molti nuovi spazi verdi che siamo certi diventeranno punti di riferimento per la socialità e il benessere dei quartieri – dichiara l’assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran –. La qualità della vita in città è sempre più legata alla presenza di parchi, alberi, giardini; in questo Milano sta crescendo molto e continuerà a farlo nei prossimi anni. Di qui al 2030 avremo almeno 20 nuovi parchi, nuove connessioni ecologiche che consentiranno la nascita del Grande Parco Metropolitano, l’incremento delle aree agricole del parco agricolo Sud, una crescita importante delle alberature presenti nell’area metropolitana grazie a un piano di forestazione capillare. Tutto questo sarà possibile perché pubblico e privato collaborano in maniera sinergica nella cura e nella gestione del verde”.

Festival Toscano di Musica Antica

auser_ph-FABIO-MUZZI.
auser_ph-FABIO-MUZZI.

È conosciuta in tutto il mondo per la sua torre. Ma Pisa è custode di molti altri tesori architettonici e paesaggistici che la 23esima edizione del Festival Toscano di Musica Antica, curato da Fondazione Teatro di Pisa e l’ensemble in residenza Auser Musici con la direzione artistica di Carlo Ipata, abbinerà dal 30 agosto al 2 settembre 2018 a perle musicali di rara bellezza.

L’idea sottesa a tutta la manifestazione è quella di un viaggio musicale attraverso il Romanico Pisano, una sorta di itinerario culturale a 360° per regalare un’esperienza unica nel cuore di Pisa.

Ogni giornata del festival prevede una visita guidata la mattina, un concerto pomeridiano, una degustazione enogastronomica e il grande concerto serale con alcuni tra i più importanti nomi italiani della scena musicale antica.

Per il concerto inaugurale, giovedì 30 agosto presso la Chiesa di San Michele in Borgo, l’ensemble Auser Musici eseguirà in prima mondiale un’opera di Antonio Vivaldi appena scoperta a Pisa proprio da Carlo Ipata.

I giorni successivi prevedono una visita guidata del centro storico della città, una visita guidata all’interno del Parco di San Rossore, il secondo parco della Toscana per dimensioni, e una serie di degustazioni all’interno di cantine ed agriturismi del territorio.

Tra gli artisti ospiti dei concerti serali, tra gli altri, La Reverdie (ensemble specializzato in musica medievale), Odechaton (pluripremiato ensemble vocale) e l’ensemble Aurora, diretto da Aaron Carpene.

Gli scenari saranno soprattutto quelli delle chiese e basiliche che si affacciano lungo il corso del fiume Arno: la mistica geometria di San Sepolcro, la pura solitudine di San Piero a Grado, la prospettiva escheriana di San Michele degli Scalzi, la laica sacralità di Santo Stefano dei Cavalieri e ancora le tarsie e capitelli di Biduino di San Paolo all’Orto, la semplicità tutta “romanica” di Sant’Andrea.

Teglio Teatro Festival Valtellina

Giulia_Calligaro_esercizi_felicità
Giulia_Calligaro_esercizi_felicità

Torna Teglio Teatro Festival Valtellina, giunto alla sua decima edizione: da giovedì 26 luglio a sabato 11 agosto la poliedrica rassegna animerà il territorio con due settimane di appuntamenti teatrali e musicali nelle valli e nei rifugi, sentieri d’arte e di storia e percorsi di gusto, coinvolgendo numerosi comuni della Valtellina, da Teglio a Tirano.

Tantissimi gli eventi per quest’edizione, dal titolo Piccole Grandi Donne: spettacoli teatrali, presentazioni di libri, concerti al tramonto, visite guidate ai borghi più suggestivi e storici della Valtellina, degustazioni di prodotti tipici e merende al tramonto per nutrire il corpo e l’anima con la bellezza e la poesia.

La kermesse, ideata e organizzata dall’associazione Incontri di civiltà, guidata da Maria Agnese Bresesti, si apre con una speciale anteprima giovedì 26 luglio alle ore 17.30 nei giardini del Palazzo Piatti Reghenzani affidata alla giornalista e scrittice Giulia Calligaro e al suo fortunatissimo Esercizi di Felicità, pratiche quotidiane per il corpo e per il cuore scritte con Javadev Jarschky per scoprire insieme quella naturale vocazione alla vita e alla felicità che ha ogni anima.

Il festival si apre venerdì 27 luglio a Teglio (ore 21, Palazzo Piatti Reghenzani) con una serata swing, omaggio alla memoria di Tito Di Blasi con Gigliola Amonini, Mauro Mirandola e la voce di Nadia Braito, il basso di Marco Xeres e la fisarmonica di Flaviano Braga.

Tra gli eventi più attesi si segnala la mostra fotografica “Wondy sono io” organizzata dal giornalista di Radio 24 Alessandro Milan per la diffusione della cultura della resilienza (sabato 28 luglio a Teglio), un omaggio a Leonard Cohen, il poeta che cantava le donna con Marco Belcastro e Christian Poggioni (2 agosto al Palazzo Homodei di Sernio), il Marcovaldo di Giacomo Occhi e Bruna Di Virgilio (2 agosto a Tirano), il concerto Donne in Opera con Diego Bragonzi Bignami e il pianofo Maria Silvetrini (29 luglio nella chiesa di Sant’Eufemia), il concerto al tramonto con le arpe di Vincenzo Zitello (3 agosto al borgo di Caprinale) il debutto di Un fuorilegge di nome Dio con Maurizio Donadoni (6 agosto a Teglio).

Anche quest’anno non mancheranno le visite con storici dell’arte tra fontane e baldresche alla scoperta dei colori e dei sapori del tempo passati, dagli intagliatori del legno agli artigiani del cuoio, dai lavoratori di formaggio a quelli dei pizzoccheri.

Da non perdere è la festa nel suggestivo borgo medievale di Nigola con i sapori di una volta, l’arte del ricamo, la visita all’antico forno e ai terrazzamenti di vigne (il 28 luglio con un concerto di sampogn, cornamuse, piatti, sonagliere e pietre con Pierangelo Pandiscia e Mariolina Ratti) la visita al Parco incisioni rupestri di Grosio (29 luglio dalle 17 con la presentazione del libro di Gianluca Bonazzi), il gruppo Gamelan con musica e floclore dall’Asia (nel centro storico di Tirano, 30 luglio), il laboratorio teatrale a cura di Astra Lanz (1 agosto, Teglio), lo spettacolo Xenos di Gigliola Amonini (Sondrio, 4 agosto), il concerto di lirica con Chiara Ciulia e Carlo Malinverno (Mazzo in valtellina, 5 agosto).

Il Festival, organizzato e diretto dall’associazione Incontri di civiltà, guidata da Maria Agnese Bresesti, continua con letture nei cortili e mostre d’arte nei palazzi più belli della Valtellina e ancora passeggiate e merende con i prodotti tipici della tradizione valtellinese.

Firenze ricorda Nelson Mandela

mandela 100 anni
mandela 100 anni

Mercoledì 18 luglio Firenze celebrerà il centenario della nascita di Nelson Mandela con una serie di iniziative che coinvolgerà il Nelson Mandela Forum e, in serata, l’Arengario di Palazzo Vecchio, alla presenza del sindaco di Firenze, Dario Nardella.

Dalle ore 10 alle 20 presso il Mandela Memorial posto all’ingresso del Mandela Forum si svolgeranno letture, performance e installazioni d’arte dedicati al Premio Nobel per la Pace.

Una staffetta dei diritti umani a cui parteciperanno, tra gli altri, la missionaria laica Giuliana Masini, che in Sudafrica fondò una scuola e una comunità, lo storico Marcello Flores, i sindaci di Livorno Filippo Nogarin – che nei giorni scorsi ha dedicato a Mandela una seduta pubblica – e di Campi Bisenzio Emiliano Fossi, Tea Albini, che nel 2005, come assessore al Bilancio consegnò a Nelson Mandela copia della cittadinanza onoraria conferitagli dal Comune di Firenze.

Nell’occasione, i cinema all’aperto Arene di Marte – all’interno del Mandela Forum – proporranno i film “Atto di difesa – Nelson Mandela ed il processo di Rivonia” (ore 21,45) e “Il giovane Karl Marx” (ore 21,30).

La giornata si concluderà alle 22 in piazza della Signoria. Dall’Arengario di Palazzo Vecchio il sindaco di Firenze Dario Nardella ricorderà l’impegno e gli insegnamenti del leader della lotta anti-apartheid. Alle parole si alterneranno brevi video. A condurre la serata sarà il Carlo Nicoletti, che attraverso un “microfono aperto” raccoglierà messaggi e testimonianze del pubblico.

Intanto, su invito della Fondazione Nelson Mandela, continua la trasferta a Johannesburg della delegazione italiana che vede coinvolti rappresentanti del Mandela Forum e delle Istituzioni.

Dopo aver partecipato alla Nelson Mandela Annual Lecture – che martedì 17 luglio, al Wanderers Stadium di Johannesburg, ha visto relatore l’ex Presidente degli Stati Uniti Barack Obama – mercoledì 18 la delegazione sarà presente all’inaugurazione dei lavori di ristrutturazione della casa di Nelson Mandela a Houghton, destinata a diventare una struttura polifunzionale dove promuovere l’eredità morale lasciataci da Madiba.

Le emittenti Controradio, Ladyradio e Radio Toscana seguono le attività della delegazione attraverso numerosi collegamenti. Resoconti da Johannesburg sono disponibili anche sui social network delle radio e del Nelson Mandela Forum.

Il Nelson Mandela Forum supporta la campagna Nelson Mandela 100 promossa dalla Nelson Mandela Foundation. L’intento, sintetizzato nel claim “Be the Legacy”, è quello di raccogliere e tramandare l’eredità morale di Madiba, simbolo universale di democrazia, pace e diritti umani.

#millemigliamusica, al Castello Sforzesco di Milano

logo MLM web comune MI def
logo MLM web comune MI def

Si aprirà con un omaggio a Lucio Dalla, sulle note di “Nuvolari”, uno dei capolavori del grande artista bolognese e perfetta colonna sonora della proiezione di un breve video dedicato alle auto storiche, lo spettacolo #millemigliamusica, in programma martedì 14 agosto nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco di Milano (inizio ore 21; ingresso 15 euro, ridotto 5 euro per under 10 e over 65).

L’evento, che rientra nel cartellone dell’Estate Sforzesca, sarà una serata di musica e condivisione, un viaggio che – tra suoni e parole, teatro e canzoni – percorrerà le mille miglia delle diversità italiane.

Sul palco si alterneranno l’attrice Cinzia Leone, che con la sua graffiante ironia proporrà due irresistibili monologhi, e diversi musicisti: Marco Ferradini, con i suoi più grandi successi (da “Teorema” a “Lupo solitario”, da “Misteri della vita” a “Weekend in montagna”); Giada Agasucci, che presenterà il suo nuovo singolo “La mia Itaca” (ha duettato con nomi eccellenti della musica italiana e internazionale, tra cui Kylie Minogue, Antonello Venditti, Marco Mengoni, Fedez e Modà ed è stata semifinalista ad “Amici” nel 2014); Jordan Brown, che presenterà alcuni brani originali che fanno parte del suo nuovo progetto (è produttore, compositore e cantante lanciato in tutto il mondo dal singolo “Am I Wrong”, remix in cui mescola house e blues, pubblicato da Sony-Ministry of Sound); Charlotte Ferradini, cantautrice e pianista raffinata e sensibile, vincitrice del prestigioso Premio Bianca D’Aponte (con il brano “Martarossa”), preziosa collaboratrice del padre Marco e molto attiva e presente in diverse iniziative anche discografiche di impegno sociale, fino a UJIG, giovane quartetto di notevole spessore internazionale di jazz sperimentale con sprazzi di rock e fusion, e LUCKY L, autore e compositore nato come beatmaker nel mondo dell’Hip Hop negli anni ’80.

Prima dello spettacolo, un London Bus di colore rosso squillante, magnifico modello della Swingin’ London, attraverserà la città con, a bordo, gli artisti che si esibiranno in serata al Castello Sforzesco e una band. Lungo il percorso, alcune fermate prestabilite permetteranno al pubblico di interagire e assistere alle performance estemporanee dei musicisti.

Dopo la tappa inaugurale di Milano, è intenzione degli organizzatori “portare in tour” il progetto #millemigliamusica a partire dal prossimo autunno in altre sei città: Bologna, Firenze, L’Aquila, Bari, Salerno e Palermo, coinvolgendo artisti di primo piano della scena nazionale legati profondamente ai propri luoghi di origine, ricchi di storia, arte e contaminazioni culturali.

Palcoscenici ideali per condividere le performance di grandi musicisti, giovani talenti e comici brillanti.

Milano, Castello Sforzesco, Cortile delle Armi, martedì 14 agosto, ore 21
#millemigliamusica – Con Cinzia Leone, Marco Ferradini, Giada Agasucci, Jordan Brown, Charlotte Ferradini, Ujig & Lucky L.

Ingresso: 15 euro intero; 5 euro ridotto (under 12 e over 65).
Prevendita il giorno dell’evento: dalle ore 17:30 alle 19:30.
Riapertura porte del Castello Sforzesco e vendita biglietti alla cassa dalle ore 20.