Alitalia-trasporto farmaci

Aerei Alitalia
Aerei Alitalia

Alitalia ha ottenuto per la prima volta la certificazione IATA CEIV Pharma (Center of Excellence for Independent Validators in Pharmaceutical Logistics), il principale attestato internazionale che testimonia la conformità della Compagnia italiana ai più elevati standard per il trasporto di prodotti farmaceutici.

La certificazione è stata rilasciata anche al ground handling della compagnia a Roma Fiumicino che effettua il servizio di carico e scarico di medicinali nell’ambito delle attività di assistenza a terra per i voli Alitalia e di altri vettori sullo scalo romano.

La certificazione di durata triennale, introdotta dalla IATA con l’obiettivo di uniformare il trasporto globale di medicinali, è un’ulteriore conferma dell’impegno e dell’attenzione con cui Alitalia opera per garantire il massimo livello di sicurezza e di efficienza nel trasporto di prodotti farmaceutici, assicurandone l’integrità e prevenendo eventuali problematiche logistiche durante la catena del trasporto.

“L’Italia è il primo produttore di farmaci in Europa e, pertanto, la certificazione CEIV Pharma ottenuta dalla IATA ci permetterà di competere al meglio in un settore altamente specializzato come quello del trasporto di medicinali nelle stive degli aerei. Per Alitalia, inoltre, questo risultato valorizza ulteriormente la decisione di tornare a gestire direttamente le attività commerciali relative al trasporto delle merci. Una scelta che ci ha permesso di rilanciare il brand Alitalia Cargo, migliorando la redditività di un business così importante nel trasporto aereo”, ha dichiarato Fabio Maria Lazzerini, Chief Business Officer di Alitalia.

“Questo significativo riconoscimento da parte della IATA ci spingerà a fare ulteriori investimenti in formazione del personale e nel miglioramento dei processi al fine di assicurare un servizio di trasporto dei prodotti farmaceutici sempre più efficiente e sicuro”, ha dichiarato il manager.

“HIV, Presente e futuro del paziente cronico”

Adriano Lazzarin
Adriano Lazzarin

Finalmente si torna a parlare e a fare informazione sull’HIV.
Da troppo tempo le campagne di informazione non hanno più coinvolto la popolazione, specie giovani e giovanissimi, sui rischi di un’infezione che si mostra comunque sempre minacciosa e pronta a approfittarsi dell’ignoranza e del pregiudizio.

Anche nel nostro Paese, i cosiddetti “Millennials” mostrano evidenti lacune ed è compito delle istituzioni, della scuola e delle famiglie contribuire a riempire questo vuoto creatosi in venti anni di rarefazione e scarsa conoscenza.

Uno studio europeo e americano, con l’Italia che ambisce a giocare un ruolo da protagonista contro l’HIV: lo studio clinico Mosaico realizzato da Janssen, la società farmaceutica del gruppo Johnson&Johnson e nato da una partnership pubblico-privato a livello globale, si propone di valutare l’efficacia di un regime vaccinale preventivo anti HIV per il quale è già stata richiesta alle autorità competenti (Ministero Salute, AIFA e Comitati Etici) l’autorizzazione all’esecuzione dello studio clinico.

Il vaccino sperimentale ha raccolto i risultati degli studi di fase 1/2a in termini di sicurezza ed immunogenicità e si appresta ad esser sperimentato all’interno di una popolazione più ampia.

Il regime vaccinale in questione, che possiamo definire “a mosaico”, è stato sviluppato per essere potenzialmente un vaccino con approccio globale per la prevenzione dell’infezione da un’ampia varietà di ceppi virali, responsabili della malattia.

“La prova della sua efficacia – spiega il Prof. Adriano Lazzarin, Ospedale San Raffaele, Milano – la potremo avere solo a studio concluso. La complessità e variabilità dei processi di risposta immune innescati da HIV (linfociti B, linfociti T , cellule accessorie) nel singolo individuo lasciano purtroppo margini di imprevedibilità, e questo trial sarà una buona opportunità per conoscerli meglio”.

Negli ultimi 7 anni in Italia il numero di nuove diagnosi è stato piuttosto stabile, e i nuovi casi sono state provocati soprattutto da infezioni a trasmissione sessuale, sia di tipo sia eterosessuale sia omosessuale. Più del 50% delle nuove diagnosi avviene in condizioni avanzate di malattia, cioè quando il livello di linfociti CD4 è al di sotto delle 350 cellule, o addirittura alla comparsa di sintomi o manifestazioni cliniche legate alla malattia conclamata.

“Ballantini e Petrolini”

Ballantini & Petrolini
Ballantini & Petrolini

Al Teatro Sociale di  Busto Arsizio
Via Dante Alighieri, 20

Sabato 30 novembre 2019 ore 21.00:

BALLANTINI E PETROLINI
Tratto DALLE OPERE DI ETTORE PETROLINI

Scritto ed interpretato da
DARIO BALLANTINI

Dopo il debutto al Teatro OFFOFF di Roma, dove ha riscosso grande successo di pubblico e critica a febbraio 2019, arriva finalmente a Busto Arsizio lo spettacolo “Ballantini e Petrolini”. Il trasformista di Striscia la notizia porta a teatro un cavallo di battaglia del suo repertorio giovanile: il grande Ettore Petrolini, per il quale a maggio ha ricevuto anche il prestigioso Premio Ettore Petrolini dall’Associazione culturale omonima.

Con la consueta maniacale ostinazione per il totale camuffamento, l’artista livornese riesce a far rivivere, in una versione più aderente possibile all’originale,sette personaggi creati dal grande comico romano nato a fine ‘800:Gigi Il Bullo, Salamini, la Sonnambula, Amleto, Nerone, Fortunello e Gastone, che si ripresentano in scena nel nuovo millennio.

L’artista livornese, celebre al grande pubblico grazie alla sua grande capacità interpretativa e di imitazione, approfondisce alcuni contenuti ed osservazioni per spiegare e dare importanza al recupero di una memoria collettiva e per preservare il futuro dei comicidalla mancanza di agganci culturali col passato.

Ettore Petrolini può essere infatti considerato il precursore di tutta la comicità italiana, e moderna compresa, visto l’ampio ventaglio di creazione dei personaggi che, corredati da rudimentali trucchi speciali, sono stati anche di ispirazione per molti grandi interpreti della scena italiana. Il lavoro di ricerca di trucchi e costumi originali, restituisce l’atmosfera pionieristica di questo genio assoluto.

Il commento musicale e la riproposizione dei successi “Petroliniani” sono affidati al virtuoso fisarmonicista e compositore Marcello Fiorini, che ne ha curato anche gli arrangiamenti.La regia, dopo il successo dello spettacolo “Da Balla A Dalla – Storia di un imitazione vissuta” tutt’ora in scena nei teatri italiani, è affidata a Massimo Licinio.

MACHA Cafè rende omaggio a Barbie

MachaViaSavona
MachaViaSavona

A conclusione delle celebrazioni per il 60° anniversario di Barbie anche MACHA Cafè rende omaggio alla doll più glamour di tutti i tempi attraverso un’inedita partnership che li vedrà protagonisti con una golosissima Limited Edition.

Il brand Barbie,  è al suo meglio quando riflette accuratamente la moda e la cultura del momento e lo fa ad esempio anche attraverso il suo canale IG @Barbiestyle che, con il suoi oltre 2 milioni di follower, rende Barbie un riflesso più rilevante e updated dell’evoluzione della moda e della cultura.

Da questo incontro nasce una LIMITED EDITION sviluppata da MACHA in esclusiva per Barbie.
2 prodotti che saranno disponibili nel MACHA Cafè in Via Savona 25 a Milano e sulle piattaforme di delivery Deliveroo e Glovo a partire dal 15 Novembre.

Barbie JUICING, una golosa e sana centrifuga all pink a base di barbabietola, finocchio e mela verde.
Barbie CHEESECAKE, un morbido dolce al cucchiaio multistrato con l’iconico tè matcha e fragola.

MACHA e Barbie insieme per uno stile di vita sano e bilanciato ma fresco, gustoso e divertente, con un tocco di glamour e, perché no, #instagrammabile

“Sogni” il singolo di Johnny Ponta

jponta
jponta

Da venerdì 15 novembre è in radio e sulle piattaforme streaming “Sogni” il singolo di Johnny Ponta, nuovo estratto dall’album “PROVACI”.

“Sogni è un brano semplice e profondo, scritto dopo avere avuto alcune esperienze di vita complicate come possono essere la perdita di un amico o il cambio città” – commenta Johnny – “Al centro comunque c’è la bellezza e l’imprevedibilità della vita che a qualsiasi età vale sempre la pena vivere”.

Il cantautore a fine novembre sarà in concerto in Sicilia e poi in un tour in Alto Adige. La tournèe di Johnny toccherà anche il Trentino, con alcune date teatrali, dove si esibirà in uno show intitolato “Medicina e Musica”. Infine, per l’estate 2020 ci sarà un concerto in America, nell’Indiana in ricordo del nonno che ci ha vissuto per 40 anni.