“Sindrome di Tôret Tour”: Willie Peyo

Willie Peyote
Willie Peyote

Dopo l’esibizione sul palco del Concerto del Primo Maggio a Roma e il successo del lungo tour indoor, che ha collezionato ben 26 sold out in 45 concerti con un’accoglienza da parte del pubblico sempre crescente, Willie Peyote annuncia le prime date estive del suo “Sindrome di Tôret Tour”.

Tra gli appuntamenti previste anche importanti partecipazioni a rassegne nazionali ed internazionali tra cui Musicultura 2018 e Sziget Festival.

“SINDROME DI TÔRET TOUR”
25/05 Milano – MiAmi Festival
07/06 Bologna – Biografilm Park
08/06 Padova – Sherwood Festival
09/06 Livorno – Deep Festival – Fortezza Vecchia
10/06 Nocera Inferiore (SA) – Campania Eco Festival – NUOVA DATA
15/06 Macerata – Musicultura 2018 – NUOVA DATA
16/06 Cosenza – Be Alternative Festival
17/06 Bisceglie (BT) – Baia delle Sirene
21/06 Cannaiola (PG) – AntiFestival
30/06 Cremona – Porte Aperte Festival meets Tanta Robba Festival
05/07 Roma – Villa Ada – NUOVA DATA
13/07 Collegno (TO) – Flowers Festival
14/07 Arezzo – Mengo Music Fest
15/07 Palazzolo sull’Oglio (BS) – Resta in Festa
20/07 Vicenza – JamRock Festival
21/07 Fucecchio (FI) – Reality Bites Festival – NUOVA DATA
25/07 Montecosaro (MC) – Mind Festival
26/07 Torrita di Siena (SI) – Festa de L’Unità
27/07 Verucchio (RN) – Verucchio Music Festival
28/07 Alassio (SV) – Riviera Music Fest
31/07 Filago (BG) – Filagosto Fest
04/08 Lamezia Terme (CZ) – Color Fest
08/08 Budapest – Sziget Festival
13/08 Nemoli (PZ) – WoodSound Festival
22/08 Canicattì (AG) – Moca Festival
07/09 Fiorenzuola d’Arda (PC) – Why not Festival

Nei suoi concerti la componente musicale viene valorizzata dalla Sabauda orchestra precaria formata da Dario Panza alla batteria, Luca Romeo al basso, Danny Bronzini alla chitarra e Frank Sativa (produttore dell’intero disco insieme a Kavah) alle tastiere e samples.

L’ Aprica in estate: una montagna di attività

Aprica-
Aprica-

Dallo sport a passeggiate rilassanti, tutto quello che la Media Valtellina offre durante la stagione estiva

Immersa nella splendida natura delle Alpi e nel cuore della Valtellina, Aprica è una montagna ricca di luoghi da scoprire e da esplorare. Non solo d’inverno, ma anche d’estate, il territorio di Tirano e i suoi dintorno, offre numerose attività dedicate a chi ama la natura e gli sport all’aria aperta.

Ideale non solo sportivi dunque, ma anche per chi cerca semplicemente un luogo dove trascorrere dei momenti per rilassarsi, circondati dalla pace che la natura offre e lontani dal caos della città.

Dalle riserve naturali alle aree protette, fino ai percorsi cicloturistici e di trekking, l’Aprica è un luogo ideale da vivere e da scoprire durante la stagione estiva e primaverile.

Questo territorio è ricco di parchi e riserve naturali, come la Riserva naturale di Pian di Gembro, situata poco a monte di Aprica nel comune di Villa di Tirano. Nel periodo primaverile ed estivo, la riserva offre la possibilità di realizzare rilassanti passeggiate immersi nella natura e ammirare le specie rare di fauna e flora che popolano questa zona.

Inoltre, all’interno della riserva è presente un’aula didattica per accogliere e coinvolgere i visitatori nella scoperta del territorio.
Anche l’Osservatorio Eco-Faunistico Alpino offre ai visitatori un’esperienza unica a contatto con la natura e all’insegna della conoscenza. Infatti, in una vasta area di 25 ettari di boschi, si snoda l’itinerario didattico-naturalistico, attrezzato e facile da percorrere, dove è possibile osservare da vicino e conoscere le numerose specie animali e vegetali all’interno del Parco, come i camosci, gli stambecchi e l’orso bruno.
Un’attività ideale per bambini e famiglie alla scoperta del mondo degli animali!

Un mix di profumi, colori e suoni della natura caratterizzano il Parco delle Orobie Valtellinesi, con i suoi suggestivi angoli immersi nel verde incontaminato. Il Parco si estende su gran parte del versante sud della Valtellina che coincide con le Prealpi Orobie, le cui cime variano tra i 2000 e i 3000 metri di altitudine.

La Riserva Naturale Valli di S.Antonio, tutelata per il suo prezioso patrimonio naturalistico, paesaggistico e storico-culturale, a cavallo tra la Valtellina e la Valle Camonica, è meta ideale per semplici passeggiate ma anche per escursioni più impegnative.

Numerose sono le attività anche per gli amanti dello sport, in particolare per gli amanti della bicicletta, infatti la Media Valtellina è sicuramente uno scenario perfetto per le due ruote. Percorsi di ampia e media lunghezza, tra valli più o meno soleggiate sono l’ideale sia per una pedalata tranquilla sia per l’allenamento di chi di questo sport ne ha fatto una passione.

L’Aprica infatti è il luogo ideale per tutti i tipi di ciclisti. Dalla mountain bike al ciclismo da strada, da percorsi per chi cerca emozionanti avventure a sentieri per godersi una gita tranquilla, questa magnifica montagna offre una serie di itinerari che consentono di pedalare sui tratti più celebri del Giro d’Italia, come il Passo del Mortirolo, nel cuore delle Alpi e vero e proprio “must” degli appassionati di ciclismo, ma anche il Gavia e il Tonale.

L’Aprica è ricca anche di tracciati per centinaia di Km di sentieri chiaramente descritti e segnati che conducono gli appassionati di trekking all’interno di aree protette e percorsi dai quali si possono ammirare meravigliosi panorami e suggestivi paesaggi. Le escursioni richiedono un facile-medio impegno e sono quindi l’ideale anche per le famiglie con i bambini.

Si può scegliere tra quattro Percorsi Tematici: il Sentiero “Monte della Croce”, un tracciato storico-militare risalente alla Prima Guerra Mondiale, facilmente percorribile e ben documentato, il Sentiero “Beato P.G. Frassati”, dal quale si può giungere presso un magnifico punto panoramico sulla Valtellina e presso una cappella dedicata a S.Carlo, il Sentiero “Il legno è vita”, dove si trovano bacheche che illustrano l’importanza del legno e dal quale si possono ammirare bellissimi paesaggi sulle Alpi Retiche, infine il Sentiero “Premio Nobel C.Golgi”, un percorso immerso nel bosco che giunge presso la Chiesetta di San Martino Franco.

Ma non finisce qui, l’Aprica è un territorio ricco di attività sportive da praticare in primavera e in estate, dal nuoto al tennis, dal tiro con l’arco fino alla pesca sportiva, grazie ai numerosi torrenti, ai laghi alpini e ai numerosi laghetti artificiali. Ma non solo, quest’area offre lo scenario perfetto per sport come il climbing e il parapendio.

Scoprire l’Aprica significa anche gustare i più rinomati sapori del territorio valtellinese, terra di eccellenze agroalimentari, come la bresaola, e tradizioni culinarie tramandate nel tempo, come i gustosi pizzoccheri o i deliziosi sciatt, delle frittelline croccanti di forma tondeggiante con cuore di formaggio fuso, per non parlare della Polenta Taragna e del Taròz, un purè di patate, fagioli e fagiolini conditi con burro e formaggio tipico valtellinese. Il tutto abbinato agli ottimi vini valtellinesi, ideali da abbinare ai formaggi locali come il Casera o il Bitto.

“L’Autoritratto” : Teatro Sperimentale , Ancona

autoritratto-omero
autoritratto-omero

Giovedì 24 maggio alle ore 21, presso il Teatro Sperimentale “L. Arena”, il Museo Tattile Statale Omero presenta lo spettacolo L’Autoritratto, atto unico di Roberto Morpurgo.

Una produzione El Djablo Teatro con Valter Schiavone e Franco Magnone; ideazione scenica e regia dell’Autore.
Si tratta di un dialogo serrato, ricco di intensi momenti dialettici, tra un cieco e un pittore in un ambiente semibuio e opprimente. Il conflitto è incentrato sulla descrizione/interpretazione di un dipinto che lo spettatore non vedrà mai.

Fra le righe delle battute esplicite, i due protagonisti parlano di arte, del rapporto tra la parola e la cosa e tra la finzione e la realtà. Al termine, un colpo di scena che ribalta gli equilibri dialettici, sorprende e soprattutto fa pensare. Centrale è il tema della cecità che assume la valenza metaforica di una visione più profonda, che va al di là di ciò che è normalmente visibile.

L’Autoritratto è stato trasmesso due volte dalla RSI Radiotelevisione della Svizzera Italiana, e dal 2008 è stato rappresentato, sempre con la regia dell’autore e con cast di volta in volta differenti, in diversi teatri italiani. È pubblicato in volume monografico dal 2013 e ora in Tre atti unici sempre per i tipi di Falsopiano (AL).

Lo spettacolo proposto nei festeggiamenti per i 25 anni di Museo Omero è in collaborazione con Marche Teatro. Costo: 15 euro. Ridotto: 12 euro. Gratuito: disabili e loro accompagnatori, 0-15 anni. Prevendita presso la biglietteria del Teatro delle Muse.

Un’ora prima dello spettacolo biglietteria presso il Teatro Sperimentale. Per info tel. 071.52525 e-mail biglietteria@teatrodellemuse.org

Roberto Morpurgo(Milano, 1959) è laureato in filosofia e scrive poesie, aforismi, racconti, soggetti cinematografici, pièces teatrali. Svolge la professione di docente e consulente nelle aree della formazione, comunicazione e ricerca psico-sociologica.

“La signorina Julie”

francesca del fa foto di Margherita Bagnara
francesca del fa foto di Margherita Bagnara

Debutto nazionale il 29 maggio per “La signorina Julie” di Strindberg con la regia di Fabio Sonzogni, regista che in passato ha collaborato in diversi progetti con l’Out Off e che qui presenta uno dei testi più rappresentativi dell’opera del grande autore svedese.

Una guerra tra sessi ispirata all’avversità che Strindberg provava per le classi dominanti, figlio di una serva e marito di una baronessa, questa “tragedia naturalistica” mette in scena, come dice lo stesso autore, lo “spettacolo crudele, cinico e spietato che oggi la vita ci offre”, in cui il dominante e il dominato si mescolano e s’invertono continuamente: “la vita non è così matematicamente sciocca da far sì che solo i grandi mangino i piccoli, anzi succede non meno spesso che l’ape uccida il leone o almeno lo faccia impazzire.”

Teatro Out Off, via Mac Mahon, 16 Milano
info@teatrooutoff.it www.teatrooutoff.it
Bistrot del Teatro tel. 0249451253 (aperto dalle 9.00 alle 21.00)

Al Tour Estivo di Alvaro Soler, due nuove date estive

alvaro-soler-concerti-italia-2018
alvaro-soler-concerti-italia-2018

10 AGOSTO @ MELILLI (SR) –
PIAZZA SAN SEBASTIANO
DATA UNICA IN SICILIA
Prezzi biglietti:
Posto unico: 26,00 € + diritti di prevendita

11 AGOSTO @ VALMONTONE (ROMA) –
VALMONTONE OUTLET SUMMER FESTIVAL
Prezzi biglietti:
Posto unico: 15,00 € + diritti di prevendita
Biglietto ridotto: 10,00 € per i possessori della Valmontone Card che effettuano l’acquisto presso l’Info Point di Valmontone Outlet
a partire da lunedì 28 maggio.

Biglietti in prevendita esclusiva per gli iscritti My Live Nation dalle ore 11 di mercoledì 23 maggio.

Biglietti disponibili su ticketmaster.it, ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati dalle ore 11 di giovedì 24 maggio.

L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali.

A grande richiesta si aggiungono due nuove date al tour estivo di ALVARO SOLER che tornerà in Italia per quattro imperdibili appuntamenti live il 18 luglio a Marostica (VI) – Marostica Summer Festival, il 10 agosto a Melilli (SR) – Piazza San Sebastiano, l’11 Agosto a Valmontone (ROMA) – Valmontone Outlet Summer Festival e il 12 agosto a Forte dei Marmi (LU) – Villa Bertelli.

Un calendario che si preannuncia pieno di appuntamenti in giro per il mondo dopo il successo del tour internazionale del 2017 che aveva registrato innumerevoli sold out anche in Italia.

Compositore, musicista e cantante, lo spagnolo più amato in Italia ha sorpreso tutti con l’annuncio sui social del nuovo singolo La Cintura, post che è arrivato dopo settimane di foto e video di lui e dei suoi musicisti impegnati in studio di registrazione.

ALVARO SOLER SUMMER TOUR 2018

18 LUGLIO @ MAROSTICA (VI) – MAROSTICA SUMMER FESTIVAL

10 AGOSTO @ MELILLI (SR) – PIAZZA SAN SEBASTIANO

11 AGOSTO @ VALMONTONE (ROMA) – VALMONTONE OUTLET SUMMER FESTIVAL

12 AGOSTO @ FORTE DEI MARMI (LU) – VILLA BERTELLI