Pavarotti al cinema

Pavarotti
Pavarotti

di RON HOWARD  AL CINEMA SOLO IL 28, 29 E 30 OTTOBRE  – Durata: 114 minuti

Il documentario sarà nei cinema italiani distribuito da Nexo Digital  in collaborazione con i media partner RTL 102.5, Classica HD, MYmovies.it, Rockol.it, Onstage.

In occasione dell’uscita del film, saranno pubblicati per Decca il nuovo Greatest Hits di Big Luciano che raccoglie i grandi successi dell’artista, 3 CD con 67 brani per oltre 3 ore e mezzo di musica, e la colonna sonora originale del film che, oltre a raccogliere i grandi successi di Pavarotti, contiene due inediti: Miserere con Zucchero e Andrea Bocelli e l’Ave Maria di Schubert con Bono.

Il pluripremiato team di film-maker che ha realizzato The Beatles: Eight Days a Week – The Touring Years passa ad occuparsi di un altro fenomeno musicale con PAVAROTTI, un racconto approfondito che non tralascia nulla della vita, della carriera e del lascito ininterrotto di questa icona musicale. Soprannominato “il tenore del popolo”, Pavarotti rappresentava una rara combinazione di personalità, genio e celebrità e utilizzava le sue doti prodigiose per diffondere l’opera come spettacolo capace di essere apprezzato da tutti gli amanti della musica. Grazie alla forza del suo talento, Pavarotti ha dominato i più importanti palchi del mondo, conquistando il cuore del pubblico. Questo spaccato di vita di un uomo eccezionale e di un gigante della musica, diretto dal vincitore di Academy Awardâ Ron Howard, contiene rare interviste a familiari e colleghi, materiale video inedito e un avanzatissimo audio Dolby Atmos.

Polygram Entertainment e Brian Grazer presentano una produzione Imagine Entertainment e White Horse Pictures di un film diretto da Ron Howard, PAVAROTTI. Con la regia di Ron Howard, il film è prodotto da Nigel Sinclair, Brian Grazer, Ron Howard, Michael Rosenberg e Jeanne Elfant Festa. Il montaggio è di Paul Crowder A.C.E. La sceneggiatura è di Mark Monroe. I produttori esecutivi sono David Blackman, Dickon Stainer, Guy East, Nicholas Ferrall, Paul Crowder e Mark Monroe. Il co-produttore esecutivo è Cassidy Hartmann. Il produttore di supervisione è Mark McCune. Missaggio del suono ri-registrato a cura di Chris Jenkins e Sal Ojeda.

Al cinema con i maestri

pubblico Anteo Palazzo del Cinema
pubblico Anteo Palazzo del Cinema

Grande successo per il primo appuntamento del progetto
Al cinema con i maestri:
Claudio Giovannesi e Gianni Canova incontrano oltre 4500 studenti in collegamento da tutta Italia

Al cinema con i maestri è un progetto ideato e prodotto da Anteo e Lumière & Co. Rivolto agli studenti, prevede la proiezione di una selezione di alcuni tra i film italiani più significativi dell’ultima stagione alla presenza dei registi che raccontano al giovane pubblico la propria opera, nel formato di una Lezione di Cinema, guidati dal critico cinematografico e rettore dell’Università IULM di Milano Gianni Canova.

Il progetto si è aggiudicato il bando Cinema per la Scuola – Buone Pratiche, Rassegne e Festival, iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da Miur e Mibac.

Il primo appuntamento si è svolto venerdì 18 ottobre presso la Sala Excelsior di Anteo Palazzo del Cinema, che ha trasmesso l’incontro con Claudio Giovannesi e Gianni Canova – a introduzione del film La paranza dei bambini – in diretta satellitare, raggiungendo 30 sale cinematografiche ubicate in tutta Italia. Gli studenti, oltre ad assistere all’incontro, hanno potuto condividere le proprie foto e porre le proprie domande a Claudio Giovannesi tramite la pagina Instagram dell’iniziativa (@AlCinemaConIMaestri), utilizzando il proprio smartphone.  Il primo appuntamento ha registrato un grande successo: a confermare il grande coinvolgimento e interesse degli studenti sono state le oltre 500 interazioni sui social, a dimostrazione di quanto l’educazione al cinema e la promozione di intrattenimento possano consentire l’interazione con un pubblico giovane.

I successivi incontri di Al Cinema con i Maestri vedranno protagonisti Marco Bellocchio con il suo Il Traditore (venerdì 22 novembre) e Gabriele Salvatores con il suo Tutto il mio folle amore (giovedì 12 dicembre), sempre accompagnati da Gianni Canova.

I NUMERI DEL PRIMO APPUNTAMENTO:

  • 30 cinema aderenti all’iniziativa
  • oltre 4500 studenti coinvolti
  • oltre 500 interazioni sulla pagina Instagram dedicata all’iniziativa

 

 

 

“One Piece: Stampede – Il Film”, il trailer ufficiale italiano

'One Piece Stampede Il Film'
‘One Piece Stampede Il Film’

“One Piece: Stampede – Il Film” sarà nelle sale cinematografiche dal prossimo 24 ottobre. Anime Factory, etichetta di Koch Media, presenta l’attesissimo trailer ufficiale italiano.
Tratto dal manga più venduto al mondo, l’anime festeggia i suoi 20 anni e salpa per l’Italia con una nuova e maestosa avventura cinematografica. I pirati più amati dai Millenials e dalla Generazione Z tornano sul grande schermo con la supervisione artistica del genio creativo Eiichiro Oda. L’uscita del film in Giappone, dove ha incassato oltre 5 miliardi di yen al botteghino, lo ha consacrato come l’anime più atteso degli ultimi anni.
Ecco inoltre svelati i nomi dei doppiatori di Cappello di paglia e dei due “villain” mai apparsi prima d’ora nell’anime: Monkey D. Luffy avrà la voce di Renato Novara, Douglas Bullet quella di Roberto Draghetti e Buena Festa quella di Enrico Di Troia.

· Link We Transfer al trailer ufficiale italiano: https://we.tl/t-7sdyYMCSqD
Link YouTube Trailer Ufficiale Italiano: https://youtu.be/Sgs1S_YcrKk

SINOSSI
Eccoci alla più grande festa del mondo dei pirati: la Fiera Mondiale Pirata!
Luffy e la ciurma di pirati di Cappello di paglia ricevono l’invito di Buena Festa, l’Organizzatore di feste. Al loro arrivo trovano un luogo pieno di padiglioni glamour e migliaia di pirati provenienti da tutto il mondo. L’atmosfera è a dir poco elettrica…
Tutti sono accorsi con lo stesso obiettivo: mettere le mani sul tesoro lasciato da Gold Roger, il Re dei Pirati. Ma ancora nessuno di loro è a conoscenza delle reali intenzioni di Festa e delle trappole che questi ha in serbo per loro!
La corsa per conquistare l’ambito tesoro è ufficialmente iniziata!

Materiale rilasciato:

Link al Teaser Trailer ufficiale italiano
https://we.tl/t-RqQaVa3SIs

Link YouTube al Teaser Trailer Ufficiale Italiano
https://youtu.be/5XK7qSf2Y4c

Link al Teaser Trailer Ufficiale Italiano per Instagram
https://we.tl/t-Y8nnvSlCdC

Link al Poster ufficiale italiano
https://we.tl/t-zLB9ZEu4yx

A proposito di Anime Factory
Anime Factory è l’etichetta di proprietà di Koch Media che racchiude il meglio dell’offerta Anime, cinematografica e home video, della società.
Nato nel maggio 2015 con il nome di Anime al Cinema, il brand ha consolidato nel tempo la sua identità fino ad affermarsi come uno dei punti di riferimento per i fan del genere. A distanza di tre anni, complice un’offerta sempre più ampia e una presenza sul mercato di riferimento sempre più forte, Anime al Cinema cambia casa per diventare vera e propria Factory, fucina di prodotti di altissima qualità.
Anime Factory diventa, così, l’anima orientale di Koch Media, la sua identità legata all’animazione giapponese. I grandi classici del passato che tornano rimasterizzati, che per la prima volta arrivano sul grande schermo o in edizioni limitate e da collezionisti, titoli inediti che non hanno mai raggiunto il grande pubblico italiano pur rappresentando vere e proprie icone in ambito Anime e Manga. Tutto questo, unito alla grande qualità delle lavorazioni, è la mission di Anime Factory.
Sotto l’etichetta Anime Factory, Koch Media si appresta a portare sul mercato cinematografico e home video titoli del calibro di UFO Robot Goldrake, Jeeg Robot d’Acciaio, Mazinga Z e Il Grande Mazinga, Lupin III, Lamù la ragazza dello spazio, Gigi La trottola, Ken il Guerriero, C’era una volta…Pollon.

Sito Ufficial: https://www.animefactory.it/prodotti/one-piece-stampede-il-film/
Facebook: https://www.facebook.com/animefactoryit/
Instagram: https://www.instagram.com/animefactoryit/
Hashtag: #OnePieceSTAMPEDE – Il Film, dal 24 ottobre al cinema!

Back to horror: un vero rientro terrificante con gli horror targati Universal Pictures Home Entertainment Italia

Noi - Film horror (2019)
Noi – Film horror (2019)

La tradizione horror di Universal Pictures è legata a doppio filo alla sua storia, e si sa, le tradizioni vanno rispettate.
Se il rientro dalle vacanze è stato spaventoso, potrete quindi consolarvi con la valanga di titoli dedicati all’horror che Universal Pictures Home Entertainment Italia ha deciso di dedicare in questo particolare periodo dell’anno al genere che la contraddistingue da sempre.
Si comincia con Noi, l’inquietante horror d’autore del premio Oscar Jordan Peele, uscito lo scorso 28 agosto in Dvd, Blu-ray, Steelbook 4k Ultra HD e Digital HD; abbiamo proseguito con un settembre davvero all’insegna del terrore con tantissimi titoli dedicati. Dall’11 settembre sono infatti disponibili il remake del cult horror di Stephen King Pet Sematary (disponibile anche nell’esclusivo formato Steelbook 4k Ultra HD), l’innovativo horror sui supereroi prodotto da James Gunn Brightburn – L’angelo del male, ed il thriller found footage Unfriended – Dark web a gettare un pizzico di paura sul web. Questi titoli sono tutti disponibili nei formati Dvd e Blu-ray, oltre al formato digitale.
Non ci si limita ai soli film: sono infatti disponibili in Dvd, sempre dall’11 settembre, le serie TV dedicate all’horror The Purge – Stagione 1, legata all’ormai iconica trilogia de Il giorno del giudizio, e il Stephen King mini-serie collection, contenente le mini-serie degli anni ’90 I Langolieri e L’ombra dello scorpione, per i fan del maestro dell’orrore più appassionati.
Universal Pictures Home Entertainment Italia però non si ferma qui: per il mese di ottobre sono previste le uscite di altri film dedicati al mondo dell’orrore!
Parliamo di I morti non muoiono di Jim Jarmush, il divertente e scorretto film dedicato all’apocalisse zombie con un cast eccezionale (Bill Murray, Adam Driver, Tilda Swinton) e presentato in anteprima all’ultimo Festival del cinema di Cannes, che sarà disponibile dal prossimo 2 ottobre in Dvd, Blu-ray e Digital HD. Per chi non è disposto a scherzarci sopra, consigliamo invece Ma, prodotto da Blumhouse con l’incredibile premio Oscar Octavia Spencer, in uscita il 9 ottobre in Dvd e Digital HD.
Per gli amanti dei classici, invece, un pezzo imperdibile; anzi due: Universal Pictures Home Entertainment Italia realizza due diverse collection dedicate al maestro del brivido – tutte le opere di Hitchcock del prezioso catalogo Universal racchiuse in due diversi cofanetti, disponibili in Dvd e Blu-ray. Il cofanetto “Black” contiene ben 8 dischi con i film del regista realizzati tra gli anni’40 e ’50, tra cui i celeberrimi La finestra sul cortile (1954) e La donna che visse due volte (1958). Il cofanetto “White”, invece, contiene 7 dischi con i film realizzati dal maestro tra gli anni’60 e ’70, tra cui gli indimenticabili Psyco (1960) e Gli uccelli (1963).

Sabato 21 settembre: Stefano Zuffi apre a Bellano “Il bello dell’Orrido: spavento, stupore, meraviglia.” Incontri d’autore vistalago

“Il bello dell’Orrido”
“Il bello dell’Orrido”

Nel paese che annovera illustri scrittori, da Tommaso Grossi ad Andrea Vitali, si inaugura una rassegna di incontri con gli autori su un tema-ossimoro: “Il bello dell’Orrido”. Ideata da Armando Besio – che ha da poco chiuso la rassegna lariana Zelbio Cult – la nuova iniziativa è organizzata da ArchiViVitali, in collaborazione con il Comune di Bellano, delizioso paese sul ramo lecchese del lago di Como. Bellano è famosa a livello turistico per l’Orrido: questa gola naturale, creata dal fiume Pioverna, esercita da sempre un fascino misterioso. Le acque del fiume nel corso dei secoli hanno modellato gigantesche marmitte e suggestive spelonche: gli anfratti, il cupo rimbombo delle acque tumultuose, le vertiginose pareti di roccia hanno da sempre ispirato scrittori e artisti. Un’attrazione naturale, quindi, creata dalla bellezza selvaggia, dall’alone di mistero delle rocce ripide che calamitano il visitatore di ieri e quello di oggi.

Armando Besio si è ispirato al fascino di questo luogo già omaggiato da Velasco Vitali nella mostra “Caduta libera” (in corso fino al 10 novembre 2019) per inaugurare una serie di incontri con scrittori, artisti, musicisti, architetti e raccontare l’idea di spavento, stupore e meraviglia del nostro immaginario.

Quello bellanese è un paesaggio naturale che ben si lega al concetto artistico di “sublime”: proprio per raccontare questo senso di stupore e inquietudine, la manifestazione si apre sabato 21 settembre con un incontro con lo storico dell’arte Stefano Zuffi, intitolato “Il fascino del brutto. Mostri, demoni e altri orrori nella grande arte da Leonardo a Goya” (ore 18.00, Cinema di Bellano, ingresso libero). Un’opera d’arte può essere “bella” anche se rappresenta un soggetto “brutto”? Oggi siamo pronti a rispondere di sì, e infatti abbiamo accettato l’esposizione nei musei persino della “merda d’artista”. Per molto tempo, però, non è stato così. L’idea che l’arte dovesse soprattutto raffigurare e trasmettere le virtù dell’eroe kalos kai agathos (bello e buono) ha attraversato i millenni, fino a una svolta radicale all’inizio dell’età moderna, intorno all’anno 1500. Le teste grottesche di Leonardo, i demoni scatenati di Bosch, la scrofa mostruosa e il bizzarro rinoceronte di Dürer aprono una via nuova: da questo momento, anzi, la ricerca dell’insolito, dell’orrido, del bizzarro, del satanico diventa una delle strade maestre per l’arte. Ripercorriamone insieme a parole e con immagini alcuni passaggi, in compagnia di maestri dell’arte come Grünewald, Arcimboldo, Goya.

“Il bello dell’Orrido” permette di creare uno sguardo laterale, un punto di vista che – partendo dalla storia dell’arte e inquadrando il paesaggio come incipit – allarga l’osservazione anche su altri temi: testimonianze diverse, punto di incontro di storie che rendono omaggio al luogo che li ospita.

Non mancano spunti diversi tra loro: sabato 12 ottobre si prosegue con Cristina Dell’Acqua e il suo recente saggio “Una Spa per l’anima” (Mondadori): i classici greci e latini, da Eschilo a Seneca, da Euripide a Cicerone, riscoperti e riletti come maestri di ben-essere interiore. L’autrice, insegnante di latino e greco e vicepreside del Collegio San Carlo di Milano, racconta di come i classici ci facciano star bene perché ci permettono di andare in profondità, alla radice dei pensieri. È una prospettiva dalla quale guardare il mondo, senza farsi travolgere dal quotidiano.

“La Bibbia ha (quasi) sempre ragione” (Claudiana) è una riflessione semiseria, “lucida e ludica” proposta sabato 26 ottobre da Gioele Dix: il grande attore comico, “educato al timore di Dio”, conversa con Armando Besio intorno al “Libro che più di tutti ci orienta, ci influenza, ci appassiona”.

Sabato 23 novembre lo scrittore e professore di Letteratura italiana contemporanea all’Università Statale di Milano Mauro Novelli parla del suo ultimo libro, “La finestra di Leopardi – viaggio nelle case dei grandi scrittori italiani” (Feltrinelli): dalla Milano di Manzoni alla Bellagio di Marinetti, dal Naviglio di Alda Merini al Lago di Garda di Gabriele D’Annunzio e oltre, fino alla Catania di Giovanni Verga e alla Nuoro di Grazia Deledda. Vicepresidente del Centro nazionale di Studi Manzoniani, coordina il Master in Editoria promosso insieme all’AIE e alla Fondazione Mondadori. Novelli ci porta a viaggiare con autrici e autori in mezzo a ville eleganti, palazzi nobiliari, appartamenti dignitosi e umili case contadine: stanze di vita quotidiana che hanno ispirato capolavori della letteratura.

E chiude l’anno 2019 sabato 7 dicembre Giorgio Terruzzi, raccontando se stesso e le inquietudini della sua giornata, che diventa quella di ciascuno di noi. “Pro-fumo” (Cinquesensi). Vita, amori, ideali delusi, speranze non ancora sopite di un grande giornalista e scrittore, è infatti la narrazione dell’accensione di ogni sigaretta, che nell’arco delle 24 ore darà modo all’autore di riepilogare la sua vita, le sue passioni gli amori e gli ideali delusi. Un’autobiografia che è anche un prezioso libro d’artista accompagnato dalle opere su carta di un altro accanito fumatore, Giancarlo Vitali.

L’apertura della rassegna / la mostra “Caduta libera”

Sabato 21 settembre, prima dell’incontro con il professor Zuffi (ore 18.00), alle ore 15.00 tutti i bambini sono chiamati a raccolta per disegnare con i gessetti colorati per terra la famosa cascata dell’Orrido: lungo la scalinata che affianca la parrocchiale e fino alla contrada che porta al Circolo (sede della mostra) e all’adiacente sede di ArchiViVitali (Associazione e archivio delle opere di Giancarlo Vitali) viene creato dalle mani e dalla fantasia dei ragazzi una sorta di “congiungimento artistico” tra l’Orrido e il luogo della mostra.

“Caduta libera” è il titolo della seconda mostra a cura di Velasco Vitali al Circolo di Bellano, lo spazio recentemente affidato ad ArchiViVitali per l’organizzazione di due mostre annuali, curate da Velasco Vitali. Quella in corso, inaugurata a luglio, è un’indagine sull’oscurità, sulle sue sorprese e i suoi fantasmi: cascate d’acqua in caduta libera, appunto, di Gianni Maimeri: la mostra è nata dalla scoperta di un nucleo di venticinque opere che l’artista dipinse rinchiudendosi fra le gole di un Orrido. Sono dipinti mai esposti al pubblico e per la prima volta visibili nel loro insieme. Sulla parete opposta della grande sala, è allestito un estratto dal ciclo Gypsoteca di Agostino Iacurci: una ricerca di oggetti e simboli della memoria popolare che filtra e plasma gli elementi di classicità reinventandoli con uno spirito Pop di echi disneyani.

Il curatore del festival: Armando Besio

Genovese di nascita (1957), si è laureato in Storia dell’Arte con il professor Corrado Maltese presso l’Università di Genova, ha lavorato al Secolo XIX, al Lavoro e al Venerdì di Repubblica, ed è stato responsabile per vent’anni delle pagine culturali milanesi della Repubblica. Collabora con la Milanesiana, la manifestazione culturale ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, e dirige da 12 anni il festival “Zelbio Cult – incontri d’autore su quell’altro tramo del lago di Como”, di cui è anche ideatore.

La rassegna è realizzata grazie al sostegno di: 20 Red Lights, La Scala, Orrido di Bellano, Torneria Automatica Alfredo Colombo.

Informazioni generali:
– orario: inizio ore 18.00
– ingresso libero
– gli incontri si svolgono al Cinema di Bellano
– il calendario prosegue fino a maggio 2020
– in collaborazione con la Libreria Pozzi Lazzari
– Le 5 date del calendario del 2020: 25 gennaio / 29 febbraio / 28 marzo / 25 aprile / 16 maggio