Premio Cinema Giovane & Festival delle Opere Prime

Cinecircolo Romano
Cinecircolo Romano

Al via la 16a edizione del Premio Cinema Giovane & Festival delle Opere Prime
Roma, 16 – 18 marzo 2020

Al via la 16a edizione del Premio Cinema Giovane & Festival delle Opere Prime, la manifestazione organizzata dall’associazione culturale Cinecircolo Romano – che quest’anno festeggia il cinquantacinquesimo anno di attività – diretta da Catello Masullo, che si svolgerà al Cinema Caravaggio di Roma dal 16 al 18 marzo.

Come ogni anno, il Comitato di selezione/Giuria ha scelto le 10 migliori opere prime del cinema giovane italiano uscite in sala nel 2019, con una selezione di tre pellicole in lizza per il Premio Cinema Giovane che verrà assegnato dal pubblico.

Concorrono per il Premio: l’applauditissimo Bangla di Phaim Bhuiyan, delicato ritrattato di un importante squarcio multietnico romano; Il grande salto, esordio alla regia di Giorgio Tirabassi, brillante commedia in cui emerge tutta la cinefilia dell’autore e interprete del film; Mio fratello rincorre i dinosauri di Stefano Cipani, tratto dall’omonimo romanzo di Giacomo Mazzariol, racconto di formazione ricco di acute intuizioni narrative ed estetiche.

Le altre opere selezionate sono: 5 è il numero perfetto di Igor Tuveri, affresco corale dell’Italia degli anni Sessanta; il riuscitissimo “sport-movie” Il Campione di Leonardo D’Agostini; la drammatica “favola” d’ispirazione calviniana L’uomo senza gravità di Marco Bonfanti; Sole di Carlo Siloni, emozionante racconto fatto di solitudine e tenerezza; Detective per caso di Giorgio Romano, coraggioso e riuscito esempio di cinema civile; Mamma + Mamma di Karole Di Tommaso, commovente storia di due giovani donne e il loro desiderio maternità messo in scena da due straordinarie attrici; Drive Me Home di Simone Catania, originale road movie che affronta con acume tematiche di grande attualità come l’emigrazione.

Il Premio Cinema Giovane propriamente detto sarà attribuito dal pubblico, sia degli adulti che degli studenti delle scuole superiori del Progetto di Educazione al Cinema d’Autore e della A.S.L. (Alternanza Scuola lavoro). La Giuria popolare dei soli studenti assegnerà lo speciale Premio per Opera Preferita dagli Studenti. Il Comitato di selezione/Giuria, poi, aggiudicherà anche i seguenti premi tecnici, ai quali concorrono tutte e 10 le opere selezionate: Menzione speciale della Giuria; Migliore Attore; Migliore Attrice; Migliore Regia; Migliore Sceneggiatura; Migliore Montaggio; Migliore Fotografia; Migliore Scenografia; Migliori Costumi; Migliori Musiche; Migliore Trucco; Migliori Effetti visivi; Migliore Produttore; Migliori recensioni degli studenti.

Produttori dei film selezionati:

Domenico Procacci per FANDANGO, Annamaria Morelli per TIMVISION – Bangla di Phaim Bhuiyan;
Alessandro Carpigo, Bruno Frustaci per SUNSHINE PRODUCTION – Il grande salto di Giorgio Tirabassi;
Isabella Cocuzza, Arturo Paglia per PACO CINEMATOGRAFICA, NEO ART PRODUCCIONES con RAI CINEMA – Mio fratello rincorre i dinosauri di Stefano Cipani
Marina Marzotto e Mattia Oddone per PROPAGANDA ITALIA, Elda Ferri per JEAN VIGO ITALIA con RAI CINEMA, coprodotto con POTEMKINO FILM (Belgio) e MACT PRODUCTIONS e CITÉ FILM (Francia) – 5 è il numero perfetto di Igor Tuveri;
Matteo Rovere, Sydney Sibilia per GROENLANDIA con RAI CINEMA – Il campione di Leonardo D’Agostini;
ISARIA PRODUCTIONS, ZAGORA, in coproduzione con CLIMAX FILMS (Belgio) con il sostegno del MIBACT, della Regione Lazio e dell’Idm Südtirol – Alto Adige, con il sostegno del Governo Federale Belga BNP PARIBAS FORTIS FILM FINANCE – L’Uomo senza gravità di Marco Bonfanti;
Giovanni Pompili per KINO PRODUZIONI con RAI CINEMA, in coproduzione con AGNIESZKA WASIAK per LAVA FILMS – Sole di Carlo Sironi;
Daniela Alleruzzo, Susi Zanon, Guia Invernizzi Cuminetti per ADDICTIVE IDEAS SRL – Detective per caso di Giorgio Romano;
Angelo e Matilde Barbagallo con la collaborazione di Maria Rita Barbera per BIBI FILM con RAI CINEMA – Mamma + mamma di Karole Di Tommaso;
Giampietro Preziosa, Marco S. Puccioni, Michele Fornasero per INTHELFILM, INDYCA con RAI CINEMA – Drive Me Home di Simone Catania.

La Giuria:

La Giuria/Comitato di selezione del Premio Cinema Giovane & Festival delle Opere Prime Italiane è composto da: Catello Masullo (critico cinematografico membro SNCCI, presidente della Giuria Premio di Critica Sociale alle ultime 4 edizioni della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, Direttore Artistico del premio Cinema Giovane & Festival delle Opere Prime); Franco Mariotti (regista e critico cinematografico, conduttore di molte delle cerimonie di premiazione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia); Martine Brochard (attrice ed artista di fama internazionale); Ernesto Nicosia (Presidente Archivi del ‘900 e Direttore Artistico del Santa Marinella Film Festival); Enzo Natta (critico cinematografico); Cristiana Bini (Direttore di produzione Cinematografica); Roberto Leoni (regista e sceneggiatore di fama internazionale, sceneggiatore di Alejandro Jororowski per Santa Sangre); Luciana Burlin (responsabile del Progetto di Educazione al Cinema d’Autore del Cinecircolo Romano e membro di Commissione Revisione Cinematografica MIBACT); Rossella Pozza (giornalista, Direttore della rivista specializzata «Qui Cinema» del Cinecircolo Romano); Antonio Rizzo (Vice Presidente del Cinecircolo Romano, filmaker, giornalista, scrittore); Maurizio Gennaro (Vice presidente A.I.C. Associazione degli Autori Italiani della Cinematografia); Cristina Cano (musicologa di fama internazionale); Carlo Sarti (regista); Paola Tassone (Direttore Artistico Festival Tulipani di Seta Nera); Roberto Petrocchi (regista, Direttore Artistico di Roma Film Corto); Cristian Scardigno (regista, Direttore Artistico del Costerna International Film Festival); Paola Dei (critica cinematografica e psicologa del cinema); Armando Lostaglio (regista, Direttore Cineclub De Sica); Ugo Baistrocchi (storico del cinema).

 

Proroghe de ” Il Commissario Montalbano”, al cinema-

Montalbano
Montalbano

Palomar, Rai Fiction e Nexo Digital hanno deciso in via eccezionale di prorogare sino al 4 marzo le proiezioni al cinema de IL COMMISSARIO MONTALBANO.

Spiega Franco di Sarro, AD di Nexo Digital “Per quanto ci è possibile, in un momento inedito come questo vogliamo provare a sostenere gli esercenti e l’industria cinematografica italiana. Il naturale posticipo di numerosi film in uscita, abbinato alla chiusura di molte sale a seguito delle specifiche ordinanze regionali, rende particolarmente delicata questa fase. Per questo, in accordo con Palomar e Rai Fiction, abbiamo deciso in via eccezionale di far proseguire con proiezioni straordinarie il percorso cinematografico di Montalbano nelle sale italiane che vorranno prendere parte all’iniziativa”.

I Miserabili al cinema

i miserabili_manifesto
i miserabili_manifesto

Martedì 25 febbraio a Milano al Cinema Colosseo, Sala Biografilm presenta l’anteprima de I MISERABILI in versione originale sottotitolata.

Il film, diretto da Ladj Ly, racconta la storia di Stéphane, appena entrato nella squadra anticrimine di Montfermeil. Con lui ci sono i colleghi Chris e Gwanda, che non temono l’uso delle maniere forti, in una guerra che si combatte ogni giorno nella periferia parigina.

Il furto di un cucciolo di leone, dalla gabbia di un circo, innesca una caccia all’uomo che scatena la rivolta e mette tutti contro tutti. Stéphane capisce dunque, fin da subito, quanto la situazione tra le gang del quartiere sia tesa e fragile, una bomba ad orologeria pronta ad esplodere.

Lungometraggio d’esordio del regista Ladj Ly che realizza un affresco, quanto mai attuale, delle periferie parigine e dei miserabili del nuovo millennio. Un thriller avvincente e adrenalinico, dove il confine tra bene e male si fa sottile, mentre tutti i personaggi diventano vittime alla ricerca di un personale riscatto o, più semplicemente, cercano di sopravvivere in un mondo ostile.

Perché, proprio come affermava Victor Hugo nel suo celebre romanzo, “non ci sono né cattive erbe né uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori”.

Il film sarà nelle sale italiane dal 12 marzo 2020, distribuito da Lucky Red.

I MISERABILI di Ladj Ly
(Francia, 2020, 102′)

“La concessione del telefono” di Camilleri in anteprima al cinema

PaoloCiriello
PaoloCiriello

Dopo il successo dei primi due film della collection evento

“C’era una volta Vigata”

che hanno raccolto oltre 15 milioni di spettatori

Arriva al cinema in anteprima esclusiva “La concessione del telefono” di Andrea Camilleri

In anteprima nelle sale italiane solo il 17 e il 18 marzo e prossimamente in onda su Rai1

uno dei capolavori più ironici, pungenti e acuti del Maestro

Una produzione Palomar in collaborazione con Rai Fiction

Con la regia di Roan Johnson

Nell’estate del 1995 trovai, tra vecchie carte di casa, un decreto ministeriale per la concessione di una linea telefonica privata. Il documento presupponeva una così fitta rete di più o meno deliranti adempimenti burocratico-amministrativi da farmi venir subito voglia di scriverci sopra una storia di fantasia

Andrea Camilleri

Arriva per la prima volta al cinema La concessione del telefono, il nuovo film della collection evento “C’era una volta Vigata”, uno dei capolavori di ironia di Andrea Camilleri, tratto dall’omonimo romanzo edito da Sellerio.

La concessione del telefono, diretto da Roan Johnson e interpretato da Alessio Vassallo, Thomas Trabacchi, Federica De Cola, Corrado Fortuna, Dajana Roncione, Corrado Guzzanti, con la partecipazione di Fabrizio Bentivoglio, sarà nelle sale italiane per un’anteprima esclusiva solo il 17 e 18 marzo (elenco cinema a breve su www.nexodigital.it) e prossimamente su Rai1.

La storia racconta di Pippo Genuardi, nato a Vigàta il 3 settembre 1856 e commerciante di legnami. Ma sia chiaro: quella non è la sua occupazione maggiore, anzi, potremmo dire che il suo vero talento è quello di cacciarsi nei guai. Spiantato, ironico, amante delle donne e della tecnologia, Pippo sembrerebbe aver messo la testa a posto sposando Taninè Schilirò, figlia dell’uomo più ricco di Vigàta, ma il nostro protagonista è un uomo che non si accontenta mai. E così spedendo tre lettere al Prefetto Marascianno (un napoletano paranoico e complottista) mette in moto un meccanismo che lo porterà a trovarsi sotto due fuochi incrociati: lo Stato, che pensa di avere a che fare con un pericoloso sovversivo, e l’uomo “di rispetto” Don Lollò, che inizia a credere che il Genuardi lo stia prendendo per fesso. A tenerlo d’occhio il Questore Monterchi, venuto dal Nord, che osserverà sgomento e impotente il folle concatenarsi degli eventi.

La concessione del telefono, una produzione Palomar in collaborazione con Rai Fiction, sarà distribuito nei cinema italiani da Nexo Digital in collaborazione con i media partner Radio DEEJAY e MYmovies.it.”

 

“L’Hotel degli Amori Smarriti” designato Film della Critica

L'Hotel degli Amori Smarriti
L’Hotel degli Amori Smarriti

L’Hotel degli Amori Smarriti di Christophe Honoré
con Chiara Mastroianni, Vincent Lacoste, Benjamin Biolay, Camille Cottin, Carole Bouquet

Designato film della Critica dal Sindacato Nazionale dei Critici Cinematografici Italiani – SNCCI

Officine UBU è orgogliosa di annunciare che L’Hotel degli Amori Smarriti di Christophe Honoré è stato designato Film della Critica – marchio di qualità attribuito dai critici cinematografici italiani ai film riconosciuti di particolare livello estetico e culturale – dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – SNCCI con la seguente motivazione:

Una commedia sentimentale irresistibile e ironica, piena di spunti narrativi audaci, che si offre anche come una candida riflessione esistenziale. Trasportato dalla superba energia di Chiara Mastroianni, Christophe Honoré intreccia melodramma e favola fantastica sognando orizzonti sentimentali ed erotici tutti da sperimentare. Un film libero e fluido, fusione perfetta fra Truffaut e Jacques Demy.

Franco Montini

Dopo essere stato presentato con successo al 72° Festival di Cannes, dove la protagonista Chiara Mastroianni ha ottenuto il Premio per la Miglior Interpretazione nella sezione Un Certain Regard, L’Hotel degli Amori Smarriti sarà nei cinema da giovedì 20 febbraio.

Dopo vent’anni di matrimonio, Richard scopre che Maria lo tradisce. Lei decide di lasciare il domicilio coniugale e di trasferirsi nell’hotel di fronte, dal quale avrà una vista privilegiata sul suo appartamento, su Richard e sul loro matrimonio. Nella stanza 212 Maria riceverà delle visite inattese dal suo passato, con le quali rivivrà i ricordi di amori sognati e perduti in una magica notte che le cambierà la vita.

Dal 20 febbraio al cinema