Divieti unilaterali del Tirolo

Adin Valean
Adin Valean

BRENNERO, LETTERA CONGIUNTA DEI MINISTRI DE MICHELI E SCHEUER ALLA COMMISSARIA EUROPEA VALEAN: “UE INTERVENGA CONTRO I DIVIETI UNILATERALI DEL TIROLO”

La Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli e il suo omologo tedesco Adreas Scheuer hanno inviato una lettera congiunta alla Commissaria Europea ai Trasporti Adina Valean per denunciare l’introduzione di ulteriori divieti unilaterali al transito di automezzi pesanti dal primo gennaio scorso, lungo la sezione tirolese del corridoio europeo scandinavo-mediterraneo. Divieti che vengono definiti “inappropriati e inaccettabili” e si applicano a tutti i trasporti internazionali con l’eccezione di quelli che hanno origine o destinazione in alcune aree del territorio austriaco.

Nella lettera i due Ministri richiamano l’attenzione della Commissione Europea sugli effetti che le ulteriori misure adottate dal Tirolo producono sul funzionamento del mercato unico, in termini di ostacolo alla libera circolazione delle merci e di distorsione della concorrenza, con conseguenze negative per le aziende del settore e in generale per l’economia continentale, per di più nel contesto di emergenza economico – sanitaria della pandemia.

Secondo Italia e Germania non appaiono convincenti le motivazioni di carattere ambientale dell’Austria e viene evidenziato che le misure in questione non sono il risultato di un approccio coordinato e condiviso con gli altri Paesi dell’area alpina, ma puntano piuttosto a deviare il traffico su gomma verso Paesi e regioni limitrofi.

Nella lettera viene ricordato l’impegno dell’Italia nel perseguimento degli obiettivi climatici, di contenimento delle emissioni e di sviluppo dell’intermodalità gomma-ferro, come dimostrano le numerose misure legislative già adottate, le opere inserite nel Recovery Plan, e lo stato di avanzamento, nei tempi previsti sulla tratta italiana, dei lavori per la realizzazione del Tunnel ferroviario di base del Brennero.

I Ministri De Micheli e Scheuer concludono chiedendo alla Commissione di intervenire urgentemente, in quanto custode dei Trattati europei, adottando tutte le misure necessarie per assicurare il rispetto delle regole e dei principi richiamati.

 

Comunicato chiusure Milano Serravalle S.p.A.

milano-serravalle
milano-serravalle

A50 TANGENZIALE OVEST
Per lavori di ammodernamento dei dispositivi sicurvia e impianto di illuminazione, si rendono necessarie le seguenti chiusure:
– Dalle ore 07:00 di Lunedì 11 Gennaio alle ore 06:00 di Giovedì 14 Gennaio 2021,verrà chiuso al traffico in modo permanente il ramo di svincolo in uscita per Rho-Figino / Via Ghisolfa (Km 4+075) da carreggiata sud (direzione A1-Bologna). Il percorso alternativo prevede la deviazione del traffico allo svincolo MI-Gallaratese (Km 5+731).
– Dalle ore 22:00 di Lunedì 11 Gennaio alle ore 06:00 di Giovedì 14 Gennaio 2021, esclusivamente in pari orario notturno per tre (3) notti consecutive, verranno chiusi al traffico i rami di svincolo dell’Interconnessione A4-A50 (km 4+075) in entrata da A4 Venezia e Torino (Km 4+075) per carreggiata sud (direzione A1–Bologna). I percorsi alternativi, indicati in loco, prevedono l’indirizzamento del traffico in direzione nord allo svincolo S.S.33 Rho-Legnano (km 2+620) per il successivo ingresso carreggiata sud.
– Dalle ore 22:00 di Giovedì 14 Gennaio alle ore 06:00 di Sabato 16 Gennaio 2021, esclusivamente in pari orario notturno per due (2) notti consecutive, verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo dell’Interconnessione A4-A50 (km 4+075) in entrata da Rho Z.I./MI-Figino e da A4 Venezia (Km 4+075) per carreggiata sud (direzione A1–Bologna). I percorsi alternativi, indicati in loco, prevedono l’indirizzamento del traffico in direzione nord allo svincolo SS33 Rho-Legnano (km 2+620) per il successivo ingresso carreggiata sud.
– Dalle ore 22:00 di Sabato 16 Gennaio alle ore 06:00 di Domenica 17 Gennaio 2021, verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo in entrata da S.P.59 Corsico/Gaggiano (Km 14+962) per carreggiata nord (direzione A8-Laghi). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico in direzione sud allo svincolo S.S.35 MI-Ticinese (km 21+386) per il successivo ingresso in carreggiata nord.
– Dalle ore 22:00 di Sabato 16 Gennaio alle ore 06:00 di Lunedì 18 Gennaio 2021, verrà chiuso al traffico in modo permanente il ramo di svincolo in uscita per S.P.59 Corsico/Gaggiano (km 14+962) da carreggiata sud (direzione A1-Bologna). Il percorso alternativo, indicati in loco, prevede l’indirizzamento del traffico allo svincolo S.S.35 MI-Ticinese (km 21+386) per la successiva uscita da carreggiata nord. Contestualmente verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo in entrata da S.P.59 Corsico/Gaggiano (Km 14+962) provenienza Corsico-Milano per la medesima carreggiata sud (direzione A1-Bologna). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico sul medesimo complesso di svincolo.
– Dalle ore 22:00 di Sabato 16 Gennaio alle ore 06:00 di Domenica 17 Gennaio 2021, verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo dell’Interconnessione A50-A7 (Km 20+366) in uscita per Milano da carreggiata sud (direzione A1-Bologna). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico allo svincolo S.S.35 MI-Ticinese (Km 21+368).

Per lavori di riqualifica del Viadotto di Rho, verranno effettuate le seguenti chiusure:
– Dalle ore 22:00 di Mercoledì 13 Gennaio fino a Domenica 28 Febbraio 2021, verrà chiuso al traffico in modo permanente il ramo di svincolo in entrata da Pero-Fiera rotatorie R2-R3 (km 2+620) per carreggiata sud (direzione A1-Bologna). Il percorso alternativo indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico sul medesimo complesso di svincolo (rotatoria R1).

Per lavori di manutenzione manufatti, si rendono necessarie le seguenti chiusure diurne:
– Dalle ore 21:00 di Mercoledì 13 Gennaio alle ore 06:00 di Giovedì 14 Gennaio 2021, verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo in uscita per S.S.11 Novara (km 5+739) da carreggiata nord (direzione A8-Laghi). Contestualmente verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo in entrata da S.S.11 Novara (Km 5+739) per la medesima carreggiata nord. Il percorso alternativo prevede l’indirizzamento del traffico in direzione MI-Gallaratese allo svincolo Mi-Figino / Via Silla.

Per consentire il varo di una passerella ciclo-pedonale sulla S.P.412 nel Comune di Opera, si rendono necessarie le seguenti chiusure:
– Dalle ore 22:00 di Sabato 16 Gennaio alle ore 06:00 di Domenica 17 Gennaio 2021 verranno chiusi al traffico i rami di svincolo in uscita per S.P.412 direzione Opera (Km 26+249) da entrambe le carreggiate nord (direzione A8-Laghi) e sud (direzione A1-Bologna). I percorsi alternativi prevedono l’indirizzamento del traffico allo svincolo San Giuliano Milanese dell’Autostrada A1.

A51 TANGENZIALE EST
Per lavori di manutenzione segnaletica verticale, verranno effettuate le seguenti chiusure:
– Dalle ore 22:00 di Mercoledì 13 Gennaio alle ore 06:00 di Giovedì 14 Gennaio 2021, verrà chiusa al traffico la carreggiata sud (direzione A1-Bologna) con obbligo di uscita allo svincolo Vimercate Centro (Km 26+623). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico in viabilità ordinaria per il successivo rientro in Tangenziale attraverso il medesimo complesso di svincolo.
– Dalle ore 22:00 di Giovedì 14 Gennaio alle ore 06:00 di Venerdì 15 Gennaio 2021, verrà chiusa al traffico la carreggiata sud (direzione A1-Bologna) nella tratta compresa tra gli svincoli Vimercate Centro (km 26+623) e Vimercate Sud (km 24+798), rami di svincolo interclusi compresi. Contestualmente verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo in entrata da Vimercate Q.re Torri Bianche (km 24+600) per la medesima carreggiata sud. I percorsi alternativi, indicato in loco, prevedono la deviazione del traffico in viabilità, per il successivo rientro in Tangenziale allo svincolo S.P.2 Concorezzo/Arcore (km 24+798).
– Dalle ore 22:00 di Venerdì 15 Gennaio alle ore 06:00 di Sabato 16 Gennaio 2021, verrà chiusa al traffico la carreggiata sud (direzione A1-Bologna) con obbligo di uscita allo svincolo Vimercate Centro (Km 26+623). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico in viabilità ordinaria per il successivo rientro in Tangenziale attraverso il medesimo complesso di svincolo.

Immatricolazione auto dicembre 2020

Immatricolazione auto
Immatricolazione auto

IMMATRICOLAZIONI: 119.454 NUOVE AUTO NEL MESE DI DICEMBRE 2020 (-14,95%).
.

La Motorizzazione ha immatricolato – nel mese di dicembre 2020 – 119.454 autovetture, con una variazione di -14,95% rispetto a dicembre 2019, durante il quale ne furono immatricolate 140.448 (nel mese di novembre 2020 sono state invece immatricolate 138.559 autovetture, con una variazione di -8,24% rispetto a novembre 2019, durante il quale ne furono immatricolate 151.001).

Nello stesso periodo di dicembre 2020 sono stati registrati 276.665 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di -13,76% rispetto a dicembre 2019, durante il quale ne furono registrati 320.799 (nel mese di novembre 2020 sono stati invece registrati 295.546 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di -12,07% rispetto a novembre 2019, durante il quale ne furono registrati 336.112).

Nel mese di dicembre 2020 il volume globale delle vendite (396.119 autovetture) ha dunque interessato per il 30,16% auto nuove e per il 69,84% auto usate.

Le immatricolazioni rappresentano le risultanze dell’Archivio Nazionale dei Veicoli al 31.12.2020, mentre i dati relativi ai trasferimenti di proprietà si riferiscono alle certificazioni di avvenuto trasferimento di proprietà rilasciate dagli Uffici della Motorizzazione Civile nel mese di dicembre 2020 e rappresentano le risultanze dell’Archivio Nazionale dei Veicoli alla data del 31.12.2020.

Nel periodo gennaio-dicembre 2020 la Motorizzazione ha in totale immatricolato 1.381.496 autovetture, con una variazione di -27,93% rispetto al periodo gennaio-dicembre 2019, durante il quale ne furono immatricolate 1.916.949. Nello stesso periodo di gennaio-dicembre 2020 sono stati registrati 3.018.301 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di -27,89% rispetto a gennaio-dicembre 2019, durante il quale ne furono registrati 4.185.530.

I dati sono disponibili nel dettaglio al seguente link
http://www.mit.gov.it/temi/patenti-mezzi-abilitazioni/mezzi-stradali/documentazione

Euro 4 Diesel: chiesto rinvio stop

Stop euro 4 diesel
Stop euro 4 diesel

EURO 4 DIESEL, CHIESTO RINVIO DELLO STOP AL TERMINE DELL’EMERGENZA COVID. DECISIONE CONDIVISA DA REGIONI BACINO PADANO

QUALITA’ ARIA, SOLLECITATO PIANO STRAORDINARIO INTERVENTI STRUTTURALI

Le Regioni del Bacino Padano, Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto, al termine di un incontro tra i presidenti Stefano Bonaccini, Attilio Fontana, Alberto Cirio e Luca Zaia, a cui hanno partecipato anche gli assessori all’Ambiente, hanno condiviso la necessità di un rinvio fino al termine dell’emergenza Covid dello stop ai veicoli Euro 4 Diesel previsto per il prossimo 11 gennaio. La richiesta sarà avanzata nelle prossime ore al Ministero dell’Ambiente.

Le restrizioni al trasporto pubblico e alla mobilità privata e le misure di sicurezza adottate per limitare il contagio risultano incompatibili con un ulteriore intervento restrittivo sulla mobilità individuale.

IMPEGNO PER RIDUZIONE EMISSIONI INQUINANTI – Parallelamente, però, le quattro Regioni confermano il proprio massimo impegno per la riduzione delle emissioni inquinanti nell’area padana, in un’ottica di sostenibilità ambientale, attenzione alla qualità dell’aria e di tutela della salute dei cittadini.

Per questa ragione, contestualmente al rinvio delle misure di restrizione sugli autoveicoli, è stata condivisa la necessità prevedere al contempo adeguate misure compensative per la qualità dell’aria, con l’obiettivo di intervenire in modo incisivo e mirato sui fattori inquinanti legati agli impianti di riscaldamento e alle emissioni causate da attività agricole e di allevamento.

URGE PIANO STRAORDINARIO INTERVENTI STRUTTURALI – Inoltre, le Regioni del Bacino Padano ribadiscono la richiesta al Governo di lavorare con urgenza a un piano straordinario di interventi strutturali che consentano di ottemperare a quanto previsto dalla condanna della Corte di Giustizia Europea del novembre 2020 circa la qualità dell’aria nel nostro Paese, nonché di attuare le misure già previste e condivise con la Commissione Europea, nel protocollo sottoscritto a giugno 2019 al termine del Clean Air Dialogue dal Presidente del Consiglio.

CHIESTO INCONTRO A GOVERNO PER FINANZIARE PROGETTI PRESENTATI- Allo scopo di velocizzare il più possibile questo processo, verrà richiesto un incontro al Governo per discutere adeguate linee di finanziamento ai progetti che le quattro Regioni hanno già presentato per il piano nazionale Next Generation Eu, per un valore di 2 miliardi, e per ribadire la necessità dell’attuazione delle misure che l’esecutivo si era impegnato a mettere in campo in passato e che ad oggi non hanno ancora trovato risposta concreta.

Covid Tested sui voli Roma – New York

Logo
Logo

AdR e Alitalia avviano la digitalizzazione dei certificati di negatività

sui voli Covid tested Roma-New York

Aeroporti di Roma e Alitalia ancora all’avanguardia nei protocolli per viaggiare in estrema sicurezza durante la pandemia. Parte da oggi la nuova sperimentazione che permette ai passeggeri diretti a New York con i voli Alitalia Covid Tested di presentare all’imbarco un certificato digitale di negatività del test rapido antigenico Covid-19, effettuato in aeroporto, tramite l’app AOKpass (sviluppata in collaborazione con l’ICC – International Chamber of Commerce), risparmiando così ulteriore tempo nelle procedure di viaggio.

Il funzionamento è semplice: una volta scaricata l’app AOKpass sul proprio dispositivo mobile e dopo aver effettuato il test nello scalo di Fiumicino, i viaggiatori riceveranno il risultato con un codice QR che autentica e memorizza in modo sicuro il risultato di negatività sul proprio smartphone. All’imbarco del volo per New York, poi, i passeggeri potranno utilizzare le proprie credenziali sanitarie digitali, facendo scansionare direttamente il codice QR all’addetta all’imbarco.

La digitalizzazione di questo processo, grazie anche alla collaborazione dei medici dell’Usmaf del Ministero della Salute, rappresenta un ulteriore passo nella realizzazione di nuovi protocolli di accesso in sicurezza al mezzo aereo, un percorso avviato lo scorso settembre, in collaborazione anche con la Regione Lazio, con i voli Alitalia Covid Tested Roma-Milano e proseguito a dicembre con l’apertura dei voli “quarantine free” dagli USA.

Come alternativa al sistema delle quarantene fiduciarie, di difficile controllo e penalizzante per le persone sane, nei prossimi mesi i passeggeri effettueranno sempre più frequentemente dei test rapidi o molecolari propedeutici all’imbarco soprattutto per le destinazioni di lungo raggio. Con il progredire delle vaccinazioni, vi potrà essere a breve anche l’opportunità di mostrare il certificato vaccinale per accedere a bordo in sicurezza e senza incorrere nelle limitazioni. La digitalizzazione di questi processi viene avviata oggi con l’uso di AOKpass e procederà a breve insieme ad un ulteriore arricchimento dell’offerta dei servizi sanitari e dei TravelPass digitali usufruibili a Roma Fiumicino in attivo coordinamento con le Autorità competenti.

Il “Leonardo da Vinci” è considerato tra gli aeroporti più sicuri al mondo tanto da aver ottenuto da Skytrax il rating massimo di 5 stelle sui protocolli sanitari anti-Covid, l’Health Accreditation da Aci ed essere stato scelto per il terzo anno consecutivo da Aci Europe come miglior scalo in Europa proprio per le misure di contenimento del virus.

Tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati quotidianamente con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo è rinnovata ogni tre minuti e pura al 99,7%.

“Questa nuova sperimentazione conferma la volontà di ADR di proseguire il percorso intrapreso e basato su un aeroporto a massima sicurezza e orientato alla definizione di nuovi protocolli di viaggio sicuri e innovativi”, ha dichiarato l’Amministratore Delegato di ADR, Marco Troncone. “Ora il nostro auspicio, sul quale siamo fortemente impegnati, è che le procedure di viaggio Covid Tested avviate a Fiumicino con l’ordinanza dei Ministri della Salute, Trasporti e Esteri del 23 novembre scorso, siano estese ad altri Paesi e scali italiani perché siamo convinti che questa sia l’unica strada per garantire la migliore sicurezza dei passeggeri e permettere una ripresa del traffico aereo e della connettività internazionale, essenziale per il nostro Paese”.

“Con l’introduzione di questo processo digitale Alitalia ribadisce il proprio impegno a offrire voli da e per l’Italia in totale sicurezza. Siamo stati la prima compagnia ad introdurre voli Covid Tested, con la tratta Roma-Milano prima e poi Roma-New York”, ha affermato Giancarlo Zeni, direttore generale Alitalia. “Auspichiamo che anche questa iniziativa contribuisca a ridare fiducia ai viaggiatori, ricordando che l’aereo resta il mezzo di trasporto più sicuro, anche in questo periodo di pandemia. Le nostre strumentazioni ed i filtri che utilizziamo all’interno dell’aeromobile rendono la qualità dell’aria paragonabile a quella di una camera operatoria.”