MSMT: Sciopero 24 e 25 novembre 2019

MSMT_Sciopero 24 e 25 novembre 2019
MSMT_Sciopero 24 e 25 novembre 2019

Milano Serravalle-Milano Tangenziali S.p.A. informa che dalle ore 6:00 di domenica 24 novembre alle ore 6:00 di lunedì 25 novembre p.v., è previsto uno sciopero che potrà coinvolgere anche il Personale adibito ai Servizi essenziali (Operatori del Centro Radio Informativo ed Ausiliari della Viabilità).

La Società precisa che potranno verificarsi disagi alla circolazione stradale nonché difficoltà e ritardi nelle procedure di autorizzazione al Transito dei Trasporti Eccezionali e che saranno comunque garantiti i consueti servizi di Sicurezza e di Assistenza ai Viaggiatori.

www.serravalle.it

www.facebook.com/milanoserravalle

Alitalia-trasporto farmaci

Aerei Alitalia
Aerei Alitalia

Alitalia ha ottenuto per la prima volta la certificazione IATA CEIV Pharma (Center of Excellence for Independent Validators in Pharmaceutical Logistics), il principale attestato internazionale che testimonia la conformità della Compagnia italiana ai più elevati standard per il trasporto di prodotti farmaceutici.

La certificazione è stata rilasciata anche al ground handling della compagnia a Roma Fiumicino che effettua il servizio di carico e scarico di medicinali nell’ambito delle attività di assistenza a terra per i voli Alitalia e di altri vettori sullo scalo romano.

La certificazione di durata triennale, introdotta dalla IATA con l’obiettivo di uniformare il trasporto globale di medicinali, è un’ulteriore conferma dell’impegno e dell’attenzione con cui Alitalia opera per garantire il massimo livello di sicurezza e di efficienza nel trasporto di prodotti farmaceutici, assicurandone l’integrità e prevenendo eventuali problematiche logistiche durante la catena del trasporto.

“L’Italia è il primo produttore di farmaci in Europa e, pertanto, la certificazione CEIV Pharma ottenuta dalla IATA ci permetterà di competere al meglio in un settore altamente specializzato come quello del trasporto di medicinali nelle stive degli aerei. Per Alitalia, inoltre, questo risultato valorizza ulteriormente la decisione di tornare a gestire direttamente le attività commerciali relative al trasporto delle merci. Una scelta che ci ha permesso di rilanciare il brand Alitalia Cargo, migliorando la redditività di un business così importante nel trasporto aereo”, ha dichiarato Fabio Maria Lazzerini, Chief Business Officer di Alitalia.

“Questo significativo riconoscimento da parte della IATA ci spingerà a fare ulteriori investimenti in formazione del personale e nel miglioramento dei processi al fine di assicurare un servizio di trasporto dei prodotti farmaceutici sempre più efficiente e sicuro”, ha dichiarato il manager.

Prolungamento M3 fino a Cormano, pronto lo studio di fattibilità

Prolungamento M3
Prolungamento M3

“Lo studio di fattibilità per portare la metropolitana fino a Cormano è pronto” lo annuncia il consigliere regionale Massimo De Rosa. “La documentazione relativa allo studio di fattibilità economica e tecnica della prima fase del progetto è stata redatta dal Comune di Milano e quindi trasmessa agli uffici regionali. Ho richiesto la documentazione, di modo da poter informare i cittadini di Paderno e Cormano in merito all’avanzamento del progetto quanto prima possibile, cioè non appena ne avremo la disponibilità” anticipa De Rosa: “D’accordo con i sindaci dei comuni interessati stiamo lavorando ad una serata divulgativa, nel corso della quale presentare, con il contributo di tecnici qualificati, gli elementi emersi dallo studio di fattibilità tecnica ed economica dell’opera” spiega il consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle.
“Il nostro Movimento spinge da sempre per lo sviluppo della rete del trasporto pubblico. Incentivare il trasporto pubblico locale è l’arma più potente della quale le amministrazioni dispongono, per mettere un freno al dilagante inquinamento che soffoca la Pianura Padana, in particolar modo un’area come quella del nord Milano, intrappolata fra tangenziali e autostrade. Per questo motivo l’arrivo della metropolitana sarebbe una vera e propria boccata d’ossigeno, per un territorio i cui problemi di traffico sono stati per troppo tempo ignorati” conclude De Rosa.

MSC Foundation

msc-foundation
msc-foundation

Nasce una fondazione che opererà su scala globale, a sostegnodelle aree più fragili del mondo e delle esigenze del pianeta al fianco delle comunità più vulnerabili. Parliamo della MSC Foundation, un’organizzazione no profit creata dal GruppoMSC con l’intento di promuovere ed estendere il suo programma umanitario e sociale, nonché per accrescere il contributo del Gruppo alla sostenibilità. MSC opererà sia in maniera indipendente che con l’ausilio di esperti partner.

 Il Gruppo MSC, che comprende MSC Cargo, la seconda linea al mondo nel trasporto container, e MSC Crociere, la più grande compagnia di crociere privata del mondo, contribuisce attivamente sostenendo importanti programmi umanitari e di tutela dell’ambiente. Questo da oltre un decennio, salvando così migliaia di vite con azioni, come nel caso della partnership con l’UNICEF, volte a combattere la malnutrizione.

La MSC Foundation è stata istituita per incrementare questi impegni e svilupparne di nuovi, per un forte senso di responsabilità verso il pianeta, i suoi abitanti e le sue risorse – in particolare gli oceani – nella convinzione che tutti noi abbiamo il dovere di lasciare un mondo migliore alle generazioni future.

La MSC Foundation si concentra principalmente su tre aree: protezione ambientale, in particolare degli ecosistemi acquatici e marini, sostegno alle comunità più vulnerabili del mondo con sensibilizzazione e cure mediche, e sostegno d’emergenza alle popolazioni colpite da calamità naturali.

Nella fase iniziale la fondazione sosterrà 7 programmi:

• In Costa d’Avorio, con UNICEF, per promuovere il riciclaggio grazie ad attività che coinvolgono le donne nella trasformazione dei rifiuti di plastica in mattoni solidi e a basso costo per la costruzione di aule scolastiche.
• Ad Haiti con la Clinica Mobile della Andrea Bocelli Foundation per fornire cure mediche, trattamenti, vaccini ed educazione sanitaria a vantaggio delle comunità di cinque aree disagiate dell’isola.
• In Senegal con Mercy Ships, che sostiene le navi ospedaliere con un equipaggio di volontari e personale impegnato in operazioni di salvataggio in aree difficilmente raggiungibili e prive di accesso a strutture sanitarie.
• A Genova, con la fondazione dell’innovativo “Parco del Mare” per rigenerare l’area della Valpolcevera, colpita dal crollo del ponte Morandi.
• Nel Mediterraneo con Marevivo, finanziando attività didattiche per i giovani per accrescere la consapevolezza da parte dei ragazzi dell’importanza della protezione marittima e per contrastare l’inquinamento del mare.
• Alle Bahamas, con un programma di ricostituzione dell’ambiente marino che coinvolge 64 km2 di acque ed ecosistemi marini di Ocean Cay, comprese specie coralline vulnerabili.
• Nell’area di Amburgo, con la Elbe Habitat Foundation per migliorare lo status ecologico del fiume Elba, ripristinando gli habitat peculiari e la diversità naturale del suo paesaggio fluviale.

Italo Green Loan

foto La Rocca
foto La Rocca

Italo, società privata leader in Europa del settore trasporto ferroviario ad alta velocità, annuncia di aver firmato un prestito bancario “green” di €1.1 Miliardi. L’operazione, che rafforza l’impegno di Italo per la sostenibilità ambientale, è una pietra miliare nel Green Financing, rappresentando il più grande prestito “green” mai erogato in Italia, e, per il settore trasporti, a livello mondiale.

Italo è proprietaria e gestisce una flotta di treni a trazione elettrica composta dai treni AGV di ultima generazione e dai nuovi treni EVO. I proventi dell’operazione saranno utilizzati per rifinanziare gli attuali investimenti “green” di Italo di € 900 milioni nonché per sostenere ulteriori investimenti nella sua flotta moderna ed efficiente.

Gianbattista La Rocca, AD di Italo, ha dichiarato: “Con la firma di oggi abbiamo sottoscritto il più grande prestito bancario “green” al mondo nel settore trasporti. Ne siamo molto orgogliosi perché da oggi Italo è riconosciuto come un leader globale nella sostenibilità. A questo si aggiunge un miglioramento contestuale dei termini e delle condizioni della nostra struttura finanziaria”.