Aspettando il Natale al Chiostro

albero natale OR MasiarPasquali
albero natale OR MasiarPasquali

Nei fine settimana del 7 e 8 dicembre e del 14 e 15 dicembre 2019, dalle 11 alle 18.30, il Chiostro Nina Vinchi (via Rovello 2) propone incontri, concerti, degustazioni e, dedicati ai bambini, laboratori molto speciali, per entrare nel clima delle feste natalizie.

Opera in Fiore, cooperativa sociale di Milano attiva nel settore del verde con persone disabili e detenuti, curerà l’allestimento del Chiostro e gli addobbi a festa, mentre Pietro Corraini e Maria Chiara Zacchi della libreria Corraini in Piccolo propongono un progetto decorativo per le vetrate.

Nella libreria Corraini in Piccolo è, inoltre, in vendita l’agenda del Piccolo Teatro, quest’anno dedicata a William Shakespeare, e tanti altri gadget del Piccolo.

Il sabato mattina (7 e 14 dicembre), alle ore 11, nello spazio conferenze del Chiostro, Corraini in Piccolo, in collaborazione con I Ludosofici, propone ai più piccoli il laboratorio/installazione Il bosco delle utopie.
Sempre il sabato, alle ore 17, Raffaele Kohleresegue una selezione di brani Swing per animare il Chiostro con musiche e balli anni ‘30.

Domenica 8 dicembre, a partire dalle ore 15, un Maestro Pasticcere della PasticceriaMartesana decora live un maxi panettone.
Alle ore 17.30,laNew Orleans jazz band Cosimo and the Hot Coalssi esibisce inun repertorio che spazia dalla tradizione di New Orleans e dell’Hot Jazz fino allo Swing degli anni ’20 e ’30.

Nelle giornate di sabato 7 e 14 dicembre, il Piccolo Café&Restaurant propone: dalle 12 alle 15,eccezionalmente, il Brunch della domenica (con uno sconto del 10% per i bambini e le famiglie che partecipano ai laboratori); nel pomeriggio, un menu dedicato alla merenda in versione natalizia: tè, cioccolata calda, vin brulé e i prodotti della Pasticceria Martesana (biscotti, cioccolati e panettoni).

 

 

L’Anima buona di Sezuan

Monica Guerritore
Monica Guerritore

Al Cinema Teatro Chiasso, per la Stagione teatrale 2019-2020,
sabato 7 dicembre 2019, ore 20.30
Monica Guerritore in
L’ANIMA BUONA DI SEZUAN
di Bertolt Brecht (traduzione di Roberto Menin)

“Nell’Anima buona di Sezuan c’è un piccolo popolo di abitanti di un luogo che è tutti i luoghi del mondo: essi appaiono come buffi, straniti e imperiosi ‘personaggi’ più veri e precisi che nel mondo reale. Nel mio spettacolo sarà forte l’influenza del mio Maestro: soprattutto nel concetto che l’essere umano si rappresenta perché, attraverso la rappresentazione, qualcuno lo capisca, lo accolga, lo compianga e forse gli dia una soluzione finale.
Nell’Anima Buona c’è tutta la tenerezza e l’amore per gli esseri umani costretti dalla povertà e dalla sofferenza a divorarsi gli uni con gli altri ma sempre raccontati con lo sguardo tenero e buffo di chi comprende. In questi anni durissimi solo il teatro può raccontarci dal di dentro, rendendoci consapevoli delle maschere ringhianti che stiamo diventando. Mettere in scena la meravigliosa parabola di Brecht risponde alla missione civile e politica del mio mestiere. Teatro civile, politico, di poesia”.
Monica Guerritore

È un incontro fatale quello di Monica Guerritore con l’opera teatrale che Bertolt Brecht scrisse alla fine degli anni Trenta del secolo scorso, e soprattutto con la regia che Giorgio Strehler magistralmente ne offrì nel 1981. Oltre alla regia, Monica Guerritore interpreta il doppio ruolo della buona Shen Te e del cugino immaginario.

La vicenda si svolge in una ipotetica provincia cinese, la regione del Sezuan, per Bertolt Brecht terra di sfruttamento per antonomasia, degli uomini da parte degli uomini. Shen Te, prostituta individuata come unica anima buona disposta ad ospitare tre dei, decide di cambiare vita grazie al denaro da loro ricevuto; ma non smette di fare del bene, così come è nella sua indole.

La donna diventa però bersaglio di personaggi malvagi e per sfuggire loro si traveste da uomo, nei panni del cugino Shui Ta. L’amore arriva però inaspettato, portando infine a un tragico epilogo.

• BIGLIETTI e PREVENDITA
Prima categoria: CHF/ Euro 38.-
Seconda categoria: CHF/ Euro 30.-
Terza categoria: CHF/ Euro 25.-
Quarta categoria: CHF/ Euro 20.-
La cassa del Cinema Teatro è aperta al pubblico per informazioni, prenotazioni, acquisto biglietti e abbonamenti da martedì a sabato dalle ore 17.00 alle 19.30. Questo servizio è anche disponibile telefonicamente negli stessi orari: 0041 (0)58 122 42 78 o cassa.teatro@chiasso.ch. Prevendita anche su www.ticketcorner.ch.

Rassegna ConFini Comici – secondo appuntamento

Immagine-Confini-Comici-
Confini-Comici-

Presso il Teatro San Babila di Milano, all’interno della rassegna ConFini Comici si incontrano e idealmente si scontrano, a distanza di una sera, quattro coppie di comici, personaggi anche molto diversi da loro per formazione, età e provenienza, ma tutti accomunati dalle grandi doti di comicità. Dopo il successo del primo match con Leonardo Manera e Sergio Sgrilli, serissimi del parlar d’amore siamo pronti al secondo appuntamento.

Il 3 dicembre in scena Luca Cupani, direttamente dalla scena londinese, ma con passato nella scuderia di Zelig, racconta le vite che avrebbe potuto vivere e, il giorno seguente, Alberto Patrucco su musiche di Brassens, racconta del tempo che scorre e di quello che cambia.

Teatro San Babila – martedì 3 dicembre – ore 20.30
Luca Cupani
Vite mai vissute
regia di Carlo Turati
Quale strada sceglieresti se avessi una seconda possibilità?. Luca Cupani cerca di rispondere a questa domanda con il suo dark humor tutto british. Le opzioni realistiche sono d’altronde poche: legionario nella legione straniera francese, fabbricante di spade giapponesi, cardinale della Chiesa cattolica romana…
Luca Cupani si divide tra Inghilterra e Italia. A Londra si esibisce nei club di stand up comedy, ed è il primo italiano a vincere il prestigioso premio “So You Think You’re Funny” al Fringe Festival di Edimburgo nel 2015. Dopo aver girato il mondo con i suoi show, dal 2018 ha conquistato anche il pubblico italiano come volto di Zelig Tv.

Teatro San Babila – mercoledì 4 dicembre – ore 20.30
Alberto Patrucco
Sotto spirito – Comicità & Canzoni
di Alberto Patrucco e Antonio Voceri
musiche di Georges Brassens
con Daniele Caldarini (pianoforte, chitarra, arrangiamenti e direzione Musicale)
Francesco Gaffuri (contrabbasso e basso elettrico)
Jacopo Pugliese (batteria e percussioni)
Un’alchimia di comicità ed emozioni, in cui all’incalzante ritmo del monologo segue la genialità e l’ironia senza eguali di Georges Brassens. Gli elementi si fondono al punto che i monologhi scritti oggi si fanno prolungamento naturale delle emozioni fissate su pentagramma sessant’anni fa dal grande autore francese. I fendenti umoristici superano le persone e gli avvenimenti per trasformarsi in autentiche frecciate satiriche sui tempi che corrono e, quindi, un po’ su noi stessi. Uno sguardo comico, disilluso, a volte corrosivo, ma che non rinuncia alla poesia e alla musica. Solo per tornare a ridere… sul serio.

Spazio Teatro 89: “Piccoli universi sentimentali”

piccoliuni
piccoliuni

Come era solito affermare Gianni Rodari, “le cose di ogni giorno nascondono segreti per chi le sa guardare ed ascoltare”.
È questa l’idea che sta alla base del nuovo appuntamento della rassegna per l’infanzia “Teatro Piccolissimo… e non solo” organizzata dallo Spazio Teatro 89 di Milano: domenica 1 dicembre ore 11 andrà in scena lo spettacolo, “Piccoli universi sentimentali”, consigliato ai bambini di età compresa fra tre e cinque anni e rappresentato dalla compagnia svizzera Pan Teatro.

Lo spettacolo, che vuole stimolare la fantasia e l’immaginazione del pubblico, trae spunto dall’osservazione della natura circostante fatta di elementi riconoscibili (come foglie, fiori, frutta e verdura) e trasportati in un universo sensibile in cui i sensi, in particolare la vista, creano assonanze con un mondo altro.

Frutta e verdura assumeranno così nuovi significati: la banana diventerà una luna nel cielo, un peperone rosso diventerà il naso della protagonista, le foglie si trasformeranno in ali…
“Cosa c’è lassù?”. I bambini disegnano uccelli che sembrano pesci e pesci che sembrano uccelli e questo spunto sarà la traccia che lo spettacolo seguirà per portare il pubblico in un mondo al contrario, capovolto: le stelle per terra e in alto i peperoni, le cipolle e le foglie autunnali.

Ciò che sta in alto starà in basso e viceversa. L’unico personaggio del racconto si ritroverà in un sogno dove il suo sguardo sarà meravigliato, pieno di stupore e curiosità. Un luogo dove il tempo è sospeso e non scorre.

Spazio Teatro 89, via Fratelli Zoia 89, 20153 Milano.
Tel: 0240914901; info@spazioteatro89.org; www.spazioteatro89.org
Rassegna “Teatro Piccolissimo… e non solo”- Stagione 2019-2020
Ingresso: 8 euro. Carnet dieci biglietti: 70 euro.

“Piccoli universi sentimentali”, domenica 1 dicembre 2019.
Ore: 11.
Teatro musicale, d’attore e oggetti.
Compagnia: Teatro Pan.
Durata: 45 minuti.
Età consigliata: dai 3 ai 5 anni.
Regia e di: Antonio Catalano.
Con: Cinzia Morandi.
Scene e costumi: Giulia Marchiaro e Pietro Marchiaro.
Musiche e luci: Matteo Catalano.

Zelig: nuovi appuntamenti

zelig
zelig

PROGRAMMA DAL 25 AL 30 NOVEMBRE
Lunedì 25 e Martedì 26 novembre – ore 21.00
ZELIG TIME
registrazioni televisive
Ingresso posto unico € 15
Ripartono le registrazioni di ZELIG TIME in onda ogni lunedì su ZELIG TV – canale 63 (digitale terrestre)
Con la conduzione di Federico Basso e Davide Paniate si alterneranno sul nostro storico palco comici conosciuti, nuovi e nuovissimi.
In ogni puntata avrete modo di scoprire talenti e di rincontrare i vostri beniamini. Il palco su cui sono nati i fenomeni della comicità italiana, torna al suo compito più importante: scoperta e lancio dei nuovi talenti della comicità
A voi spetta il compito del giudizio e il piacere del divertimento
Cast 25.11
Vincenzo Albano, Max Angioni, Lorenz o Bartolini, Silvio Cavallo, Dado, Marco Della Noce, Andrea Di Marco, Simonetta Guarino, Cinzia Marseglia, Max Pieriboni, Daniele Raco, Fausto Solidoro e con Stefano Signoroni & The Mc Band (Giacomo e Tommaso Ruggeri)
Cast 26.11
Vincenzo Albano, Max Angioni, Silvio Cavallo, Chibo, Michele Cosentino, Dado, Giovanni D’Angella, Andrea Di Marco, Simonetta Guarino, Giancarlo Kalabrugovic, Cinzia Marseglia, Max Pieriboni e con Stefano Signoroni & The Mc Band (Giacomo e Tommaso Ruggeri)
ATTENZIONE: ingresso consentito ai maggiori di 16 anni

Mercoledì 27 novembre – ore 21.00
LABORATORIO ARTISTICO
conduce Davide Paniate
Tavolo € 15 – Tribuna € 12
Anche il comico ha i suoi segreti!!!
Il Laboratorio Artistico, appuntamento fisso del mercoledì a Zelig è l’occasione per scoprire come nascono i grandi personaggi del cabaret italiano, gli sketch più spassosi, i tormentoni più vincenti.
Per i comici il Laboratorio Artistico Zelig è un luogo protetto dove poter lavorare “senza rete”, essere nello stesso tempo protagonisti e “cavie” delle proprie idee, provare il nuovo materiale che poco a poco diventa repertorio. Per il pubblico invece nessuna battuta collaudata, ma un’esperienza affascinante ed emozionante, perché può assistere a vere e proprie prime assolute. È il primo testimone che con risate, applausi e silenzi, segna il destino di tanti nuovi personaggi e tante nuove idee… Perché tutti, ma proprio tutti i cabarettisti prima o poi sono passati da Viale Monza, dalla “Casa del Grande…Zelig”, dove tutto è permesso, anche sbagliare.
Cast della serata in via di definizione

Venerdì 29 novembre – ore 21.00
LE SCEMETTE in
Sketch in the city
Tavolo € 15 – Tribuna € 12
“Sketch in the City” appuntamento fisso del calendario di Zelig, una volta al mese le Scemette propongono il loro format arricchito di volta in volta da nuovi sketch comici sulla scia della migliore tradizione teatrale e mettono in scena in modo satirico, irriverente e politicamente scorretto, la vita quotidiana delle donne, giocando con stereotipi e cliché della società di oggi. Sdrammatizzando e ironizzando sui piccoli, grandi, problemi di tutti i giorni, lo show dal ritmo frenetico aumenta di scena in scena il tasso ironico ed è impossibile non ridere fino alle lacrime.
Le Comiche Metropolitane (alias Le Scemette) sono Rossana Carretto, Alessandra Ierse, Laura Magni, Viviana Porro, Nadia Puma, Alessandra Sarno

Sabato 30 novembre – ore 21.00
SIMONETTA GUARINO – CINZIA MARSEGLIA
Tavolo € 15 – Tribuna € 12
Simonetta Guarino
Il Gigio (alias il Maschio) attraver so lo sguardo di due donne molto diverse: la Dottoressa Melany, studiosa delle meraviglie della psiche e Gaia, icona della casalinghità più profonda. Due punti di vista sul mistero misterioso del Pensiero Maschile. Due profonde conoscitrici della relazione uomo-donna. Attraverso il suoi personaggi la Guarino si sdoppia e con il suo spettacolo monologo ci racconta la sua profonda conoscenza del maschio per antonomasia , il Gigio per l’appunto , fornendoci bislacchi suggerimenti su come nutrire il Gigio, come amarlo, come sopravvivergli, come renderlo inoffensivo ma soprattutto come farlo nostro per l’eternità.
Cinzia Marseglia
Comica pugliese, grintosa e talentuosa, se fosse un calciatore indosserebbe la maglia numero 10, quella sotto gli occhi di tutti del fantasista… Durante le sue performance improvvisa, incanta e “strattona” il pubblico come pochi sanno fare.
Direttamente dal palcoscenico di Zelig Tv, Cinzia interpreta l’improbabile poete ssa che frequenta imperdibili feste chic e incredibili amici vip svelandoci i retroscena delle loro vite. Perché lei conosce tutti e tutti conoscono lei !

Zelig Cabaret
Viale Monza, 140 – 20127 Milano
Tel. 02.2551774
Email: info@areazelig.it
Ingresso consentito ai maggiori di 16 anni