“MovieMag” intervista Alessandro Gassman

Gassman
Gassman

“L’arte del compromesso non è il mio forte” è Alessandro Gassmann a confessarlo nell’intervista con Federico Pontiggia nella nuova puntata di MovieMag, in onda su Rai Movie mercoledì 11 dicembre alle 23:00 e lo stesso giorno nella programmazione notturna di Rai Uno. E poi Cate Blanchett e Stefania Rocca, passando per Il primo Natale di Ficarra e Picone, in uscita nelle sale di tutta Italia il 12 dicembre.

“L’arte del compromesso non è il mio forte” dichiara Alessandro Gassmann nell’intervista con Federico Pontiggia rilasciata in occasione della prima romana di Fronte del Porto, lo spettacolo teatrale tratto dal film di Kazan che Gassmann dirige, dopo averlo tradotto in napoletano e ambientato nel porto industriale del capoluogo campano dei primi anni ottanta. Riferendosi alla sua carriera di cineasta Gassmann ha dichiarato: “Ho imparato a scendere a compromessi ma non li vivo in maniera positiva” aggiungendo che, pur riconoscendone la necessità soprattutto in ambito cinematografico, ”quando mi è capitato, e penso soprattutto ai miei due film come regista, i risultati sono stati meno efficaci”.

E, di figlio in padre, Vittorio Gassman dedica al figlio Alessandro il Testamento del poeta greco Kriton Athanasulis nel commovente ritratto realizzato con le immagini delle teche della Rai.

In sala questa settimana Nancy di Christina Choe, nel quale la protagonista, sospettando di essere stata rapita da piccolissima, si convince di essere la figlia di una coppia che ha smarrito una bambina trent’anni prima; Che fine ha fatto Bernadette? commedia firmata da Richard Linklater che dirige l’architetta Cate Blanchett/Bernadette in fuga dalla famiglia per ritrovare se stessa. Il Natale, poi, comincia a farsi sentire al cinema con due film che non potrebbero essere più diversi: Black Christmas di Sophia Takal, remake dell’horror anni settanta Un Natale rosso sangue e la commedia Il Primo Natale, quello dell’anno zero nel quale vengono catapultati dal 2019 il ladro Ficarra e il sacerdote Picone.

Anche i dizionari del Cinema sono pieni di film natalizi e Alberto Farina ne ha selezionati alcuni per ripercorrere con voi la storia delle pellicole girate sotto l’albero: See You Next Wednesday!

Una rapina in una villa isolata, una coppia con un passato oscuro, una valigetta di diamanti che può cambiare la vita in una manciata di ore, quelle che vanno dal tramonto all’alba. Siamo andati sul set di Dietro la notte di Daniele Falleri e abbiamo incontrato i protagonisti di questo thriller: Fortunato Cerlino, Stefania Rocca e Roberta Giarrusso.

Non solo per fiction è il progetto di Alice nella città dedicato all’educazione alla legalità nelle scuole: attori, giornalisti, magistrati e studenti tutti insieme per dire di no alle mafie. Ve ne parliamo nel notiziario realizzato in collaborazione con ANICA.

Non perdetevi l’appuntamento con il Cineoroscopo di Simon & the Stars che ci dirà cosa si devono aspettare questa settimana i dodici segni dello Zodiaco, assistito dai film in programmazione su Rai Movie.

MovieMag è un programma di Gida Salvino, Alberto Farina, Federico Pontiggia e Gianluca Russo con la collaborazione di Katia Nobbio. Regia di Luca Postiglioni.

rai.it/raimovie/ – raiplay.it/programmi/moviemag/

facebook.com/RaiMovie – twitter.com/raimovie – instagram.com/raimovieofficial/

Le Iene – nuove intercettazioni sull’omicidio Vannini

Le Iene Show
Le Iene Show

Martedì 10 dicembre, su Italia1 in prima serata nuovo appuntamento con “Le Iene Show”. Conducono Alessia Marcuzzi e Nicola Savino con la Gialappa’s Band.

Nella puntata:

Un nuovo servizio di Antonino Monteleone e Marco Occhipinti sulla vicenda del Premier Giuseppe Conte e il concorso con il quale nel 2002 è diventato professore ordinario di diritto privato all’Università di Caserta “Luigi Vanvitelli”. Nelle precedenti puntate l’inviato si era chiesto se si fosse trattato di un concorso universitario senza favoritismi, dato che un’eventuale comunanza di interessi economici tra commissario d’esame e candidato avrebbe fatto scattare l’incompatibilità di Alpa come esaminatore di Conte.

Gaston Zama torna a occuparsi del caso di Chico Forti, l’imprenditore trentino condannato nel 2002 negli Stati Uniti all’ergastolo per omicidio. L’uomo, che sta attualmente scontando la pena in un carcere della Florida, si è sempre dichiarato innocente e vittima di un errore giudiziario. Oggetto del servizio è “Il Sorriso della Medusa”: un documentario-inchiesta sul delitto di Gianni Versace, in cui Forti – ripercorrendone le tappe della vicenda – si convince che ci sia qualcosa che non quadra nella versione ufficiale, ipotizza che non sia Andrew Cunanan l’assassino dello stilista e che dietro un’ipotesi di depistaggio ci sia proprio la polizia di Miami.

Sull’omicidio di Marco Vannini – di cui la trasmissione si è occupata attraverso uno speciale nella scorsa edizione – spuntano quelle che sembrerebbero nuove intercettazioni di Antonio Ciontoli. Servizio di Giulio Golia e Francesca di Stefano.

Gaetano Pecoraro continua l’inchiesta sull’Ilva di Taranto, in particolare si occupa dell’Arcelor Mittal, la multinazionale dell’acciaio che attualmente gestisce l’acciaieria di Taranto e che ha appena annunciato 4.700 licenziamenti: per molti si tratterebbe di una precisa strategia industriale tesa all’acquisizione di mega aziende con l’unico scopo di chiuderle.

Nella scorsa puntata Matteo Viviani e Riccardo Spagnoli hanno raccontato delle indagini che hanno messo sotto accusa alcune attività dell’’antimafia di Palermo. Nel nuovo servizio testimonianze esclusive, a quattro anni dalla prima inchiesta mandata in onda.

L’intervista al rapper Clementino, a pochi giorni dall’uscita del suo ultimo progetto discografico “Tarantelle”.

Scherzo al comico Raul Cremona.

Il programma può essere seguito in streaming, anche all’estero, su www.iene.it.

TWITTER @redazioneiene –  INSTAGRAM redazioneiene

FACEBOOK – @leiene

“Quarta Repubblica” Nicola Porro intervista Matteo Salvini, 9/12

Quarta Repubblica
Quarta Repubblica

Lunedì 9 dicembre, in prima serata su Retequattro, nel nuovo appuntamento con “Quarta Repubblica”, il talk show di politica ed economia, Nicola Porro intervisterà il leader della Lega Matteo Salvini (registrazione alle ore 18.30 circa) con il quale si discuterà dei temi di più stretta attualità politica come il Fondo salva-Stati e le elezioni regionali in Emilia-Romagna, dove le telecamere della trasmissione hanno seguito la manifestazione di piazza Maggiore di sabato per la riconferma del Governatore Stefano Bonaccini (Pd).

Con servizi, cifre e dibattiti in studio verranno analizzate le conseguenze della Manovra finanziaria, che negli ultimi giorni ha subito alcuni cambiamenti – stretta sulle tasse locali, nuove date e percentuali per la plastic tax – e delle modifiche alla prescrizione, cavallo di battaglia del Movimento Cinque Stelle.

Grande spazio anche al tema dell’immigrazione, con un reportage dall’isola greca di Lesbo, sulle condizioni disperate dei 18 mila migranti ammassati nel campo di Moria, pronti a tutto per procurarsi documenti falsi e raggiungere l’Europa del Nord.

Tra gli altri ospiti della puntata: il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano (M5S), il senatore Matteo Richetti (Azione), l’economista Giuliano Cazzola, l’esperta di mercato del lavoro Emiliana Alessandrucci, Vittorio Sgarbi e i giornalisti Goffredo Buccini, Luca Telese, Karima Moual e Daniele Capezzone.

Canale 5, a Verissimo Costanza Caracciolo

Caracciolo, Toffanin
Caracciolo, Toffanin

La showgirl Costanza Caracciolo parla per la prima volta a Verissimo della sua nuova maternità e in esclusiva rivela il sesso del futuro secondogenito: “Aspetto una figlia femmina. Siamo felicissimi, non vediamo l’ora!”.

A Silvia Toffanin racconta di aver voluto aspettare il giusto tempo per annunciare la notizia pubblicamente: “Ci tenevo a essere sicura di tutto prima di annunciarlo perché tre mesi sono troppo pochi. Adesso sono entrata nel sesto mese di gravidanza”.

Infine, sui desideri del marito Christian Vieri confida: “È un padre meraviglioso. Penso che con la prossima nascita impazzirà totalmente. All’inizio pensavo che anche un maschietto non mi sarebbe dispiaciuto ma lui diceva che con due femmine sarebbe stato meraviglioso – e conclude – in effetti devo dire che va benissimo così”.

Canale 5, a Verissimo Ilaria D’Amico

D'Amico, Toffanin
D’Amico, Toffanin

Ilaria D’amico, ospite per la prima volta domani a Verissimo, confessa una delicata vicenda personale che l’ha segnata profondamente: “I miei genitori avevano un rapporto molto conflittuale, c’era già mia sorella e non volevano altri figli, ma quando ebbero un riavvicinamento mia madre rimase incinta di me. Una vita che arrivava ma che non era richiesta, tanto che lei pensò di abortire. Chiese a un dottore di interrompere la gravidanza, però la mattina dell’operazione lui la chiamò per dirle di posticipare l’appuntamento. A quel punto annullò tutto perché quello era il segnale che stava aspettando. Ed eccomi qui!”.

A Silvia Toffanin che le chiede della relazione con Gianluigi Buffon, arrivata dopo una separazione dolorosa per entrambi, Ilaria risponde: “Io e Gigi ci siamo incontrati perché eravamo nella stessa situazione emotiva, reduci da grandi sofferenze, di crisi profonde. Quando ci siamo visti abbiamo sentito il bisogno di raccontarci come dei rubinetti aperti e abbiamo capito che dentro di noi era successo qualcosa”. E su cosa l’abbia fatta più soffrire rispetto agli attacchi subiti agli inizi della loro storia aggiunge: “In Italia c’è lo stereotipo della donna rovinafamiglie, non c’è il corrispettivo maschile. C’è sempre questa idea che gli uomini siano lì candidi nella loro vita felicissima e che le donne arrivino con malizia e cattiveria a strapparli dalle loro famiglie. Questo mi ha fatto soffrire perché non era così”.

Una coppia che ha fatto parlare moltissimo, che andava contro gli stereotipi : “Non l’avrei mai detto nemmeno io, ho sempre pensato di combattere gli stereotipi e invece ero l’esatto opposto. Non immaginavo che un calciatore potesse essere un compagno di vita, invece Gigi è una persona meravigliosa, con un cuore grandissimo e trasparente. È un uomo che mi ha ricoperto di un amore enorme e che aveva bisogno di essere amato, abbracciato e capito”.

Dalla loro unione è nato Leopoldo, ma se in futuro dovesse arrivare un altro figlio la giornalista ha già le idee chiare: “Direi una bugia se dicessi che non mi manchi una figlia femmina perché sono cresciuta in una famiglia tutta al femminile. Ogni settimana scrivono che sono incinta, ma non lo smentisco mai. Se dovesse ricapitare mi piacerebbe tanto avere una bambina anche se faccio fatica a immaginare un equilibrio migliore di quello che abbiamo adesso”.

Infine, conclude sorridendo su una probabile proposta di matrimonio: “Gigi me l’ha già chiesto tante volte ma in maniera goffa. E io gli rispondo sempre che non si fa così. Vorrei una cosa romantica, con la neve e il camino”.