Trend di crescita e innovazione per bikeMi

bikeMi_stazione Centrale
bikeMi_stazione Centrale

Mobilità sostenibile: trend di crescita e innovazione per bikeMi

Il bike sharing del Comune di Milano è sempre più considerato una soluzione sostenibile e ideale per gli spostamenti in città. Negli ultimi mesi il trend degli abbonamenti annuali al servizio cresce in maniera sostanziale.

Continua il rinnovamento della flotta di e-bike con modelli tecnologicamente più avanzati e l’evoluzione delle bike a pedalata muscolare. Cresce rapidamente il numero di stazioni, 8 installate negli ultimi 3 mesi.

BikeMi, ormai diventato parte integrante della rete di trasporti, continua a rappresentare un punto di riferimento fondamentale per la mobilità cittadina: negli ultimi mesi il trend degli abbonamenti annuali ha infatti registrato una crescita (+39%), nonostante il rallentamento dovuto al primo lockdown.

A premiare bikeMi sono anche le misure introdotte da Clear Channel, gestore del servizio, per tutelare la sicurezza degli abbonati sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria. La sanificazione costante di biciclette e stazioni e la presenza di dispenser di igienizzante per le mani hanno contribuito a offrire agli utenti un mezzo di trasporto sicuro e affidabile. Anche i presidi di manutenzione e regolazione sono stati intensificati con interventi dedicati, svolti direttamente su strada, per mettere a disposizione biciclette allo stato ottimale.

In un momento così complesso in cui per evitare la diffusione incontrollata del virus si è costretti a ridurre del 50% la capienza sui mezzi pubblici, bikeMi rappresenta una formula alternativa e sostenibile per tutti coloro che per necessità continueranno a spostarsi nonostante le ultime restrizioni.

Il 2020 ha rappresentato per bikeMi anche l’anno dell’evoluzione iniziata alla fine del 2019 con il processo di rinnovamento del parco bici. L’intera flotta di e-bike che conta 1.150 biciclette, incluse le 150 dotate di seggiolino per bambini, è stata completamente sostituita con delle bici a pedalata assistita di nuova generazione, più leggere, più performanti e ancora più adatte alle esigenze degli utenti. Le bike a pedalata muscolare, che oggi raggiungono le 4.280 unità, sono in fase di graduale trasformazione. 700 nuovi modelli sono stati già introdotti all’inizio dell’anno per sostituire i mezzi in servizio da più tempo e altri 300 verranno aggiunti nei prossimi mesi. La rete di stazioni bikeMi continua a espandersi: nel corso degli ultimi 2 anni ne sono state installate oltre 40, di cui 8 negli ultimi tre mesi, per un totale di circa 330 stazioni. L’obiettivo è quello di raggiungere tutte le aree in cui il servizio non è ancora presente così da facilitare gli spostamenti anche per i cittadini che non risiedono nelle aree più centrali della città.

La fiducia da parte degli utenti si conferma costante nonostante negli ultimi mesi l’offerta milanese si sia ulteriormente ampliata con l’arrivo di altri mezzi in sharing. Oltre alle sue peculiarità che lo rendono un servizio distintivo, altro punto di forza di bikeMi è rappresentato anche dalle tariffe che dal 2008, anno della sua nascita, sono le più competitive sul mercato.

BikeMi è diventato inoltre un asset importante per Clear Channel. Gli advertiser chiedono sempre più frequentemente l’utilizzo delle bike e delle stazioni come mezzo ideale per diffondere il proprio messaggio pubblicitario.

Il 2021 prevede ulteriori implementazioni e novità per il servizio che ad oggi si conferma indispensabile per la città di Milano e per i suoi cittadini.