Incentivi per sostituzione veicoli inquinanti

qualiltà-aria-incentivi-veicoli-ridotta
qualiltà-aria-incentivi-veicoli-ridotta

ACQUISTO AUTO, INCENTIVI PER 36 MILIONI: È ON LINE IL BANDO PER SOSTITUIRE I VEICOLI INQUINANTI

ASSESSORE CATTANEO: DAL 1° MARZO È POSSIBILE CHIEDERE CONTRIBUTI DIRETTAMENTE AL VENDITORE

INFO GIÀ DA OGGI SU WWW.BANDI.REGIONE.LOMBARDIA.IT

È stato pubblicato il bando ‘Rinnova autovetture e motoveicoli 2021′. Così dal 1° marzo i cittadini lombardi possono dunque chiedere, sottoforma di sconto, i contributi direttamente al venditore/concessionario.

Ne dà notizia l’assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo.

FASE OPERATIVA, STIMOLATO IL RINNOVO DEL PARCO VEICOLI – ‘L’iniziativa – commenta l’assessore Cattaneo – entra nella fase operativa. Regione Lombardia mette dunque a disposizione dei cittadini lombardi 18 milioni di euro nel 2021 e, altrettanti, nel 2022 per sostituire i veicoli inquinanti con autovetture a bassissima o zero emissione, e con motoveicoli e ciclomotori elettrici’.

‘Con questo bando – aggiunge l’assessore – vogliamo promuovere e stimolare il rinnovo del parco veicolare lombardo per migliorare l’ambiente, offrendo il massimo contributo possibile ai cittadini, per salvaguardare tutti insieme la qualità dell’aria’.

LE TEMPISTICHE – Il bando è consultabile già da oggi sulla piattaforma www.bandi.regione.lombardia.it.

Dal 1° marzo, sarà possibile presentare le domande e accedere ai contributi. Ogni cittadino può presentare una sola domanda di contributo.

I BENEFICIARI – Il bando è rivolto ai cittadini residenti in Lombardia (persone fisiche) che acquistano un’autovettura di nuova immatricolazione o immatricolata successivamente al 1° gennaio 2020 e intestata a un venditore/concessionario, o che acquistano motoveicolo o un ciclomotore di nuova immatricolazione.

COME PRESENTARE LE DOMANDE – La domanda di partecipazione deve essere presentata online sulla piattaforma bandionline (www.bandi.regione.lombardia.it), nella categoria ‘Cittadini’, che si trova all’interno del bando ‘Cittadini – Rinnova autovetture e motoveicoli 2021′. È possibile inoltrarla a partire dalle ore 10 del 1° marzo 2021 fino all’esaurimento della dotazione finanziaria e, comunque, entro e non oltre le ore 12 del 31 dicembre 2021.

Prima di presentare la domanda bisogna registrarsi sulla piattaforma bandionline accedendo esclusivamente con le credenziali del Sistema pubblico di identità digitale (Spid), della Carta di identità elettronica (Cie) o della Carta nazionale dei servizi (Cns).

Si rende noto che potrebbero servire fino a 16 ore lavorative per avere la verifica delle informazioni di registrazione e profilazione.

Una volta presentata la domanda di partecipazione ci si potrà recare dal venditore/concessionario abilitato alla vendita nell’ambito del bando. Lui esclusivamente può a prenotare sul portale Bandionline il contributo regionale per nome e per conto del cittadino beneficiario tramite il suo codice fiscale.

PROCEDURA A SPORTELLO, APERTO FINO A ESAURIMENTO – L’assegnazione del contributo avviene con procedura valutativa ‘a sportello’, ovvero secondo l’ordine cronologico di prenotazione telematica da parte del venditore/concessionario, a seguito della domanda presentata del cittadino. Lo sportello resterà aperto fino ad esaurimento della dotazione finanziaria.

EROGAZIONE CONTRIBUTO – Il contributo è erogato direttamente sotto forma di anticipo da parte dei venditori/concessionari abilitati da Regione Lombardia. I venditori/concessionari abilitati riceveranno poi da parte di Regione Lombardia il rimborso di quanto anticipato a seguito di specifica istruttoria

L’elenco dei venditori/concessionari abilitati sarà consultabile sempre sulla piattaforma Bandionline allo stesso indirizzo internet e sul sito istituzionale di Regione Lombardia.

MODIFICA DEL FINANZIAMENTO RISPETTO AL BANDO PRECEDENTE – Rispetto al bando precedente è stata modificata la modalità di finanziamento, che stavolta non è più un rimborso, ma l’erogazione diretta da parte del concessionario. Ciò è stato fatto per rispondere alle numerose richieste dei cittadini di beneficiare direttamente in concessionaria del contributo regionale, evitando di anticipare l’importo del contributo. Per questa ragione il bando non ha valore retroattivo.

ECCO GLI INCENTIVI PER LE AUTOMOBILI – L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto per l’acquisto di autovetture, con radiazione, ovvero cancellazione dal Pubblico registro automobilistico (Pra) del precedente veicolo. Deve trattarsi di auto di nuova immatricolazione o già immatricolate successivamente al 1° gennaio 2020, intestate a una casa costruttrice di veicoli o a un venditore/concessionario (di categoria M1). In base ai valori di emissione degli inquinanti Pm10, Nox (ossido di azoto) e Co2 (anidride carbonica).

L’obbligo di radiazione non si applica nel caso di acquisto di veicoli elettrici puri (o a idrogeno), a fronte di una riduzione del contributo massimo previsto.

In particolare, ecco gli incentivi per classi di appartenenza delle auto:

– 8.000 euro per auto a zero emissioni (es. elettrica pura o idrogeno); 4.000 euro (senza radiazione);

– 5.000 euro per auto con emissioni di Co2 =60 g/km e Nox = 85.8 mg/km (es. euro 6D benzina, metano, Gpl o ibride);

– 4.000 euro per auto di Co2 =60 g/km e con Nox = 126 mg/km (es. euro 6D-Temp benzina, metano, Gpl o ibride oppure euro 6D diesel);

– 4.000 euro per auto con emissioni 60<Co2=110 g/km e con Nox = 85.8 mg/km (es. euro 6D benzina, metano, Gpl o ibride);

– 3.000 euro con emissioni 60<Co2=110 g/km e con Nox = 126 mg/km (es. euro 6D-Temp benzina, metano, Gpl o ibride oppure euro 6D diesel);

– 3.000 euro con emissioni 110<Co2=145 g/km e con Nox = 85.8 mg/km (es. euro 6D benzina, metano, Gpl o ibride);

– 2.000 euro con emissioni 110<Co2=145 g/km e con Nox = 126 mg/km (es. euro 6D-Temp benzina, metano, Gpl o ibride oppure euro 6D diesel).

TIPOLOGIE DI ACQUISTO POSSIBILE – I contributi sono previsti secondo le seguenti regole:

– radiazione, per demolizione, di auto per trasporto persone di categoria M1 (benzina fino a euro 2/II incluso e/o diesel fino ad euro 5/V incluso) o per esportazione all’estero (solo per diesel euro 5/V);

– sconto di almeno il 12% (da parte del venditore) sul prezzo base di acquisto (listino, modello base), al netto di eventuali allestimenti opzionali, o sconto di almeno 2.000 euro in caso di auto a zero emissioni;

– possibilità di acquisto senza radiazione, a fronte di un contributo ridotto, solo in caso di acquisto di auto elettrica pura o ad alimentazione a idrogeno.

FINANZIAMENTI PER L’ACQUISTO DI MOTO ELETTRICHE – L’agevolazione prevede anche l’acquisto, con eventuale radiazione, di ciclomotori e motoveicoli ad alimentazione esclusivamente elettrica, a emissione zero. A questa tipologia di mezzi Regione Lombardia ha riservato 1,8 milioni di euro per il 2021 e altrettanti per il 2022, sul totale stanziato ogni anno, fino al 30 giugno. Dopo tale data, gli eventuali residui saranno utilizzabili anche per le altre tipologie d’acquisto.

Gli incentivi consistono in:

– massimo 3.000 euro (30% di sconto sul prezzo base di acquisto) in caso di radiazione di un’auto;

– massimo 2.000 euro (20% di sconto sul prezzo base di acquisto) in caso di radiazione di una moto;

– massimo 1.000 euro (10% di sconto sul prezzo base di acquisto) senza radiazione.

TIPOLOGIE DI ACQUISTO POSSIBILI – I contributi sono ammessi alle seguenti condizioni:

– radiazione per demolizione di un’auto di categoria M1 per il trasporto persone (benzina fino a euro 2/II incluso e/o diesel fino a euro 5/V incluso), o per esportazione all’estero (solo diesel euro 5/V), o radiazione per demolizione di un veicolo di categoria L di classe fino a euro 2 compreso;

– sconto di almeno il 7% (da parte del venditore) sul prezzo base di acquisto (listino, modello base), al netto di eventuali allestimenti opzionali;

– possibilità di acquisto senza radiazione, con contributo ridotto.

ALTRE INFORMAZIONI UTILI PER L’ACQUISTO – I veicoli dovranno essere immatricolati per la prima volta in Italia. La radiazione deve essere successiva al 23 febbraio 2021 e deve avvenire attraverso il venditore/concessionario abilitato dove si fa l’acquisto. L’intestazione o la co-intestazione del veicolo radiato al soggetto beneficiario deve essere antecedente al 1° gennaio 2020. E la proprietà del veicolo acquisito dev’essere mantenuta per almeno 24 mesi successivi all’intestazione del beneficiario.

INDIVIDUAZIONE DEI CONCESSIONARI/VENDITORI – Si ricorda ai venditori e ai concessionari interessati a partecipare al bando di Regione Lombardia che devono registrarsi per ottenere l’abilitazione. La procedura telematica si trova sempre sulla piattaforma bandionline.

REQUISITI DEI SOGGETTI FORNITORI DEL SERVIZIO DI VENDITA – Si ricorda infine che i venditori/concessionari che intendono essere abilitati quali fornitori del servizio di vendita di veicoli a basso impatto ambientale, devono avere la sede operativa sul territorio italiano. E che devono essere iscritti nel Registro delle imprese (anche solo come attività secondaria) nei seguenti codici Ateco: 45.11.01, 45.11.02, 45.40.11 e 45.40.12.

Ripristino pavimentazione stradale lungo la S.P. 40

citta_metropolitana_milano
citta_metropolitana_milano

Da giovedì 25 febbraio inizieranno i lavori di ripristino pavimentazione stradale lungo la S.P. 40 “Binasco-Melegnano” tra i comuni di Carpiano, Melegnano e San Giuliano Milanese, più precisamente:
dal km 15+700 al km 16+200;
dal km 16+400 al km 17+200;
al km 17+500 (rotatoria).

I lavori saranno realizzati in notturna dalle ore 22.00 circa alle ore 06.00 mediante riduzione di carreggiata stradale, con senso unico alternato semaforizzato o con movieri secondo gli schemi del DM 10/07/2002.

Riattivazione Area C Milano

Area C
Area C

MOBILITÀ. DA DOMANI, MERCOLEDÌ 24 FEBBRAIO, DALLE 10 ALLE 19,30, COMUNE RIATTIVA AREA C

Misura condivisa con Prefettura necessaria al contenimento dell’innalzamento delle polveri sottili. Si raccomanda di abbassare le temperature in abitazioni, luoghi di lavoro ed esercizi commerciali

Da domani, mercoledì 24 febbraio, verrà riattivata Area C, la ZTL che riguarda l’area all’interno della Cerchia dei Bastioni. In considerazione dell’attuale situazione pandemica l’Amministrazione comunale ha però deciso una rimodulazione degli orari: le telecamere saranno accese dalle ore 10 (anziché dalle ore 7.30) e fino alle ore 19.30, per evitare il sovraccarico di passeggeri sulle linee di trasporto pubblico nella fascia oraria 8-9, ad oggi quella maggiormente sollecitata e a rischio di saturazione.

La decisione è stata presa a seguito delle comuni analisi e considerazioni effettuate con la Prefettura. Il costante aumento del traffico veicolare registrato nelle ultime settimane, +19% di ingressi di auto in città rispetto al periodo pre Covid, ha determinato un innalzamento delle polveri sottili e per questo si ritiene necessario adottare provvedimenti di contenimento della congestione causata dai veicoli privati.
Inoltre, sempre con l’obiettivo di contenere l’innalzamento dei livelli di Pm10 e NO2 nocivi per la salute dei cittadini, visto anche l’aumento delle temperature esterne, già da lunedì 22 febbraio è fortemente raccomandato, quando non obbligatorio per le misure del Piano Aria del Bacino Padano e della Regione Lombardia, l’abbassamento di un grado della temperatura in abitazioni, luoghi di lavoro, esercizi commerciali.

“Tutte le misure messe in atto – dichiara l’assessore alla Mobilità Marco Granelli – hanno l’obiettivo di mantenere sicuro il trasporto pubblico e consentire la scuola in presenza, tenere attive le attività economiche e di lavoro, prevenendo gli affollamenti e i rischi di contagio. Ma in questi giorni siamo chiamati a anche contenere le emissioni inquinanti perché la preoccupazione per la salute è massima, ancora di più in questa fase difficile della pandemia. Una doppia sfida che richiede di adottare ogni misura possibile come gran parte delle città italiane sta già facendo. Abbiamo bisogno di essere uniti in questa sfida, istituzioni, aziende, cittadini”.

Sono esentati dal pagamento di ingresso in Area C i veicoli di soggetti che devono recarsi presso strutture sanitarie site all’interno della ZTL per la somministrazione del vaccino anti Covid-19. La deroga ed esenzione è riconosciuta anche ai residenti all’interno della ZTL che usufruiscono della medesima somministrazione presso strutture sanitarie collocate all’esterno della ZTL Cerchia dei Bastioni ‘Area C’. Per usufruire di questa deroga ed esenzione è necessario compilare il modulo scaricabile al link dove sono anche pubblicate tutte le informazioni relative ad Area C.

Si ricorda inoltre che sono esentati dal pagamento dell’accesso i veicoli utilizzati da personale sanitario (medici, infermieri, farmacisti, operatori sanitari) e da altre categorie impegnate nelle attività di gestione dell’emergenza sanitaria.

In considerazione della situazione pandemica e dello scenario instabile sulla Lombardia, la riattivazione in questa forma di Area C è fissata fino al 31 marzo 2021, data di conclusione delle misure ambientali dell’accordo tra le Regioni del bacino padano.

Con la riaccensione delle telecamere di Area C entrano in vigore alcune modifiche introdotte con una delibera di alcune settimane fa. Le modifiche si sono rese necessarie per rendere l’impianto normativo di Area C coerente con quello di Area B, la zona a traffico limitato grande quasi come tutta la città momentaneamente sospesa, e con le misure varate dalla Regione Lombardia per contenere lo smog. È quindi vietato l’ingresso in Area C ai veicoli Euro 3 a doppia alimentazione gasolio-gpl e gasolio-gas naturale, in coerenza con le misure di Regione Lombardia.

Nuove regole riguardano i veicoli di interesse storico che hanno fino a 40 anni e dotati di Certificato di Rilevanza Storica che possono entrare in Area C a pagamento.

Novità anche per i mezzi commerciali e i mezzi speciali. In Area C è consentito l’ingresso per i mezzi di lunghezza superiore ai 7,5 metri se elettrici e solo in via sperimentale fino al 30 settembre 2022. Deroga al divieto di accesso anche per gli autoveicoli per trasporti specifici e per uso speciale alimentati a gasolio con classe emissiva soggetta a divieto, con filtro antiparticolato o che certifichino l’impossibilità ad installarlo ovvero per le tipologie di veicoli speciali come le autogru, i mezzi per movimento terra o trasporto eccezionale per i quali non sono ancora disponibili motori alternativi a quelli alimentati a diesel.

Restano spente le telecamere di Area B ed è sospeso il pagamento della sosta negli stalli contrassegnati dalle strisce blu e negli spazi riservati ai residenti (strisce gialle).

Per tutte le informazioni relative ad Area C i cittadini possono consultare il sito o contattare il seguente numero: 02.4868.4001 – (7.00-24.00 dal lunedì al sabato, 8.00-17.00 domenica e festivi). L’Infopoint è aperto con i nuovi orari dalle 10.00 alle 15.30 e su appuntamento tramite l’app di ATM – sezione ATM POINT – Duomo 2 Infopoint Area B/C o il ‘Totem touch’ all’interno dell’Infopoint.

Aggiornamenti Trenord

Treno Caravaggio
Treno Caravaggio

Da lunedì 22 febbraio sulla linea Milano Porta Garibaldi-Pioltello-Bergamo saranno 12 le corse effettuate ogni giorno dai nuovi treni Caravaggio ad alta capacità di Trenord, entrati in servizio per la prima volta sul collegamento lo scorso 12 ottobre con quattro corse.

Aggiungendosi ai treni Vivalto in servizio sulla linea Milano Centrale-Pioltello-Bergamo, i Caravaggio porteranno a 50 il numero di corse giornaliere operate da convogli di ultima generazione sulla direttrice via Pioltello, che conta un totale di 54 collegamenti al giorno.

I nuovi convogli saranno in servizio durante tutto l’arco della giornata e – in composizioni di quattro carrozze con 445 posti a sedere – offriranno ai passeggeri mezzi comodi e confortevoli. In particolare, saranno effettuati da Caravaggio i treni:

Da Bergamo a Milano
2256 (Bergamo 6.30-Milano P. Garibaldi 7.33)
2298 (Bergamo 7.45-Milano Greco Pirelli 8.38)
2260 (Bergamo 8.30-Milano P. Garibaldi 9.33)
2276 (Bergamo 16.30-Milano P. Garibaldi 17.33)
2278 (Bergamo 17.30-Milano P. Garibaldi 18.33)
2280 (Bergamo 18.30-Milano P. Garibaldi 19.33)

Da Milano a Bergamo
2253 (Milano P. Garibaldi 6.22-Bergamo 7.25)
2257 (Milano P. Garibaldi 8.22-Bergamo 9.23)
2271 (Milano P. Garibaldi 15.22-Bergamo 16.25)
2273 (Milano P. Garibaldi 16.22-Bergamo 17.25)
2277 (Milano P. Garibaldi 18.22-Bergamo 19.25)
2279 (Milano P. Garibaldi 19.22-Bergamo 20.25)

Caravaggio offre ai passeggeri un ambiente di viaggio confortevole – grazie a sistemi di climatizzazione autoregolati e di illuminazione LED, prese elettriche e USB utili per la ricarica dei dispositivi mobili – e accessibile. Il convoglio è dotato di soluzioni audio e video per l’informazione a bordo e di 50 telecamere per la videosorveglianza.

I nuovi treni per la Lombardia
I treni Caravaggio fanno parte dei 176 convogli acquistati da FNM e Ferrovienord grazie al finanziamento di 1,6 miliardi garantito da Regione Lombardia.

I nuovi convogli che stanno progressivamente entrando in servizio sui binari lombardi – 105 Caravaggio, 41 Donizetti monopiano a media capacità realizzati da Alstom per percorrenze veloci, 30 Colleoni di Stadler con motori diesel-elettrici per linee non elettrificate – consentiranno progressivamente di cambiare volto alla flotta del servizio offerto ogni giorno ai viaggiatori.

Viabilità: ripristino pavimentazione stradale S.P. ex S.S. n.35

citta_metropolitana_milano
citta_metropolitana_milano

Da Lunedì 22 febbraio inizieranno i lavori di ripristino pavimentazione stradale della S.P. ex S.S. n.35 Sud “dei Giovi” tra i comuni di Assago e Rozzano più precisamente:
dal km 113+100 al km 113+200;
dal km 114+300 al km 114+650;
al km 115+100 (rotatoria);
dal km 115+100 al km 116+050.

Al fine di limitare i disagi alla circolazione stradale i lavori saranno realizzati in notturna dalle ore 22.00 circa alle ore 06.00 mediante riduzione di carreggiata stradale con senso unico alternato semaforizzato o con movieri secondo gli schemi del DM 10/07/2002.