Eletta Miss Italia 2018

Miss Italia 2018
Miss Italia 2018

Carlotta Maggiorana è Miss Italia 2018. La ventiseienne di Cupra Marittima, in provincia di Ascoli Piceno, era arrivata a Jesolo con la fascia di Miss Marche, conquistata a Pieve Torina, uno dei paesi più colpiti dal terremoto del 2016. Una vittoria, quella marchigiana, dedicata al padre scomparso dieci anni fa, “che mi guarda sempre da lassù”, aveva detto Carlotta.

Nata a Montegiorgio (Fermo), capelli e occhi castani, alta 1,73, Carlotta è sposata da un anno con il costruttore Emiliano Pierantoni. Dopo aver conseguito il diploma presso il Liceo Psicopedagogico, ha frequentato i corsi di danza classica dell’Accademia Nazionale di Danza. È stata valletta in “Avanti un altro”, “Paperissima” e nel mondiale superbike 2016.

Ha partecipato a diversi film e fiction di successo e ha recitato una piccola parte nel film “Tree of Life”, diretto da Terrence Malick con Brad Pitt e Sean Penn. Ha inoltre recitato nella commedia “Un fantastico via vai” di Leonardo Pieraccioni e interpretato il ruolo di Sofia nella fiction “L’Onore e il Rispetto”.

Per lei si tratta della seconda volta a Miss Italia: si era già iscritta al Concorso nel 2011, ma dopo aver partecipato alle prime selezioni aveva deciso di ritirarsi. Una storia simile a quella di Miss Italia 1999 Manila Nazzaro, che aveva ottenuto la corona partecipando al Concorso per la seconda volta.

“Non me l’aspettavo, devo ancora metabolizzare ma mi sembra proprio di volare. Spero che oggi inizi una bella carriera e dedico la vittoria al mio papà che non c’è più, alla mia mamma che ha pianto tanto e alla mia regione, le Marche, afflitta dal terremoto”, ha dichiarato ai giornalisti subito dopo l’elezione.

Carlotta Maggiorana ha 26 anni compiuti lo scorso 3 gennaio ed è tra le vincitrici ‘meno giovani’ della storia del Concorso: prima di lei, un’altra ventiseienne conquistò la corona di Miss Italia, Nadia Bengala. Era il 1988 e sono passati 30 anni.

Carlotta ha battuto Fiorenza D’Antonio, la numero 29, eletta Miss Italia Social 2018. Terza classificata Chiara Bordi, la 18enne di Tarquinia con una protesi alla gamba, Miss Ethos Profumerie 2018.

Con Carlotta Maggiorana, le Marche conquistano il titolo per la quarta volta nella storia del Concorso. Ultima prima di lei Patrizia Nanetti, che aveva conquistato la fascia 37 anni fa, nel 1981.

La regione che ha collezionato il maggior numero di titoli in assoluto è la Sicilia, con ben 11 Miss Italia. Seguono il Lazio e la Lombardia con 10, il Veneto con 6, il Friuli e la Calabria con 5, il Piemonte, la Toscana e le Marche con 4, la Campania con 3, l’Emilia Romagna, la Liguria, la Sardegna e l’Umbria con 2, la Puglia e l’Abruzzo con una sola miss.

Carlotta Maggiorana, nei giorni scorsi, aveva conquistato le fasce nazionali di Miss Tv Sorrisi e Canzoni e di Miss Piazza Italia. Mantiene la prima fascia, in quanto cumulabile per regolamento con altri titoli, mentre cede la seconda fascia a Gloria Tonini, 22 anni di Piazza al Serchio (LU), insegnante di clarinetto.

Fondazione Don Gnocchi a “MEETmeTONIGHT”

TechPrincess_MeetMeTonight
TechPrincess_MeetMeTonight

In mostra, oggi, la riabilitazione di domani. Ci sarà anche la Fondazione Don Gnocchi a “MEETmeTONIGHT”, la notte europea dei ricercatori, in programma a Milano, ai giardini pubblici “Indro Montanelli” di Porta Venezia (ingressi via Palestro e corso Venezia), il 28 e 29 settembre prossimi, dalle ore 10 alle 22.

L’evento – inserito nell’agenda italiana dell’Anno europeo del patrimonio culturale e finanziato dall’Unione Europea all’interno del Programma Quadro europeo per la Ricerca e l’Innovazione “Horizon 2020″ – è promosso dall’Università degli Studi di Milano Bicocca, Politecnico di Milano, La Statale di Milano e dal Comune di Milano, con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico per la Lombardia, Fondazione Cariplo e Regione Lombardia.

Uno stand e incontri programmati con le scuole permetteranno ai visitatori, grazie anche ad esperienze interattive e video tutorial, di sperimentare alcune soluzioni innovative sviluppate dai ricercatori della Fondazione Don Gnocchi – guidati dal direttore scientifico Maria Chiara Carrozza – per la riabilitazione di domani.

Come risolvere un piccolo problema di salute o affrontare una disabilità? Come migliorare la qualità della vita? Negli spazi attrezzati della Fondazione Don Gnocchi sarà possibile mettere alla prova corpo e mente attraverso analisi molecolari, motorie, dei biosegnali e delle capacità cognitive.

Sei gruppi di ricercatori “Don Gnocchi”, coordinati dalla dr.ssa Marzia Bedoni, nell’area tematica dedicata alla Medicina Personalizzata, dal titolo “La riabilitazione domani: ricerca dal micro al macro, dalla palestra allo spazio” si alterneranno nelle due giornate (ad ingresso libero).

Il programma della Fondazione Don Gnocchi per le scuole è consultabile all’indirizzo http://www.meetmetonight.it/la-riabilitazione-domani-ricerca-dal-micro-al-macro-dalla-palestra-allo-spazio/

Testimonial parchi gioco inclusivi della Lombardia

Arianna Talamona
Arianna Talamona

Sara’ Arianna Talamona, 24enne campionessa paralimpica di nuoto, la testimonial dei parchi gioco inclusivi fortemente voluti dalla Giunta regionale lombarda. L’annuncio e’ arrivato dopo un incontro con il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e con gli assessori Martina Cambiaghi (Sport e Giovani), Stefano Bolognini (Politiche sociali, abitative e disabilita’) e Davide Caparini (Bilancio).

“Arianna – ha spiegato Bolognini – e’ un personaggio molto positivo, pieno di energia e soprattutto e’ capace di trasmettere valori importanti ai nostri giovani. Per questo abbiamo voluto condividere con lei un progetto al quale teniamo molto e che ha una finalita’ nobile: vale a dire sensibilizzare sul tema della disabilita’, abbattendo il piu’ possibile le barriera architettoniche a partire dai parco giochi”.

“L’idea – ha continuato – e’ nata da un confronto sul territorio con gli Enti locali e con Ledha, la Lega per i diritti delle persone con disabilita’ onlus.
Quello che per un ragazzo puo’ sembrare un bene superfluo, come per esempio una piccola pavimentazione antisdrucciolo, per un bambino portatore di disabilita’ diventa un’opportunita’ preziosa, se non irrinunciabile, che vogliamo diffondere”.

Da qui lo stanziamento di 1 milione di euro a fondo perduto per i Comuni o le Unioni di Comuni (da 10 a 30 mila
abitanti) per eliminare le barriere architettoniche nei parchi e per installare strutture di gioco e sport fruibili anche dai minori disabili.
I progetti ammessi saranno finanziati sino ad esaurimento delle risorse e ad ognuno sara’ riconosciuto un importo compreso fra 10 e 25.000 euro.

Legge Regionale, mercato del Lavoro

Assessore Rizzoli
Assessore Rizzoli

“Siamo molto soddisfatti per gli esiti del Consiglio dei Ministri di ieri, che ha deciso di validare la norma regionale di riforma del mercato del lavoro in Lombardia”.
E’ il commento dell’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro Melania Rizzoli, riguardo la decisione del Governo di non procedere all’impugnazione della legge regionale
9 del 2018.

“Tale legge, approvata lo scorso 4 luglio, – aggiunge Rizzoli – ha modificato la precedente norma riguardante il mercato del lavoro in Lombardia, salvaguardando il principio irrinunciabile di sussidiarieta’
verticale, che contraddistingue il modello regionale di organizzazione del settore. Rimane, quindi, in capo alla Citta’
Metropolitana e alle Province l’esercizio delle funzioni gestionali relative ai procedimenti amministrativi connessi alla gestione operativa dei Centri pubblici per l’impiego, assegnando alla Regione una funzione di regia e di indirizzo del sistema”.

“Questa decisione da’ finalmente il definitivo via libera all’iter di attuazione della nostra riforma – prosegue l’assessore -, risolvendo i dubbi sulla conformita’ della legge regionale rispetto quadro normativo nazionale. La convalida da parte del Consiglio dei Ministri conferma, quindi, l’adeguatezza della scelta della Giunta di garantire i livelli essenziali delle prestazioni dei servizi per il lavoro, nonche’ di un impianto organizzativo fondato su una governance partecipata e multilivello”.

– “In questo modello – aggiunge – e’ centrale la prossimita’ delle istituzioni ai cittadini e, di conseguenza, lo e’ anche il ruolo degli enti provinciali nella gestione dei servizi per l’impiego. Si parte, infatti, dalla convinzione che essi sappiano dare risposte adeguate e puntuali alle esigenze dei territori, declinando e differenziando gli strumenti in funzione dei fabbisogni locali”.

“Avendo ottenuto l’approvazione definitiva del quadro regolativo – conclude l’assessore Rizzoli – l’impegno dell’Amministrazione regionale sara’ finalizzato a garantire l’attuazione dei contenuti previsti dalla legge regionale 9/2018, partendo dal potenziamento dei Cpi e dal rafforzamento delle competenze professionali del personale impiegato. A queste nostre azioni, inoltre, affiancheremo un capillare monitoraggio dei loro esiti, proprio per evitare che preoccupazioni dei tecnici, seppur legittime, si trasformino in polemiche politiche”.

Campionato Italiano di moto d’acqua all’Idroscalo

resizer idroscalo moto d'acqua
resizer idroscalo moto d’acqua

Tra sabato 21 e domenica 22 luglio all’Idroscalo di Milano si terrà la quarta tappa del Campionato Italiano moto d’acqua 2018, organizzata dalla società H20 Racing Team in collaborazione con la Federazione Italiana Motonautica.

A partire dalle ore 11.00, presso la Riviera Est dell’Idroscalo, rider pluricampioni italiani, mondiali ed europei si sfideranno nelle diverse discipline, dando vita ad emozionanti gare.

Otto le categorie di questa disciplina, in cui i piloti si confronteranno in due manches, una al giorno: Ski F1, F2, F3 , Runabout F1, F2, F4, Endurance e Free style.

I due tipi di moto d’acqua che verranno utilizzati nelle diverse categorie sono Ski e Runabout, ognuna delle quali si divide in classi e discipline diverse a seconda delle modifiche apportate alla moto ed al motore, secondo quanto previsto dai regolamenti vigenti.

Non a caso la moto d’acqua è considerata una delle più significative ed attraenti attività della motonautica in tutto il mondo.
Un’importante novità di quest’anno è la disputa del Campionato femminile in tappa unica; le gare si svolgeranno a bordo delle Moto Sea Doo Spark, che sono più piccole e più leggere ma capaci di raggiungere 40 miglia di velocità con 60 cavalli.