Rho – Mostra: The Last, Last Supper

Nthe las,last supper, mostre e prov.milano
I suggestivi spazi di Villa Burba, antica dimora di Delizia, ospitano dal 7 febbraio fino al 24 aprile 40 opere di grandi dimensioni, tra cui una decina di inediti, di noti artisti internazionali e preziose stampe del ‘700-‘800.

La mostra del Comune di Rho, curata da Antonio d’Avossa e organizzata dall’Associazione Flangini, propone – suddivise in quattro sezioni – incisioni sette-ottocentesche dell’Accademia di Brera e dei Padri Oblati di Rho; realizzazioni di artisti contemporanei, films, una scultura in cioccolato, una ricca oggettistica pop (magliette, skateboard, scatole di mentine ecc.) insieme a circa cinquanta foto di cenacoli tatuati su corpi umani.

Si tratta di una ricognizione a 360° dell’icona per eccellenza della città di Milano, cioè l’Ultima cena di Leonardo, attraverso le opere di artisti che, dal Settecento sino a oggi, si sono confrontati  con il Maestro.
Va segnalato il coinvolgimento nel progetto degli alunni delle scuole superiori del territorio, che in qualità di GIOVANI CUSTODI e GIOVANI CICERNI prendono parte attiva all’iniziativa, offrendo al pubblico l’opportunità di più approfondita conoscenza della villa e del suo giardino.

La mostra, dopo la prima edizione ospitata lo scorso anno da Regione Lombardia al Grattacielo Pirelli a Milano, si propone a Rho con un nuovo concept: parte degli ingressi sarà destinata al restauro di alcune statue dello scultore rhodense Franco Fossa, conservate nella Villa. Ciò costituisce un valore aggiunto e ulteriore motivo per visitare la mostra e partecipare agli eventi collaterali.

Il Comune di Rho dà in questo modo concretezza all’idea che la “cultura genera cultura” rispondendo nel contempo alla vocazione della Villa a centro culturale aperto a tutti i cittadini.

La mostra è realizzata con il contributo di Nuovenergie Spa e A.Se.R S.p.A. e con la collaborazione dello IAL Lombardia di Saronno