Giuseppe Anastasi: in concerto a Milano

Giuseppe Anastasi_foto di Mirta Lispi
Giuseppe Anastasi_foto di Mirta Lispi

Giovedì 15 marzo l’autore e compositore GIUSEPPE ANASTASI in concerto per la prima volta a MILANO, presso il locale “SERRAGLIO” (Via Gualdo Priorato, 5 – inizio concerto ore 21.30 – ingresso libero), per presentare il suo primo album “CANZONI RAVVICINATE DEL VECCHIO TIPO” (Giuro Universal Music/Artist First), già disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming.

L’artista sarà accompagnato sul palco da Valter Sacripanti (batteria), Antonio Lusi (basso), Massimo Satta (chitarre) e Cristian Pratofiorito (tastiere).

«Milano è la città della musica, una città dinamica, europea, una città che mi è sempre piaciuta – racconta Giuseppe Anastasi – sono molto felice ed emozionato di presentare il mio primo disco “Canzoni ravvicinate del vecchio tipo” proprio qui, a Milano, qui dove la cotoletta si mischia al sushi, l’alta finanza all’aperitivo, in un melting pot di culture, colori e buoni sapori».

Queste le prime date del tour in continuo aggiornamento:
il 13 aprile al Palazzo Manzioli di Izola – Isola, Slovenia (Manziolijev trg 5 – inizio concerto ore 20.00 – ingresso libero);
il 22 maggio al Bravo Caffè di BOLOGNA (via Mascarella, 1 – inizio concerto ore 22.00 – per info e costi info@bravocaffe.it – 051 266112);
il 27 maggio all’Auditorium Parco della Musica di ROMA (Viale Pietro de Coubertin, 30 – inizio concerto ore 21.00 – costo ingresso 15 euro).

“Canzoni ravvicinate del vecchio tipo”, anticipato in radio dai brani “2089” e “Ricominciare”, raccoglie 11 brani scritti dallo stesso Giuseppe Anastasi.

Attraverso i suoi testi, l’autore analizza la vita, la società e le persone riflettendo sui ritmi meccanici apportati da Internet e dal consumismo, racconta storie realmente vissute ed esprime il forte legame con la sua terra, la Sicilia, raccontandola nella sua perfezione e imperfezione.

«“Canzoni ravvicinate del vecchio tipo”, come dice lo stesso titolo è un album “old style” – spiega Giuseppe Anastasi – un album acustico, suonato in tutte le sue parti, con pochissima elettronica e quindi con poca modernità. Un album di canzoni che trattano vari argomenti, con un unico denominatore, l’osservazione della vita che mi circonda in tutte le sue sfumature».

Questa la tracklist dell’album:
“2089”, “Salsedine”, “Nella rete”, “Quando passa Maria”, “Ricominciare”, “L’aldiqua”, “Trinacria”, “Carta da parati”, “Giuseppe”, “Lo specchio”, “Zonzo”.