Concerto del primo Maggio 2018

FOTO Primo Maggio 2017_
FOTO Primo Maggio 2017_

In attesa della nuova edizione del CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO a ROMA, continuano le iscrizioni a 1M NEXT, il contest ideato e prodotto da iCompany, società che organizza per il quarto anno consecutivo il Concerto del Primo Maggio, promosso come sempre da CGIL, CISL e UIL.

Con l’occasione, l’organizzazione del Primo Maggio intende selezionare ancora una volta un minimo di 3 artisti che verranno invitati ad esibirsi durante il Concertone 2018. Il termine ultimo per iscriversi a 1M NEXT, contest sostenuto da SIAE e NUOVO IMAIE e realizzato in partnership con Rockol e Doc Live, è rinviato alla mezzanotte di domenica 4 marzo.

Questi i protagonisti (in ordine alfabetico) della Giuria di Qualità, i cui voti – insieme a quelli ottenuti tramite le votazioni web – decreteranno i vincitori del contest:
Massimo Bonelli (organizzatore Concerto Primo Maggio)
Max Bucci (direttore artistico Rock in Roma)
Massimo Cotto (autore, scrittore, giornalista, speaker Virgin Radio) – PRESIDENTE DI GIURIA
Mattia Marzi (giornalista per Rockol)
Diletta Parlangeli (giornalista professionista, collabora con Il Fatto Quotidiano, La Stampa.it e Wired Italia. Ha condotto Kudos.)
Marta Venturini (autrice, compositrice, arrangiatrice e produttrice artistica.)

Vincitori assoluti delle precedenti 3 edizioni del contest sono stati i La Rua (2015), Il Geometra Mangoni (2016) e Incomprensibile FC (2017).

Al Contest possono partecipare tutti gli artisti che non abbiano già sottoscritto contratti di management in esclusiva con primarie agenzie di settore. Sono ammessi tutti i generi musicali ma non sono ammesse “cover”.
L’iscrizione, che avverrà esclusivamente online tramite il sito www.primomaggio.net/1mnext, è completamente gratuita.

A seguito di una valutazione preliminare insindacabile dalla Direzione Artistica del Concerto del Primo Maggio, entro il 12 marzo 2018 verranno resi noti i nomi dei 100 artisti che accederanno alle fase successiva.
Gli artisti pre-selezionati invieranno un proprio videoclip che sarà presente e visibile sul portale vetrina www.primomaggio.net/1mnext e, dal 12 al 27 marzo 2018, il pubblico potrà manifestare la propria preferenza votando il video dell’Artista preferito.

Il 29 marzo 2018 verranno resi pubblici i voti del Web e della Giuria di Qualità e saranno ufficialmente annunciati i nomi degli artisti che accederanno alle selezioni live del contest 1M NEXT 2018.

Gli artisti selezionati saranno convocati per partecipare alle esibizioni dal vivo che si svolgeranno durante il mese di aprile 2018 e durante le quali sarà sempre presente una Giuria di qualità scelta dall’Organizzazione a suo insindacabile giudizio.

La Giuria di qualità presente durante le esibizioni dal vivo avrà il compito di scegliere gli artisti che si esibiranno durante il Concerto del Primo Maggio 2018.

Il vincitore assoluto del contest sarà quindi proclamato durante il Concertone 2018 e avrà inoltre la possibilità di avviare una stretta collaborazione con l’organizzazione del Primo Maggio e di godere dei premi Nuovo Imaie e SIAE che prevedono la realizzazione di un live Tour e la produzione di una serie di brani, il tutto affinché l’esibizione in Piazza San Giovanni sia solo il principio di un percorso di crescita e visibilità.

Ulteriori informazioni nel regolamento su www.primomaggio.net/1mnext

Zucchero Fornaciari: “Wanted Italian Tour 2018”

Cover_WANTED_foto di Stefan Sappert_Zucchero Sugar Fornaciari_
Cover_WANTED_foto di Stefan Sappert_Zucchero Sugar Fornaciari_

Dopo aver incantato durante il “Black Cat World Tour” oltre 1 MILIONE di spettatori in tutto il mondo con 137 concerti in 5 continenti e aver realizzato il RECORD di ben 22 show all’Arena di Verona in 12 mesi, ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI da lunedì 26 FEBBRAIO torna LIVE in ITALIA con “WANTED ITALIAN TOUR 2018”, il tour nei PALASPORT delle principali città italiane.

Queste tutte le date di “WANTED ITALIAN TOUR 2018”:
26 FEBBRAIO all’Arena Spettacoli PD Fiere di PADOVA,
28 FEBBRAIO al Pala Alpitour di TORINO (SOLD OUT),
2 MARZO al Mediolanum Forum di Assago – MILANO (SOLD OUT),
3 MARZO al Nelson Mandela Forum di FIRENZE (SOLD OUT),
5 MARZO all’Adriatic Arena di PESARO,
7 MARZO al Pala Lottomatica di ROMA (SOLD OUT),
8 MARZO al Pala Sele di Eboli – SALERNO,
10 MARZO al Pal’Art Hotel di Acireale – CATANIA (SOLD OUT),
12 MARZO al Pala Florio di BARI (SOLD OUT),
13 MARZO all’Unipol Arena di BOLOGNA (SOLD OUT).

I biglietti per le date del tour nei palasport, prodotto e organizzato da F&P Group, sono disponibili su TicketOne.it e nei punti vendita abituali. Per informazioni: www.fepgroup.it.
RTL 102.5 è radio partner del tour “Wanted Italian Tour 2018”.

È disponibile in tutti i negozi e negli store digitali “WANTED – The Best Collection”, un’opera monumentale per celebrare una straordinaria carriera con il meglio di oltre 30 anni di musica, le immagini live dei concerti all’Arena di Verona, un docufilm con immagini di backstage, interviste e contenuti speciali e TRE BRANI INEDITI.

“WANTED – The Best Collection” (Universal Music) è disponibile in due versioni (standard e deluxe) e presenta in copertina un ritratto molto intenso dell’Artista realizzato da Stefan Sappert. La versione standard di “WANTED – The Best Collection” è composta da 3 CD + 1 DVD: il CD1 contiene una selezione di 16 brani incisi tra il 1985 e il 1990, il CD2 raccoglie 16 canzoni realizzate da ZUCCHERO tra il 1990 e il 2005 con alcune importanti collaborazioni di quegli anni e il CD3 comprende i 3 brani inediti, “Un’altra storia”, “Allora canto” e “Speng the light”, e alcuni brani composti dal 2005 ad oggi. La raccolta è stata anticipata in radio dal primo singolo inedito “Un’altra storia”, brano scritto da Zucchero e prodotto e arrangiato insieme a Max Marcolini.
Il video di “UN’ALTRA STORIA”, diretto da Fabrizio Conte e Tommaso Cardile, è online al seguente link http://vevo.ly/PH1z6z.

Cesare Cremonini – “Nessuno vuole essere Robin”

Cesare Cremonini_cover singolo Nessuno Vuole essere Robin
Cesare Cremonini_cover singolo Nessuno Vuole essere Robin

Sono andati esauriti in soli quattro mesi i biglietti del concerto di Cesare Cremonini allo Stadio Renato Dall’Ara di Bologna del prossimo 26 giugno. Un debutto importante per Cremonini nello stadio della sua città, reso ancor più significativo dal fatto che sarà il primo artista bolognese a tornare ad esibirsi nello stadio felsineo dai tempi dello storico concerto Dalla-De Gregori del 1979 con il tour di Banana Republic.

La data di Bologna chiuderà i quattro concerti negli stadi che inizieranno il 15 giugno a Lignano (Stadio Teghil) per poi proseguire il 20 giugno a Milano (Stadio San Siro), il 23 giugno a Roma (Stadio Olimpico) e quindi la chiusura a Bologna il 26 giugno allo Stadio Dall’Ara.

Il tour “Cremonini Stadi 2018”, è prodotto e organizzato da Live Nation Italia.
Radio Italia è media partner ufficiale.

Da venerdì sarà in radio “Nessuno vuole essere Robin”, il secondo singolo estratto dal disco “Possibili Scenari”. “Questa canzone”, come ha più volte spiegato Cremonini, “è un flusso di coscienza personale, mi è esplosa fra le mani come una detonazione ininterrotta dall’inizio alla fine del brano”.

L’imbarazzo di una supplica, il timore malcelato di mostrarsi fragili, un cane da compagnia ormai più compagno che cane, sono alcuni dei segni strategici di un brano che non trattiene le parole, ma le innalza a pensieri e riflessioni universali sulle “contraddizioni di un’epoca in cui la legittima ricerca di sicurezza e di benessere personale coincide con la paura e la sfiducia nel prossimo”.

Sulla scena compaiono gli eterni temi della maschera, della solitudine, dell’inadeguatezza di un uomo schiacciato dall’onnipresente ostentazione di sé imposta dal copione della società. “Tutti col numero dieci sulla schiena, e poi sbagliamo i rigori”, canta Cremonini in uno dei versi più amati della canzone. “L’origine di questa intuizione è il mutismo generazionale che ci vede impacciati nel compiere il gesto più eroico: ammettere di non essere invincibili”.

Cremonini, dopo la pubblicazione del primo singolo “Poetica”, con “Nessuno vuole essere Robin” inquadra, con il suo personale sguardo, i rapporti di coppia, evidenziando il paradosso di un’epoca post-moderna “ancora sorprendente rispetto al passato, ma priva di straordinarietà nella routine del racconto quotidiano sui social network”, come la definisce lui stesso.

All’Alcatraz: Zibba

zibba
zibba

Una grande serata per dare il via al tour: ZIBBA all’Alcatraz. Il primo marzo il cantautore ligure salirà sul palco di quello che è uno dei più importanti club italiani per il release party dell’ultimo album, LE COSE, uscito il 2 febbraio per Platonica: una serata ricca di emozioni, ospiti e sorprese.

Per l’occasione ci saranno tante delle voci e dei talenti che hanno partecipato a LE COSE e che Zibba ha saputo esaltare in ogni loro sfumatura attraverso la scrittura e la produzione del disco. Tra queste ELODIE, una delle figure femminili più cool del panorama musicale italiano, che con la sua voce ha dato al singolo Quando Stiamo Bene un tocco unico, intenso ed emotivo.

Ci sarà DIEGO ESPOSITO, uno dei talenti più brillanti della scena underground del cantautorato nazionale, che con Zibba ha dato vita al brano Un Altro Modo, scritto con Mace. Sul palco salirà anche DAVID BLANK, che compare in Niente, scritta a quattro mani dal cantautore ligure e BigFish: una voce potente e graffiante per un’artista che ha girato mezza Europa come corista di Laura Pausini.

Sul palco, per tutto il tour, Zibba sarà accompagnato da una band di assoluta qualità: Andrea Balestrieri (batteria), Stefano Riggi (sax, synth) Dario Ciffo (violino e chitarre), Simone Rubinato (basso).
[Stefano Riggi utilizza il midi router italiano “Sipario” per gestire l’organizzazione dei suoni delle sue tastiere (www.lab4music.it)]

Dopo le emozioni dell’Alcatraz inizierà il tour italiano, che toccherà le principali città del Belpaese: Roma, Bolzano, Brescia, Ravenna, Frattamaggiore, Genova e molte altre date ancora da annunciare.

LE COSE TOUR
1.03 Alcatraz – Milano
17.03 Monk – Roma
20.03 Teatro Cristallo – Bolzano
21.03 Latteria Molloy – Brescia
23.03 Teatro Socjale – Ravenna
31.03 Sound Music Club – Frattamaggiore (NA)
7.04 Bangarang – Genova
– calendario in aggiornamento –

Jethro Tull al Musart Festival di Firenze

ethro-Tull-50th-Anniversary-Tour.
ethro-Tull-50th-Anniversary-Tour.

Ian Anderson presenterà i 50 anni dei Jethro Tull in un tour mondiale, per celebrare l’anniversario d’oro della leggenda del rock-progressive. Il tour farà tappa martedì 24 luglio a Firenze, in piazza della Santissima Annunziata nell’ambito del Musart Festival 2018.

I biglietti (platea numerata 69/57,50/46 euro – tribuna 34,50 euro) saranno in vendita da lunedì 19 febbraio alle ore 11 nei circuiti di Box Office Toscana www.boxofficetoscana.it/punti-vendita (tel. 055.210804) e online su www.boxol.it (tel. 055.210804) e www.ticketone.it (tel. 892.101). Disponibile un Gold Package a 129 euro comprendente biglietto di primo settore, cena a buffet all’interno dell’Istituto degli Innocenti, ingresso al Museo degli Innocenti (dal lunedì alla domenica orario 10/19).

I Jethro Tull sono tra i più grandi nomi del rock-progressive di tutti i tempi. Il loro immenso e variegato catalogo comprende folk, blues, musica classica e heavy rock.

I concerti che si terranno in celebrazione dell’anniversario saranno caratterizzati da un ampio mix di materiali, alcuni dei quali incentrati sul periodo formativo precedente e soprattutto su “heavy hitters” del catalogo Tull dagli album ‘This Was’, ‘Stand Up’, ‘Benefit’, ‘Aqualung’, ‘Thick As A Brick’, ‘Too Old to Rock And Roll: Too Young To Die’, ‘Songs From The Wood’, ‘Heavy Horses’, ‘Crest Of A Knave’ e persino un tocco di ‘TAAB2’ del 2012.

Ian Anderson sarà accompagnato dai musicisti della Tull band David Goodier (basso), John O’Hara (tastiere), Florian Opahle (chitarra), Scott Hammond (batteria), e da special guests virtuali.

Il 2 febbraio 1968, nel famoso Marquee Club a Londra, i Jethro Tull si esibiscono per la prima volta con questo nome.Il gruppo diventerà una delle band di maggior successo e più durature della loro epoca, vendendo oltre 60 milioni di album in tutto il mondo ed entrando nel corso degli anni nella coscienza culturale collettiva. Il loro album di debutto ‘This Was’, esce più tardi nello stesso anno. Il fondatore, frontman e flautista, Ian Anderson, ha giustamente il merito di aver introdotto il flauto nel rock, come strumento di prima linea.

Appuntamento a luglio con la storia della musica!

Durante i giorni del Musart Festival gli spettatori potranno visitare, gratuitamente, alcuni dei luoghi d’arte più significativi attigui a piazza della Santissima Annunziata.