Lana Rey: “Chemtrails Over The Country Club”

LDR CHEMTRAIL OVER THE COUNTRY CLUB SINGLE COVER_m
LDR CHEMTRAIL OVER THE COUNTRY CLUB 

LANA DEL REY ha annunciato la pubblicazione del suo nuovo singolo “Chemtrails Over The Country Club”, brano scitto dalla stessa LANA insieme a JACK ANTONOFF e già disponibile negli store digitali.
La pubblicazione di “Chemtrails Over The Country Club” è accompagnata da un iconico video diretto da BRTHR. Tutto il nuovo materiale inedito di LANA DEL REY e’ disponibile su https://lanadelrey.com/.

Ma non è tutto dato che LANA ha colto l’occasione di questa uscita per annunciare anche la pubblicazione del suo nuovo progetto discografico, il suo settimo disco di studio che porterà lo stesso titolo “Chemtrails Over The Country Club” e sarà disponibile in tutti i negozi tradizionali e negli store digitali dal 19 marzo. L’album è già disponibile per il preorder virginitalia.lnk.to/lanaCOTCC.
“Chemtrails Over The Country Club” arriva dopo la pubblicazione dell’acclamato “Norman Fucking Rockwell” che aveva regalato all’artista americana una nomination ai Grammy.

Il nuovo disco sarà disponibile in diversi formati oltre che in download ossia Cd Standard, Vinile nero Standard, Vinile Beige (esclusiva Amazon), Vinile Rosso (esclusiva Discoteca Laziale), Vinile trasparente (esclusiva D2C Universal),Vinile Grigio (esclusiva D2C Universal). A questo link è possibile accedere a tutti i prodotti https://virginitalia.lnk.to/lanaCOTCC.

Del disco è già stata resa nota anche la tracklist complete, queste le tracce:
1. White Dress
2. Chemtrails Over The Country Club
3. Tulsa Jesus Freak
4. Let Me Love You Like A Woman
5. Wild At Heart
6. Dark But Just A Game
7. Not All Who Wander Are Lost
8. Yosemite
9. Breaking Up Slowly
10. Dance Till We Die
11. For Free

Ermal Metal: “No Satisfaction”

ERMALMETA_nosatisfaction
ERMALMETA_nosatisfaction

Quali sono le soddisfazioni che riceviamo attraverso la new generation tecnologica, sempre più furba ma sempre più iena e meno volpe?
Questo è un mondo popolato da metafore animali, con il leone da tastiera che rimane il re indiscusso di questa jungla sempre più stucchevole.

A distanza di 1.072 giorni dalla pubblicazione dell’ultimo album di inediti, quel “Non abbiamo armi” che includeva “Non mi avete fatto niente”, vincitore con Fabrizio Moro di Sanremo 2018, ERMAL META torna con il nuovo singolo “NO SATISFACTION”, in radio e negli store digitali da venerdì 15 gennaio. Il brano inaugura il suo nuovo percorso, che passo dopo passo e canzone dopo canzone lo porterà al nuovo album, di prossima uscita.
Un nuovo percorso in tutti i sensi; la canzone che non ci si aspettava, le parole che si attaccano addosso come tatuaggi tribali, un nuovo sound che fa sognare ad occhi aperti il momento nel quale verrà suonata dal vivo e finalmente si potrà sudare con lei.

“No satisfaction” si basa su pochi concetti essenziali e fotografa in maniera precisa e spietata il nostro – qualsiasi – quotidiano, ricordando una cosa che tutti dimenticano:  “per chi perde, per chi vince, il premio è uguale”

Sempre da venerdì 15 gennaio sarà disponibile anche il video, per la regia di Andrea Folino.

Ermal Meta è in gara al 71° Festival di Sanremo con il brano “Un milione di cose da dirti”.

Kings of Leon: “When you See Yourself”

kings of leon
kings of leon

Uscirà il 5 marzo “When you See Yourself” (RCA Records / Sony Music), il nuovo atteso album della rock band KINGS OF LEON, già disponibile in pre-order al seguente link (https://KingsOfLeon.lnk.to/WhenYouSeeYourselfIn).

L’ottavo album della band multi-platino e vincitrice di Grammy Awards è stato anticipato dalla pubblicazione di “The Bandit”, singolo che rispecchia l’atmosfera sonora e visiva del disco e che entrerà in rotazione radiofonica da venerdì 15 gennaio. Il video è visibile al seguente link https://youtu.be/PtJCnm88_cU
È inoltre già disponibile in digitale una seconda traccia estratta dall’album, “100,000 People”.

“When you See Yourself”, registrato nei famosi Blackbird Studios di Nashville e prodotto dal vincitore di Grammy Markus Dravs (Arcade Fire, Coldplay, Florence + the Machine), rappresenta la perfetta evoluzione targata 2021 del sound della band. L’album arriva a quattro anni di distanza da “WALLS”, che ha debuttato alla #1 della classifica americana.

La band ha iniziato ad annunciare il nuovo album attraverso una speciale t-shirt con tracklist e testi dell’album, recapitata via posta direttamente ad alcuni fan selezionati, sfruttando questa occasione anche per porre l’attenzione e raccogliere fondi per Live Nation’s Crew Nation, il fondo a favore dei lavoratori dello spettacolo.
A questo link è possibile vedere un riassunto dell’innovativa campagna realizzata per l’annuncio dell’album: https://youtu.be/-f9lGHahekU

Questa la tracklist di “When You See Yourself”:
1. When You See Yourself, Are You Far Away
2. The Bandit
3. 100,000 People
4. Stormy Weather
5. A Wave
6. Golden Restless Age
7. Time in Disguise
8. Supermarket
9. Claire and Eddie
10. Echoing
11. Fairytale

Nino D’Angelo, “Il poeta che non sa parlare”

Nino D'Angelo
Nino D’Angelo

NINO D’ANGELO

“IL POETA CHE NON SA PARLARE”

PRENDERÀ IL VIA DA NOVEMBRE 2021

IL NUOVO TOUR DI CONCERTI IN TEATRO

CHE TOCCHERA’ TUTTA ITALIA, DA NORD A SUD:

DEBUTTO AGLI ARCIMBOLDI DI MILANO,

IL GIORNO DI SANTO STEFANO SARÀ A NAPOLI

L’artista: “Ho voglia di mettermi a nudo,

raccontandomi a tutto tondo”

Nel nuovo anno usciranno anche un libro e un album

Sarà un 2021 ricco di impegni per Nino D’Angelo grazie al suo progetto ‘Il poeta che non sa parlare’, diviso tra un libro, un album e un tour che prenderà il via dal prossimo 4 novembre dal Teatro degli Arcimboldi di Milano e che toccherà in pratica tutta l’Italia, da Nord a Sud, anche nel 2022. “Sarà una tournée – precisa Nino – dove canterò i successi che mi hanno accompagnato nel corso della mia carriera. Sarà anche l’occasione per raccontarmi a tutto tondo, rivelando anche alcuni aneddoti divertenti che in pochi conoscono”.

Dopo il debutto meneghino, le prime date per il 2021 sono: 5 novembre Varese (Teatro Apollonio); 7, Torino (Teatro Colosseo); 20, Roma (Auditorium Conciliazione); 21, Pescara (Teatro Massimo); 7 dicembre Catania (Teatro Metropolitan); 8, Palermo (Teatro Golden), 18, Frosinone (Teatro Nestor); 26, Napoli (Teatro Palapartenope).

La scaletta di questo live (che sarà molto più di un concerto…) verterà sul repertorio di oggi con canzoni come ‘‘O pate’, ‘Senza giacca e cravatta’, ‘Si turnasse a nascere’, senza tralasciare alcuni tra i più vecchi successi, come per esempio ‘Nu jeans e ‘na maglietta’: “Canterò ogni brano con grande rispetto”.

Si tratta di una delle tournée più attese del nuovo anno, sulla scia del successo riscosso, per esempio, nel 2013 quando D’Angelo si esibì al Teatro San Carlo di Napoli con il melodramma ‘Memento-Momento’, dedicato al cantautore e compositore Sergio Bruni con il maestro Roberto De Simone che curò la composizione strutturale cameristica, oppure quando fece registrare nel 2017 il tutto esaurito allo stadio San Paolo di Napoli per festeggiare il suo sessantesimo compleanno.

I biglietti dello show, prodotto dalla DI.ELLE.O e distribuito dalla ‘STEFANO FRANCIONI PRODUZIONI’, saranno in vendita dalle ore 11 di lunedì 28 dicembre 2020 su ticketone.it e nei punti vendita autorizzati.

‘Il poeta che non sa parlare’ sarà anche un album e un libro che raccoglierà una serie di aneddoti sulla vita che hanno caratterizzato la carriera artistica di D’Angelo, ma anche la narrazione di episodi legati al privato, come per esempio quando parlerà del padre, il suo primo falsario…

Ma il titolo del progetto come è nato? “Ai tempi della scuola – racconta D’Angelo – la maestra mi disse: Tu sei un poeta che non sa parlare, arrivi al cuore anche quando ti esprimi male. Questa frase mi è rimasta impressa da allora ed è ora di condividerla con il mio pubblico”.

 

Canio Loguercio: “Ci stiamo preparando al meglio”

Canio Loguercio (foto Marcello Merenda
Canio Loguercio (foto Marcello Merenda

È disponibile in formato CD nei negozi tradizionali e negli store digitali “CI STIAMO PREPARANDO AL MEGLIO”, l’ultimo album del cantautore CANIO LOGUERCIO, pubblicato da Squilibri Editore.

“Ci stiamo preparando al meglio” si compone di 10 brani, tra inediti e speciali rivisitazioni, come “MIA CARA MADRE”, speciale versione del cantautore di un classico della canzone napoletana come “Lacreme Napulitane”.

Il videoclip del brano, diretto da Alessandro Scippa e visibile al link https://youtu.be/MBnv8FHuilU, si è aggiudicato la vittoria del SALENTO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 2020 come miglior music video.
Nel corto, i volti e le voci di numerosi migranti provenienti da altri paesi insieme a quelle dei migranti italiani, che a inizio secolo affollavano anche il porto di Napoli, creano un cortocircuito tra passato e presente per solidarietà nei confronti di coloro che ancora oggi vivono lo stesso dramma vissuto pochi decenni prima dai loro padri. Sul molo napoletano insieme allo stesso Canio Loguercio, persone di diverse nazionalità si riuniscono per scrivere una lettera alle loro madri in Bangladesh, Costa d’Avorio, Ecuador, Nigeria, Senegal, Sri LanKa e Tunisia. Il videoclip si conclude con un’“ultima cena”, girata nel Chiostro di Donnaregina, che li vede riuniti alla stessa tavola.

L’album “Ci stiamo preparando al meglio” contiene 10 brani, di cui 5 inediti, 1 nuova versione di “Luntano Ammore” e 4 speciali rivisitazioni di celebri canzoni d’autore e classici della musica napoletana a cui il cantautore è particolarmente legato: “Incontro” di Francesco Guccini”, “Lacreme Napulitane” di Francesco Buongiovanni e Libero Bovio (rielaborata in “Mia cara madre”), “Quando vedrete il mio caro amore”, un successo di Donatella Moretti del 1963, e “Core ‘ngrato” di Riccardo Cordiferro e Salvatore Cardillo.
«Un disco fatto in compagnia – dichiara il cantautore lucano – soprattutto di donne, splendide artiste che hanno condiviso con me questo esperimento, tra generi ed epoche diverse: Sara Jane Ceccarelli, Monica Demuru, Giovanna Famulari, Brunella Selo (con la figlia Carolina Franco), Flo, Barbara Eramo, ‘Mbarka Ben Taleb e Laura Cuomo».

Hanno partecipato inoltre alla sua realizzazione Rocco Petruzzi, che ne ha definito il suono e curato la produzione, Andrea Satta, Badara Seck, Stefano Saletti, Valerio Corzani, la Banda Basaglia, Malick Fall, Jomahe Solìs Barzola, Chitra Niranjalie Aluthwatta, Pierre Preira, Issoufou Conde, Pasquale Innarella e Luca De Carlo.