Catherine Michel – nuovo disco

Catherine-Michel.
Catherine-Michel.

Da venerdì 18 ottobre sarà disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming “Musique pour harpe de Debussy à Bernstein” (Egea Music), il nuovo disco dell’arpista francese Catherine Michel.
Il progetto si sviluppa in due dischi: nel primo troviamo musiche di Debussy, Hahn e Damase dove Catherine Michel si cimenta con diverse formazioni da camera o in solo. Nel secondo CD troviamo musiche di Gershwin, Kurt Weil e Bernstein.

Catherine Michel ha avuto la possibilità di lavorare con alcuni di questi autori per diversi anni. La collaborazione con loro è stata unica. Senza il consiglio di Leonard Bernstein, che l’arpista francese conobbe nel luglio 1990 frequentando un corso da lui tenuto, Catherine Michel non si sarebbe mai avvicinata al musical. È grazie a questo vasto repertorio classico e popolare che ha potuto avvicinare il pubblico ai concerti di questo bellissimo strumento che è l’arpa.

Roberto Vecchioni: “L’Infinito”

Roberto Vecchioni
Roberto Vecchioni

A distanza di cinque anni dall’ultimo lavoro discografico (“Io non appartengo più” del 2013), il 9 novembre esce “L’INFINITO”, il nuovo album di ROBERTO VECCHIONI, prodotto da Danilo Mancuso per DME e distribuito da Artist First, già in preorder in versione autografata su www.musicfirst.it.

Il lavoro, che racchiude 12 brani inediti, con musica e parole del Cantautore, sarà disponibile in formato CD, in edizione Deluxe arricchita dal saggio “Le parole del canto. Riflessioni senza troppe pretese” e in Vinile Limited Edition

L’album contiene l’eccezionale ritorno sulla scena musicale di FRANCESCO GUCCINI che, per la prima volta, duetta con Roberto Vecchioni nel brano “Ti Insegnerò a volare”, primo singolo estratto dall’album (in radio da martedì 6 novembre), ispirato al grande Alex Zanardi.

Due padri della canzone d’autore si rivolgono alle nuove generazioni, in un periodo in cui tutto si dissolve nella liquidità e nella precarietà culturale, invitandole a sfidare l’impossibile. La storia del campione è la metafora della “passione per la vita che è più forte del destino”.

“Questo brano – racconta Vecchioni – si specchia direttamente in quella che è stata chiamata la “canzone d’autore” e che non c’è, non esiste più dagli anni ’70. In realtà l’intero disco è immerso in quell’atmosfera perché là è nato e successo tutto. Là tutto è stato come doveva essere, cioè immaginato, scritto e cantato alla luce della cultura, semplice ed elementare oppure sottile e sofisticata, ma comunque cultura. Forse per questo Francesco Guccini (che ho fortemente voluto nel mio disco per quello che rappresenta, e lo ringrazio ancora di esserci stato), ha scelto di cantare con me”.

Un passaggio di testimone per una nuova “resistenza” che sceglie mezzi analogici: solo cd e vinile senza piattaforme streaming e download, una scelta coerente al progetto discografico che indica la volontà di non trattare la musica come prodotto di consumo veloce, scaricabile con un click, di non decontestualizzare l’ascolto del singolo brano, parte integrante della narrazione che tiene insieme ritratti diversi, da Alex Zanardi a Giulio Regeni, dalla guerrigliera curda Ayse a Leopardi, che l’autore accomuna nell’amore per la vita.

TRACK LIST
1. Una notte, un viaggiatore – 5’31”
2. Formidabili quegli anni – 4’01”
3. Ti insegnerò a volare (Alex) – 4’34”
4. Giulio – 4’30”
5. L’infinito – 5’36”
6. Vai, ragazzo – 4’03”
7. Ogni canzone d’amore – 4’33”
8. Com’è lunga la notte – 3’07”
9. Ma tu – 4’18”
10. Cappuccio rosso – 4’56”
11. Canzone del perdono – 3’05” (non presente nel Vinile)
12. Parola – 4’11”

“Prima di ogni cosa”, nuovo singolo di Fedez

Cover FEDEZ
Cover FEDEZ

Esce oggi, venerdì 2 novembre – in radio, nei digital store e piattaforme streaming – “Prima di ogni cosa”, il nuovo attesissimo singolo di Fedez, già primo nella classifica ITunes e su Apple Music. È online il videoclip ufficiale, diretto da Darren Craig, noto per aver firmato i video di Shakira, Rihanna, Justin Timberlake, Afrojack e molti altri.

Con “Prima di ogni cosa” Federico esprime tutto il suo amore per il figlio Leone che crescendo e vivendo le prime esperienze della vita, gli insegna a essere padre per la prima volta e a rinunciare al lato più disincantato che lo ha caratterizzato negli anni precedenti.

Leone apre quindi la porta a una nuova vita a Federico che si impegna a esserci sempre al suo fianco e a prendersi cura di lui, prima di qualsiasi altra cosa. Il brano è prodotto da Michele Canova.

Il brano anticipa il nuovo attesissimo progetto discografico a cui il cantante sta lavorando, e arriva dopo l’annuncio del tour, organizzato da Vivo Concerti e Newtopia, che lo vedrà esibirsi nelle principali città italiane a partire da marzo 2019.
Qui tutte le date:
CALENDARIO:
Venerdì 15 Marzo 2019 || Firenze @ Nelson Mandela Forum
Sabato 16 Marzo 2019 || Torino @ Pala Alpitour
Giovedì 21 Marzo 2019 || Bologna @ Unipol Arena
Sabato 23 Marzo 2019 || Montichiari (BS) @PalaGeorge
Giovedì 28 Marzo 2019 || Ancona @ PalaRossini
Sabato 30 Marzo 2019 || Eboli @ PalaSele
Martedì 2 Aprile 2019 || Acireale @ Pal’Art Hotel
Venerdì 5 Aprile 2019 || Roma @ PalaLottomatica
Lunedì 8 Aprile 2019 || Milano @ Mediolanum Forum
Sabato 13 Aprile 2019 || Padova @ Kioene Arena
Domenica 14 Aprile 2019 || Conegliano @ Zoppas Arena

Roberta Bonanno: “Controtendenza”

Roberta Bonanno
Roberta Bonanno

Da oggi, venerdì 13 luglio, è online il video di “CONTROTENDENZA”, il nuovo singolo della cantante milanese ROBERTA BONANNO, attualmente in radio ed estratto dall’ultimo album di inediti “IO E BONNIE” disponibile in digital download e su tutte le principali piattaforme streaming.

 Le immagini giocano visivamente e metaforicamente sul concetto del salto tra due mondi, urbano e circense, divisi da una porta. Questi due contesti, entro i quali Roberta si muove, rappresentano la doppia natura del brano, caratterizzato da un ritmo pop e trascinante e da un testo più riflessivo e cantautorale.

«Il video mette in risalto le parole del testo senza banalizzarlo, ma rappresentando metaforicamente la realtà di oggi – – racconta Roberta Bonanno – Ho apprezzato subito l’idea del regista perché ha rappresentato in modo non scontato quello che il pezzo vuole dire. Il circo rappresenta le maschere che ogni giorno la gente indossa e che non permettono di vivere liberamente: viviamo in un mondo omologato, ma che in realtà io vivo in modo alternativo e in controtendenza. È stato divertente girarlo perché ho avuto modo di fare una cosa inusuale: non mi era mai capitato di lavorare in un contesto del genere e mi sono divertita moltissimo!».

Questa la tracklist dell’album “IO E BONNIE”: “Ridere di me”, “Le cose più belle”, “Un buon motivo”, “Infinita perfezione”, “Controtendenza”, “Osa”, “Di te e di me”, “L’uomo che non c’è”, “Ad un passo (Baciami)”.

Humana: “Karma”, il nuovo album

HUMANA_BAND
HUMANA_BAND

Da oggi sarà disponibile in digital download e su tutte le

“KARMA”, il secondo album della band HUMANA per DML –Digital Music Label.

“KARMA” è un concept ambientato in un’epoca futuristica in cui la società è diventata la principale protagonista della vita sul pianeta terra e il genere umano si è evoluto in una versione robotica per la quale ogni essere umano vive scollegato dalle proprie emozioni in un mondo oramai basato solo sulla produzione e sul consumo.

In questo mondo, alcuni essere umani iniziano a riscoprire il contatto con se stessi, le proprie emozioni e il contatto con gli altri.
La band spiega così il nuovo lavoro:

“Lavorare sull’album Karma è stato un lavoro di introspezione molto importante, abbiamo dovuto scavare dentro noi stessi, immaginando un mondo moderno ancora più tecnologico ed estremizzato rispetto all’attuale e poi collegare tutte le sensazioni che ne uscivano fuori con la nostra musica”.

Il nuovo album è stato prodotto da LORENZO SEBASTIANI, già produttore e arrangiatore di artisti del calibro di Kelly Joyce, Dirotta su Cuba e molti altri artisti della scena nazionale.

Una delle particolarità dell’album sta nel suo aspetto grafico: a supportare il concept infatti, sono state realizzate da Umberto Stagni (Alias PastaVolante), una serie di tavolette grafiche che raccontano la storia che è impressa in musica.

All’interno dell’album fisico (per chi prende la versione in mp3 è inclusa come undicesimo brano) si trova una cartolina che permette l’accesso ad un area riservata del sito thehumana.it dove si può scaricare questa versione del brano di Enrico Ruggeri.

“Lo abbiamo scelto perché si lega bene come traccia finale” spiega il gruppo, “in cui ci il nostro eroe si è liberato da tutte le oppressioni della società modello Blade Runner e, parlando ad un ipotetico interlocutore, racconta sia di quello che accadeva prima, sia del fatto che grazie a queste oppressioni ora è una persona più forte. Almeno così ce la siamo immaginata, incastonata alla fine di questo Album”.

TRACK BY TRACK:

1 Perfezione
Perfezione parla di un mondo in cui l’omologazione e l’adottare globalmente stessi comportamenti e stessi modi pensare ha preso il sopravvento. Tutto quello che è diverso è da eliminare, o da disattivare come direbbe l’Intelligenza Artificiale. Si è deciso globalmente uno standard per la perfezione e dobbiamo attenerci ad esso.

2 Karma
Il Karma è una delle leggi più antiche nella storia dell’uomo. La riscoperta della legge causa effetto da parte dell’uomo, che vive in un ambiente apparentemente bello ma in realtà ostile. Scoprire che c’è qualcosa di più, oltre l’apparenza, è il primo segnale di risveglio della proprio coscienza.

3 Voglio Stare Qua
LA frustrazione di vivere in un ambiente che non rispetta le leggi basilari degli esseri umani si fa sentire tutta in questa canzone. Alcuni uomini riscoprono la rabbia e le prime emozioni più forti che lanciano un segnale che quel tipo di vita schematica in realtà, non va più bene.

4 Paura
Qualcuno inizia ad avere voglia di evadere, ma la paura che inizia a provare quando sente emozioni e pensieri non consentiti è grande.
Ma alla fine prevale la voglia di andare via.

5 Kaos
La frustrazione degli uomini viene sfogata la sera e la notte, dopo i turni di lavoro e dopo il tram-tram quotidiano andando in situazioni estremamente caotiche come locali e club in cui si riunisce tutta la popolazione, costruite a misura di umano per farli sfogare gli umani e poi tornare il giorno dopo alla loro occupazione.
Possiamo riassumere che la canzone Kaos rappresenta la celebrazione di questo momento.

6 Il Vuoto
Una delle sensazioni imperanti di questa società è il vuoto, presente praticamente dentro e attorno ogni persona. E’ talmente presente che viene data per scontato la sua naturale esistenza. Si vive nel vuoto, ma nessuno lo sa tranne poche persone.

7 Invisibile
Invisibile parla della Gabbia nella quale ogni abitante è stato chiuso che appunto è invisibile.
E’ una gabbia fatta di schemi, sensazioni, obblighi e doveri che schiaccia sempre di più. Quando qualcuno si sveglia dall’incantesimo collettivo si rende conto che fino a quel momento è solo sopravvissuto e dentro di sé può invece trovare la strada per un nuovo inizio.

8 Uccidere il passato
Davanti ad un nuovo inizio, con le emozioni che si sono nuovamente risvegliate e sono a contatto con il nostro “eroe” la paura, il trauma ed il ricordo delle recenti ferite sono a volte travolgenti. Una soluzione esiste, ed è quella di lasciare andare il proprio passato, anche “uccidendolo” come cantiamo in questa traccia.

9 Vieni via
L’amore è la condivisione della vita nella quotidianità sono tra le emozioni più importanti che un essere umano della nuova era inizia a provare.
In questa traccia cantiamo non più la semplice voglia di fuga e di evasione, ma la condivisione di questa sensazione.

10 Fine
Nulla è per sempre. Anche l’amore tra due persone può essere destinato in tanti casi a finire.
Anche con questa dura riscoperta, il “nostro eroe” deve fare i conti. Ma il sentire la sensazione della Fine di un Amore, di un Evento o di qualunque cosa emozionante è la prova comunque che siamo vivi e che dentro di noi batte ancora qualcosa.