News riguardanti la sicurezza

De Corato
De Corato

L’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale, Riccardo De Corato, commenta il progetto di legge regionale, approvato oggi in Consiglio, che riconosce e promuove le associazioni combattentistiche e d’arma e le associazioni delle forze dell’ordine operanti in Lombardia.
L’assessore De Corato ha ringraziato il relatore, il consigliere Curzio Trezzani, la prima firmataria, la vice Presidente dell’assemblea Francesca Brianza e la Commissione che ha licenziato l’atto, ed ha dichiarato che “con questa legge riconosciamo la funzione sociale, culturale, educativa e di sicurezza alle associazioni combattentistiche, che sono sempre presenti sul territorio, aggregano e contribuiscono a sostenere il tessuto sociale”.

La Giunta regionale – si legge nel testo – istituisce, aggiornandolo periodicamente, l’elenco regionale delle associazioni combattentistiche e delle associazioni delle forze dell’ordine, riconosciute a livello nazionale e operanti in Lombardia. Regione Lombardia predispone bandi per finanziare le iniziative.

La Regione ha messo a disposizione per il biennio 2020 – 2021 la somma di 400.000 euro (200.000 ad anno) a sostegno delle associazioni combattentistiche, d’arma e delle forze dell’ordine che operano sul territorio lombardo.
“RICONOSCIAMO LEGAME CON CHI HA SACRIFICATO VITE PER ITALIA – “Il 2018 – ha detto l’assessore De Corato in aula – è stato l’anno delle celebrazioni del centenario della fine della prima guerra mondiale, non abbiamo voluto dimenticare l’altissimo sacrificio di chi pagò con la vita il prezzo dell’indipendenza e dell’unificazione di un’Italia ancora giovane. Oggi con la legge riconosciamo il nostro legame con il passato, questo costituisce un esempio per tutti e ci ha consegnato un patrimonio di valori che va custodito a trasmesso”.

Smog: news

polveri sottili
polveri sottili

Scattano domani, martedì 28 gennaio, le misure temporanee di 1° livello nei Comuni con più di 30.000 abitanti e in quelli aderenti su base volontaria nelle province di Milano, Monza, Cremona, Pavia, Bergamo, Como, Lodi, Varese e Mantova. L’assessore all’Ambiente e Clima della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, commenta: “Abbiamo attivato le misure temporanee di primo livello perché le condizioni meteo per oggi non sono favorevoli alla dispersione degli inquinanti. Da domani a mercoledì si preannunciano invece condizioni atmosferiche più favorevoli alla dispersione, quindi rivaluteremo il loro mantenimento nel corso della settimana”.

L’aggiornamento dei dati relativi alla giornata di ieri ha fatto registrare il raggiungimento del 6° giorno di superamento consecutivo per la provincia di Monza, il 5° per Milano, Lodi, Cremona, Mantova e Bergamo e il 4° per Varese, Como e Pavia.
Ambiti

Le misure temporanee di primo livello riguardano il traffico (limitazioni per i veicoli fino a euro 4 diesel in ambito urbano, obbligo spegnimento motori in sosta), il riscaldamento domestico (limitazione all’uso di generatori a biomassa legnosa di classe inferiore ‪alle 2 stelle compresa, riduzione di 1 grado delle temperature nelle abitazioni), l’agricoltura (divieto di spandimento liquami zootecnici) e divieto assoluto di combustioni all’aperto (accensione di fuochi, falò, barbecue, fuochi d’artificio).

I dati sulla qualità dell’aria vengono esaminati ogni giorno e viene data comunicazione in maniera tempestiva circa la cessazione delle limitazioni temporanee. Come previsto dalle d.G.R. n. 7095 del 18 settembre 2017 e n. 712 del 30 ottobre 2018, qualora si registrassero un valore al di sotto della soglia unito a previsioni metereologiche con condizioni favorevoli alla dispersione degli inquinanti oppure valori al di sotto della soglia per due giorni consecutivi si potrà procedere con la disattivazione delle misure temporanee.

Eventi per bambini: “Seme di mela”

Seme di Mela
Seme di Mela

Il nuovo appuntamento della rassegna “Teatro piccolissimo… e non solo” organizzata dallo Spazio Teatro 89 di via Fratelli Zoia 89, a Milano, è in programma domenica 2 febbraio (ore 11; ingresso 8 euro) con lo spettacolo “Seme di mela”, prodotto e rappresentato dal Teatro del Buratto e indicato per bambini di età compresa fra due e cinque anni.

Al centro della scena, uno spazio circolare, delimitato da tappetini e cuscini colorati, dove i bambini possono trovare un posto per sedersi. Al centro di questo spazio rotondo – il luogo del racconto e dell’ascolto – ci sono un grande piatto colmo di terra (“il mondo della terra”) e due attrici.

Attraverso i momenti dell’esplorare, del toccare e del reinventare creativamente lo spazio e la materia terra, i bambini riconoscono e scoprono i meccanismi, i gesti e le emozioni di un “loro” giocare: un viaggio appassionante nel mondo segreto del “sotto la terra”, dove hanno casa animali piccoli e grandi e dove, nella sua tana, la famiglia DeTopis attende l’arrivo della primavera.

Anche un piccolo seme di mela, nero come l’occhio di un topolino, aspetta. Il seme di mela ha la sua casa piccina piccina nel cuore della terra e attende, con pazienza, che qualcosa accada. Proprio come per ogni bambino, anche il seme ha bisogno di tempo per crescere, ma pure di amore, di acqua pura e di buon cibo.

Più che uno spettacolo, “Seme di mela” è, in fondo, un gioco per raccontare con semplicità e in modo divertente che i bambini sono una piccola parte di un grande mondo, pieno di meraviglie. Un mondo di cui bisogna prendersi cura, un mondo da rispettare e da amare.

Festival “Immortale amato – Beethoven, il Titano che innamora”

Elia-Cecino.
Elia-Cecino.

La rassegna di classica dello Spazio Teatro 89 di Milano inaugura il 2020 nel segno di Ludwig van Beethoven, di cui quest’anno si celebra il 250° compleanno, con il festival “Immortale amato – Beethoven, il Titano che innamora”, che dal 26 gennaio al 25 febbraio si articolerà in cinque appuntamenti: due monografici (il 28 gennaio e il 23 febbraio), due in cui la musica beethoveniana verrà affiancata da brani di altre epoche, per sottolinearne ascendenze e derivazioni (il 26 gennaio e il 25 febbraio), e uno (il 20 febbraio) in cui il Titano di Bonn sarà evocato dagli omaggi che altri compositori gli tributarono nel decennio successivo alla sua scomparsa.

Il primo concerto di questo festival, in programma domenica 26 gennaio (ore 17; ingresso 7-10 euro) nell’auditorium di via Fratelli Zoia 89, avrà per protagonista Elia Cecino, giovanissimo pianista che sta mietendo importanti successi in numerosi concorsi internazionali.

Cecino sarà impegnato in un programma dedicato alla Sonata, forma prediletta da Beethoven, che la ereditò ancora legata a equilibri e simmetrie illuministiche, trasformandola in un processo organico la cui irresistibile forza espansiva pone il materiale musicale costantemente in sviluppo, scardinando qualunque logica aprioristica nel costante anelito verso mondi sonori inesplorati.

Nobody – Fabbrica del Vapore

Nobody_ph.
Nobody_ph.

Sabato 8 e domenica 9 febbraio 2020 alla Fabbrica del Vapore debutta in prima milanese Nobody, performance teatrale (ingresso gratuito, consigliata la prenotazione) a cura di Compagnia FavolaFolle, attiva dal 2008 e vincitrice del Premio Hystrio Provincia di Milano per il lavoro sul territorio, e Lule onlus (fiore in albanese), associazione che da oltre 20 anni offre aiuto alle vittime della tratta di esseri umani a scopo di sfruttamento sessuale.

Un’installazione teatrale che offre al pubblico un’esperienza immersiva e sensoriale sul tema dello sfruttamento della prostituzione e della tratta di esseri umani per capovolgere le prospettive ed attirare l’attenzione non soltanto sull’aspetto sociale ma soprattutto su quello umano di un fenomeno che non accenna a diminuire.

Ingresso gratuito – durata 45 minuti. Vietato ai minori di 14 anni