22.6 C
Milano
mercoledì, Giugno 19, 2024

Dovrei comprare un’auto Citroen?

André Citroën, nel 1905 a Parigi, costituì una piccola azienda per la produzione di particolari ingranaggi, innovativi per l’epoca, che avevano la peculiarità di essere in grado di fornire un’applicazione della forza costante, ed essere quindi particolarmente efficaci e silenziosi.

La produzione di questi ingranaggi proseguì fino allo scoppio della prima guerra mondiale, nel 1915, infatti Citroën, convertì l’intera catena di produzione, dedicandola esclusivamente alla produzione di granate, utilizzate in grandi quantità dall’esercito francese durante la guerra.

Terminato il conflitto bellico, Citroën si ritrovò con un grande patrimonio economico accumulato, un’azienda ormai avviata ed efficiente ma senza più nulla da produrre, fu così che intuendo le potenzialità del mercato automobilistico, all’epoca ancora agli albori, incentrò i propri sforzi convertendo ancora una volta le proprie linee di produzione e rendendo così, a partire dal 1918,  la Citroën, a tutti gli effetti un’industria automobilistica.

Soltanto un anno dopo, entrò in commercio la prima autovettura prodotta dalla casa francese, la Type A, che riscosse un discreto successo in termini di vendite, segnando così ufficialmente l’ingresso di Citroën nel mondo dell’automotive.

I modelli che hanno contribuito a rendere  famoso il marchio francese nel mondo sono la Citroën DS, più volte rivisitata in varie epoche, ma che ha sempre riscosso un grandissimo successo in termini di vendite, e la Citroën 2CV, auto iconica, in produzione dal 1948 al 1990 che con 4 milioni di esemplari venduti ha di fatto contribuito alla motorizzazione dell’intera Francia.

Nel 1976, in seguito ad una grave crisi economica, Citroën fu costretta a vendere circa l 80% delle proprie quote societarie a Peugeot per evitare la bancarotta. Nel 2021, l’intero gruppo composto da Peugeot, Citroën ed altri marchi storici è stato acquistato dalla holding Stellantis, che tuttora ne detiene la proprietà.

Citroën C3

Tra le automobili prodotte dalla casa francese nell’ultimo ventennio, la C3 è certamente la più conosciuta e riconoscibile tra appassionati e non.

Dal 2002 ad oggi è stata oggetto di ben tre riedizioni, l’ultima di queste datata 2016, che da allora ha superato lo straordinario traguardo del milione di esemplari venduti.Il successo di questo modello non è certo casuale, le dimensioni da utilitaria unite ad un comfort sia nella guida che per i passeggeri, ne hanno fatto un modello di riferimento.Nonostante la notoria affidabilità, però, la C3 non è purtroppo priva di difetti.Sono numerosi infatti i proprietari di questo modello che lamentano ad esempio un problema ai freni.

La causa di questo guasto purtroppo piuttosto frequente, nella maggior parte dei casi è dovuto al sistema dell’ ABS che Citroën monta di serie su questo modello. IL guasto si verifica all’improvviso, ed una o più ruote dell’automobile si bloccano, rendendo impossibile la marcia. L’unica soluzione in questi casi è purtroppo la sostituzione dell’intero impianto ABS, il che può significare dover affrontare una spesa imprevista che può arrivare anche a superare i 350 euro se si opta per l’acquisto della centralina ABS nuova. 

Diverso, e sicuramente inferiore, sarà invece l’esborso economico da sostenere, nel caso si propendesse per l’acquisto di questo o altri pezzi di  ricambio usati, in tal caso potreste trovare Più info su Ovoko.

Citroën Racing

Il marchio Citroën, è indissolubilmente legato anche al mondo delle corse automobilistiche, in particolare al mondo al rally. 

Nel 1963 la casa francese fondò il proprio reparto corse ufficiale con il nome di Citroën Sport, che diventerà poi nel 2003 Citroën Racing. 

Dalla nascita ad oggi il reparto corse della casa francese è riuscita a portare a casa ben 102 vittorie di tappa, 8 titoli costruttori e 9 titoli piloti nel World Rally Championship.Gli anni d’oro di Citroën nel WRC sono stati sicuramente quelli all’inizio del nuovo millennio, in quel periodo infatti l’accoppiata Citroën (prima Xsara, poi C4 ed infine DS3) e Sebastian Loeb riuscirono a conquistare ben 9 titoli WRC consecutivi,dal 2004 al 2012.

Citroën Ami

Una menzione particolare la merita sicuramente anche la Ami, la Microcar 100 % elettrica che può essere guidata anche a 14 anni, e che da ormai un anno è stabilmente prima in Europa nella speciale classifica riservata alle vendite delle Microcar. Ami continua la tradizione della casa francese che da sempre partecipa attivamente all’evoluzione del mondo delle automobili come testimoniato anche da un’autorevole rivista specializzata quale è Alvolante.

Questa Microcar oltre ad essere ultra compatta (occupa la metà di un normale parcheggio), è totalmente elettrica, potendo così circolare in ogni zona del centro urbano, è inoltre ricaricabile con un a presa standard e garantisce ben 75 chilometri di autonomia con una ricarica completa. Queste sue caratteristiche tanto innovative quanto funzionali l’anno resa un “must have” per tutti gli adolescenti e non solo, l’abitacolo infatti è stato progettato in modo che anche due adulti possano utilizzarla comodamente.  

Basandoci sull’enorme numero di automobili vendute, e stando a quanto dichiarato dagli esperti del settore, possiamo affermare con certezza che acquistare automobili prodotte da  Citroën, è davvero una buona idea!

Altri articoli di motori su Dietro la Notizia

Articoli

Giuliano Sangiorgi: premio speciale Musicante Award dedicato a Pino Daniele

In occasione del concerto dei Negramaro tenutosi sabato 15 giugno allo Stadio Diego Armando Maradona di Napoli, ALESSANDRO DANIELE, Presidente della Fondazione Pino Daniele Ets,...

“Monferrato On Stage”: prossimo appuntamento, sabato 22 giugno a Ferrere (Asti)

Prosegue la 9ª edizione Monferrato On Stage, la rassegna itinerante che unisce le eccellenze gastronomiche che caratterizzano il Monferrato alla musica. Sabato 22 giugno sarà...

Sabina Guzzanti in “Liberidì Liberidà” – tour estivo dal 30 giugno 2024

Nuovo tour estivo per Sabina Guzzanti che non perde mai occasione per esprimere le proprie posizioni in merito allo stato delle cose in materia...
- Advertisement -

Ultimi Articoli

Giuliano Sangiorgi: premio speciale Musicante Award dedicato a Pino Daniele

In occasione del concerto dei Negramaro tenutosi sabato 15 giugno allo Stadio Diego Armando Maradona di Napoli, ALESSANDRO DANIELE, Presidente della Fondazione Pino Daniele Ets,...

“Monferrato On Stage”: prossimo appuntamento, sabato 22 giugno a Ferrere (Asti)

Prosegue la 9ª edizione Monferrato On Stage, la rassegna itinerante che unisce le eccellenze gastronomiche che caratterizzano il Monferrato alla musica. Sabato 22 giugno sarà...

Sabina Guzzanti in “Liberidì Liberidà” – tour estivo dal 30 giugno 2024

Nuovo tour estivo per Sabina Guzzanti che non perde mai occasione per esprimere le proprie posizioni in merito allo stato delle cose in materia...

“Between Two Points”: nuovo brano di David Gilmour con la figlia Romany

Da ieri lunedì 17 giugno, è disponibile in digitale "Between Two Points", il nuovo brano di DAVID GILMOUR con la figlia ROMANY GILMOUR alla...

“Un anno con il Commissario Ricciardi” di Maurizio de Giovanni

Nuovo appuntamento in libreria e fumetteria il prossimo 28 giugno per la serie delle graphic novel, che traducono in fumetti le vicende del Commissario Ricciardi...