Teatro Il Celebrazioni: rinvio concerto di Peter Bence

celebrazioni_scritta
celebrazioni_scritta

A causa di circostanze impreviste non dipendenti dalla volontà dell’artista, siamo spiacenti di dover annunciare che i concerti di PETER BENCE, in programma a maggio in tutt’Italia, sono stati rinviati a dicembre 2018.

In particolare il concerto previsto al Teatro Il Celebrazioni di Bologna il 25 maggio 2018 è rinviato al 6 dicembre 2018 (ore 21.00).

I biglietti precedentemente acquistati resteranno validi per la nuova data del 6 dicembre.

Nel caso in cui non vi fosse più la possibilità di assistere al concerto nella nuova data sarà possibile chiedere il rimborso entro e non oltre venerdì 22 luglio 2018. Non sarà possibile ottenere il rimborso oltre questa data.

Tale rimborso prevede il prezzo del biglietto comprensivo dei diritti di prevendita. Come da condizioni di vendita non è rimborsabile alcun costo e/o spesa accessoria o personale.

Per ottenere il rimborso è necessario essere in possesso del titolo di accesso integro. Senza il titolo di accesso non sarà possibile ottenere alcun rimborso.

Modalità di rimborso TICKETONE con richiesta da effettuare entro e non oltre venerdì 22 luglio 2018:
 Biglietti acquistati presso i punti vendita Ticketone: il rimborso dei biglietti potrà essere richiesto presso il punto vendita in cui è stato effettuato l’acquisto.
 Biglietti acquistati sul sito www.ticketone.it o tramite call center: il customer service invierà un’e-mail ai clienti contenente i dettagli.

Modalità di rimborso VIVATICKET con richiesta da effettuare entro e non oltre venerdì 22 luglio 2018:
 Per i biglietti acquistati presso i punti prevendita dei circuiti Vivaticket il cliente potrà rivolgersi allo stesso punto prevendita dove ha effettuato l’acquisto.

Modalità di rimborso per coloro che hanno acquistato il biglietto direttamente in BIGLIETTERIA:
 Sarà possibile recarsi in biglietteria fino alla sua data di chiusura estiva prevista per venerdì 29 giugno 2018. Per ulteriori informazioni: 051.4399123 – info@teatrocelebrazioni.it.

Complicidades, Tango & Flamenco

flamenco
flamenco

Mercoledì 23 e Giovedì 24 maggio alle ore 21 lo Spazio Teatro No’hma Teresa Pomodoro, per il ciclo “Armonie e Suoni”, ospita Complicidades, Tango & Flamenco, spettacolo dedicato alle musiche e ai suoni delle immortali danze di tango e flamenco, interpretati dal vivo dal duo Marcelo Mercadante (bandoneón) e Juan Exteban Cuacci (pianoforte), a cui si aggiunge la voce di Inma “La Carbonera”.

Ad interpretare la passione più autentica del tango sarà la coppia di ballerini internazionali Pilar Alvarez e Claudio Hoffmann, mentre la forza e sensualità del flamenco saranno interpretate con intensità e raffinatissima spettacolarità dal danzatore Amador Rojas.

Complicidades, Tango & Flamenco è un viaggio musicale, coreografico e visivo in cui le ispirazioni del tango e del flamenco si contaminano tra loro. Il risultato è un mix di questi universi in costante evoluzione con riferimento culturale alla Spagna e all’Argentina.

INFORMAZIONI AL PUBBLICO: SPAZIO TEATRO NO’HMA TERESA POMODORO
via Andrea Orcagna 2 – 20131 Milano (MM2 linea verde – fermata Piola)

Ingresso libero e gratuito con prenotazione obbligatoria
Infoline e prenotazioni: 02.45485085 / 02.26688369
È possibile prenotare anche collegandosi al sito www.nohma.org

“Harry ti presento Meghan”

Royal-Wedding-Harry-e-Meghan
Royal-Wedding-Harry-e-Meghan

Il 19 maggio 2018 nella St. George Chapel del Castello di Windsor, si celebrerà il tanto atteso matrimonio tra il Principe Harry e la fidanzata Meghan Markle.

Martedì 15 maggio alle 21:25, in attesa del grande evento, andrà in onda in prima TV sul NOVE “HARRY TI PRESENTO MEGHAN”: un documentario esclusivo che ripercorre, tramite interviste inedite e testimonianze dirette, la vita dell’attrice che ha stregato l’ultimo scapolo d’oro di Casa Windsor.

Un identikit di Meghan Markle che ha scatenato fin da subito polemiche sui media e sulla stampa britannica: origini afroamericane, un divorzio alle spalle e una carriera in ascesa nel mondo dello spettacolo.

Harry e Meghan si conoscono nel novembre 2016 ad una cena al Soho House di Londra. Nel maggio 2017, la coppia viene fotografata mentre si bacia durante una partita di polo.

Qualche settimana dopo, Meghan sceglie di non partecipare alla celebrazione del matrimonio della sorella di Kate, Pippa Middelton, perché consapevole che i fotografi non avrebbero dato tregua a lei e Harry.

L’attrice statunitense, che si muoveva con sicurezza nell’ambiente della borghesia fin da prima che iniziasse la sua “relazione reale”, si è unita nei festeggiamenti con il resto degli invitati solo al termine della giornata.

Il precedente matrimonio di Meghan non sembra essere un ostacolo al suo futuro da Principessa: siamo lontani dai tempi in cui i Windsor non accettavano i divorzi.

Anzi c’è già chi pensa che il fatto che lei abbia un “vissuto” possa essere un aspetto positivo perché la rende una “donna di mondo che ci sa fare”.
“HARRY TI PRESENTO MEGHAN” (1 episodio da 60’). Il documentario sarà disponibile anche su Dplay (sul sito dplay.com – o su App Store o Google Play).

Happy Winter

Happy-Winter-di-Giovanni-Totaro
Happy-Winter-di-Giovanni-Totaro

HAPPY WINTER di Giovanni Todaro sarà nelle sale italiane dal 21 al 23 maggio con le I Wonder Stories, l’appuntamento mensile per poter vedere su grande schermo i documentari più straordinari e le storie più rivelatrici.

HAPPY WINTER è l’opera prima scritta e diretta da Giovanni Totaro presentata Fuori Concorso nella selezione ufficiale della 74° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia ambientata sulla spiaggia di Mondello a Palermo; il documentario vuole essere uno sguardo quasi sociologico ma allo stesso tempo divertente e leggero sulla crisi degli ultimi anni vista dalle famiglie che vi trascorrono la stagione estiva nascondendosi dietro al ricordo di uno status sociale che non è più lo stesso.

Personaggi unici mettono in mostra la loro umanità facendo finta che la crisi economica non esista e convinti che la cabina in riva al mare garantisca loro un posto in prima fila nella fiera della vanità estiva.
Il film è una produzione Indyca con Rai Cinema in co-produzione con Zenit Arti Audiovisive, in associazione con Inthelfilm e Onirica.

È stato sviluppato con il sostegno di Creative Europe Programma MEDIA, con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali Direzione Generale per il Cinema, del Piemonte Doc Film Fund – Fondo regionale per il documentario ed è stato realizzato nell’ambito del Programma Sensi Contemporanei Cinema (Regione Siciliana/Film Commission Regione Sicilia).

HAPPY WINTER ha goduto della visibilità nei concorsi di progetti dedicati ai documentari aggiudicandosi numerosi riconoscimenti: è risultato vincitore del premio IDS MIA 2015, del premio per lo sviluppo MISE 2016, del premio Cuban Hat a Hot Docs Forum 2016 e del Premio Atelier al Milano Film Network 2016.

Happy Winter sarà nelle sale italiane dal 14 al 16 maggio con le I Wonder Stories. Il film sarà preceduto in sala da una video-introduzione di Lillo, Greg e Alex Braga, voci di Radio2.

Il progetto I Wonder Stories è realizzato in collaborazione con Biografilm Festival – International Celebration of Lives, Regione Emilia-Romagna, Unipol Gruppo Finanziario, Sky Arte HD, Radio2, FICO Eataly World, Archilovers e MYmovies.it.

Cineforum: “Uomini di Dio”

Cineforum Uomini di Dio
Cineforum Uomini di Dio

Con la proiezione di «Des hommes et des dieux – Uomini di Dio» di Xavier Beauvois (2010), dopo tre mesi, giunge al termine il Cineforum «Il coraggio e la sfida di educare» proposto dall’Ente Morale San Vittore Olona.

L’appuntamento è per venerdì 27 aprile, all’Auditorium Comunale di Cerro Maggiore (via Boccaccio, 2) alle ore 21, con ingresso libero e gratuito. Gran premio della Giuria al Festival di Cannes del 2010, nel film storico, che rievoca il martirio di sette monaci francesi in Algeria nel 1996 e dove si intrecciano i temi della fede, dell’Islam, del martirio e delle religioni, prevale l’amore.

Per l’occasione il dibattito sarà condotto dal professor Giovanni Mocchetti, già preside di una scuola media di Busto Arsizio e autore di tre volumi intitolati “Educare con il cinema” editi da Itaca.

«È stata una esperienza bella e profondamente formativa – ha dichiarato Alessandro Rizzo, il giornalista di Cerro Maggiore che ha ideato il Cineforum insieme ad Antonio Autieri, direttore del portale sentieridelcinema.it – Voglio ringraziare con tutto il cuore chi mi ha dato questa opportunità, docenti e dirigenti delle scuole Comensoli, Bernocchi e Giovanni Paolo II di Cerro Maggiore, in particolare Giusi Marchini, Silva Mezzenzena, Liliana Panci, Germana Re e Antonio Re Fraschini dell’associazione genitori. Mi auguro ci possano essere nuove occasioni per lavorare a progetti culturali di questo tipo, per il bene comune di tutti.»

Il Cineforum, dedicato a famiglie e docenti, è stato incentrato sul tema, oggi più che mai fondamentale, dell’educazione e del rapporto con i figli e gli alunni: dai bambini ai ragazzi più grandi, e più in generale tra gli adulti e i giovani sempre alla ricerca di un “maestro” da seguire e da cui imparare: il vero, il giusto e il bello della vita.

I film visti a Cerro Maggiore sono stati: Monsieur Lazhar di Philippe Falardeau, Il sapore della vittoria di Boaz Yakin; Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni e The blind side di John Lee Hancock.

L’iniziativa, che ha goduto del patrocinio del Comune di Cerro Maggiore e del Comune di San Vittore Olona, è stata molto apprezzata dal pubblico, alle proiezioni infatti hanno partecipato mediamente oltre 200 persone. Volti non solo locali, molte persone sono arrivate da paesi limitrofi proprio per approfondire il tema proposto sull’educazione. Ed il successo è evidente dal fatto che alcuni cittadini di Parabiago, dopo aver partecipato al Cineforum cerrese, hanno già proposto al proprio Comune e alle scuole locali di “copiare” l’iniziativa, che dovrebbe essere messa in calendario già per il prossimo anno scolastico.

Infine, anche per l’ultima serata, al termine del film non mancherà una dolce e piacevole sorpresa offerta dalla storica Pasticceria Asperti attiva a Cerro Maggiore e Legnano.