Primo singolo di Christian Vieri

BoboLucaLara
BoboLucaLara

Da venerdì 12 luglio, è in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali “THE CHANCE” (CastingCouch/Molto Recordings), il primo singolo di CHRISTIAN VIERI, in arte ‘BOBO VIERI DJ’, realizzato con il dj e produttore LUCA CASSANI e la cantante e vocalist LARA CAPROTTI.

Bobo Vieri, superstar del calcio mondiale e business-man di successo, ama da sempre la musica, in particolare la house music, tanto da arrivare a creare con un team di eccezione, il progetto “BOBO VIERI DJ SHOW”, un format nel quale house music, voce e musicisti live si uniscono per dare al pubblico un’esperienza unica, portando il “bomber” dietro alla consolle dei più prestigiosi locali italiani, in un Tour che segna il tutto esaurito ad ogni data.

Il percorso dalla consolle allo studio di registrazione è stato inevitabile: l’amore per il sound di qualità e il desiderio di lasciare qualcosa di unico che restasse oltre alle fantastiche notti del tour, ha dato vita a “THE CHANCE”, il primo singolo di BOBO VIERI with LUCA CASSANI featuring LARA CAPROTTI. Le sonorità eleganti e il groove house si fondono con la melodia raffinata della voce profonda e al contempo penetrante di Lara.

Accompagna l’uscita un fantastico videoclip girato tra albe e tramonti della suggestiva riserva naturale del delta del Po e dalla fotografia perfetta, nell’obiettivo di lasciare spazio a profonde emozioni, dando estremo risalto alla canzone nella sua versione “original”, acustica, pulita e coinvolgente. Le versioni più “club” portano l’impronta del sound “alla Cassani”, che è tanto riconoscibile quanto devastante in pista! “THE CHANCE” ha tutte le carte in regola per diventare uno dei maggiori successi della stagione…e Bobo, Luca e Lara¬¬¬ non vedono l’ora di ascoltarlo in radio, magari proprio durante una delle loro trasferte per raggiungere i club estivi che ospitano le date del tour.

Inoltre nei pochi stralci di tempo che riescono a “rubare” al tour estivo del BOBO VIERI DJ SHOW, stanno già preparando un follow up, sul quale però vige ancora il più stretto riserbo!

Midnight Jazz Festival

mjfmini
mjfmini

La nuova edizione del MIDNIGHT JAZZ FESTIVAL, stenderà un coraggioso “fil rouge” per connettere e ampliare il fascino della cultura jazz, affiancando repertori originali – anche fuori dagli schemi della classicità – ad omaggi ai grandi nomi della musica attuale e riletture del loro repertorio, con il consueto sguardo alla canzone di qualità e non solo.

Cinque progetti esclusivamente creati per il MJF, in sintonia con il significato più aderente alla filosofia di “festival”; una ricerca a cui gli artisti in cartellone hanno aderito, mettendosi in gioco con un “doppio passo”, appunto: proponendo il proprio punto di arrivo (o di partenza) nel loro percorso artistico, accostandone parte del repertorio ad una rilettura stilistica, dialettica o di citazione del repertorio di artisti scomparsi (come DjangoRehinardt e PINO DANIELE) o viventi come il grande trombonista e compositore Marcello Rosa, omaggiato da RudyMigliardi; nomi che hanno lasciato una traccia nella storia della musica, non solo jazz.

Ecco il programma:

MARTEDÌ 16.7; ORE 18.30 –
Apertura straordinaria per commemorare Demetrio Stratos

MARTEDÌ 16.7; ORE 21 –
PATRIZIOFARISELLI con “AREA OPEN PROJECT” in “100 Ghosts”_ Live

GIOVEDÌ 18.7; ORE 21 –
RUDY MIGLIARDI in “SUPER-BONES SEXTET”

LUNEDÌ 22.7; ORE 21 –
“AURORE VOILQUÈ Quartet, featuring ANGELO DEBARRE”i

MERCOLEDÌ 24.7; ORE 21 –
“ROBERTO MARTINELLI ALL STARS ENSEMBLE with special guest SARAH JANE MORRIS (vocal) & TONY REMY (guitar)”

MERCOLEDÌ 31.7; ORE 21 –
“MARCOTULLI, DI BATTISTA, TOMMASO, VARELA Quartet”

Fabio Milella – Nuovo album inediti

Fabio Milella (ph Aldo Corona)
Fabio Milella (ph Aldo Corona)

Da venerdì 21 giugno sarà disponibile in digital download e sulle piattaforme streaming il nuovo album di inediti del musicista e cantautore pugliese FABIO MILELLA, “IN BILICO SULLE NOSTRE EMOZIONI”.

“IN BILICO SULLE NOSTRE EMOZIONI” è composto da 13 brani differenti tra loro per tematiche e sonorità ma accomunati da uno stesso obiettivo: raccontare le diverse sfaccettature della vita, fatta non solo di certezze ma anche di grandi e importanti cambiamenti, che determinano il destino di ognuno di noi.
Questo il concetto che si cela dietro il progetto musicale del cantautore, espresso non solo nelle canzoni ma anche nell’immagine di copertina.

“C’è la terra, l’orizzonte, e un solo albero forte, piantato a terra, ma con tanti rami protesi verso l’alto e orientati in ogni direzione ad esplorare il mondo – racconta FABIO MILELLA – l’albero è lì con le sue radici, mentre i suoi rami scrutano l’orizzonte per scegliere dove far volare le foglie”.

Alla realizzazione del nuovo album di FABIO MILELLA hanno collaborato anche i musicisti Paola Damiana de Candia (violoncello), Nicola Antonio Staffieri (chitarra classica), Joe Dedda (chitarra elettrica), Francesco Giancaspro (pianoforte e tastiere), Michele Fracchiolla (batteria), Francesco Larenza (oboe in “Resto qui”) e Tommaso De Vito Francesco (basso e contrabbasso e direttore artistico del progetto musicale).

Questa la tracklist di “IN BILICO SULLE NOSTRE EMOZIONI”: “907”, “In bilico sulle nostre emozioni”, “Ipocrisia”, “Gli sguardi delle sei”, “Ogni volta che”, “Quella vecchia signora”, “Il sottofondo del dolore”, “Mi bastava un’ora”, “Amico caro”, “Ti ho mentito per anni”, “904”, “Resto qui”, “Un porta gioie carillon”.

Quando eravamo fratelli

locandina film
locandina film

Tratto dal sorprendente romanzo d’esordio di Justin Torres intitolato “Noi, gli animali”, I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection presenta QUANDO ERAVAMO FRATELLI di Jeremiah Zagar, nelle sale italiane a partire dal 16 maggio. Un film delicato e commovente, presentato in anteprima in Italia al Biografilm Festival 2018 – International Celebration of Lives e che ha incantato il Sundance Film Festival, dove è stato accolto con il plauso della critica e paragonato a pellicole del calibro di Re della terra selvaggia e Moonlight.

Sceneggiato da Dan Kitrosser e Jeremiah Zagar, QUANDO ERAVAMO FRATELLI mette in scena una profonda storia di crescita e un meraviglioso affresco sull’infanzia di tre fratelli, narrata in modo efficace e potente grazie alle performances magistrali di un cast emergente – compresi i tre piccoli attori alla loro prima esperienza sul grande schermo – e alle splendide sequenze animate che danno vita al mondo interiore di Jonah, il più piccolo dei tre fratelli. Ispirandosi al suo background, il regista Jeremiah Zagar crea un ritratto immersivo della vita di una famiglia e del rapporto tra fratelli.

Noi tre. Fratelli. Noi re, inseparabili. Tre bambini affrontano l’infanzia nella loro città natale nella campagna di New York, e rispondono come possono al precario affetto dei loro genitori. Il loro amore è capace di fare e disfare una famiglia molte volte. Mentre Manny e Joel crescendo diventando sempre più simili al padre, la mamma (Ma) cerca di tenere il più piccolo, Jonah, “nel bozzolo” di casa. Più sensibile e consapevole dei suoi fratelli maggiori, Jonah abbraccia un mondo di immaginazione che è solo suo.

‘Viktor und Viktoria’ al Teatro Duse di Bologna

Veronica Pivetti, con il suo strepitoso ed incantevole talento, sarà protagonista dello spettacolo ‘Viktor und Viktoria’ in scena dall’8 al 10 marzo (venerdì e sabato ore 21, domenica ore 16) al Teatro Duse di Bologna.

Resa celebre dall’omonimo cult cinematografico del 1933 di Reinhold Schünzel, la commedia ruota attorno a Susanne Weber (Veronica Pivetti), talentuosa cantante e attrice disoccupata che, spinta dalla fame e in cerca di scrittura, approda in una Berlino degli anni Trenta,stordita prima dai fasti e poi dalla miseria della repubblica di Weimar.

Il freddo le ha congelato le membra, e anche il cuore non è rimasto illeso. L’incontro con il collega attore, immigrato italiano, Vito Esposito (Yari Gugliucci) sembra cambiarle la vita. E mentre la città subisce gli umori delle nascenti forze nazionalsocialiste di Hitler, in lotta con gli spartachisti dell’estrema sinistra,

Susanne e Vito s’immergono negli eccessi della vita notturna weimeriana. La coppia condivide fame, scene e battute, fino a scambiarsisesso ed identità. Ed è per proprio per l’affamata ditta che Susanne si sacrifica e si trasforma in ‘Viktor und Viktoria’, acclamato ed affascinante performer en travesti, reso convincente anche dall’aggiunta di un colorato, buffo e stravagante fallo di cotone che diventa l’emblema del segreto tra i due. …

 Lo spettacolo si avvale delle musiche originali e arrangiamenti di Maurizio Abeni.