14.3 C
Milano
venerdì, Settembre 24, 2021

La Scuola Grande di San Rocco

Il sontuoso e caritatevole sistema di welfare ai tempi della Serenissima

Imponente, maestosa, decorata d’oro e di chiaroscuri, distribuita su due piani e adornata interamente dall’abile mano di Jacopo Robusti detto il Tintoretto che, per questo edificio, ha realizzato una delle imprese pittoriche più grandi e affascinanti di tutti i tempi.

La Scuola Grande di San Rocco è una delle Scuole (o schole) veneziane sopravvissute all’avvento di Napoleone e alla fine della Repubblica Serenissima e una delle poche ancora attive in città. Si trattava di confraternite di laici, istituite nella seconda metà del ‘200 e innalzate, ognuna, in nome di una figura religiosa.

Queste “schole” nascevano con diversi scopi

Da quello di tutelare i lavoratori a quello di raggruppare e dare assistenza alle comunità straniere in città (le ambasciate di una volta), fino a passare per il fine di aiutare poveri e bisognosi mettendo in pratica tutti quei valori di carità e beneficienza che la morale cristiana richiedeva. Queste ultime, delle vere e proprie strutture di welfare, venivano chiamate “Scuole Grandi” e, alla fine del ‘500, ne esistevano ben sei a Venezia: San Teodoro del 1258, Santa Maria della Carità del 1260, San Marco e San Giovanni Evangelista del 1261, Santa Maria Misericordia del 1308, San Rocco, istituita nel 1478 e infine la Scuola dei Carmini fondata a fine 1500. Ne restano, oggi, attive solo quattro (Carmini, San Rocco, San Teodoro, San Giovanni Evangelista)

«Le persone venivano qui a chiedere aiuto. C’erano le vedove in cerca di casa, gli orfani alla ricerca di un luogo in cui stare o le ragazze in cerca di dote per sposarsi – spiega la consorella della Scuola, Pier Paola Setti – A cavallo tra le due guerre mondiali, inoltre, abbiamo testimonianze fotografiche di lunghe file di persone al di fuori della Scuola Grande di San Rocco che uscivano con sacchi di farina sulle spalle per poter sopravvivere alla carestia».

Un luogo di sfarzo, di culto e di beneficienza senza scopo di lucro

La Scuola Grande di San Rocco, la cui prima sede si trovava nella chiesa di San Giuliano, successivamente spostata a ridosso della chiesa di Santa Maria Gloriosa dei Frari dove si trova tutt’oggi, è stata costruita in circa 30 anni partendo da una struttura vuota, poi, riempita, per volere dei confratelli, da sontuosi arredi a cura di diversi artisti tra i più importanti del ‘5-‘600. Primo tra tutti Jacopo Robusti “Tintoretto” che, fu il pittore ufficiale della Scuola realizzando, nel periodo tra il 1564 al 1587, un totale di 60 tele decorative, vincendo, il bando perché dipinse e posizionò un dipinto dedicato al Santo, sul soffitto della Sala dell’Albergo, ancora prima che venisse pubblicato l’esito del concorso per pittore della Scuola, facendolo passare per “un dono per San Rocco”.

Per maggiori informazioni e prenotazioni di visite consultare il sito http://www.scuolagrandesanrocco.org/home/.

1 Condivisioni

Articoli

“Anjos Tronchos” , nuovo singolo di Caetano Veloso

Il cantante e compositore brasiliano Caetano Veloso, vincitore di tredici Latin Grammy e due Grammy Awards nella categoria “Best World Music Album”, è pronto...

“Popolari”, il videoclip del nuovo singolo di Blind

Fuori oggi, giovedì 23 settembre, il videoclip di “Popolari” (Epic Records Italy/Sony Music Italy) il nuovo singolo di Blind già disponibile in streaming e...

Il Cinema celebra il Pirata: arriva nelle sale il film evento “Il migliore. Marco Pantani”

"Il migliore. Marco Pantani", la tre giorni dedicata al Pirata I prossimi 18, 19, 20 ottobre sarà celebrata nelle sale italiane la tre giorni dedicata...

Resta Connesso

1,438FansLike
396FollowersFollow
129FollowersFollow
- Advertisement -

Ultimi Articoli

“Anjos Tronchos” , nuovo singolo di Caetano Veloso

Il cantante e compositore brasiliano Caetano Veloso, vincitore di tredici Latin Grammy e due Grammy Awards nella categoria “Best World Music Album”, è pronto...

“Popolari”, il videoclip del nuovo singolo di Blind

Fuori oggi, giovedì 23 settembre, il videoclip di “Popolari” (Epic Records Italy/Sony Music Italy) il nuovo singolo di Blind già disponibile in streaming e...

Il Cinema celebra il Pirata: arriva nelle sale il film evento “Il migliore. Marco Pantani”

"Il migliore. Marco Pantani", la tre giorni dedicata al Pirata I prossimi 18, 19, 20 ottobre sarà celebrata nelle sale italiane la tre giorni dedicata...

Il duo jazz Marco Vezzoso e Alessandro Collina: incontro i musicisti Trilok Gurtu e Dominique Di Piazza

Marco Vezzoso e Alessandro Collina: incontro con Trilok Gurtu e Dominique Di Piazza Dopo il successo dell’album “Italian Spirit”, riconosciuto anche dalla critica estera, il...

Partecipazione. Nuova vita per l’area verde di via Isocrate

Via Isocrate, il progetto  Firmato oggi un nuovo Patto di collaborazione tra il Comune, cittadini attivi, scuole e associazioni che si prendono cura della città....