Alva Promotion

Alva Promotion
Alva Promotion

Disponiamo di una vasta gamma di oggetti per premiazioni e riconoscimenti, personalizzabili secondo i vostri gusti e desideri: coppe, medaglie e trofei in ogni foggia e materiale.

La nostra azienda è nata nel 1973, inizialmente produceva come fabbrica terzista di altre realtà che erano consolidate nel settore delle medaglie sportive. L’esperienza , la volontà di migliorarsi , alcune intuizioni commerciali e tecniche hanno portato al concretizzarsi di un catalogo che nel tempo è arrivato ad oltre 3000 articoli .
Passo dopo passo , l’attività è cresciuta fino divenire una realtà internazionale ; non solo medaglie sportive , anche coniazioni personalizzate, tirature limitate e personalizzate, spaziando dal : celebrativo , accessorio moda , gadgets e preziosi .

La capacità di lavorare indifferentemente materiali come : oro, argento, ottone ,ferro e bronzo ; con finiture patinate lucide oppure opache con applicazione di smalti e tempi di realizzazione hanno consentito di abbracciare un portafoglio eterogeneo di clientela .

L’evoluzione del mercato , l’estro e la flessibilità hanno portato ad un altro cambiamento, una nuova ambizione commerciale: la realizzare un servizio di personalizzazione “completo”.

Alva Promotion
Via Gramsci, 37
Novate Milanese
02.38201551

Guarda il nostro sito

Alva Promotion
Alva Promotion
Alva Promotion
Alva Promotion

Violenza sulle donne: crescono i casi e il coraggio di denunciarli

Violenza donne
Violenza donne

VIOLENZA SULLE DONNE, PIANI: IN LOMBARDIA ATTIVI 49 CENTRI, CRESCONO I CASI E IL CORAGGIO DI DENUNCIARLI

Il terzo rapporto sulle donne vittime di violenza domestica, che si sono rivolte nel 2017 alle strutture attive in Regione Lombardia, e’ on line sul portale di Regione Lombardia. Un’iniziativa dell’assessorato alle Politiche per la famiglia, genitorialita’ e pari opportunita’ in collaborazione coi Centri antiviolenza. Si tratta della prima relazione realizzata col nuovo sistema informativo dell’Osservatorio regionale antiviolenza.

TERZA RELAZIONE ANNUALE – La terza relazione annuale ‘La violenza contro le donne in Lombardia – I dati dei centri antiviolenza 2017′ rileva 5.892 donne che si sono rivolte per violenza domestica a uno dei centri antiviolenza, abilitati all’inserimento dei dati nel sistema. Un dato arricchito da quante si sono rivolte al Soccorso violenza sessuale e domestica della clinica Mangiagalli (Svsed), che ha raccolto a parte anche i casi di violenza sessuale a opera di sconosciuti o di persone esterne alla rete familiare. Si tratta di 288 vittime, un numero molto sopra la media dei centri, al quale percio’ e’ stata riservata un’analisi separata.

VIOLENZA DOMESTICA, L’AUTORE E’ SPESSO IL PARTNER – In quasi i due terzi dei casi (il 64,1%) l’autore della violenza domestica e’ il partner (coniuge, convivente o fidanzato) e nel 27% l’ex partner. Se per le violenze da estranei (Centro antiviolenza
Svsed) il 39,9% dei maltrattanti e’ causato da sconosciuti, nel 33% l’autore e’ una persona nota e appartenente alla cerchia amicale (amico famiglia, conoscente, amico, collega, datore di lavoro). Piu’ di un quarto delle donne (il 25,7%) invece non indica l’autore della violenza.

CARATTERISTICHE SOCIO-ANAGRAFICHE – Le caratteristiche socio-anagrafiche delle donne prese in carico nel 2017 sono coerenti con le rilevazioni passate e le indagini dell’Istat.
Emerge tuttavia una significativa differenza tra le donne vittima di violenza domestica e le vittime di estranei. Nel primo caso si tratta di italiane (61,5%), quasi tutte adulte (90% con piu’ di 25 anni), coniugate o conviventi (52%), con figli/figlie (il 61% ha almeno un figlio/figlia minorenne).
Le donne vittime di violenza sessuale da parte di estranei sono nella maggioranza dei casi giovani (il 54,1% hanno meno di 25 anni), in larga parte nubili (81,6%) e senza figli (80,7%). Solo il 54,6% di loro e’ italiana, il 45% e’ straniera, sia Ue (12%) che extra-Ue (33,6%).

LA CONDIZIONE SOCIO-ECONOMICA – La possibilita’ delle donne di essere economicamente autonome rispetto al partner o alla famiglia di origine e’ considerata cruciale per sostenere il percorso di uscita dalla violenza. Per questo i centri pongono particolare attenzione alla loro condizione lavorativa ed economica.

Quasi la meta’ delle donne (il 48,5%) non ha un proprio reddito da lavoro, perche’ disoccupate (30,2%) o casalinghe/inattive
(5,9%) o studentesse (9,4%). La percentuale di occupate e’ ancora inferiore tra le donne vittime di violenza sessuale da estranei:
sono per lo piu’ studentesse (37,3%) e occupate solo nel 30,5% dei casi, rispetto al 54,9% di quelle vittime da violenza domestica.
I pochi dati disponibili sul reddito annuo delle donne prese in carico confermano la scarsa o inesistente autonomia economica.
Il 40,6% non ha un proprio reddito da lavoro e solo il 4,3% dichiara un’entrata superiore ai 25 mila euro l’anno. Tra quelle registrate extra-sistema, piu’ giovani e meno occupate, la quota di quante non hanno reddito raggiunge il 91%.

COME SI SONO ATTIVATE E COSA CERCANO – La gran parte di quante si sono rivolte ai centri (il 77,1%) ha preso contatto tramite telefono o sms, nel 14,9% dei casi sono andate direttamente in sede. Solo il 6,4% di loro e’ arrivata attraverso altri servizi territoriali, dalla rete familiare e/o amicale. Il primo contatto mira ad ottenere informazioni generiche (56%) o legali (nel 36%). Piu’ della meta’ di esse (54,5%) chiedono di essere ascoltate, il 19,6% chiede sostegno psicologico, segno della solitudine di cui soffrono.
Il 71% delle donne vittime di violenza sessuale da parte di estranei si e’ recata direttamente invece al pronto soccorso della Clinica Mangiagalli per le prime cure mediche, nella quasi totalita’ dei casi (il 92%) la loro richiesta e’ di assistenza sanitaria.

Piz Burg

Piz Burg
Piz Burg

Piz Burg è un hamburgeria e pizzeria. Si trova in via Baranzate, 1 esattamente all’uscita del sottopasso.

Ci sono posti al chiuso e anche all’aperto. Il locale è adatto sia a compagnie, adulti, bambini, coppie grazie alla sua versatilità

Oltre ad hamburger e pizze si possono trovare anche secondi, primi, dolci

Nel 2018 il titolare Ivan Marchese ha partecipato e conquistato il secondo posto alla competizione nazionale “Burger Battle”

di Rimini 2018
Hamburgeria pizzeria seguono il seguente orario
lunedì al sabato dalle 12  alle 14.30 a dal martedì a sabato dalle 18.30 alle 23
Consegne a domicilio  dalle 19 alle 21.30

Piz Burg
Via Baranzate, 1
20026 Novate M.se (Mi)
02.38209131

Siamo qui

Visita il nostro sito

Facebook

Con la Tessera Sconto di Dietro la Notizia dal Lunedì al Giovedì Sconto alla cassa

Piz Burg
Piz Burg
Piz Burg
Piz Burg
Piz Burg
Piz Burg

Seconda edizione del corso di formazione “Tate si diventa”

kids and mother playing colorful clay toy
kids and mother playing colorful clay toy

Torna la seconda edizione del corso di formazione “Tate si diventa” a Novate Milanese.
Venerdì 23 Febbraio alle 18 all’Informagiovani ci sarà la presentazione e l’inizio del percorso formativo TATE SI DIVENTA.

La frequenza al corso (almeno 85% delle lezioni) e il superamento del test finale permetterà l’iscrizione all’Albo Comunale delle Tate, istituito nel 2017.
Il corso è gratuito e aperto a maggiorenni con almeno il titolo di studio di scuola media. Il numero massimo di posti disponibili è 30.

L’organizzazione del corso è affidata a Koinè Cooperativa sociale onlus che ha un’esperienza di 25 anni nel campo della formazione professionale.

PROGRAMMA
• Venerdì 23 febbraio ore 18.00 – 20.00 Presentazione del corso e conoscenza dei partecipanti
• Sabato 3 marzo ore 9.00-13.00 Entrare in casa… in punta di piedi… Che responsabilità!
• Sabato 10 marzo ore 9.00-13.00 Bambini in crescita: tappe evolutive, lo sviluppo cognitivo e motorio, la conquista dell’autonomia (prima parte)
• Venerdì 16 marzo ore 17.00-20.00 Bambini in crescita: tappe evolutive, lo sviluppo cognitivo e motorio, la conquista dell’autonomia (seconda parte)
• Martedì 20 marzo ore 19.00 – 21.00 Aspetti contrattuali e retributivi
• Sabato 24 marzo ore 9.00-13.00 Creatività e fantasia. Spunti per attività da vivere con i bambini
• Martedì 27 marzo 19.00 – 21.00 Primo soccorso ed emergenze
• Venerdì 6 aprile ore 17.00-20.00 Creatività e fantasia. Spunti per attività da vivere con i bambini
• Sabato 14 aprile ore 9.00 – 14.00 La borsa di Mary Poppins. Test finale.

Come è andata la prima edizione
Nell’edizione 2017 hanno collaborato Koinè con l’InformaGiovani del Comune, che ha messo a disposizione la propria sede, e alcuni partner locali della rete che ormai da anni realizza progetti e iniziative per le famiglie sul territorio (ACLI, SOS).

Il corso TATE SI DIVENTA ha visto la presenza di 16 donne, dalle studentesse universitarie alle mamme o nonne desiderose di mettere le proprie competenze e il proprio tempo libero a disposizione di altre famiglie.
Iscrizioni
Presso InformaGiovani entro il 21 febbraio:
Tel. 023543590 – via Cadorna 11
informagiovani@comune.novate-milanese.mi.it

Halloween al Bim Bum Bam

Halloween al Bim Bum Bam
Halloween al Bim Bum Bam

Martedì 31 ottobre dalle 19.30 alle 23.30

Bim Bum Bam è un parco giochi al coperto

Giro pizza 13€ a testa bibite illimitate dolce caffè ingresso al parco. Prenotazione obbligatoria. Animazione, karaoke e tante sorprese..divertimento assicurato.

Bim Bum Bam
Via Polveriera, 37 al confine tra Novate Milanese e Milano
Informazioni e prenotazioni: 331.3742839