Singin’ in the rain

Singin' in the Rain Luca Vantusso
Singin’ in the Rain Luca Vantusso

Cantando Sotto La Pioggia  IL MUSICAL

 ANNUNCIA IL PROPRIO CAST

 Stage Entertainment Italia è lieta di annunciare il cast ufficiale della nuovissima produzione di SINGIN’ IN THE RAIN – CANTANDO SOTTO LA PIOGGIA Il Musical. Lo spettacolo, che vede la regia di Chiara Noschese, sarà in programma dal 15 novembre 2019 all’11 gennaio 2020 al Teatro Nazionale Che Banca! di Milano.

Il cast sarà formato da professionisti del mondo del musical, già protagonisti in passato di importanti show messi in scena sui palchi più prestigiosi d’Italia:

DON LOCKWOOD – Giuseppe Verzicco, Performer affermato nel panorama teatrale italiano, è noto per aver interpretato i ruoli principali in diversi musical di successo tra cui Dirty Dancing – The Classic Story On Stage, La Febbre del Sabato Sera, A Chorus Line.

KATHY SELDEN – Gea Andreotti, la più giovane tra i protagonisti di questo spettacolo, si è fatta notare per i ruoli interpretati in Billy Elliot, Mamma Mia! e A Chorus Line

COSMO BROWN – Mauro Simone, performer stimato per i suoi ruoli in musical come Pinocchio, Il Grande Musical, A Chorus Line e Frankestein Junior, è anche regista e autore per il teatro, docente allo IED di Milano e Vicedirettore della sezione Recitazione dell’Accademia BSMT di Bologna.

LINA LAMONT – Martina Lunghi, nota per il suo ruolo nel trio comico “Le Principesse” in onda tra i protagonisti del programma Colorado su Italia 1 nell’edizione 2017, in teatro si è distinta in diversi musical tra cui Footloose, Hairspray, Kinky Boots e A Chorus Line

  1. F. SIMPSON – Massimo Cimaglia, attore di prosa e opere musicali, tra cui Baciami stupido, I Promessi Sposi, Edipo Re, è anche regista e affermato Maestro D’armi, disciplina che insegna in numerosi laboratori in tutta Italia e in accademie tra cui l’Officina Pasolini e l’Inda di Siracusa

ROSCOE DEXTER – Roberto Vandelli, la sua carriera spazia dal teatro alla tv, dal cinema alla radio. Tra le altre esperienze, ha recitato accanto a Massimo Ranieri nel Riccardo III con le musiche originali di Ennio Morricone, è Harry in Flashdance, il Musical e collabora da diversi anni con il Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio di Verona

SINGIN’ IN THE RAIN – CANTANDO SOTTO LA PIOGGIA Il Musical, una produzione inedita tutta made in Italy, firmata da Stage Entertainment, arriva al Teatro Nazionale Che Banca! di Milano. A stupire e affascinare il pubblico, oltre all’intreccio amoroso, cambi di scena spettacolari, costumi scintillanti, in perfetto stile anni 20, quando il cinema era muto e la comunicazione era affidata unicamente l’immagine, e un effetto speciale super romantico, la pioggia che cadrà direttamente sul palco. Tutto questo per far vivere al pubblico in sala l’emozione e la magia dei grandi musical live.

I biglietti per SINGIN’ IN THE RAIN – CANTANDO SOTTO LA PIOGGIA Il Musical sono già disponibili sul sito www.teatronazionale.it, www.ticketone.it, presso il Box Office e l’Ufficio Gruppi del Teatro.

regia Chiara Noschese

Coreografie Fabrizio Angelini

Supervisione musicale Simone Manfredini

Direzione musicale Andrea Calandrini

Scenografie Lele Moreschi

Costumi Ivan Stefantutti

Traduzione e Adattamento Testo Franco Travaglio

Traduzione e Adattamento Liriche Gianfranco Vergoni

Disegno Fonico Armando Vertullo

Disegno Luci Francesco Vignati

Assistenza alla regia Eleonora Lombardo

SINOSSI

Non è tutto oro ciò che luccica a Hollywood. Don Lockwood è un’acclamata stella del cinema muto e, insieme alla splendida Lina Lamont, forma una delle coppie più ammirate dello show business. Peccato che Lina, in realtà, sia una starlette viziata e insopportabile.

L’avvento del sonoro porta un ulteriore grattacapo a Don e al produttore R.F. Simpson: la voce di Lina, infatti, è sgraziata e squillante. Ecco, quindi, arrivare la dolce Kathy Selden, forse meno appariscente, ma decisamente più talentuosa di Lina.

In gran segreto, Kathy doppierà la bionda star che nel frattempo, ingelosita dalla storia d’amore tra lei e Don, ne combinerà di tutti i colori pur di mettere i bastoni tra le ruote alla sua antagonista.

La resa dei conti arriverà alla prima del film Il Cavaliere della Danza, durante la quale Lina verrà smascherata nella maniera più esilarante e plateale che ci sia.

Considerato uno dei primi esperimenti di cinema nel cinema, Singin’ in the Rain mostra i retroscena di Hollywood e ci insegna che, dietro lustrini e paillettes, si possono nascondere gelosie, invidie e ripicche. Ma che è anche possibile trovare il vero amore e combattere contro tutto e tutti per farlo trionfare.

Singin’ in the Rain è considerato l’apice della carriera dell’iconico Gene Kelly, uno dei più grandi performer di musical della storia.

Nel 2008, l’American Film Institute inserisce Singin’ in the Rain al quinto posto nella classifica dei 100 più grandi film statunitensi di sempre.  Si trova, invece, saldamente al comando in quella dei migliori film musicali.

Dopo il debutto sui palchi teatrali nel West End londinese nel 1983, Singin’ in the Rain ha ben presto stregato il mondo.

Giudicato dalla critica come il miglior musical di tutti i tempi, è stato incoronato simbolo del teatro musicale americano e mondiale.

NOTE DI REGIA

«Affrontare da regista un cult come “Singin’ In The Rain”, è un’occasione unica, nel mio percorso professionale perché è un musical eccezionale, una meraviglia di intrattenimento: numeri musicali, melodie indimenticabili e gag comiche esilaranti, oltre a una bellissima storia d’amore. Inoltre, è la prima volta che mi capita di dirigere un musical che interpretai come attrice, anni fa; avrò la fortuna di affrontare questo titolo intramontabile, dall’altra prospettiva. “Singin’ In The Rain” ha un potere ineguagliabile, anche oggi: è una macchina drammaturgicamente e musicalmente perfetta. È una storia che strappa una risata e fa sognare, la perfetta “evasione” senza mai un momento di noia, quell’ “evasione” unica, che capita solo quando siamo chiusi in un teatro, immersi in una storia che ci porta in un mondo lontanissimo dal nostro, che parla di poesia, talento, musica, arte, di quella “materia divina” di cui, a mio avviso, abbiamo una grande nostalgia.»

Chiara Noschese

Una nuova versione sta per arrivare sul palco del Teatro Nazionale CheBanca!

 

Sciopero Tangenziali

Milano Tangenziali
Milano Tangenziali

Milano Serravalle-Milano Tangenziali S.p.A. informa che dalle ore 22:00 di giovedì 24 ottobre alle ore 22:00 di venerdì 25 ottobre p.v., è previsto uno sciopero che potrà coinvolgere anche il Personale adibito ai Servizi essenziali (Operatori del Centro Radio Informativo ed Ausiliari della Viabilità)

.La Società precisa che potranno verificarsi disagi alla circolazione stradale nonché difficoltà e ritardi nelle procedure di autorizzazione al Transito dei Trasporti Eccezionali e che saranno comunque garantiti i consueti servizi di Sicurezza e di Assistenza ai Viaggiatori. 

Sport e Alimentazione

SPORT E ALIMENTAZIONE
SPORT E ALIMENTAZIONE

MARTEDI’ 22 OTTOBRE DALLE ORE 18:30 PRESSO IL CENTRO POLI’ DI NOVATE MILANESE,
inMED.REHAB PROPONE L’INCONTRO “SPORT E ALIMENTAZIONE – mangiare bene, muoversi bene, vivere meglio”.

UN’OCCASIONE PER APPROFONDIRE LA RELAZIONE TRA DUE ARGOMENTI DI GRANDE INTERESSE E ATTUALITA’ E LE LORO CONNESSIONI COL TEMA DEL BENESSERE, DELLA SALUTE, DELLA QUALITA’ DELLA VITA.

INTERVERRANNO:
• Dott.ssa FRANCESCA ALBANI, dietista, Humanitas PIO X, Milano
• Prof.ssa DANIELA LUCINI, direttore della Scuola di Specialità di Medicina dello Sport e Esercizio Fisico presso Università degli Studi di Milano e Responsabile U.O.s. Sezione di Medicina dell’Esercizio, Istituto Clinico Humanitas, Rozzano
• Chef Lorenzo Lavezzari, Chef 8tt8 Novate Milanese

Emma Marrone si ferma

Emma Marrone
Emma Marrone

“Mi devo fermare per motivi di salute”. E’ questa la notizia comunicata oggi dalla cantante salentina di 35 anni, attraverso i social.

Paura e solidarietà nei tantissimi messaggi di risposta inviati alla cantante. Il timore di una ricaduta, la paura di non sentirla più cantare e tanti tanti messaggi di solidarietà.
Tra questi anche una lettera di Maria De Filippi, che sottolinea la sua vicinanza e che certi sentimenti non passano con il tempo

Progetto Arca: scendiamo in piazza per aiutare i senza dimora

volontari per Zuppa della Bontà_Progetto Arca
volontari per Zuppa della Bontà_Progetto Arca

Appello della Onlus a chi vuole diventare volontario per il fine settimana dell’evento “la zuppa della Bontà”

  “Scendi in piazza con noi il 26 e 27 ottobre per distribuire le diverse confezioni di zuppa della Bontà: un piatto che puoi preparare a casa e che ricorda la tradizione povera, semplice ma sostanziosa, perfetta per dare ristoro a persone che raramente, vivendo in strada, hanno la possibilità di consumare un pasto caldo”.

È questo l’appello di Progetto Arca – onlus da 25 anni a fianco di persone e famiglie fragili ed emarginate per accompagnarle verso l’autonomia e l’integrazione – a chi desideri entrare a far parte della grande squadra di volontari che nell’ultimo fine settimana di ottobre sarà presente in molte piazze italiane per distribuire confezioni di zuppa, che tutte insieme si trasformeranno in migliaia di pasti caldi da servire alle persone senza dimora accolte durante l’inverno.

Per l’intero weekend saranno infatti presenti numerosi “banchetti” in molte piazze italiane che proporranno al pubblico una o più confezioni di zuppa della Bontà a fronte di una piccola donazione. I fondi raccolti serviranno a offrire pasti caldi agli ospiti delle strutture di Progetto Arca durante il prossimo inverno.

Per questa quinta edizione dell’evento, saranno proposti 3 nuovi tipi di zuppa grazie alla collaborazione con la cooperativa non profit di commercio equo e solidale Chico Mendes Altromercato: “zuppa della salute bio”, “zuppa della tradizione umbra bio”, “zuppa di farro e lenticchie”.

A Milano, Roma, Torino, Bologna e Napoli, Progetto Arca cerca volontari per scendere in piazza e “scaldare l’inverno dei senzatetto”, come recita lo slogan della zuppa della Bontà.

Per candidarsi, compilare il modulo sul sito lazuppadellabonta.it

Non servono competenze particolari, ognuno può partecipare offrendo da poche ore alla giornata intera, a seconda delle proprie possibilità.

Per info: volontariatodipiazza@progettoarca.org

Fondazione Progetto Arca onlus nasce 25 anni fa a Milano per portare un aiuto concreto a coloro che si trovano in stato di grave povertà ed emarginazione. Al centro delle sue attività ci sono persone senza dimora, famiglie indigenti, persone con problemi di dipendenza, rifugiati e richiedenti asilo. Con i suoi operatori e volontari, ascolta senza pregiudizio i bisogni di ogni persona in difficoltà, per accompagnarla in un percorso di recupero personale e di reinserimento sociale, abitativo e lavorativo.

Nel 2018 Progetto Arca ha assistito più di 15.000 persone fragili nei suoi servizi, accolte nei centri di accoglienza aperti H24 o coinvolte nel progetto di housing sociale, che offre in particolare alle famiglie indigenti una soluzione abitativa temporanea con l’accompagnamento di un’equipe specializzata nel percorso di ripresa. Nell’ultimo anno il 34% delle persone accolte nel servizio di housing è stato dimesso poiché ha raggiunto l’autonomia.

progettoarca.org