Festa della Musica all’Aeroporto di Milano Bergamo

Pianoforte BGY terminal
Pianoforte BGY terminal

L’Aeroporto di Milano Bergamo è tra i 22 scali italiani che hanno accolto l’invito dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile e Assaeroporti, aderendo alla Festa della Musica 2018 promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

La partecipazione di SACBO si inserisce nel filone delle attività di promozione della cultura e della tradizione musicale, intraprese con gli Enti e le Istituzioni della città e del territorio di Bergamo, che assumono valore e funzione di messaggio universale di condivisione e attrazione.

Giovedì 21 giugno l’Aeroporto di Milano Bergamo ospiterà nelle aree delle partenze e degli arrivi dell’aerostazione, musicisti espressione di diversi generi musicali.

Un nutrito programma di esibizioni che esalta la tradizione legata al compositore Gaetano Donizetti e all’istituto musicale che ne porta il nome, dando spazio a maestri di fama internazionale e allievi, così come ad altri generi come il country e il canto corale.

Milano Scultura alla Fabbrica del Vapore

 

Marzio Cialdi NULLI corten cm110
Marzio Cialdi NULLI corten cm110

Giunge alla quarta edizione Milano Scultura, la fiera che si è consolidata per la sua peculiarità di rappresentare l’unico momento che il mercato dell’arte italiano riserva alle arti plastiche.

Premiata dall’affluenza di pubblico che si è incrementata negli anni, torna alla Fabbrica del Vapore da venerdì 26 a domenica 28 ottobre la fiera che si afferma nell’offrire sempre nuove prospettive e occasioni per fare il punto su tutte le declinazioni di questo linguaggio artistico, a partire dagli aspetti più tradizionali a quelli più innovativi, proponendosi di contribuire al dibattito che si sta sviluppando da anni attorno alla ridefinizione dei suoi ambiti espressivi e concettuali.

Organizzata da Ilaria Centola e curata da Valerio Dehò, Milano Scultura nasce con l’obiettivo di distinguersi dal tradizionale schema delle fiere italiane superando nella formula espositiva la logica dello spazio fieristico classico in favore di un allestimento che la fa avvicinare ad una grande mostra collettiva.

Una manifestazione d’arte molto più simile a un“progetto curatoriale” che si caratterizza per essere non un semplice contenitore di spazi espositivi, ma una rassegna che esplora l’ambito della scultura attraverso le opere, accostando le proposte delle gallerie a quelle di istituzioni, fondazioni e associazioni culturali.

Milano Scultura non varia la sua struttura e conferma format innovativi quali Limited, dedicata a opere di grandi dimensioni, Progetti Speciali che si concretizzano in ampi spazi espositivi a tema e la consueta collaborazione con l’Accademia di Brera con una serie di iniziative che coinvolgerà allievi e maestri intorno alla lavorazione dei metalli.

Le informazioni per le modalità di iscrizione sono consultabili sul nostro sito alla pagina www.stepartfair.com/scheda-di-partecipazione.htmlove
dove sarà inoltre possibile scaricare l’application form per partecipare

MILANO SCULTURA
Milano, Fabbrica del Vapore | Ex Locale Cisterne di Via Procaccini 4.
26-28 ottobre 2018

Orari (Ingresso libero)
venerdì 18-22
sabato 11-20
domenica 11-19

Giornata Internazionale degli Archivi

Archivio-carotaggi-glaciali
Archivio-carotaggi-glaciali

Il 9 giugno si celebra la giornata internazionale degli archivi, un’iniziativa promossa dall’International Council on Archives (ICA) per porre l’attenzione dell’opinione pubblica, dei cittadini e delle istituzioni di tutto il mondo sugli archivi e sul lavoro degli archivisti e per ricordare l’istituzione dell’ICA il 9 giugno del 1948.

Pochi lo sanno, ma gli archivi hanno un inestimabile valore culturale, storico, civile e anche economico. Si stima infatti che i 101 Archivi di Stato italiani, che conservano da soli 1.500 km di documenti, raggiungano un valore di quasi 150 miliardi di euro.

A questi si devono aggiungere altri 2.300 km di documenti nei depositi delle amministrazioni statali, e quelli custoditi negli archivi di 8.000 comuni, 80.000 scuole, 25.000 strutture sanitarie, 20 regioni, decine di migliaia di enti, imprese, famiglie, persone.

Tra gli archivi più “curiosi” e più consultati – 150milioni di pagine viste all’anno – c’è il Portale degli antenati attraverso il quale chiunque può andare a cercare la storia della propria famiglia.

La consultazione di questo archivio online può portare a sorprese inattese e anche destabilizzanti, come racconta Augusto Cherchi, vicepresidente dell’ANAI (Associazione Nazionale Archivistica Italiana), ricordando un caso in cui si è imbattuto un suo collega qualche anno fa.

Per celebrare gli archivi di qualunque natura, “eternamente vivi” come li ha definiti Andrea Camilleri, nel 2016 è nato “Ispirati dagli archivi” un’iniziativa promossa da ANAI (Associazione Nazionale Archivistica Italiana), DGA (Direzione Generale Archivi) e ICAR (Istituto Centrale per gli Archivi) che ha lo scopo di accrescere la conoscenza della ricchezza del patrimonio archivistico del Paese e la consapevolezza attorno al lavoro degli archivisti.

L’edizione del 2016, si è conclusa con l’adesione di 320 archivi (di cui 36 dall’estero) e la realizzazione di 180 eventi in una sola settimana.
L’edizione del 2019 (3-9 giugno), presentata ieri a Roma e che vede come primi testimonial annunciati Camilleri e Lucarelli, mira a rendere protagonisti le comunità che frequentano gli archivi, utenti e studiosi (si stima che, nei soli Archivi di Stato ogni anno vengano consultati circa 1.000.000 di fascicoli), ma anche tutti coloro che non sono mai stati in archivio, attraverso il coinvolgimento in iniziative, incontri, eventi e attività sviluppate dentro e fuori le mura degli istituti su tutto il territorio nazionale e anche all’estero.

Accademia del Lusso – fashion show: “In_materia“

accademia-del-lusso
accademia-del-lusso-

Il 5 giugno si è tenuta la sfilata di fine anno dell’Accademia del Lusso presso La Pelota di Via Palermo.

Hanno sfilato dei capi  realizzati da 47 talenti provenienti da tutto il mondo, studenti di Accademia del Lusso a Milano, Roma, Palermo e Belgrado – che esprimono al meglio l’unione tra materia e forma.

Barbara LG Sordi, direttrice artistica di in_materia, ha infatti creato il concept partendo dall’idea michelangiolesca per cui è la materia stessa ad ispirare la forma finale della creazione.

Manipolare i tessuti significa poter prendere possesso dell’elemento principale che costituisce un capo, trasformandolo in un prodotto originale e senza termini di paragone.

La materia viene plasmata, come in un processo artistico, per dare vita a modelli che esprimono al meglio la creatività dei diversi artisti.
La parola d’ordine di quest’anno è andare oltre le convenzioni, non porsi limiti fisici, esasperare la spazialità.

Un inno totale alla creatività, generata da menti non contaminate da imposizioni o cliché.

I designer hanno lavorato per mesi con diversi materiali, come tulle, chiffon di seta, organza, taffetà, cotone popeline, cotone strutturato, cady, lana extra fine e jersey.

Impreziosendoli e personalizzandoli con dettagli ispirati ai tagli dei capi di Maison Margiela, le crêpe usate da Balenciaga, i fili strutturati di Rick Owens, gli strati e i volumi di Simone Rocha e le patchwork di Christopher Kane.

La location scelta per l’evento è La Pelota, edificio situato in una delle zone più suggestive e vive di Milano. Collocata tra i distretti di Brera e Moscova, luoghi d’ispirazione per molti creativi sia di giorno che di notte.

Di giorno attraverso i luoghi della creatività e cultura presenti nella zona, mentre di notte attraverso la movimentata interazione sociale. Lo spazio stesso può essere definito eclettico e multifunzionale, fonte di espressione creativa finissima e ricerca.

Un luogo dove immergersi interamente in un mood atemporale, senza farsi distrarre dalla frenesia della vita milanese.

“L’idea ispiratrice per il tema di ‘In_Materia’ è trovare un collegamento tra la dimensione fisica e onirica. È l’espressione migliore che può essere comunicata attraverso il suo modellamento e declinazioni cromatiche. Questo tema ha permesso ai designer di esprimere al meglio la loro creatività, senza lasciare nulla al caso. Ogni cosa ha un ciclo di vita che parte e finisce sempre con la materia”.

“Immaginando” rassegna fotografica online

immaginando
immaginando

“Il quotidiano che meraviglia” è il tema dell’edizione 2018 di IMMAGINANDO la rassegna fotografica che invita i maggiorenni residenti nelle province di Monza e Brianza, Como, Varese e Milano città metropolitana a partecipare al contest.

Come fa a meravigliare il quotidiano? Basta fermarsi, prendere un respiro e sentire quello che proviamo nelle piccole cose di tutti i giorni.
Ma lo straordinario è anche vedere col cuore quello che fanno le persone attorno a noi, per loro stesse e per gli altri.

Con una foto, ogni partecipante potrà diventare vincitore, infatti da luglio a settembre si svolgerà la votazione on line.

Il termine per l’invio delle foto scade il 30 giugno 2018
L’iscrizione e la modalità di partecipazione sono sul sito www.immaginando.info

IMMAGINANDO Rassegna fotografica online è un’Iniziativa della Banca di Credito Cooperativo di Barlassina