Altra Scena Piombino Festival 2020

PiombinoFestival2020_Post_0
PiombinoFestival2020_Post_0

Altra Scena Piombino Festival 2020
Dal 5 all’ 11 Agosto Porticciolo di Marina – Piombino
Direzione Artistica Francesco Montanari & Alessandro Bardani
Direzione Organizzativa AltraScena

L’arte e la cultura sono le grandi protagoniste della prima edizione dell’Altra Scena Piombino Festival. Dal 5 all’11 Agosto il Porticciolo di Marina sarà la cornice d’eccezione di un festival multidisciplinare patrocinato e finanziato dall’Amministrazione Comunale di Piombino, ideato, progettato e realizzato da Altra Scena con la direzione artistica di Francesco Montanari e Alessandro Bardani.
Non arrendersi, ma ripartire e progettare nuove sfide, anche in un momento difficile come quello attuale: è in questa direzione che si è concretizzata la volontà di Giancarlo Nicoletti e Rocchina Ceglia, fondatori e anime di Altra Scena, realtà di produzione riconosciuta dal Mibact con all’attivo numerose produzioni nazionali e oltre 250 date di spettacolo annuali nell’ultimo biennio. Una ripartenza in grande stile e senza paura per una realtà giovane ma riconosciuta fra le protagoniste della scena contemporanea, dopo il difficile stop alle attività imposto recentemente e che ha messo in seria difficoltà tutto il comparto.
Grande l’entusiasmo e la disponibilità del Sindaco Francesco Ferrari e del Vicesindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Piombino che hanno accolto con grande entusiasmo la proposta di organizzare la Prima Edizione di un Festival dello spettacolo dal vivo di ampio respiro e di rilevanza nazionale. Un’edizione di debutto che vuole essere la prima di tante, nella volontà di portare Piombino al centro della scena italiana, stimolando il territorio, contaminandolo e creando occasioni di aggregazione, sviluppo culturale e rilancio dell’area, urbana e turistica.
La direzione artistica è stata affidata a Francesco Montanari e Alessandro Bardani, partners e compagni d’avventura di lungo corso di Altra Scena e recentemente protagonisti della produzione “Montanari e Bardani Live Show”.
Un cartellone di 7 eventi con alcune delle proposte più interessanti della scena contemporanea e con protagonisti alcuni fra i migliori artisti nazionali, il cui cuore pulsante risiede nella cultura, nella varietà dell’offerta e nell’intrattenimento. Queste le linee tracciate dall’organizzazione – curata da Altra Scena, importante realtà di produzione e organizzazione riconosciuta dal Mibact – e soprattutto dalla direzione artistica, affidata a Francesco Montanari e Alessandro Bardani. Montanari è uno dei più apprezzati attori italiani, premio come miglior interprete maschile all’edizione 2018 del Cannes International Series Festival e reduce da importanti esperienze come protagonista nelle serie “Romanzo Criminale”, “Il Cacciatore” e “I Medici”. Alessandro Bardani è un attore che ha mosso i primi passi, come Montanari, in “Romanzo Criminale” e si è distinto come sceneggiatore nella commedia con Christian De Sica “Amici come prima” e nel film di Fausto Brizzi “La mia banda suona il pop”.
E saranno proprio Montanari e Bardani, con l’omonimo “Montanari e Bardani Live Show”, i protagonisti della prima alzata di sipario di Mercoledì 5 Agosto. Lo spettacolo rappresenta il lato più leggero e dissacrante della scrittura del duo: i protagonisti si ritrovano a scambiarsi opinioni sul mondo che li circonda, a esprimere e condividere ansie del tempo attuale, parlando apertamente a ruota libera. Nella convinzione che “Dobbiamo sistemare le cose… Ma domani però, tanto c’è tempo…”, l’atmosfera mischia sacro e profano, fra battute fulminanti, sarcastiche, ironiche e frizzanti.
Il 6 Agosto, dopo oltre cinquecento repliche e dieci anni di applausi e apprezzamenti dalla critica nazionale, è di scena “Mumble Mumble – Confessioni di un orfano d’arte”. Emanuele Salce, accompagnato da Paolo Giommarelli, è il protagonista di un racconto ironico, dissacrante, intimo e coraggioso che narra – impudicamente – le vicende di due funerali e mezzo: quello del padre Luciano, quello del marito di sua madre, Vittorio Gassman, e infine, metaforicamente, il suo.
Venerdì 7 Agosto è la volta di una grande protagonista del teatro e cinema italiani, l’attrice Vanessa Scalera, recentemente interprete del sostituto procuratore Imma Tataranni nell’omonima serie Rai di enorme successo dello scorso autunno. L’attrice pugliese si cimenterà in un originale omaggio a Shakespeare “La storia di Re Lear”, un testo di Melania Mazzucco con la sonorizzazione e il live electronics di Antonello Aprea e la regia di Francesco Frangipane. Lo spettacolo è una novità dell’estate 2020 in esclusiva per il festival di Piombino.
David di Donatello come migliore attore non protagonista per il pluripremiato Dogman, Edoardo Pesce porta in scena, Sabato 8 Agosto, il suo “Kitarrevvòce”. Uno spettacolo di teatro/canzone in cui l’attore alterna dei suoi brani inediti scritti in chiave Blues a monologhi esilaranti. Edoardo Pesce, attore di cinema e tv, si cimenta magistralmente in questo one man show portando con sé tutta l’esperienza dell’Orchestraccia, famoso gruppo musicale di cui fa parte. Tra monologhi, battute e canzoni inedite, brani della tradizione romana riarrangiati, Pesce si racconta attraverso la musica, affrontando con ironia svariati temi, dallo sfruttamento del lavoro nero alla vita di periferia fino all’amore.
Le melodie più famose di Giacomo Puccini e Giuseppe Verdi sono pronte a irradiare di magia il Porticciolo di Marina con l’Opera Gran Gala di Domenica 10 Agosto, un evento unico dedicato alla grande tradizione operistica italiana. Il Maestro Pier Giorgio Dionisi dirige l’orchestra “L’anello musicale” e sei cantanti solisti provenienti dal Conservatorio di Santa Cecilia: Silvia Susan Rosato Franchini, Giorgia Costantino, Alessandro Fiocchetti, Gustavo Oliva, Matteo Nardinocchi e Ivan Caminiti, sotto la sapiente direzione vocale del grande soprano Amelia Felle.
L’11 Agosto è ancora la musica a farla da protagonista, con il live di uno special guest d’eccezione in esclusiva per il Festival di Piombino: Francesco Sarcina, frontman de Le Vibrazioni, una fra le più longeve band del panorama musicale Italiano, con 6 album all’attivo e protagonista da sempre delle classifiche Italiane. Sarcina ha anche pubblicato due album da solista: “Io”, nel quale sono presenti i due brani che ha portato in gara al Festival di Sanremo 2014 e “Femmina”. È stato professore di canto ad Amici 2015 e ha partecipato a Pechino Express nel 2016. Nel 2020, reduce dall’acclamata partecipazione al Festival di Sanremo con Le Vibrazioni, ha pubblicato “Milano” con Irama, un singolo dedicato a Milano, nel periodo dell’emergenza sanitaria. Il nuovo singolo con Le Vibrazioni è “Per fare l’amore”, brano che si candida a diventare la nuova hit estiva con il suo ritmo travolgente e la sua positività.
“Una ripartenza che ci fa ben sperare nel futuro: un’occasione di crescita per il territorio di Piombino e per la nostra realtà produttivo-organizzativa. Confidiamo che questa prima edizione sia la prova generale di un nuovo appuntamento estivo che possa acquistare sempre maggior rilievo nel panorama nazionale dei Festival e acquisire, col tempo e la cessazione delle restrizioni per artisti e pubblico, un’identità e una missione culturale sempre più specifiche. Questa prima edizione sarà una festa e un augurio, per il pubblico e per gli artisti, a lasciare indietro, prima possibile, un periodo difficile e particolarmente buio”.

Ingresso gratuito per tutte le serate fino a esaurimento posti; è fortemente consigliata la prenotazione sul sito eventipiombino.it per garantire la sicurezza degli eventi e il rispetto delle normative vigenti.

Mare Culturale Urbano aperto in agosto

mare culturale urbano
mare culturale urbano

Anche per l’estate 2020 Mare Culturale Urbano starà aperto per tutto il mese di agosto. Il Lungomare di Milano, quest’anno con tanto di spiaggia vera, è pronto ad accogliere tutte le persone che – anche a causa dell’emergenza Covid-19 – non potranno allontanarsi dalla città, se non per brevi periodi.

Nel 2019 il riscontro è stato altissimo: oltre 20.000 persone sono passate dalla cascina di via Gabetti 15 e quest’anno l’offerta culturale e i servizi a disposizione non saranno da meno, sempre nel rispetto delle ordinanze in vigore.

Una vera e propria isola di pace arredata con sdraio, ombrelloni, nebulizzatori con acqua fresca e una dose di repellente per zanzare, le immancabili lucine, ma soprattutto la sabbia!

Tutti gli eventi si terranno nel rispetto delle norme di sicurezza e distanziamento. Sono previsti solo posti a sedere (circa 70 sdraio) con servizio al tavolo o in spiaggia e un doppio spettacolo (eccetto i dj set) nelle fasce orarie relative ai turni di prenotazione: primo spettacolo 19.30 – 20.30, secondo spettacolo 21.30 – 22.30. L’ingresso ad ogni evento è gratuito e la prenotazione è fortemente consigliata.

Le proiezioni degli spettacoli teatrali per la rassegna Spazi di teatro e dei film per la rassegna Cinema all’aperto in cuffia si terranno in Piazza Cenni di Cambiamento. È possibile acquistare i biglietti per il cinema in loco oppure online sul sito www.movieday.it/cinema/index?cinema_id=115.

Di seguito la programmazione del mese di agosto:

Lunedì – Dj set che non si balla
Ogni lunedì il pubblico di Mare potrà godere, da seduto, della selezione musicale degli ospiti alla consolle.

lunedì 3 agosto dalle 19.30, Melodic Deep: Faraday (ita), David Di Sabato
lunedì 10 agosto dalle 19.30, Giuliano Pascoe
lunedì 17 agosto dalle 19.30, Giuliano Pascoe
lunedì 24 agosto dalle 19.30, Missin Red
lunedì 31 agosto dalle 19.30, Zialollo

Martedì – Stand Up Comedy e Un mare di Poetry
Ogni martedì a Mare Culturale Urbano appuntamento con la Stand Up Comedy milanese e la rassegna di poesia Un mare di Poetry, che avrà come protagonisti alcuni tra i migliori poeti performativi del Poetry Slam in Italia. La rassegna, a cura di Antonio Amadeus Pinnetti e Giorgio Damato, nasce dal torneo di Poetry Slam UN MARE DI SLAM ospitato da Mare Culturale Urbano nei mesi precedenti.

martedì 4 agosto alle 21.30, Open Mic
martedì 11 agosto alle 21.30, Ciccio Rigoli in Punk Poetry Cabaret
martedì 18 agosto alle 21.30, Francesca Pelps in Standwon
martedì 25 agosto alle 21.30, Lorenzo Maragoni in Stand up poetry

Mercoledì – Cernusco jazz a mare
Proseguono le serate dedicate agli amanti del jazz grazie alla collaborazione con Cernusco Jazz Festival: raffinati repertori e i migliori progetti della scena milanese animeranno le serate in cascina, tra graditi ritorni e interessanti novità.
mercoledì 5 agosto alle 19.30 e alle 21.30, Sospesa con Sonia Spinello, voce; Roberto Olzer, piano
mercoledì 12 agosto alle 19.30 e 21.30, Mila Trani trio con Mila Trani, voce; Bartolomeo Barenghi, chitarra; Luca Canali, percussioni
mercoledì 19 agosto alle 19.30 e 21.30, Marco Detto – Michele Tacchi duo con Marco Detto, pianoforte; Michele Tacchi, basso
mercoledì 26 agosto alle 19.30 e 21.30 Davide Corini trio con Davide Corini, pianoforte; Luca Garlaschelli, contrabbasso; Francesco Di Lenge, batteria

Giovedì – Raster acustico
La storica rassegna indie di Mare dal successo sempre più affermato, quest’estate proposta in versione acustica.

giovedì 6 agosto alle 19.30 e 21.30, Bonetti
giovedì 13 agosto alle 19.30 e 21.30, Qualunque
giovedì 20 agosto alle 19.30 e 21.30, Andrea Fabiano
giovedì 27 agosto alle 19.30 e 21.30, Micol Martinez

Venerdì – Karaoke condiviso da crociera con Ariele Frizzante & Elton Novara
Non mancheranno ogni venerdì le serate di karaoke collettivo, in una nuova versione studiata ad hoc che permetterà di cantare da seduti. La “migliore” e la “peggiore” musica estiva dagli anni ‘50 a oggi da cantare tutti insieme direttamente dalle sdraio. Le canzoni saranno intervallate da macarena e balli di gruppo sul posto.
Appuntamento alle 19.30 e alle 21.30 di venerdì 7 agosto, venerdì 14 agosto e venerdì 21 agosto.

Sabato – Lungomare Paradiso e Voci di Periferia on the beach
Il sabato sera di Mare alternerà due appuntamenti.

Lungomare Paradiso, a cura di Discoteca Paradiso: una festa che celebra la discoteca stessa come luogo d’incontro e d’amore, come esperienza musicale e visiva. La selezione musicale va dai Disclosure a Peggy Gou, passando per Ornella Vanoni e i Daft Punk. Appuntamento dalle 19.30 di sabato 29 agosto.

Sabato 1 agosto dalle 19.30, dj set di Missin Red
Sabato 8 agosto dalle 18.00, Voci di periferia on the beach full edition, l’appuntamento con i giovanissimi artisti di quartiere che fanno parte di Voci di Periferia, un progetto di rigenerazione urbana, o ancor di più umana, un lavoro artistico con il territorio e per il territorio. Uno spazio fisico per le molteplici voci del quartiere che con il rap raccontano la vita di una new generation suburbana che si interroga su differenze sociali e culturali.
Sabato 15 agosto dalle 12.00, Ferragosto a mare
Sabato 22 agosto dalle 19.30, dj set Tropical

Ogni sabato mattina (ad eccezione di sabato 15 agosto), Yoga Flow con Chiara Taviani (dalle 9.30 alle 10.30 – costo 5 euro – prenotazione obbligatoria all’indirizzo taviani.chiara@yahoo.it o via Whatsapp al 3493273095), una lezione fluida e dinamica fondata sui principi di Hatha Yoga e con riferimenti alla tecnica di danza Release; Parole e Punti (dalle 15.00 alle 18.30 sabato 8 agosto), un momento di condivisione sociale in cui le donne del quartiere si incontrano, chiacchierano e condividono esperienze lavorando a maglia.

Domenica – Una classica estate al mare e La domenica italiana
La domenica a Mare Culturale Urbano sarà caratterizzata dalla musica con appuntamenti al mattino e alla sera.

Una classica estate al mare
Tutte le domeniche mattina, alle ore 11.00, in programma la rassegna a cura di Lucia Martinelli, con concerti di musica classica sul palchetto della spiaggia:

Domenica 2 agosto alle 11.00, Ambra Canevari (arpa)

La Domenica italiana
Ogni settimana un artista proporrà, con set chitarra e voce, il repertorio di un protagonista del cantautorato italiano per il nuovo format del palinsesto di Mare.

domenica 2 agosto, Walzer Carluccio canta Paolo Conte
domenica 9 agosto, Walzer Carluccio canta Luigi Tenco
domenica 16 agosto, Andrea Marino canta Vasco Rossi
domenica 23 agosto, Andrea Marino canta Pino Daniele
domenica 30 agosto, Teo Manzo canta Lucio Dalla

Inoltre, ogni martedì, in Piazza Cenni di Cambiamento, verranno trasmesse in diretta su grande schermo le prime rappresentazioni degli spettacoli del calendario estivo del Piccolo Teatro di Milano, in contemporanea con il Chiostro di Via Rovello. Gli spettacoli, ad ingresso gratuito, avranno inizio alle ore 21.30. Il 28 agosto Marco Paolini porterà in scena il suo spettacolo dal vivo.

Da mercoledì a domenica, invece, alle ore 21.45 (eccetto il sabato, alle ore 21.30), appuntamento con il Cinema all’aperto in cuffia. L’arena cinematografica nella Piazza di Cenni di Cambiamento proporrà un fitto calendario dei migliori film usciti nelle sale quest’anno, anche in lingua originale. La programmazione è a cura di Piccolo Teatro, Anteo Palazzo del Cinema e Movieday.

Agosto al Parco

Il Castello di Miradolo-min-1
Il Castello di Miradolo-min-1

Agosto al Parco

Castello di Miradolo – San Secondo di Pinerolo (To)

Ad agosto proseguono le iniziative estive presentate dalla Fondazione Cosso e da Avant-dernière pensée nel parco del Castello di Miradolo, in un’arena di oltre 2000 mq, disegnata da grandi schermi per la video proiezione, ad accogliere il pubblico, come in un grande abbraccio, in sicurezza. Le cuffie silent system permettono di scoprire le diverse narrazioni, immersi nella quiete della natura.

Si parte il 2 agosto, alle ore 18, con l’incontro con Paolo Pejrone, nell’ambito della rassegna Bellezza tra le righe; si prosegue con le serate di cinema nel parco, il 6 e il 13 agosto, alle 21.30, per poi trascorrere insieme Ferragosto, con la caccia al tesoro nel parco per le famiglie, dalle 15.

Ogni domenica è possibile prenotare un cesto da pic nic confezionato da Antica Pasticceria Castino o pranzare nella corte interna del Castello per trascorrere un’intera giornata fuori porta.

Ad agosto è possibile anche visitare la mostra sulla fotografia di Oliviero Toscani, aperta dal sabato al lunedì, dalle 10 alle 19, ospitata nelle sale del Castello e nel parco oppure scoprire il parco con l’audio guida stagionale: una passaggiata guidata approfondita, sempre disponibile, il cui ascolto può essere personalizzato secondo i propri ritmi.

Per ragioni di sicurezza i posti per ogni attività sono limitati e la prenotazione è obbligatoria, anche per la sola visita alla mostra e al parco: tel 0121 502761 e-mail prenotazioni@fondazionecosso.it

IL CINEMA NEL PARCO

I primi due giovedì di agosto, alle 21.30, appuntamento con il cinema nel parco con le cuffie silent system. Portando un plaid da casa è possibile accomodarsi direttamente sul prato, al centro di una grande arena di oltre 2000 mq, disegnata da maxi schermi per la video proiezione: tutto intorno solo le lucciole e i suoni della natura.

6 agosto, ore 21.30: Il Drago Invisibile di David Lowery

13 agosto, ore 21.30: Il ritorno di Mary Poppins di Rob Marshall

6,50 € a persona. Gratuito fino a 6 anni.

Prima dell’inizio del film, per chi lo desidera, c’è la possibilità di prenotare golosi cestini da pic nic, confezionati artigianalmente dall’Antica Pasticceria Castino di Pinerolo, o una cena nella corte interna del Castello. Pin nic: 14 € cesto adulti. 9 € cesto bimbi.

Prenotazione obbligatoria: 0121.502761 prenotazioni@fondazionecosso.it

BELLEZZA TRA LE RIGHE

in collaborazione con Fondazione Casa Lajolo. Progetto realizzato con il controbuto di Regione Piemonte.

Domenica 2 agosto, alle 18, incontro con l’Architetto paesaggista Paolo Pejrone per una conversazione nel parco, alla scoperta di affascinanti storie di giardini disordinati e semplici, di orti felici, giardinieri curiosi, che non si arrendono.

Paolo Pejrone scopre la sua passione per parchi e orti nell’infanzia, trascorsa nella tenuta di Revello. Laureato in architettura al Politecnico di Torino, diventa allievo di Russel Page e di Roberto Burle Marx, a Rio de Janeiro. Dal 1970 progetta gli orti e i giardini, pubblici e privati, tra i più importanti in Italia, Francia, Svizzera, Arabia Saudita, Grecia, Inghilterra e Germania. Vive nella sua tenuta piemontese di cinque ettari coltivati con metodo biologico e scrive articoli, approfondimenti, libri.

Durante l’incontro, si percorrerà con lui, tra le altre pubblicazioni, “In giardino non si è mai soli. Diario di un giardiniere curioso” e “Un giardino semplice. Storie di felici accoglienze e armoniose convivenze “.

5 € a partecipante, incluso nel biglietto di ingresso al parco. Gratuito fino a 6 anni.

Sempre alle 18, “Ti presento Bruno Munari. Disegnare un albero”, laboratorio creativi 0-99 anni ispirato all’opera dell’artista. In “Disegnare un albero” Munari ci insegna come far correre la nostra mano per disegnare alberi: come cambiano con le linee curve, dove mettere i rami matti, quanti tronchi disegnare. I partecipanti percorreranno il parco del Castello di Miradolo alla scoperta di tutte le curve, i tratti, le linee del materiale naturale che ci attornia, per utilizzarlo in chiave creativa.

15 € a partecipante.

A seguire, merenda gourmet sull’erba.

Prenotazione obbligatoria: 0121.502761 prenotazioni@fondazionecosso.it

FERRAGOSTO AL PARCO

Come da tradizione il Castello di Miradolo e il suo parco aprono le porte anche a Ferragosto, dalle 10 alle 19. Ingresso su prenotazione.

Dalle 15 le famiglie sono invitate a partecipare alla caccia al tesoro nel parco che quest’anno condurrà alla scoperta delle emozioni, oltrechè dei grandi alberi. L’attività è pensata per i bambini dai 6 agli 11 anni.
Avete mai pensato a quanto sia determinata e forte la sequoia per crescere così tanto in altezza?
E alla saggezza del Ginkgo Biloba, la cui specie esiste dalla notte dei tempi?
Forse possiamo impare qualcosa sull’amicizia dai bambù, che crescono uniti nel bosco al fondo del parco.
… E ci sarà una sorpresa finale per tutti i bambini!

5 € a partecipante. Ogni 4 partecipanti 1 gratuito, per ogni nucleo familiare.

Per chi lo desidera è possibile prenotare cestini da pic nic, confezionati artigianalmente da Antica Pasticceria Castino con menù dedicato per adulti e per bambini, in distribuzione dalle ore 12, oppure prenotare un tavolo per un pranzo leggero nella corte interna del Castello.

Prenotazione obbligatoria: 0121.502761 prenotazioni@fondazionecosso.it

MOSTRA

Ad agosto la mostra sulla fotografia di Oliviero Toscani apre al pubblico con i consueti orari: dal sabato al lunedì, dalle 10 alle 19, sempre su prenotazione.

Grandi e piccoli possono visitare insieme la mostra allestita nelle sale del Castello e nel parco, con lo speciale percorso didattico Da un metro in giù.

Biglietti: 12 € intero

10 € ridotto gruppi, convenzionati, 14-26 anni, over 65

5 € ridotto 6-14 anni, Carta Giovani Città di Pinerolo. Agevolazioni per le scuole.

Gratuito: 0-6 anni, Abbonamento Musei e Torino+Piemonte Card, Passaporto culturale

Il biglietto della mostra comprede l’accesso al parco per completare la visita alle installazioni esterne.

Prenotazione obbligatoria: 0121.502761 prenotazioni@fondazionecosso.it

GOLOSITÀ AL CASTELLO

Il bistrot del Castello di Miradolo apre ogni fine settimana e in occasione di eventi, con tante proposte, dalla colazione all’aperitivo. È possibile scegliere tra una accurata selezione di piatti, anche vegetariani, per una pausa pranzo nella corte interna del Castello, uno spazio fiorito che con l’arrivo della bella stagione è inondato dei profumi delle erbe aromatiche.

Ogni domenica il pubblico può prenotare un cestino da pic nic, confezionato da Antica Pasticceria Castino, in distribuzione dalle ore 12.

Prenotazione obbligatoria: 0121.502761 prenotazioni@fondazionecosso.it

 

Trenord: 6° Bilancio di Sostenibilità

trenordsistema-treno
trenordsistema-treno

Il “sistema treno” nel 2019 ha generato in Lombardia un valore complessivo positivo pari a 1,6 miliardi di euro: la cifra, presentata nel Bilancio di Sostenibilità 2019 di Trenord, considera oltre ai ricavianche le esternalità prodotte a livello economico, sociale eambientale dall’azienda ferroviaria lombarda, chenell’ultimo anno ha trasportato 214 milioni di passeggeri – 5 in più rispetto al 2018 – evitando 79 milioni di viaggi in auto, calcolando una distanza media di 30 km.

Trenord è la prima azienda di trasporto in Italia a quantificare –tramite un modello sviluppato sulla metodologia “True Value” di KPMG–gli impatti diretti generati dal servizio ferroviario lombardo su territorio, aziende e persone che costituiscono i nodi della rete del “sistema treno”. Il Bilancio – redatto secondo le linee guida definite dal GRI Global Reporting Initiative–descrive i fattori che compongonoquesto valore: i benefici ambientali caratterizzati principalmente dalle emissioni evitate con il grazie al trasporto su ferro; ed i benefici socialied economiciderivati dalla presenza del servizio ferroviario.

Trenord contribuisce al raggiungimento di 7 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 approvata dalle Nazioni Unite, che individuano le priorità su cui lavorare a livello mondiale, contribuendo a sviluppare città e comunità sostenibili.

Il valore sociale del trasporto ferroviario
All’interno della dimensione sociale del “True Value” di Trenord, l’impatto più rilevante, 978 milioni di euro, è attribuibile alla possibilità offerta ai passeggeri di viaggiare per soddisfare le proprie esigenze di studio, lavoro, tempo libero, ecc. Oltre 820mila passeggeri in un giorno feriale, 390mila il sabato, oltre 290mila nei festivi: questi irecord raggiunti nel 2019 da Trenord.L’azienda serve capillarmente tutta la Lombardia, 7 province di Regioni confinanti, il Canton Ticino, l’Aeroporto Internazionale di Malpensa. I treni, che nel 2019 hanno percorso 42 milioni di km, collegano quotidianamente 460 stazioni; il 77% dei Comuni lombardi – pari al 92% dei cittadini – ha la stazione ferroviaria più vicina entro un raggio di 5 km.

Su questi territori il valore del treno si ripercuote, oltre che in termini di disponibilità del servizio,anche in tempo di viaggio che può essere utilizzato per svolgere attività lavorative, in meno traffico stradale e quindi meno disagi per la collettività e ad un minor rischio di incidenti sulle strade. Complessivamente, gli impatti sociali generati da Trenord sono di 1,1 miliardi.

Allo sforzo “ordinario” si aggiungono le attività straordinarie: è il caso del potenziamento del servizio Malpensa Express messo in attodurante il “bridge” dello scalo di Linate dal 27 luglio al 26 ottobre 2019, quando sono stati offerti 13.200 posti in più sulle 146 corse giornaliere effettuate dal collegamento, passando da 39mila a oltre 52mila posti al giorno, oltre all’apertura di nuovi punti vendita al Terminal 1 di Malpensa e al lancio del nuovo sito dedicato. È anche il caso dei servizi ad hoc e dei biglietti speciali proposti per le località turistiche regionali – dai treni della neve ai treni per i laghi – e per gli oltre 70 grandi eventi serviti nel 2019, dall’Adunata Nazionale degli Alpini al 500° di Leonardo,a Jova Beach Party a Linate.

Il valore ambientale del treno: evitati 79 milioni di viaggi in auto
Utilizzando il treno in alternativa all’automobile sono state evitate emissioni di gas ad effetto serra, che contribuiscono al cambiamento climatico, per 58 milioni di euro, e di contaminanti atmosferici, che incidono sulla qualità dell’aria e la salute dei cittadini, per un totale di 15 milioni di euro.

A queste si aggiungono le azioni di Trenord per rendere “green” i propri processi e impianti aziendali e la nuova flotta di treni che consumano il 30% di energia in meno e sono composti da materiali riciclabili al 97%.

Il valore economicodi Trenord
Complessivamente, gli impatti economici generati da Trenord nel corso del 2019 sono quantificabili ad un totale di 441 milioni di euro.Oltre la metà di questo valore – 275 milioni – è quello che l’azienda trasferisce ai dipendenti. Nel 2019 sono state effettuate 277 nuove assunzioni, di cui 172 tra macchinisti e capitreno, per un organico complessivo di 4.315 dipendenti. Nell’ambito dei processi di selezione, Trenord ha avviato 11 scuole professionalizzanti: 5 per capitreno, 4 per macchinisti, 2 per manovratori. Complessivamente, sono state erogate ai dipendenti oltre 320mila ore di formazione (+4% rispetto al 2018).

Trenord promuove lo sviluppo di una cultura della mobilità anche al di fuori dell’azienda: l’aziendatra i è partner del corso di laurea in Mobility Engineering, avviato nel 2019 dal Politecnico di Milano. Durante l’anno è stato lanciato anche il progetto #Youngmobility, che coinvolge tre scuole superiori lombarde nel promuovere il treno come mezzo di trasporto condiviso, sostenibile, accessibile.

Gli highlights del Bilancio 2019 sonodisponibili al linkhttp://www.trenord.it/it/chi-siamo/l-azienda/bilancio-sociale-2019.aspx

“Nel Vuoto”- Diretta Streaming

-Fabrizio-Sinisi-©LucaFiore-
-Fabrizio-Sinisi-©LucaFiore-

Giovedì 30 luglio alle ore 18.00 sulla pagina FB dell’Associazione Culturale LAB121 facebook.com/LAB121 andrà in diretta streaming NEL VUOTO un progetto artistico a partire dall’omonimo testo scritto da Fabrizio Sinisi.

Un testo che riflette sulla dimensione straniante dell’isolamento durante il lockdown e che butta uno sguardo carico di desiderio sul nuovo che verrà.

Un autore (Fabrizio Sinisi), un regista (Claudio Autelli), un’attrice (Anahì Traversi), un sound designer (Gianluca Agostini) e una video maker (Chiara Caliò), trovatisi durante la quarantena improvvisamentecon il lavoro bloccato e il nulla attorno, hanno colto la bellezza di questo testo struggente per sperimentare un nuovo linguaggio, un nuovo modo di raccontare.

Un progetto nato dentro le mura delle proprie case e concluso appena le città si sono riaperte. Per questo gruppo artistico, la realizzazione di questo progetto è stata l’occasione di una profonda condivisione, ognuno di loro ha cercato di elaborare il vuoto che li stava circondando nei giorni d’isolamento forzato, facendo sentire tutti più vicini e più forti nel costruire qualcosa insieme.

Gli artisti che hanno realizzato questo lavoro, prima del lockdown hanno trascorso un lungo periodo in sala prove per la realizzazione di uno spettacolo il cui debutto è stato posticipato a settembre al Festival di Asti a causa dell’emergenza sanitaria, un lavoro dal titolo emblematico considerando il periodo: “La fine del mondo”.

Note dell’autore
‘Nel vuoto’ è un testo scritto come davanti a un muro – il muro di silenzio, di sospensione, di imminenza di cui abbiamo fatto esperienza durante i giorni del lockdown. Il muro diventa un oracolo: il luogo astratto di un incontro, di una condivisione, di una comunità. La giovane donna che parla nel testo è il primo esponente di questa nuova comunità, una diversa generazione di esseri umani che nel vuoto spera un traghettamento verso il nuovo, qualunque forma abbia. Questo testo si presenta quindi anche come una specie di preghiera: perché il tempo non continui ad avvitarsi su se stesso ma scatti in avanti, trasformi le cose, ci porti non nella ripetizione stanca del presente, ma nel vero futuro”.
Fabrizio Sinisi