“Nella solitudine dei campi di cotone” al Teatro Out Off

Stefano-Cordella-Michele-Di-Giacomo-FOTO-Francesca-Marta
Stefano-Cordella-Michele-Di-Giacomo-FOTO-Francesca-Marta

Roberto Trifirò, esploratore della drammaturgia più innovativa del Novecento, affronta Bernard-Marie Koltès, autore cult degli anni ’80 che con il suo teatro compie un atto di accusa della lacerante violenza delle relazioni sociali contemporanee.

In questo testo, il più famoso dell’autore francese, i protagonisti sono due uomini: un cliente e un commerciante (dealer), entrambi fuggiti dalle proprie case, ma non casualmente. Uno di loro dice che ha qualcosa da vendere. L’altro sta al gioco e dice che forse comprerà.

Di cosa si tratta? Non si sa, forse l’amore, forse qualche oggetto, forse il tempo, forse il pensiero, forse l’ascolto.
La discussione è serrata e i due personaggi si inseguono in labirinti verbali violenti quanto uno scontro fisico.