Il centenario del Festival di Salisburgo si farà

26-05-2020_il-centenario-del-festival-di-salisburgo
26-05-2020_il-centenario-del-festival-di-salisburgo

Il centenario del Festival di Salisburgo si farà: si apre uno scenario sullo svolgimento della famosa kermesse

Salisburgo è una lunga storia d’amore con la musica e l’eccellenza: dal famoso festival estivo ai luoghi in cui scoprire i segreti della vita di Mozart.

Nel 2020 Il Festival di Salisburgo compie cent’anni. La celebre kermesse, che ogni anno attira migliaia di visitatori nel capoluogo del land austriaco Salisburghese, trasforma la città nel punto di riferimento europeo per la musica e il teatro.

L’edizione di quest’anno prevedeva inizialmente una lunga serie di appuntamenti, oltre 200, dal 18 luglio al 30 agosto. Le nuove norme sanitarie impediscono che il Festival si svolga come previsto prima dello scoppio della pandemia, sia in termini di programmazione che di durata. L’emergenza sanitaria ha modificato il palinsesto, ma non lo spirito con cui questa città si appresta a celebrare l’evento più importante dell’anno.

Nella giornata di ieri, lunedì 25 maggio, il Consiglio di Amministrazione del Festival, ha dichiarato che la tanto attesa centesima edizione può avere luogo, ma con alcune modifiche. Degli spettacoli previsti, circa 90 saranno realizzati a causa delle misure contro il Covid-19. Anche la durata sarà notevolmente ridotta: invece di 44 giorni e 16 location differenti, il Festival si svolgera dall’ 1 al 30 agosto in un massimo di 6 sedi. È stato inoltre deciso che tutti gli appuntamenti previsti quest’anno e cancellati causa pandemia, potranno tenersi nell’edizione del 2021 per la gioia di tutti gli appassionati.

 

Ultima settimana Pirandello 2.0

Harriett Carnevali in Uno, nessuno e centomila - regia Lorenzo Loris
Harriett Carnevali in Uno, nessuno e centomila – regia Lorenzo Loris

Nella terza settimana delle iniziative dedicate a Pirandello 2.0 martedì 26, venerdì 29 e sabato 30 dalle ore 10 su facebook .com/teatrooutoff/ instagram.com/teatrooutoff/ le nuove “Pillole” video dal copione di “uno, nessuno e centomila” con l’adattamento di Renato Gabrielli e la regia di Lorenzo Loris. Gli attori Davide Pinardi, Harriet Carnevale e Giacomo Carson interpretano, ciascuno collegato dalla propria abitazione e coordinati da lorenzo Loris, i tre personaggi Moscarda 1, Moscarda 2, Moscarda 3, che rappresentano tre identità dello stesso protagonista del romanzo, Vitangelo Moscarda.

Oltre alla messa in rete dei video giovedì 28 alle 20.45 si svolgerà , sempre sui social, un incontro con Federico Francucci, docente e ricercatore di letteratura contemporanea e modera all’Università di Pavia e il regista Lorenzo Loris a partire dal saggio “L’Umorismo” di Luigi Pirandello per arrivare al romanzo “Uno, nessuno e centomila”

 

Luce Mia – Virtual Edition

COMITATOMLV_LUCE MIA_MDL_0263
COMITATOMLV_LUCE MIA_MDL_0263

Luce Mia – Virtual Edition

Una versione inedita dello spettacolo teatrale ispirato alla storia del Comitato Maria Letizia Verga

A un anno esatto di distanza dal debutto dello spettacolo Luce Mia al Teatro Elfo Puccini di Milano, il Comitato Maria Letizia Verga propone un adattamento web della mise en espace di Bruno Fornasari (co-Direttore artistico del Teatro Filodrammatici di Milano) con testo di Dario Merlini e Alessandro Savarese, che racconta la storia dei 40 anni dell’Associazione.

Il racconto autentico e suggestivo della storia di due famiglie e il loro intrecciarsi, all’interno (e all’esterno) della malattia viene riproposto mercoledì 3 giugno alle ore 21:00 in una veste del tutto inedita. In “Luce Mia – Virtual Edition” gli attori protagonisti, infatti, non reciteranno dal palco del teatro, ma direttamente dalla propria casa, dando vita ad una messa in scena digitale che verrà trasmessa grazie al live del canale YouTube dalla piattaforma Gotowebinar. Il progetto si svolge con la stretta collaborazione del Teatro Filodrammatici di Milano.

L’iniziativa è collegata alla raccolta fondi destinata al Progetto di Assistenza alle famiglie del Comitato Verga che, con oltre 2000 bambini guariti, rappresenta un esempio straordinario dell’impegno in prima linea contro la leucemia infantile, offrendo la migliore Ricerca, Cura e Assistenza.

Per il biglietto virtuale dell’iniziativa è richiesta una donazione a partire da 7 euro per utente collegato.

Qui di seguito, invece, un link Wetransfer dove potete trovare alcune immagini tratte dallo spettacolo “Luce Mia” andato in scena lo scorso anno al teatro Elfo Puccini:

https://www.dropbox.com/sh/ygcetziarjk7rfb/AADmeBIWVt_4XXfoar3hOHnUa?dl=0

 

La Scala si racconta sui Social

Teatro alla Scala
Teatro alla Scala

Dal M° Chailly ai lavoratori del Teatro, dai ballerini a Dominique Meyer che intervista Flórez
e Alessandra Ferri, la Scala si racconta sui social.

Da domani sabato 23 maggio il palinsesto delle attività sui social media del Teatro alla Scala si arricchisce di nuovi appuntamenti, dalla presentazione dei Mestieri dell’Opera ai podcast di approfondimento con i grandi Maestri a cura di Luca Ciammarughi, fino all’esplorazione dei passi di danza con i ballerini su Instagram e ai video dei Concerti per i bambini la domenica. Le Conversazioni sul Teatro del Sovrintendente Meyer continuano con due grandi protagonisti: Juan Diego Flórez e Alessandra Ferri.

Nelle settimane di chiusura forzata della Sala il Teatro alla Scala ha moltiplicato le iniziative online: accanto alla condivisione di 30 titoli di opera e balletto su RaiPlay e di oltre 259.000 immagini dagli archivi del Teatro su Google Arts and Culture, i social media scaligeri hanno offerto notizie, curiosità e approfondimenti. Da domani, sabato 23 maggio, il calendario social si arricchisce di nuovi appuntamenti cui hanno partecipato il Direttore Musicale Riccardo Chailly, il Sovrintendente Dominique Meyer, la spalla Francesco De Angelis, i primi ballerini Claudio Coviello e Nicoletta Manni, il maestro collaboratore Paolo Spadaro e ospiti come Daniele Gatti, Juan Diego Flórez, Alessandra Ferri, Alex Esposito. Di seguito il calendario.

Da sabato 23 maggio, YouTube: “Prima la musica”.
Il podcast, contenuto solo audio che può essere fruito in qualsiasi momento, è senza dubbio il format che permette il maggior livello di approfondimento. Il Teatro ha affidato al pianista e critico musicale Luca Ciammarughi una serie di interviste di mezz’ora ciascuna con i protagonisti della musica e del Teatro che verranno pubblicate ogni sabato e mercoledì a partire dalle 9:00 sul canale YouTube del Teatro alla Scala. La prima puntata, disponibile da domani, è una conversazione con il M° Riccardo Chailly che ripercorre problemi testuali e varianti delle opere pucciniane facendo il punto sul progetto di esecuzioni scaligere culminato con Tosca lo scorso 7 dicembre.
Mercoledì 27 il basso Alex Esposito, che è stato Selim per un solo giorno nel Turco in Italia le cui rappresentazioni sono state interrotte dalla pandemia, racconterà le sue interpretazioni di Rossini e Mozart alla Scala.
Sabato 30 il M° Daniele Gatti ripercorrerà il suo cammino scaligero tra Verdi e Wagner, con particolare riferimento alle opere che abbiamo rivisto in questi giorni grazie alla Rai.

Da lunedì 25 maggio, Facebook: “I mestieri dell’Opera”.
Uno spettacolo alla Scala è una creazione collettiva cui partecipano centinaia di artisti e professionisti in buca, in scena, dietro le quinte, nei camerini e nei laboratori. I nuovi appuntamenti dei social scaligeri vogliono dare voce a tutti questi lavoratori, ora forzatamente inoperosi, di cui non tutti conoscono il livello di professionalità e specializzazione. Lunedì 25 la pagina Facebook del Teatro pubblicherà il primo contributo, dedicato a Francesco De Angelis che spiegherà storia e funzione del violino di spalla, mentre giovedì 28 Paolo Spadaro parlerà del lavoro del maestro collaboratore.

Martedì 26 maggio, Facebook. “Conversazioni sul Teatro”
Continuano alle 14:00 le conversazioni tenute dal Sovrintendente Dominique Meyer che intervisterà uno dei cantanti più amati del nostro palcoscenico, il tenore Juan diego Flórez. Venerdì 29 alla stessa ora tornerà la grande danza con l’étoile Alessandra Ferri.

Mercoledì 27, Instagram. Claudio Coviello inaugura il ciclo “A passi di danza con i ballerini della Scala”: ciascun ballerino spiega un passo mostrandone l’esecuzione dal vivo e nei video degli allestimenti scaligeri di alcuni grandi balletti. Prossima protagonista sarà Nicoletta Manni.

Domenica 31, Facebook. La domenica alle 10 del mattino arrivano i “Concerti per famiglie” con gli ensemble strumentali della Scala. I video dei concerti dedicati ai bambini e alle loro famiglie dagli strumentisti scaligeri coadiuvati da volti noti dello spettacolo sono trasformati in contributi di circa 10 minuti in cui a ogni brano è associata una breve introduzione. Si comincia con l’Ensemble Barocco della Scala che esegue la Sinfonia per archi in re maggiore di Vivaldi con l’introduzione di Gioele Dix. Un link nel post permette di scaricare la guida all’ascolto illustrata.

 

Premio inedito Colline di Torino

Teresa De Sio
Teresa De Sio

XIX Edizione 2020

Poesia | Narrativa | Saggistica | Teatro | Cinema | Musica

Il lungo periodo di quarantena imposto dall’emergenza Coronavirus non ha fermato il Premio InediTO – Colline di Torino giunto alla diciannovesima edizione, punto di riferimento in Italia tra quelli dedicati alle opere inedite, unico nel suo genere ad essere dedicato a tutte le forme di scrittura (poesia, narrativa, saggistica, teatro, cinema e musica) in lingua italiana e a tema libero, che si pone l’obiettivo di premiare autori più o meno affermati e nuovi talenti di ogni età e nazionalità, accompagnandoli verso il mondo dell’editoria e dello spettacolo.

Anche il premio entra nella fase 2, quella finale, con un segnale di vitalità e ottimismo per il mondo letterario e non solo, rinnovando l’immagine grafica che accompagna questa edizione, con il bambino (cinese) in volo sull’aeroplanino in cui sono stati inseriti i nomi dei finalisti. Rinviato il Salone del Libro di Torino a data da destinarsi, dove si sarebbe dovuta tenere all’Arena Piemonte la presentazione dei finalisti, la premiazione, che era in programma l’1 giugno alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino (chiuso per l’emergenza sanitaria), si svolgerà invece il 28 maggio dalle ore 18.30 attraverso una diretta streaming dagli studi di Top-IX Consortium di Torino trasmessa sulla pagina Facebook e sul sito del premio www.premioinedito.it e quindi visibile da tutta Italia e dall’estero.

Durante l’evento condotto dal direttore Valerio Vigliaturo affiancato (rispettando le dovute distanze), dalla presidente della giuria Margherita Oggero, verranno proclamati i vincitori e interverranno fisicamente o in diretta alcuni rappresentanti degli enti e partner coinvolti nel Comitato d’Onore, tra i quali gli assessori alla cultura della Regione Piemonte, Vittoria Poggio, e della Città di Torino, Francesca Leon, il già assessore alla cultura della Regione Piemonte e attuale consigliere d’indirizzo della Fondazione CRT, Giampiero Leo, il direttore del Centro per il libro e la lettura del MIBACT, Angelo Piero Cappello, che promuove la manifestazione Il Maggio dei libri cui il premio aderisce da diverse edizioni, i giurati e gli autori finalisti che conosceranno quindi per la prima volta l’esito dal vivo.

Come è sempre avvenuto durante le passate edizioni, per valorizzare le opere dei vincitori saranno eseguiti in diretta i reading degli estratti interpretati da Enrica Tesio e Tindaro Granata, membri della giuria, e sonorizzati dal musicista torinese Ramon Moro, che verranno inseriti successivamente sul sito del premio e postati sui social affinché tutti possano visionarli. Granata e Moro saranno anche protagonisti del reading dedicato a La ballata del 25 aprile di Alfonso Gatto cui verrà conferito il premio speciale “InediTO RitrovaTO” (dedicato a un’opera inedita di uno scrittore non vivente), in collaborazione con la «Rivista di letteratura italiana» che la pubblicherà a fine maggio e la Fondazione Alfonso Gatto, con l’intervento del prof. Massimo Castoldi al quale si deve la scoperta al Centro Manoscritti dell’Università di Pavia.

Inoltre, durante la diretta verranno anche lette alcune poesie inedite di Felicita Chiambretti, scomparsa il 25 marzo durante l’emergenza coronavirus, scelte appositamente per il premio dal figlio Piero.

Aderendo alla campagna #ioleggoacasa, a marzo si è conclusa la fase di selezione delle oltre 700 opere iscritte (record assoluto del premio) da parte del Comitato di Lettura che ha designato i nomi dei 49 finalisti delle sette sezioni e dei 18 autori in gara per i premi speciali. Un lavoro complesso e determinante quello dei giovani membri del Comitato che hanno scelto le migliori opere giunte in occasione di questa edizione da tutta Italia e dall’estero (Inghilterra, Francia, Germania, Spagna, Belgio, Svizzera, Croazia, Egitto, USA), a conferma sempre più dell’internazionalità del premio.

Tra i finalisti (il cui elenco completo è consultabile sul sito del premio) spiccano i nomi di Joan Josep Barceló i Bauçà, autore di diversi libri di poesia in catalano e in italiano, vincitore della Rosa d’Or de la Pau de Poesia. Premis Castellitx, del Premio Città di Latina e del Premio Città di Monza, Andriano Angelini Sut, tra i quarantuno candidati al Premio Strega 2018, Marco Bonini, attore, sceneggiatore e scrittore italiano vincitore di due David di Donatello, due Nastri d’Argento e del Globo D’Oro della stampa estera, Renato Gabrielli, drammaturgo, sceneggiatore e docente di Scrittura teatrale alla Scuola “Paolo Grassi” di Milano, Francesco Randazzo, regista, drammaturgo e scrittore siciliano, vincitore del Premio Moak, del Premio Ugo Betti e del Premio Fersen, gli sceneggiatori Stefano Valentini, vincitore del London Indipendent Film Festival e del Roma Indipendent Film Festival) e Diego Trovarelli, vincitore con “La Confessione” di numerosi premi tra cui il Wallachia International Film Festival, l’European Short Film Festival e platimun award all’EIFA di Parigi.

Le opere finaliste sono state quindi sottoposte ad aprile alla valutazione della super Giuria formata dai poeti Maurizio Cucchi e Maria Grazia Calandrone, dagli scrittori Enrica Tesio, Raffaele Riba, Marco Lupo (Premio Campiello opera prima 2019) e Gaia Rayneri, dai filosofi e saggisti Michela Marzano e Leonardo Caffo, dall’attore Tindaro Granata, Emiliano Bronzino (direttore artistico di AstiTeatro), dagli sceneggiatori Lisa Nur Sultan (coautrice del film “Sulla mia pelle”), Fabio Natale, dal critico musicale Dario Salvatori, e dalla cantautrice partenopea Teresa De Sio, nonché dai vincitori della passata edizione.

Durante il corso della diretta saranno anche assegnate menzioni agli autori promettenti, segnalazioni a progetti presentati da scuole e operatori culturali “minori” che non pagano la quota d’iscrizione insieme ai diversamente abili e ai minorenni che si aggiudicheranno come incentivo alla scrittura il premio speciale “InediTO Young” consistente in una penna stilografica offerta da Aurora Penne e l’Officina della Scrittura di Torino, infine i premi speciali “Borgate Dal Vivo”, attraverso un workshop di scrittura messo a disposizione dal festival, “European Land” in collaborazione con l’UJCE (Unione Giornalisti e Comunicatori Europei), nonché “Alexander Langer” a un’opera che tratti il tema ambientalista ed ecologico e “Giovanni Arpino” a un’opera che tratti il tema dello sport e della solidarietà sportiva, entrambi in collaborazione con la Città di Torino.

Il premio ottiene il contributo della Regione Piemonte, del Consiglio regionale del Piemonte e delle città di Chieri e Moncalieri, il patrocinio della Città Metropolitana di Torino, delle città di Torino, Rivoli, Chivasso, e da questa edizione dell’ANCI Piemonte, il sostegno della Fondazione CRT, della Camera di commercio di Torino e di Amiat Gruppo Iren. I partner sono il Premio Lunezia, il Festival di Poesia “Parole Spalancate” di Genova, il M.E.I. (Meeting delle Etichette Indipendenti) di Faenza, il Centro di Poesia Contemporanea di Bologna, Film Commission Torino Piemonte, il Festival di Letteratura “I luoghi delle parole” di Chivasso (TO), il Festival “Borgate dal Vivo”, l’agenzia L’Altoparlante, l’associazione Tedacà, il concorso Incipit Offresi, nonché da questa edizione la casa di produzione Indyca, l’associazione Piemonte Movie, l’Etnabook Festival di Catania, il Festival delle Colline Torinesi e il Festival della Cultura Mediterranea di Imperia.

sito: www.premioinedito.it

facebook: PremioInediTO
twitter: PremioInediTO

instagram: PremioInediTO

youtube: PremioInediTOCollinediTorino