La fanciulla del West: incontri e conferenze

Riccardo-Chailly
Riccardo-Chailly

Con l’incontro di oggi, giovedì 21 per il ciclo “Prima delle prime” con gli Amici della Scala il Maestro Riccardo Chailly apre il percorso di avvicinamento alla prima del 3 maggio, quando l’opera verrà eseguita per la prima volta secondo la partitura originale di Puccini

La nuova produzione de La fanciulla del West di Giacomo Puccini, che andrà in scena al Teatro alla Scala dal 3 al 28 maggio, ha numerosi motivi di interesse: il primo è senza dubbio il fatto che il M° Riccardo Chailly ha scelto di eseguire per la prima volta alla Scala la partitura originale di Puccini. Lo spettacolo è anche occasione di diversi debutti: quello di Eva-Maria Westbroek, una delle più importanti voci di soprano del nostro tempo che alla Scala aveva cantato solo in concerto, quello di Robert Carsen come scenografo: giunto alla sua undicesima regia alla Scala, Carsen firma per la prima volta anche le scene insieme a Luis Carvalho.

Per approfondire i diversi aspetti della partitura e dello spettacolo il Teatro alla Scala ha organizzato, in collaborazione con gli Amici della Scala, Skira Classica, gli Amici del Loggione, la Triennale di Milano e Università e Conservatori coinvolti dal Servizio Promozione Culturale, un calendario di incontri introduttivi, tutti a ingresso libero tranne quello riservato agli studenti e le visite al Museo.

Il Maestro Chailly condividerà con il pubblico la sua passione pucciniana in ben quattro incontri pubblici, uno dei quali dedicato alla memoria di Gianandrea Gavazzeni, storico interprete (sul podio e in sede critica) della Fanciulla, mentre Robert Carsen racconterà al pubblico della Triennale non solo lo spettacolo, ma la sua attività di designer per alcune grandi mostre nei maggiori musei internazionali.