“I Mosaici di Liszt”, al Teatro Repower di Milano

liszt
liszt

Appuntamento imperdibile domenica 18 ottobre 2020 al Teatro Repower di Milano con l’Hungarian State Folk Ensemble che travalica i confini del folk e della danza stessa e presenta“I mosaici di Liszt”, il suo spettacolo più moderno e ambizioso.

Cogliendo ispirazione dalla musica ungherese di Zoltan Kodaly, Bela Bartok e Ferencz Liszt, ma anche dalla vita stessa di Liszt, il virtuoso per eccellenza, il coreografo GaborMihaly realizza un emozionante spettacolo in cui la musica tradizionale e classica, il balletto folk e la musica corale si intrecciano in modo affascinante e indissolubile.

Un evento in cui spiccano il virtuosismo e la passione, ma anche l’amore per la tradizione e per le radici artistiche e culturali ungheresi che rappresentano un patrimonio prezioso eimprescindibile per tutto il mondo.

Una serata d’eccezione che vedràl’Hungarian State Folk Ensemble affiancato dal coro maschile di Szent Efrem, il gruppo vocale più conosciuto in Ungheria e tra i più importanti in Europa. Con loro sul palco del Teatro Repower saranno presenti ospiti straordinari come l’orchestra dei Cameristi della Scala di Milano e il grande ShlomoMintz, considerato universalmente uno dei maggiori violinisti del nostro tempo.

L’evento milanese con “I Mosaici di Liszt” il 18 ottobre 2020 è l’unica data italiana e inaugurazione diun tour internazionale che farà tappa anche a Parigi e Londra nel 2021 e a Ginevra, Vienna e Berlino nel 2022.

MTM Teatro Litta: ” Io, Ludwig van Beethoven

corrado d'elia foto AngeloRedaelli
corrado d’elia foto AngeloRedaelli

MTM Teatro Litta – IO, LUDWIG VAN BEETHOVEN – di e con Corrado d’Elia – dal 13 al 25 ottobre 2020.

In occasione della ricorrenza dei 250 anni dalla nascita di uno dei più grandi geni musicali, torna a grande richiesta lo spettacolo di Corrado d’Elia, a narrarne lo sconfinato talento e insieme, la sua umanità.

Ludwig van Beethoven fu uno dei più grandi geni musicali mai esistiti.
Non si può comprendere il genio con occhi normali, non rientra in nessuna categoria e la sua complessità non si può afferrare. Indagarne la vita vuol dire accostarsi ad altezze umanamente insolite, rubarne per un istante la grandezza e la follia per raggiungere ebrezze ed emozioni insperate.

Così, partendo da una passione antica, ci accostiamo a Beethoven con emozione per indagarne i tanti misteri, la sordità, i rapporti col padre e con il suo tempo, il suo talento, gli amori profondi e contrastati, le sue durezze e soprattutto la sua musica, la sua musica immortale.

E quella Nona Sinfonia, quei quattro movimenti così conosciuti e amati che hanno cambiato la storia della musica per sempre.
Perché Beethoven aspettò dieci anni per comporre la Nona avendone la musica già in testa?
Cosa successe in quei dieci anni?
Cosa cambiò nel mondo che lo circondava e cosa successe dentro di lui, e, soprattutto, come si preparò alla serata della prima rappresentazione, a Vienna, il 7 maggio del 1824?

Ci vuole tempo per raccontare la bellezza.
Chiudiamo gli occhi e ascoltiamo come mai abbiamo fatto prima.

RE-TOUR – Davide Van De Sfroos

Davide Van De Sfroos
Davide Van De Sfroos

Al via il 16 agosto da TRAVO (PC), in occasione del Travo Balafolk Festival, il RE-TOUR, il tour estivo del cantautore e scrittore DAVIDE VAN DE SFROOS (biglietti disponibili su www.botteghinoweb.com).

Uno spettacolo speciale, dominato dalla forte voglia di ripartire, che segna un importante ritorno sul palco dopo il periodo trascorso di estrema emergenza sanitaria.

Davide Van De Sfroos si esibirà in versione “street”, accompagnato dal suono di un violino, di una tastiera, di una chitarra e della batteria. Una formazione ridotta ma che sarà comunque in grado di coinvolgere il pubblico al ritmo dei più importanti brani del suo repertorio da “Ninna nanna del contrabbandiere” a “Yanez”.
Nel corso delle serate si alterneranno sul palco anche vari ospiti.

Queste le prime date di RE-TOUR:

16 agosto Travo (PC) – Travo Balafolk Festival, Parco Archeologico (biglietti disponibili su www.botteghinoweb.com)
22 agosto Livigno (SO) – (ingresso libero previa prenotazione);
27 agosto Omegna (VB) – 117ª Edizione Festeggiamenti San Vito Omegna (ingresso libero previa prenotazione su siti predisposti per l’evento San Vito 2020);
5 settembre Courmayeur (AO) – Palazzo del Ghiaccio (ingresso libero previa prenotazione);
6 settembre Saluzzo (CN) – Festival Occit’Amo, Ex Caserma Mario Musso, Piazza Montebello 1 (biglietti disponibili su www.mailticket.it).
I concerti sono realizzati nel completo rispetto delle norme vigenti.

Micol Martinez a Mare Culturale Urbano (Milano)

martinez by Marco salom
martinez by Marco salom

Giovedì 27 agosto la cantautrice MICOL MARTINEZ presenterà il suo ultimo album “I BUONI SPROPOSITI” a Mare Culturale Urbano (Via G. Gabetti, 15 Milano) con lo spettacolo teatrale “SANTA GIOVANNA DEGLI SPROPOSITI”. L’evento, ad ingresso gratuito, si inserisce all’interno della rassegna raster e si terrà in due fasce orarie: 19,30 – 20,30 e 21,30- 22,30. È fortemente consigliata la prenotazione.

Lo spettacolo, scritto dalla stessa Micol con Fernando Coratelli, tratta in chiave comico-ironica temi quali il maschilismo, l’arte, la famiglia, la femminilità e la follia. Un viaggio poetico e folle tra musica, divagazioni psicologiche, intimità e paure di una donna che compirà alla fine la sola scelta che in vita le è possibile compiere.

“SANTA GIOVANNA DEGLI SPROPOSITI” si sviluppa con il dialogo tra la cantautrice e Giovanna D’Arco, che piombata da tempo nella testa di Micol le racconta di essere passata in precedenza attraverso la mente di grandi artisti come Schumann e Van Gogh. Un vertiginoso, spassoso e brillante scambio di battute tra le due, intervallato dai brani del disco. Con la cantautrice sul palco anche i musicisti Tommaso Ferrarese e Roberto Zanisi.

Irene Grandi Power Trio

Irene Grandi 05_Ph. Marco Lanza (1)
Irene Grandi 05_Ph. Marco Lanza (1)

Irene Grandi Power Trio

In concerto mercoledì 22 luglio Cavea – Auditorium Parco della Musica di Roma

Ore 21,00 – Ingresso 25 Euro

Irene Grandi torna a Roma sul palco della Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, con il suo Power Trio composto da Saverio Lanza alle chitarre e cori, Piero Spitilli al basso e Fabrizio Morganti alla batteria.

Reduce da uno splendido Sanremo dove ha presentato “Finalmente Io”, brano scritto per lei da Vasco Rossi (insieme a Roberto Casini, Gaetano Curreri e Andrea Righi) e dalla recente pubblicazione di un secondo singolo, “Devi volerti bene” (brano che la stessa Irene ha firmato con Curreri, Romitelli, Casini e Pulli), la cantante fiorentina presenterà dal vivo uno spettacolo che ha il senso già nel titolo “Irene Grandi Power Trio”. Tutta la potenza, il coinvolgimento, la poesia della sua voce e il suo “essere rock” nell’anima per un concerto che, attraverso venticinque anni di successi, la confermerà interprete e autrice tra le più dotate.

Irene Grandi è un’artista che fa ricerca continua, nella musica come nella vita. Ha calcato grandi palchi collaborando con i più importanti nomi della musica italiana e internazionale. Eppure lo sguardo è sempre rivolto in avanti, sfidando il futuro e cercando sempre nuovi stimoli artistici e umani.

Molta della musica che sarà presentata in concerto a Roma è anche contenuta nel doppio album “Grandissimo” (2019 – Cose da Grandi / Artist First) raccolta che nell’edizione speciale uscita subito dopo Sanremo, contiene anche “Devi volerti bene” e “Finalmente io”. Grandissimo rappresenta i primi 25 anni di questa straordinaria artista, la sua anima plurale – rockettara ma anche cantautrice e interprete raffinata – in sedici brani di cui quattro inediti, sei hit riarrangiate live e sei classici riproposti nelle collaborazioni – nel disco – in duetto con Sananda Maitreya (Terence Trent D’arby), Loredana Bertè, Levante, Fiorella Mannoia, Carmen Consoli, Stefano Bollani.

Link al videoclip di “Devi volerti bene” su YouTube: http://www.youtube.com/watch?v=rPNYyLCiiW4

www.irenegrandi.it
www.facebook.com/IreneGrandiOfficial
www.instagram.com/irenegrandiofficial