La Scala su Rai5

Le nozze di Figaro ph Brescia e Amisano
Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart

 

Rai 5  Giovedì 30 aprile 2020  Ore 10 circa

LE NOZZE DI FIGARO di Wolfgang Amadeus Mozart

Direttore Franz Welser-Möst, regia di Frederic Wake-Walker, scene e costumi di Anthony McDonald. Con Diana Damrau, Markus Werba, Golda Schultz, Carlos Álvarez, Marianne Crebassa.

Teatro alla Scala, 2016.

Questa nuova produzione dell’opera mozartiana, proposta alla Scala nel 2016, vede sul podio l’austriaco Franz Welser-Möst e si avvale di un cast formato da artisti che non sono solo tra le voci più affermate nel panorama internazionale, ma anche un affiatato gruppo di attori: Diana Damrau nella parte della Contessa d’Almaviva, Golda Schultz come Susanna, Marianne Crebassa come Cherubino, Carlos Álvarez nel ruolo del Conte e Markus Werba come Figaro.

La regia è dell’inglese Frederic Wake-Walker – Direttore artistico del Mahogany Opera Group – che ha avuto il compito di affiancare uno sguardo contemporaneo alla leggendaria produzione di Giorgio Strehler che dal 1981 (ma la prima versione parigina era del 1973) ha registrato 68 rappresentazioni al Piermarini.

 

 

 

Invito al Teatro alla Scala

Teatro alla Scala Milano
Teatro alla Scala Milano

Lunedì 3 febbraio 2020 – ore 16

Teatro alla Scala

Invito alla Scala per giovani e anziani

Corni Jorge Monte de Fez e Piero Mangano

Violino Lucia Zanoni

Violino e Viola Duccio Beluffi

Viola Olga González

Violoncello Alfredo Persichilli

Ludwig van Beethoven

Sestetto op. 81B in mi bem. magg. per archi e due corni

Joseph Haydn
Quartetto in sol magg. op. 77 n. 1

Wolfgang Amadeus Mozart

Quintetto in mi bem. magg. K 407 per corno e archi

Prezzi:

da 16 a 8,50 euro

Informazioni:

Servizio Promozione Culturale del Teatro alla Scala

Tel. 02 88 79 20 12 / 13 / 14 / 15

www.teatroallascala.org

 

L’Ottava e la Quinta dirette da Chailly verso il tutto esaurito

Riccardo Chailly ph Brescia Amisano
Riccardo Chailly ph Brescia Amisano

Pochissimi posti residui per le tre serate della Stagione Sinfonica in cui il Maestro presenta l’Ouverture Egmont e le Sinfonie n° 8 e 5. Il programma sarà replicato dal Maestro con la Filarmonica della Scala a Colonia, Anversa, Essen e Parigi dal 22 al 28 gennaio.

Giovedì 16, venerdì 17 e domenica 19 gennaio Riccardo Chailly torna sul podio a una settimana dall’ultima rappresentazione di Tosca per una tappa fondamentale dell’integrale beethoveniana intrapresa con i complessi scaligeri in occasione del 250° anniversario della nascita del compositore. Saranno eseguite infatti insieme all’ouverture Egmont la Sinfonia n° 8, approdo di un Beethoven innovatore e sfida tecnica per qualsiasi orchestra, e la celeberrima Sinfonia n° 5. Il Maestro ha coinvolto Coro e Orchestra del Teatro alla Scala, Filarmonica della Scala e Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala in un progetto di integrale sinfonica (da settembre 2019 a giugno 2020) in cui alle sinfonie sono accostate altre opere dello stesso Beethoven, dall’Ouverture da Egmont al Concerto per violino con Leonidas Kavakos, e pagine di Mahler (la Quarta con Christiane Karg) e Luciano Chailly (la Sonata tritematica n. 4 su testi di Lucrezio). Il rapporto di Chailly con Beethoven è la storia di una vita, ma solo nel 2011 il Maestro ha deciso di offrire al disco un’integrale sinfonica con il Gewandhaus di Lipsia, la più antica orchestra d’Europa di cui era Direttore Musicale e la cui tradizione beethoveniana si radicava nelle letture di Mendelssohn. La scelta di allora, maturata in anni di studio, esperienza e riflessione, era stata quella di tornare al dettato beethoveniano eliminando convenzioni e abitudini sedimentate in due secoli di tradizione esecutiva, rispettando alla lettera la partitura inclusi i metronomi d’autore, notevolmente più rapidi di quelli abituali. Tornava così alla luce un Beethoven autentico, anticonvenzionale e spavaldamente contemporaneo, sebbene non privo di precursori, il più illustre dei quali è stato un altro Direttore Musicale scaligero: Arturo Toscanini.

Sulle tre serate alla Scala restano solo pochissimi posti e all’entusiasmo del pubblico milanese corrisponde un impegno altrettanto importante all’estero. Riccardo Chailly presenterà infatti il medesimo programma nel corso della prossima tournée europea della Filarmonica della Scala (dal 22 al 28 gennaio) con tappe a Colonia (22 gennaio), Anversa (23 gennaio), Essen (24 gennaio) e Parigi (27 gennaio; nei concerti a Lussemburgo il 25 e a Parigi il 28 saranno eseguiti invece il Concerto per violino con Renaud Capuçon e i Quadri di un’esposizione di Musorgskij). Il programma con le Sinfonie n° 8 e 5 tornerà il 27 aprile alla Elbphilharmonie di Amburgo, mentre nei giorni seguenti la Filarmonica eseguirà la Sesta e il Concerto per violino a Norimberga, Monaco e Friburgo. Il riconoscimento internazionale del Maestro (che è stato da poco nominato Artiste de l’année dalla rivista francese Diapason) e dell’orchestra permette oggi alla Filarmonica della Scala di celebrare orgogliosamente Beethoven nell’anno del duecentocinquantenario in alcune delle più prestigiose sale europee.

Per informazioni sulla tournée si prega di contattare l’ufficio stampa della Filarmonica della Scala dott. Marco Ferullo all’indirizzo marco.ferullo@filarmonica.it


“Tosca” record di ascolti in TV

Tosca record di ascolti in TV
Tosca record di ascolti in TV

Tosca, serata inaugurale della Stagione 2019/2020 del Teatro alla Scala, è l’opera più vista in televisione da quando esiste l’Auditel. Il capolavoro di Puccini diretto da Riccardo Chailly con la regia di Davide Livermore e le voci di Anna Netrebko, Francesco Meli e Luca Salsi è stato trasmesso da Rai Cultura su Rai1 con la regia televisiva di Patrizia Carmine ottenendo una media di 2.856.000 spettatori e il 15% di share e superando il precedente record, Madama Butterfly, sempre diretta da Riccardo Chailly che il 7 dicembre 2016 aveva totalizzato 2.600.000 spettatori corrispondenti al 13.48% di share medio. Bene anche la diretta condotta da Milly Carlucci, Antonio Di Bella e Stefania Battistini, che nella parte introduttiva – dalle 17.45 alle 18 – è stata vista da 1.947.000 persone, con il 14,2% di share. Tosca resterà visibile su RaiPlay per due settimane.

La ripresa Rai è stata anche la colonna portante delle proiezioni di Prima Diffusa, il progetto di Comune di Milano, Teatro alla Scala e Edison che porta la Prima scaligera in teatri e cinema di tutte le zone della città e che ha raccolto oltre 7.000 spettatori.

“L’Italia è ancora il Paese del melodramma” ha commentato il Sovrintendente Alexander Pereira. “L’opera è un elemento fondamentale dell’identità e della cultura di questo Paese che infatti risponde a un’offerta di qualità con numeri altrove impensabili. Il record di ascolti è il risultato di una straordinaria sinergia tra la Scala e la Rai, due grandi istituzioni italiane che collaborano da oltre quarant’anni e che per il quarto anno hanno stretto ancora di più il loro legame con la trasmissione delle Prime in diretta su Rai1. Unica è anche la partecipazione della città di Milano: con Prima Diffusa abbiamo realizzato con Comune di Milano e Edison un vero festival che coinvolge tutti i Milanesi in una festa condivisa”.

www.teatroallascala.org

Teatro alla Scala: Gioele Dix presenta l’Ensemble Barocco, 24/11

Gioele Dix
Gioele Dix

Concerto per bambini Ensemble Barocco con la partecipazione di Gioele Dix. Un narratore d’eccezione, Gioele Dix, per un concerto-spettacolo che porterà i piccoli in viaggio nelle atmosfere del diciassettesimo secolo.

Domenica 24 novembre alle ore 16, il ciclo “Grandi concerti per i bambini” vede sul palco del Teatro alla Scala l’Ensemble Barocco, composta da archi, tromba e clavicembalo. Il programma si apre con il Concerto per archi in sol minore di Francesco Durante e prosegue con “Un pensiero nemico di pace”, aria tratta dall’oratorio di Haendel “Il trionfo del tempo e del disinganno”. E ancora, musiche di Torelli, Vivaldi (arie da Farnace e da Griselda) e di Baldassarre Galuppi.

Le arie saranno eseguite dal mezzosoprano Anna Doris Capitelli.

Prezzi: adulti, platea e palchi 18/12 euro. Gall. 12/6 euro. Under 18, euro 1

Mezzosoprano Anna-Doris Capitelli con la partecipazione di Gioele Dix.

Programma:

Musiche di Durante, Porpora, Händel, Torelli, Caldara, Vivaldi, Galuppi

Teatro alla Scala,  Via Filodrammatici 2

24/11/2019 alle ore 16:00

Per info: http://www.teatroallascala.org/it/stagione/2019-2020/giovani/concerti-per-bambini/ensemble-barocco.html

**** Ricordo che  dal 26 novembre al 1 dicembre Gioele Dix sarà in scena con il suo spettacolo “Vorrei essere figlio di un uomo felice” al Teatro Franco Parenti.