Spirit de Milan: gli appuntamenti della settimana

Spirit de Milan_Rock Files Live!
Spirit de Milan_Rock Files Live!

Sono passati 10 giorni dalla riapertura dello Spirit de Milan, il locale sorto nella gloriosa struttura delle Cristallerie Fratelli Livellara (via Bovisasca, 59, Milano), ormai punto di riferimento per gli amanti del ballo e della musica dal vivo, e già centinaia di persone sono tornate ad invadere la pista da ballo ogni sera!

Durante la Milano Music Week, Spirit de Milan propone come sempre tanti appuntamenti dal jazz, allo swing, ad eventi legati alla tradizione milanese e ospiterà anche il party di chiusura firmato Billboard Italia.

Questi gli appuntamenti della settimana:

Domani, mercoledì 20 novembre ci sarà il secondo appuntamento della nuova stagione con RockFiles live! di LifeGate. Ezio Guaitamacchi presenta una puntata a cavallo tra rock d’autore, jazz e omaggi a grandi leggende della musica. Ospiti della serata The Niro con il suo nuovo progetto “The Complete Jeff Buckley And Gary Lucas Songbook”, presentato in anteprima sul palco dello Spirit, e Amalia Gré, cantautrice, designer e pittrice che presenta il nuovo album “Beige”. Ingresso su registrazione.

Giovedì 21 novembre torna la serata Barbera & Champagne con Teka P, che alterneranno canzoni di loro produzione e brani classici di artisti quali Enzo Jannacci, Cochi e Renato, Giorgio Gaber, Walter Valdi, Dario Fo.

Venerdì 22 novembre nuovo appuntamento con Bandiera Gialla e il concerto del trio Mahbuhbah, composto da Francesco Buonomo, Simone Balestrieri e Claudio Massa, che ritornano allo Spirit de Milan per scaldare il pubblico con il loro ritmo! A seguire Dj Set con Alex Biasco.

Sabato 23 novembre Holy Swing Night con Alfredo Ferrario Swing Quintet. Dotato di grande sensibilità, tecnica strumentale ed eccellente gusto jazzistico, Ferrario è considerato da alcuni anni tra i migliori clarinettisti swing in circolazione in Italia.

Domenica 24 novembre si chiude la Milano Music Week con Billboard Milano Music Week Official Closing party. Ospiti della serata Alessandra Amoroso, Andro dj set, Giordana Angi, The Kolors, Mondo Marcio e i ragazzi di X Factor 2019.

Più di 1500 mq con aree adibite al ballo, alla ristorazione, ai concerti, tutto custodito in una magica atmosfera vintage: Lo Spirit de Milan non è solo ottima musica dal vivo, risate, ballo e divertimento, ma anche buona cucina! La “Fabbrica de la Sgagnosa” è aperta dal martedì alla domenica dalle 19.30 a mezzanotte ed è possibile gustare il meglio dei piatti della cucina milanese “della nonna” circondati dall’atmosfera sincera da “vecchia Milano”. È consigliata la prenotazione utilizzando il form online, dopo aver letto tutte le informazioni relative all’evento previsto dopo cena.

Sono aperte le prenotazioni per la Notte di Capodanno. Lo Spirit de Milan sta preparando per il 31 dicembre 2019 una grande festa per l’arrivo degli anni ’20, con una serata speciale che comprende cenone, musica dal vivo, e dj set in chiave swing ma che non deluderà anche gli amanti della serata Bandiera Gialla! Dalle ore 20.00 fino a notte inoltrata.

Prenota qui la tua cena: http://spiritdemilan.it/prenotazioni/

Potete contattarci dal martedì alla domenica, dalle ore 15:00 alle 19:00 al numero 366-7215569, inviando anche un sms.

Potete anche eventualmente scriverci a festeggia@spiritdemilan.it

Spirit de Milan è anche un’associazione di promozione sociale; la tessera annuale non obbligatoria (valida fino al 31 dicembre) prevede un contributo di 15 euro e consente di avere riduzioni sulle serate a pagamento, oltre a dare la possibilità di partecipare ad eventi organizzati ad hoc per i soci.

Le porte aprono alle 19.30, i concerti iniziano intorno alle 22.00, se non specificate eccezioni.

Al sabato l’ingresso per chi cena è di 5€ per i tesserati e 7€ per gli altri con brindisi di benvenuto; per chi viene dopo cena è di 10€ per i tesserati e 15€ per gli altri con una consumazione compresa.

Il progetto Spirit de Milan è un’idea di Klaxon srl, società nata nel 2000 come studio di progettazione che opera nel campo dell’exhibition design e già ideatrice del festival Swing’n’Milan. Tra i suoi obiettivi principali c’è quello di creare eventi tematici che coinvolgano i partecipanti a 360°.

www.spiritdemilan.it

www.facebook.com/spiritdemilan

Organizzazione e produzione Spirit de Milan – KLAXON – info@klaxon.it

Palazzo Marino: il calendario delle ‘week’ che animeranno Milano nel 2020

Palazzo Marino (Milano)
Palazzo Marino (Milano)

Pronto il calendario delle week che animeranno il 2020 a Milano. Un palinsesto ricco di iniziative tematiche organizzate dall’Amministrazione comunale in collaborazione con privati e associazioni di settore per valorizzare le eccellenze del territorio, quali cultura, moda, design, cibo e sport. Un’agenda di eventi diffusi in tutta la città che coinvolgeranno milanesi e turisti e che contribuiranno a rendere Milano ancora più attrattiva a livello internazionale.
Tra gennaio e febbraio si terrà la Milano Fashion Week: sfilate, eventi e fashion show per la presentazione delle collezioni autunno-inverno 2020/2021.
A marzo la Milano Museo City promuoverà la scoperta e la fruizione dello straordinario patrimonio artistico e museale della città. Mentre con la Digital Week ci avvicineremo a tutti i volti della Milano digitale.
In aprile, riflettori accessi sulla Milano Design Week: Salone Internazionale del Mobile e Fuorisalone caratterizzano l’appuntamento più importante al mondo per il comparto del design. Nello stesso mese si svolgerà anche la Milano Art Week, una settimana dedicata all’arte moderna e contemporanea che coinvolge anche le gallerie private e gli spazi no profit più interessanti in città.
Maggio a suon di concerti e non solo. Con la Milano Piano City concerti gratuiti in tutta la città, dal tramonto all’alba e dall’alba al tramonto: case, cortili, piazze, parchi, musei e terrazze risuonano in una continua dichiarazione d’amore per il pianoforte. Ma sarà anche il mese del cibo con la Milano Food City: la manifestazione-osservatorio del settore food e del suo rapporto con la città, un palinsesto di eventi, b2b e b2c, distribuiti in tutta la città, dove protagonista è il cibo. Torna anche la Milano Arch Week con lezioni, conversazioni, workshop e itinerari sulle principali sfide delle trasformazioni urbane contemporanee.
A giugno la moda con la Milano Fashion Week: tutte le novità del comparto maschile e anche collezioni femminili, in un contesto vivace e dinamico che si apre alle nuove tendenze con brand affermati ed emergenti. E sempre a giugno si terrà la Milano Photo Week: omaggio alla fotografia con un palinsesto diffuso tra mostre, incontri, visite guidate, laboratori e proiezioni.
Settembre ricco come sempre: le sfilate, gli eventi e i fashion show della Milano Fashion Week per la presentazione delle collezioni primavera-estate 2021; quindi Milano Green Week, la manifestazione rivolta alla promozione del verde e alla diffusione della cultura “green” con eventi, workshop, laboratori e spettacoli. E poi spazio al cinema con Milano Movie Week: festival, sale cinematografiche, scuole di cinema e associazioni promuovono e diffondono il cinema e l’audiovisivo con conferenze, laboratori, proiezioni e anteprime in tutta la città metropolitana.
Sempre a settembre protagonisti anche il calcio e la bicicletta. Milano Calcio City: la città si mette in gioco e racconta lo sport più amato dagli italiani attraverso le storie delle persone che amano questo gioco, dalla strada a San Siro, dal calcio-balilla al Derby, dall’inclusione al calcio integrato. Milano Bike City: una settimana per celebrare la bicicletta in città con un programma di incontri, contest, film, mostre, pedalate e workshop dedicati alle due ruote. Infine la settimana dedicata agli animali, la Milano Pet Week che promuove una convivenza uomo-animale sempre più inclusiva nel tessuto urbano con eventi e iniziative su tutto il territorio.
A ottobre si celebrano le vette con Milano Montagna Week, manifestazione che promuove la cultura della montagna a 360°, attraverso sport, esperienze, storie, innovazione, action sport, contest, design, film e mostre.
Si torna a parlare di design con la Milano Fall Design Week: palinsesto di eventi per mettere in rete gli attori della creatività, della comunicazione e del design e per proporre ai milanesi una nuova occasione per riscoprire la cultura del progetto e della manifattura.
A novembre, infine, altri due appuntamenti ormai tradizionali del palinsesto cittadino: Milano Book City, la manifestazione condivisa tra i protagonisti del sistema editoriale, con l’obiettivo di mettere al centro di una serie di eventi diffusi sul territorio urbano il libro, la lettura e i lettori, come motori e protagonisti dell’identità della città e delle sue trasformazioni nella storia passata, presente e futura; e Milano Music Week, la settimana in cui tutta la città si sintonizza sulle frequenze più diverse della musica, spaziando da concerti, dj-set, show-case fino a incontri, workshop di formazione, mostre ed eventi speciali.

Milano Music Week Official Closing Party by Billboard

Le Vibrazioni
Le Vibrazioni

Billboard Italia conquista la Milano Music Week! La prima edizione europea di uno dei brand musicali più influenti al mondo organizza, infatti, il grande party che il 25 novembre al Base di Milano chiude l’attesa settimana della musica.

GHEMON e LE VIBRAZIONI si aggiungono ai già annunciati EMMA e ENNE che si esibiranno sul palco del “Milano Music Week Official Closing Party by Billboard” e a TAKAGI & KETRA, ANDRO, tastierista dei Negramaro, e il duo GIOLÌ & ASSIA che arricchiranno la serata con i loro dj set per un evento che celebra al meglio la musica italiana in tutte le sue sfumature.

La serata si preannuncia come una delle più attese della settimana della musica. L’occasione per festeggiare è doppia: non solo la chiusura dell’importante rassegna della città meneghina ma anche il primo compleanno di Billboard Italia.

Le porte apriranno alle ore 21.00, ingresso gratuito previa iscrizione (fino ad esaurimento posti) scaricando o aggiornando l’App di Billboard Italia a partire da oggi, 13 novembre (per iOS e Android).

Ancora una volta, a fianco di Billboard Italia, ci sarà SEAT, la casa automobilistica main sponsor dell’evento, che ha messo la musica al centro della sua comunicazione accompagnando il grande hub creativo attraverso i più importanti eventi musicali in programma quest’anno.

Ma sono ancora tanti i regali che Billboard Italia ha deciso di fare ai suoi affezionati lettori. Primo fra tutti, sempre in partnership con SEAT, la possibilità di incontrare di persona durante la Milano Music Week il protagonista della cover story del prossimo numero di Billboard Italia. Chi sarà l’artista misterioso? Sarà possibile scoprirlo in edicola da domani, 14 novembre! Maggiori informazioni per iscriversi all’iniziativa saranno svelate sui canali social di Billboard Italia e SEAT Italia.

Billboard Italia è arrivato nel nostro Paese un anno fa, con l’obiettivo di creare una piattaforma multimediale capace di avvicinare il mondo dell’industria discografica, delle major, degli indipendenti, delle radio e degli artisti al grande pubblico. Oggi è una grande famiglia che unisce massima competenza a semplicità di comunicazione, in cui gli artisti si sentono a casa loro.

Teatro Maciachini: Dracula – RockShadowOpera

DRACULA10_FotoLuigiDePalma_r
DRACULA10_FotoLuigiDePalma_r

Dopo lo straordinario successo raccolto al suo debutto a Torino, lo spettacolo viene rappresentato nel nuovissimo TEATRO MACIACHINI in occasione della MILANO MUSIC WEEK, un’iniziativa interamente dedicata alla musica.
Dracula – RockShadowOpera, nuova produzione della Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus, è uno spettacolo horror-pop, intenso e immaginifico, che racconta un Dracula contemporaneo e disincantato, sradicato dai suoi contesti abituali e catapultato nel Terzo Millennio, in un’esistenza comoda e routinaria – forse anche piacevole – che ne fa però un principe decaduto, che ha ormai tradito se stesso.

Un personaggio inquietante e complesso, che riprendendo l’estetica e l’immaginario perturbante del Nosferatu del 1922, caro ad André Breton e ai surrealisti, acquista una inedita ironia, impastando in un tutt’uno il testo di Rosa Mogliasso, le ombre di Controluce e la colonna sonora dei Perturbazione, che alle atmosfere “della carne, della morte e del diavolo” hanno dedicato 10 canzoni inedite, quasi un concept album ispirato al signore dei vampiri.

Sul palcoscenico, mentre i Perturbazione suonano dal vivo, Tommaso Cerasuolo – voce del gruppo – interpreta un esangue Conte Dracula, impegnato a resistere alle sollecitazioni di una giovanissima Lucy, interpretata dalla cantante e attrice Celeste Gugliandolo, che vorrebbe riportarlo a vestire i panni del “Principe delle Tenebre”.

I due protagonisti si muovono fra le ombre realizzate da Controluce, evocanti incubi oscuri, ossessioni, castelli gotici in rovina, stormi di pipistrelli e impalamenti, in un continuo oscillare tra presente e passato, realtà e mondo interiore, archetipi e nuove icone dell’immaginario collettivo.

Mille sono i richiami letterari ai classici della letteratura gotica (Walpole, Radcliffe, Lewis), alternati alle tante letture che il cinema ha dato del “mito”: dal Nosferatu di Murnau, capolavoro del cinema muto, all’intenso Dracula neovittoriano di Coppola, dai cult prodotti negli anni ’50 e ’60 dalla Hammer, alle atmosfere dark contemporanee del cinema di Tim Burton.

Un nuovo Dracula, calato nel mondo contemporaneo. Tommaso Cerasuolo, che è anche l’autore dei testi delle canzoni, è persuaso che tra la figura mitica del vampiro e la sua rappresentazione ci sia “uno spazio che racconta il presente. Lo stesso romanzo di Bram Stoker è un concentrato dei costumi e delle ossessioni dell’epoca vittoriana.

Allo stesso modo, ciascuno con la sua sensibilità, Murnau, Herzog, Coppola e molti altri registi hanno ritratto il principe delle tenebre sotto l’influenza del proprio tempo, creando opere e vampiri diversissimi. In effetti, Dracula è materiale estremamente plastico e malleabile, perché proprio di manipolazione si nutre il vampiro, che prima di aggredire le sue vittime, le isola, le aggira, le seduce. Ma se oggi fosse proprio lui, il Conte Dracula, la prima vittima dei suoi inganni?”

La scena è quasi ossessivamente dominata dal colore rosso, che pulsa, avvampa, si incendia intorno alla vicenda dei personaggi, attraverso un uso delle luci che propone un’atmosfera da concerto rock più che da spettacolo teatrale.

Hasa-Mazzotta: “25 Trecce”

Ph Himitsuhana_Chiara Fersini
Ph Himitsuhana_Chiara Fersini

Da venerdì 20 ottobre, è online il video di “25 TRECCE”, il singolo del duo HASA-MAZZOTTA estratto dal nuovo album “NOVILUNIO” (Ponderosa Music Rercords). Il secondo album del violoncellista albanese REDI HASA e della cantante salentina MARIA MAZZOTTA è disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e sulle piattaforme di streaming e verrà presentato il 20 novembre in occasione della “Milano Music Week” alla Salumeria della Musica di Milano.

Nel video, scritto e diretto da AcquaSintetica, in un gioco lento e infinito di rotazioni, la luce nasconde e svela due corpi sempre vicini ma mai in contatto: uno dei due attraversa evoluzioni sempre più alteranti, mentre l’altro, immutabile e puro, lo spia di spalle e non si lascia scoprire.

«Sono profondamente legato a “25 trecce” – racconta il violoncellista Redi Hasa – è un brano della tradizione con il quale sono cresciuto. Il testo in albanese mi ricorda la mia casa a Tirana, le mie strade, mi riporta nell’aria della mia città e ai miei ricordi di gioventù, rappresenta la mia terra e le mie radici. Ogni traccia di Novilunio ha una sua storia da raccontare…»

“NOVILUNIO”, prodotto da Alberto Fabris e registrato dal genio fonico di Tim Oliver negli studi della Real World di Londra, presenta otto canzoni inedite, un brano della tradizione albanese e uno di quella italiana.
Questa la tracklist del disco: “É tiempu”; “Aux souvenirs”; “Capufrisca”; “Novilunio”; “25 trecce”; “Contine”; “Woodroom”; “‘Cu ti lu dissi”; “Il mondo di rosso e di blu”; “Libro d’amore”.

I due artisti, che dal 2010 reinventano le tradizioni musicali delle loro terre d’origine, l’Albania di Redi Hasa e il Salento di Maria Mazzotta, traggono ispirazione l’uno dall’altra nella perfetta fusione tra il suono sontuoso, lirico e introspettivo del violoncellista che Ludovico Einaudi vuole sempre con sé e che Robert Plant ha chiamato a suonare nel suo ultimo disco, e l’interpretazione luminosa e taumaturgica di una delle voci protagoniste del Rinascimento salentino, già nota per il sodalizio con il Canzoniere Grecanico Salentino.

Di seguito le date confermate del tour, in continuo aggiornamento, con cui Redi Hasa e Maria Mazzotta presenteranno “NOVILUNIO” in Italia e in Europa: Il 19 NOVEMBRE al Centro Culturale Candiani di MESTRE (Venezia); il 20 NOVEMBRE in occasione della “Milano Music Week” alla Salumeria della Musica di MILANO; il 27 NOVEMBRE al Comedy Club di PARIGI (FR); il 2 DICEMBRE al Theatre Molière di BRUXELLES (BE); il 22 DICEMBRE al Folk Club di TORINO; 18 GENNAIO alla Sala Studio dell’Auditorium Parco della Musica di ROMA; il 19 APRILE al Teatro dei Rinnovati di SIENA.