Lele Blade: “Prohibido”

PROHIBIDO copertina singolo Lele Blade Produzione di Dat Boi Dee
PROHIBIDO copertina singolo Lele Blade

Esce oggi, venerdì 17 luglio, per Virgin Records (Universal Music Italia) PROHIBIDO, il nuovo singolo di LELE BLADE (https://leleblade.lnk.to/prohibido).

Reduce dalla certificazione Oro per LOCO – nella tracklist dell’album solista VICE CITY – e da milioni di stream su Spotify, il giovanotto dell’urban napoletano che con Vale Lambo, nel collettivo Le Scimmie, aveva già fatto brillare la poesia on the road, oggi ritorna a cantare il suo mondo e sceglie un tema della tradizione che, però, ora germoglia audace nella simbiosi della lingua napoletana e dell’idioma ispanico.

Este amor es prohibido. No tiene sentido.
Così canta soavemente Lele Blade, alias Alessandro Arena. E così offre la sua interpretazione dell’estate. Stagione tentatrice, affabulatrice, peccaminosa. Pronta a sorprendere, ammaliare, ferire.

In questa altalena emozionale la sintesi è un’onda che mescola sonorità latine e scenari da pop-song e che resiste a ogni scaramanzia. Nessuna superstizione per l’hitmaker nato a Napoli.

Lele Blade è esplicito: “Ho voluto rappresentare il gusto e il fascino del proibito in una storia d’amore tra due amanti. Un amore giovane, senza lieto fine”, dichiara cosciente. Avrei dovuto intitolarla ‘Amor prohibido’ ma la parola prohibido, già da sola, mi piaceva di più”.

La convivenza tra l’estroversa lingua-madre del Vesuvio e l’idioma ispanico genera un climax incandescente: “La lingua spagnola fa parte della mia vita: la mia compagna è sudamericana e con lei parlo spesso in spagnolo. Trovo sia molto espressiva oltre ad essere la seconda più parlata al mondo”.