Monopattini in sharing, a Milano il nuovo operatore Bird

Monopattini Bird Two
Monopattini Bird Two

Mobilità sostenibile. Monopattini in sharing, arriva a Milano il nuovo operatore Bird

Milano, 19 giugno 2020 – Arriva a Milano un nuovo operatore per monopattini in sharing. Bird, presente in più di 120 città nel mondo e in sei italiane, ha scelto Milano come prima città italiana per lanciare Bird Two, mettendo in strada oltre 750 veicoli di ultima generazione.

“Diamo il benvenuto a Bird – dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità -. Siamo lieti che abbia scelto la nostra città per portare in Italia questo modello di monopattino. La mobilità in sharing è un pezzo integrante della mobilità cittadina. I monopattini elettrici sono veicoli nuovi, perfetti per gli spostamenti urbani ma solo a patto che vengano usati con prudenza e nel totale rispetto delle regole, al pari di tutti i veicoli che convivono sulle nostre strade, per questo nei mesi scorsi abbiamo aperto il bando a nuovi operatori, chiedendo di promuovere l’uso consapevole dei loro veicoli“.

“Siamo lieti di lanciare il nostro servizio a Milano oggi e siamo davvero entusiasti di presentare il Bird Two in Italia – dice Cristina Donofrio, General Manager di Bird Italy -. Questo monopattino non è solo il veicolo più duraturo del settore, ma offre anche la migliore esperienza di guida. È anche giusto che il monopattino più elegante e innovativo sul mercato venga portato in Italia proprio a partire dalla Capitale della Moda. La missione di Bird è aiutare a rendere le città più vivibili riducendo il traffico e le emissioni causate dalle automobili ed è bello vedere la città di Milano aggiungere più corsie ciclabili per incoraggiare le persone a lasciare le proprie auto a casa. Con le prestazioni, la gamma e le funzioni di sicurezza del Bird Two, consentiremo ai nostri utenti di sostituire ancora di più i loro viaggi in auto con la micromobilità”.

La micromobilità in sharing non solo aiuta le persone a muoversi in sicurezza, ma contribuisce a risolvere il problema del cosiddetto ‘ultimo miglio’, per affrontare quegli spostamenti che magari sono troppo brevi per il trasporto pubblico ma troppo lunghi per essere percorsi a piedi. Molti di questi spostamenti avvengono ancora oggi in auto, aumentando il traffico e le emissioni di CO2. In questa direzione, il Comune di Milano sta aumentando le piste ciclabili e le zone 30, incoraggiando le persone a utilizzare modalità di trasporto alternative.

Bird ha avviato diverse iniziative per garantire di operare in modo responsabile e sostenibile nelle città dove il servizio è attivo: consente ai residenti di segnalare eventuali monopattini mal parcheggiati tramite la modalità “Community” e, grazie a squadre attive sul territorio, garantisce che i monopattini vengano guidati e parcheggiati correttamente.

Per l’avvio su Milano, inoltre, Bird ha anche introdotto una serie di pacchetti speciali che consentano ai milanesi di utilizzare il bonus mobilità del Governo.