Jazz al Piccolo: Omaggio a Luigi Pestalozza

jazz al piccolo _original
jazz al picolo _original

Lunedì 26 febbraio, ore 21, presso il Piccolo Teatro – Teatro Strehler, secondo appuntamento con Jazz al Piccolo – Orchestra Senza Confini, organizzato dall’Associazione Culturale Musica Oggi in collaborazione con il Piccolo Teatro – Teatro d’Europa

A un anno esatto dalla scomparsa di Luigi Pestalozza, storico della musica tra i più rilevanti del Novecento italiano, ma anche uomo politico e grande organizzatore culturale, Jazz al Piccolo propone una serata in suo onore con un singolare  programma borderline perfettamente in linea con la grande apertura culturale di Pestalozza.

Un concerto realizzato in collaborazione con Amici di Musica/Realtà, l’associazione legata alla prestigiosa pubblicazione da lui fondata negli anni settanta e oggi diretta da Roberto Favaro.

Il programma unisce aspetti del jazz contemporaneo, come Per una serenata di Intra, che presenta conductions e parti pseudo seriali, a pagine in cui grandi musicisti europei hanno incontrato il jazz o le musiche di derivazione africana/americana: dai pezzi pianistici di Stravinskj e Milhaud alla straordinaria scrittura imitativa di una band jazz di Sweet Basil di Franco Donatoni, dal colore degli ottoni del quartetto di Giacomo Manzoni, il compositore più vicino, anche sul piano umano, al dedicatario della serata, ad Alessandro Melchiorre, la cui composizione per quartetto d’archi e voce recitante apre la sua partitura agli interventi improvvisati del pianoforte di Enrico Intra.

Il programma si pone sulla linea di confine tra musiche diverse in dialogo tra loro, trovando la maniera di fondersi in qualcosa di nuovo e particolare che è, forse, il senso più profondo della dimensione musicale contemporanea e del pensiero dell’ultimo Pestalozza, che alla parola “musica” preferiva “le musiche”.