Zucchero: “Sarebbe questo il mondo”

Zucchero_RA-29433_VF_crediti di Robert Ascroft (
Zucchero_RA-29433_VF_crediti di Robert Ascroft (

Scritto e composto da Zucchero, “Sarebbe questo il mondo” è un brano volutamente in controtendenza ed un’analisi disincantata del mondo attuale, talvolta distante da ciò che si sogna quando si è bambini, ma è comunque il mondo in cui viviamo e abbiamo il dovere di renderlo migliore. Di riscoprirne la bellezza, la genuinità, la natura… che tutto crea e tutto circonda.

«“Sarebbe questo il mondo” è una piccola “rapsodia” – racconta Zucchero – un brano scritto di getto, spontaneamente, sulla scia dei mie ricordi d’infanzia, di mio padre, del mondo sognante e ricco di semplicità in cui sono cresciuto. Un invito a guarire questo mondo un po’ ammalato, a ritrovare la sua genuinità, fermare l’omologazione, e riscoprire i rapporti umani in tutta la loro bellezza, semplicità e verità.
Speriamo che il sacrificio che stiamo facendo tutti in questo momento, ognuno nelle proprie case, ci conceda il tempo per fermarci un attimo dalla corsa incessante contro il tempo e ci faccia comprendere davvero quanto sia importante riscoprire il valore delle piccole cose, la vera sostanza dell’essere umano».

A causa della situazione attuale, i live internazionali di Zucchero previsti in Nuova Zelanda, Australia, Messico, America e Canada saranno riprogrammati.

Per quanto riguarda l’Italia, Zucchero sarà in concerto all’Arena di Verona con 14 appuntamenti live, dal 22 settembre al 7 ottobre.

‘A67 In concerto a Napoli

Photo by Gaetano Massa
Photo by Gaetano Massa

‘A67
In concerto a Napoli per presentare “Naples Calling” il nuovo Album

(Full Heads / Distr. Believe/Audioglobe)

7/03 Napoli – Ex OPG Occupato ‘Je so’ pazzo’

Gli ‘A67 in concerto a Napoli per presentare “Naples Calling”, il nuovo disco.
Il prossimo 7 marzo all’Ex OPG Occupato ‘Je so’ pazzo’, la formazione di Scampia porterà dal vivo i brani del nuovo album, in un concerto-evento in cui non mancheranno sul palco ospiti e sorprese.

Gli ‘A67 si fanno internazionali nel suono e nel linguaggio e tornano con un lavoro discografico ricco di importanti collaborazioni e diverse influenze sonore, anticipato dal singolo e video “Il Male Minore” feat. Caparezza, prodotto da Gigi Canu dei Planet Funk, e dalla cover in napoletano di “Tuyo”, brano di Rodrigo Amarante, già sigla della fortunatissima serie Netflix “Narcos”, seguiti da “Brava gente” feat. Frankie Hi-Nrg Mc e dall’ultimo estratto, il videoclip della title track “Naples Calling”.

Link al video di “Naples Calling” su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=b1F5OWXWyfE&t=1s

Link al videoclip di “Brava gente” feat. Frankie Hi-Nrg Mc:
https://www.youtube.com/watch?v=krbBfcb6M_A

Link al videoclip de “Il Male Minore” feat. Caparezza: https://www.youtube.com/watch?v=aMX9ZI1jg6Q

Link al videoclip di “Tuyo”, ‘A67 cover: https://www.youtube.com/watch?v=MeMpx3OuWRQ

Oltre a Frankie Hi-Nrg Mc e Caparezza, presenti nel disco anche i featuring con Franco Ricciardi e Dario Sansone dei Foja.

“Naples Calling” – Il disco
“Naples calling” esce nel quarantennale di “London calling” dei Clash e vanta la produzione artistica di Massimo D’ambra. L’album, il quarto della band, si compone di dodici tracce “politicamente ballabili e melodicamente scorrette”, tra cui otto in lingua italiana e le restanti in napoletano.

La title track è un omaggio ai Clash, ma soprattutto un invito a ribellarsi. La band di Scampia si è immaginata una Napoli che chiama se stessa attraverso la propria maschera, Pulcinella, che nel brano, pur di svegliare il proprio popolo dalla rassegnazione, arriva a un atto estremo: incendiarsi in mezzo a Piazza Mercato. Un pulcinella rivoluzionario che s’immola come Ian Palach nella primavera di Praga o la recente Sahar Khodayari, ragazza iraniana 29enne, che si è data fuoco per protestare contro la magistratura della Repubblica islamica che l’aveva condannata al carcere per essere entrata illegalmente in uno stadio di calcio.

Un album vario, che va dalle sferzate ironiche de “Il Male Minore” e “Fuori luogo”, alla denuncia di “Nì”, “Bluemoon” e “Brava gente”. Il disco canta anche l’amore in “Zero Alibi”, “Viola”, “Core e penzieri” e “L’ammore nun tene paura” e la poesia, infine, nel brano “I colori”.
“Naples calling” è un disco che parte da Scampia per sognare una nuova primavera italiana.

John Legend, ospite di “This is us ”

John Legend
John Legend

Il poliedrico artista JOHN LEGEND prenderà parte al primo dei nuovi episodi della celebre serie dramedy “THIS IS US” in onda in prima visione assoluta da domani alle ore 22.00 su FoxLife (canale 114 di Sky). Legend, cantautore multiplatino e attore, non solo reciterà ma presenterà anche il suo nuovo singolo “Conversations In The Dark”.

Scritto da Legend, Gregg Wattenberg, Jesse Fink, Kellen Pomeranz e Chance Peña e prodotto da Gregg Wattenberg e Pom Pom, “Conversations In The Dark” è recentemente uscito in una nuova versione con David Guetta.

La superstar internazionale tornerà in Italia per uno straordinario concerto: 5 luglio – Lucca Summer Festival.  I biglietti per la data italiana sono disponibili in prevendita su www.ticketone.it e www.dalessandroegalli.com.

John Legend negli anni ha conquistato 10 Grammy Awards, un Premio Oscar, un Golden Globe, un Tony Award e un Emmy Award, rendendolo così il primo uomo afro-americano ad essersi aggiudicato un EGOT.

Davide Van De Sfroos: doppio appuntamento al Teatro Dal Verme

Davide Van De Sfroos
Davide Van De Sfroos

Davide Van De Sfroos

A grande richiesta raddoppia l’appuntamento milanese al Teatro Dal Verme

L’11 e 12 maggio presenta per la prima volta Live i brani del nuovo album di inediti in uscita in primavera

Concerto anteprima ufficiale del Tour 2020

Prevendite disponibili dalle ore 10.00 di venerdì 21 febbraio sul circuito ticketone.it

A grande richiesta raddoppia l’appuntamento milanese del cantautore e scrittore Davide Van De Sfroos al Teatro Dal Verme.

Al concerto già annunciato dell’11 maggio, giorno in cui Van De Sfroos festeggerà anche il suo compleanno, si aggiunge la data del 12 maggio.

Per l’occasione, oltre ai suoi più grandi successi, il cantautore presenterà per la prima volta live i brani del suo nuovo album di inediti in uscita in primavera.

L’evento si concretizza anche come concerto Anteprima Ufficiale Del Tour 2020 dell’artista lombardo.

Le prevendite del secondo appuntamento milanese saranno disponibili dalle ore 10.00 di domani, venerdì 21 febbraio, sul circuito Ticketone.it e sul circuito interno del teatro.

Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, è un cantautore e scrittore nato a Monza e cresciuto sul Lago di Como, il cui nome d’arte rappresenta una tipica espressione del dialetto tremezzino (o laghée) traducibile con “vanno di frodo”. In diciassette anni di carriera musicale ha pubblicato sei album di inediti, ha ricevuto il Premio Maria Carta, ha vinto due volte il Premio Tenco (“Miglior autore emergente” nel 1999 e come “Migliore album in dialetto” nel 2002) e ha pubblicato cinque romanzi editi da La Nave di Teseo e Bompiani. Nel 2011 si è classificato quarto alla 61ª edizione del Festival di Sanremo con “Yanez”, brano che ha dato il nome al quinto album, certificato disco d’oro. Il brano “El Carnevaal de Schignan”, tratto dall’album “Yanez”, viene scelto come colonna sonora del film “Benvenuti al Nord”. Nel 2012 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo ma come autore del brano “Grande mistero” interpretato da Irene Fornaciari. Nel 2015 esce l’album “Synfuniia” (Batoc67/Universal Music), contenente 14 brani storici del cantautore comasco riarrangiati dal M° Vito Lo Re per la Bulgarian National Radio Simphony Orchestra. Recentemente ha pubblicato i libri “Ladri di foglie” e “Taccuino d’ombre”, editi dalla casa editrice La Nave di Teseo, e una raccolta live “Quanti Nocc” che contiene i sui brani più famosi arrangiati e rivisitati presentati durante il tour teatrale “Tour De Nocc” e il tour estivo “Van Tour”, concerti che hanno riscontrato un incredibile successo di pubblico e di critica. Vanta anche una collaborazione con Zucchero “Sugar” Fornaciari per il brano “Testa o croce” contenuto nel nuovo album “D.O.C”.

 

Cri+Sara Fou in concerto

Cri+Sara-Fou-2-ph-Federica-Trestini
Cri+Sara-Fou-2-ph-Federica-Trestini

Cri+Sara Fou in concerto

sabato 22 febbraio ore 22.00 Arci Mondini – Milano

Sabato 22 febbraio ore 22.00, Cri+Sara Fou saranno in concerto all’Arci Mondini di Milano (via Freikofel ,1- ingresso con tessera Arci). Il duo sarà accompagnato sul palco da Katija Di Giulio al violino, Daniela Caschetto al violoncello e Dario Marchetti alla batteria.

Attualmente Cri+Sara Fou sono impegnati con la promozione del nuovo singolo “Federica (feat. Il Cane)”, che sarà inserito nell’Ep “L’Altrui”.

A proposito del brano, il duo commenta:«La canzone racconta il modo di vedere dell’autore, non solo il presente di una persona a lui molto vicina, ma anche il passato, che ha ricostruito dai racconti fatti da lei e dalla voglia anche di voler aspettare il futuro per capire come potrà essere».

Con Cri+Sara Fou hanno partecipato alla realizzazione del singolo Matteo Dainese (batteria, percussioni), Daniela Caschetto (violoncello, basso) e Katija Di Giulio (violino), ha invece suonato la chitarra e cantato Cristian Soldi con synth, basso e voce di Sara Bronzoni.

Il video ufficiale (visibile al seguente link: https://youtu.be/iyZyGjwXYAs) per la regia di Cristian Soldi, direttori della fotografia Marco Comerio e Giacomo Bonacina, è stato girato a Milano.

Il regista del video dichiara:«L’idea originaria era di fare un piano sequenza per strada, per dare l’idea di continuità nel tempo, il continuare a camminare come fosse il tempo che scorre. Durante le riprese abbiamo però deciso di inserire delle parti con gli strumenti, realizzate all’interno del circolo Arci Mondini per dare più groove alla clip».

Cri+Sara Fou è un duo formato da Cristian Soldi e Sara Bronzoni, nato “a distanza” nell’ottobre 2017: Cristian, a Verbania, stava scrivendo un album di sola chitarra e Sara (originaria di Follonica) avrebbe dovuto far parte di un suo video. Dopo aver ascoltato la sua voce è rimasto colpito a tal punto da proporle un nuovo inizio artistico che oggi li ha portati a un sodalizio.Artisticamente, entrambi vantano importanti esperienze. Il loro primo album “Non siamo mai stati” pubblicato da Sciopero Records, la storica etichetta di Paolo Enrico Archetti Maestri degli Yo Yo Mundi, che ha visto pubblicato il singolo “Il Vizio” seguito dall’estensione dello stesso disco con il brano “Non possiamo più aspettare”. A quasi un anno dall’uscita di quel progetto e dopo l’uscita della canzone “Il sole e poi la pioggia (feat. Il Cane)”, il duo è impegnato alla realizzazione di nuovi singoli in previsione dell’uscita dell’ Ep.