Abbashow al Teatro Nuovo

abbashow
abbashow

Sta per terminare la ricchissima stagione del Teatro Nuovo di Milano. Dopo i tantissimi musical che si sono alternati sul palco del teatro di Piazza San Babila, i concerti, gli spettacoli comici e le divertenti commedie, non poteva mancare il primo tributo italiano agli Abba con gli AbbaShow.

Il 4 giugno in scena una dedica alla band svedese con un tuffo negli anni Settanta dalle sonorità ai colori. Non solo un concerto di musica dal vivo, ma un vero e proprio spettacolo che vi coinvolgerà dalla prima all’ultima nota, grazie ai tanti cambi costume e alle coreografie delle due cantanti.

La band è composta da Deborah Conforti e Veronica Moro alle voci, Giulio Mior alla chitarra, Alessandro Viola alle tastiere, Andrea Ghion al basso e Cristian Colusso alla batteria.

Presenti sulla scena dal 2006, con oltre 100 concerti all’anno la band ha chiuso per citarne uno, il Carnevale di Venezia in Piazza San Marco, si è esibita per la premiazione dell’attore Cristian De Sica al Festival del Cinema Internazionale di Berlino.

Teatro Nuovo
Piazza San Babila di Milano
4 giugno 2018
ore 20.45
per info e prenotazioni tel. 02.794026
www.teatronuovo.it
biglietti da 14,50€

Nomadi: 55 anni di carriera

NOMADI 55 - PER TUTTA LA VITA_cover
NOMADI 55 – PER TUTTA LA VITA_cover

È “NOMADI 55 – PER TUTTA LA VITA” il titolo del nuovo progetto discografico dei Nomadi, in uscita venerdì 22 giugno con distribuzione Artist First.

Un doppio album che celebra i 55 anni di carriera della band più longeva d’Italia, contenente tutte le più belle canzoni dei Nomadi reinterpretate da Yuri Cilloni (nuova voce dal 2017).

L’album sarà disponibile in versione doppio CD e triplo vinile
I Nomadi torneranno inoltre dal vivo con uno doppio concerto-evento alla Nuova Darsena di Rimini, il 22 e il 23 giugno.

Media partner dell’evento è RTL 102.5, che trasmetterà in diretta in radiovisione il concerto del 23 giugno. Prevendite già disponibili al seguente link: http://www.liveticket.it/nomadituttalavita55anni

Marlene Kuntz : concerto posticipato

marlenekuntz
marlenekuntz

Si comunica che il concerto dei Marlene Kuntz inizialmente previsto ai Magazzini Generali di Milano per Giovedì 31 Maggio è stato posticipato al 21 Settembre

Per motivi legati alla salute di Luca Bergia che a causa di una tendinite non potrà prendere parte alle prove del concerto, la band è purtroppo costretta a spostare il concerto al prossimo 21 Settembre.

Per eventuale rimborso o sostituzione dei biglietti per la nuova data tutti gli acquirenti verranno contattati da Mailticket.it. Per ogni dubbio o domanda è possibile scrivere a rimborsi@mailticket.it o chiamare via telefono allo 0280888063.

Festival di Musica Sacra – Omaggio a Manuel Garcia

teatro-fraschini
teatro-fraschini

Mercoledì 23 maggio 2018, ore 20 al Teatro Fraschini:
Omaggio a Manuel García

Javier Camarena, tenore
Les Musiciens du Prince
Direttore Gianluca Capuano
Ospite speciale Cecilia Bartoli, soprano

Les Musiciens du Prince sono un complesso barocco nato a Montecarlo nel 2016 per impulso di Cecilia Bartoli e sotto l’alto patronato del Principe Alberto II con l’intento di rinnovare la tradizione delle orchestre di corte europee.

Il progetto artistico si concentra sulla riproposizione di pagine barocche preziose e dimenticate, in linea con la ricerca condotta da anni da Cecilia Bartoli, ma anche sul repertorio rossiniano nell’anno del centocinquantenario.

Il concerto – diretto da Gianluca Capuano con il tenore messicano Javier Camarena, dedicato alla straordinaria figura di Manuel García, tenore e compositore oltre che padre di Maria Malibran e Pauline Viardot – segue di due giorni quello proposto al Festival di Pentecoste di Salisburgo e vede la partecipazione della stessa Cecilia Bartoli.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.
Apertura da mezz’ora prima l’inizio del concerto.

Dal 19 al 27 maggio le chiese di Pavia ospitano la prima edizione del Festival di Musica Sacra promosso dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia in collaborazione con la Regione Lombardia, il Teatro alla Scala e il Teatro Fraschini, con il patrocinio del Comune di Pavia e il sostegno della Camera di Commercio di Pavia e di Cattolica Assicurazioni. La direzione artistica è di Grisha Asagaroff.

 

Il Coro del Regio a San Pietroburgo

Coro Teatro Regio
Coro Teatro Regio

Tournée 2018
San Pietroburgo, Teatro Mariinskij, venerdì 25 maggio 2018 ore 19

In occasione del St. Petersburg International Economic Forum – SPIEF 2018 – e nell’ambito delle manifestazioni per il gemellaggio tra le Città di San Pietroburgo e Torino, il Coro del Teatro Regio, istruito da Andrea Secchi, è stato invitato a esibirsi in un concerto al fianco della prestigiosa Orchestra del Teatro Mariinskij.

Il concerto, diretto da Alessandro Cadario, è realizzato con il contributo di Intesa Sanpaolo, Socio Fondatore della Fondazione Teatro Regio, e con Banca Intesa Russia, che da sempre affianca il Forum.

Il St. Petersburg International Economic Forum è l’evento di maggior importanza, nel settore economico, in Russia. Dal 1997 si tiene a San Pietroburgo e riunisce, ogni anno, più di 10.000 partecipanti, provenienti da oltre 120 paesi, per trattare e discutere sui temi dell’economia e del nuovo business.

A cornice di questo importante Forum si inserisce il concerto diretto da Cadario sul podio dell’Orchestra del Mariinskij con il Coro del Regio. Alessandro Cadario è attualmente Direttore ospite principale dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano.

Direttore d’orchestra dal gesto raffinato ed espressivo, si distingue per la presenza carismatica e le sue interpretazioni meditate e convincenti, sia nel repertorio sinfonico sia in quello operistico. Cadario rivolge la sua attenzione anche alla musica contemporanea, che interpreta con particolare dedizione vista la sua duplice natura di direttore e compositore.

Giuseppe Verdi, autore profondamente legato al percorso artistico del Coro del Teatro Regio, è il protagonista del concerto. Il programma si apre con i Quattro pezzi sacri per coro e orchestra, scritti nell’ultima decade di attività del compositore, con fini e intenti differenti.