Antonella Ferrari torna al Teatro

photoDavide Zanesi teatro pax a ferrari
photoDavide Zanesi teatro pax a ferrari

Ci sono dei ritorni che hanno un gusto diverso, che sono veramente speciali. Come quello dell’attrice Antonella Ferrari, di nuovo in scena con il suo spettacolo “Più forte del destino” (reduce dal successo delle passate tre stagioni teatrali con tanto di sold out in ogni parte d’Italia) dopo aver deciso di dire no alla politica.

Giorgio Gori, candidato del PD alla presidenza della Regione Lombardia, le ha infatti proposto di scendere in campo al suo fianco alle prossime elezioni. Lei però, nonostante lo conosca da vent’anni (fin dai tempi in cui lei era autrice di Canale 5 e lui direttore della rete) e abbia una grande stima nei suoi confronti, ha preferito declinare l’invito.

Un invito arrivato in tandem con la proposta di candidarsi anche alle politiche, sempre nel team del Partito Democratico.

“Non posso negare che ricevere la proposta di candidatura sia per le elezioni regionali che politiche mi ha lusingata, soprattutto perché il motivo non si cela nel mio essere un volto conosciuto ma una donna che da tanti anni lotta in prima linea per i diritti delle persone con disabilità. Per questo motivo ho passato notti insonni per prendere una decisione giusta e ponderata” – racconta l’attrice –

“Molte persone si improvvisano politiche solo per la fame di potere o di soldi. Io, invece, credo serva essere preparati perché la posta in gioco è troppo alta: la vita delle persone. Accettare questa sfida significava dire addio alla mia arte o, quantomeno, metterla da parte dandole un ruolo secondario. Non me la sono sentita. Ho scelto i miei sogni perché in questo momento ho bisogno del palcoscenico e dell’amore del pubblico per sentirmi felice”.

E aggiunge: “Continuerò a fare battaglie per i diritti delle persone con disabilità, continuerò a chiedere risposte su tematiche spigolose come l’adozione ma lo farò come attrice , come scrittrice, come testimonial di Aism ma, soprattutto, come cittadina che rivendica i diritti dei più fragili.

Nel frattempo studierò per prendere in considerazione, qualora mi fosse richiesto più avanti, la carriera politica ma ora non mi sento pronta. Ora voglio dedicarmi anima e cuore al mio lavoro che, in molti momenti della mia vita, è stato terapeutico”.

Così eccola tornare con “Più forte del destino”. Il primo appuntamento è fissato per venerdì 16 febbraio, alle ore 21.00, presso il Centro Civico l’Agorà di Arese (in Via Monviso 7), all’interno della stagione ScenAperta OFF organizzata dal CBSNO, in collaborazione con il Comune di Arese.

Lo spettacolo affronta il tema della disabilità e prende in giro (a tratti) l’etichetta della diversità. Antonella Ferrari, volto noto del cinema e della televisione, porta in scena la sua esperienza di vita in modo leggero, curioso, buffo, senza far mancare momenti di riflessione.