Teatro Duse di Bologna: “In Chopin”

In Chopin
In Chopin

Al Duse una creazione per i sei danzatori del Balletto Teatro di Torino. La coreografia di Marco De Alteriis contrappone alle note di Chopin una tecnica contemporanea graffiante, dove i danzatori lasciano esprimere il loro sentire attraverso l’ampiezza e la fisicità del movimento

Dopo le emozioni del primo appuntamento con protagonista un mito vivente come Carla Fracci, al Teatro Duse di Bologna la stagione della Danza continua con In Chopin, una creazione per i sei danzatori del Balletto Teatro di Torino diretto da Loredana Furno giovedì 1 dicembre alle 21.

Lo spettacolo – il primo del cartellone dedicato dal Teatro al contemporaneo – ha debuttato in Sardegna al Festival La Notte dei Poeti di Nora e arriva a Bologna dopo i consensi raccolti in numerose città in Italia.

Nella creazione, pensata per i danzatori del Balletto Teatro di Torino, il coreografo Marco De Alteriis contrappone alle note dolci o suadenti, brillanti o melanconiche, ma sempre classiche del compositore polacco, una tecnica contemporanea graffiante, dove i danzatori lasciano esprimere il loro sentire attraverso l¹ampiezza e la fisicità del movimento, facendosi trasportare in una dimensione immaginaria.

In un gioco di contrasti si passa dall’eleganza classica al linguaggio moderno e originale che caratterizza i vari quadri, tra duetti e pas de trois, con tutte le contraddizioni, i ripensamenti, i dubbi, la tenerezza e l’ardore, l’indifferenza e il sospetto, e perfino il desiderio di solitudine che affiorano durante una relazione d’amore.

L’idea di contrapporre un musicista classico a passi di danza di estrema contemporaneità non è certamente nuova. Nel caso di Chopin, il coreografo prende lo spunto da una frase rilasciata in un’intervista dal grande pianista e direttore d’orchestra Daniel Barenboim: “La mano che occorre per Chopin è completamente diversa dalla mano che occorre per Liszt. La mano per Beethoven e Brahms è piuttosto piccola, per Chopin occorrono dita lunghe e un’ampia apertura.”.

Nel comporre la coreografia De Alteriis dunque, ha volutamente dimenticato il vocabolario della danza classica e ha contrapposto alle note di Chopin la tecnica contemporanea sostituendo, ai piedi arcuati ed impostati un¹altra estetica dove i corpi dei danzatori con le loro dinamiche diventano il principale mezzo espressivo.

Le incursioni musicali firmate da Concetta Cucchiarelli aggiungono atmosfere sonore che di volta in volta leggono o interpretano l’azione coreografica.

BALLETTO TEATRO DI TORINO
IN CHOPIN
MUSICHE Frederic Chopin
COREOGRAFIA Marco De Alteriis
COSTUMI Maria Teresa Grilli
LUCI Davide Rigodanza
INCURSIONI MUSICALI Concetta Cucchiarelli

DANZATORI del Balletto Teatro di Torino
Marco De Alteriis, Axier Iriarte, Agustin Martinez Leiza, Wilma Puentes Linares,

Julia Rauch, Viola Scaglione

BIGLIETTI
Platea intero € 29 ridotto € 26 mini € 24,5
Prima galleria intero € 24 ridotto € 21,5 mini € 20,5
Seconda galleria intero € 19 ridotto € 17 mini € 16

Incluso negli abbonamenti
DUSEdanza – DUSEgiovani

Informazioni e prenotazioni
Ufficio di biglietteria
Via Cartoleria, 42 Bologna
051 231836 – biglietteria@teatrodusebologna.it

dal lunedì al sabato dalle 15 alle 19
e da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli
teatrodusebologna.it