Milano- mobilità: nuovo parcheggio Maciachini

nuovo_parcheggio_maciachini
nuovo_parcheggio_maciachini

Approvate lo scorso venerdì dalla Giunta le linee guida per l’affidamento in concessione di un nuovo parcheggio interrato di corrispondenza costruito in piazzale Maciachini.

Il parcheggio è costituito da un  piano interrato coperto e da un piano strada  destinato a verde pubblico. La capienza è di 221 posti auto e 52 posti moto.

Si trova a circa 500 metri da piazzale Maciachini e costituisce un nodo di corrispondenza strategico a supporto del parcheggio di interscambio M3 per le auto che entrano a Milano da Nord, vicino a viale Enrico Fermi e alla superstrada Milano Meda, in considerazione del livello di saturazione dei parcheggi di Comasina e Maciachini.

“Strategico per chi arriva a Milano da Nord e per integrare l’offerta di posti auto d’interscambio con la linea Gialla della metropolitana – dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità e Ambiente -. Il nostro obiettivo è consentire a tutti coloro che arrivano a Milano in auto di approfittare della rete di trasporto pubblico per muoversi in città”.

Il bando per il completamento infrastrutturale e  l’affidamento della gestione e per nove anni del parcheggio interrato che si trova tra le Vie Carlo Imbonati, Giovanni Bovio, Benigno Crespi e Roberto Bracco sarà pubblicato fra pochi mesi.  Attualmente è in corso di formalizzazione l’acquisizione della proprietà da parte del Comune alla società costruttrice.

L’avviamento del parcheggio richiede un investimento stimato di  115.000 euro e la durata di nove anni della concessione è stimata sufficiente per rientrare del capitale versato a fronte dell’applicazione della tariffa oraria massima di 1,20 euro come previsto per i parcheggi pubblici e la possibilità di coprire i 221 posti auto disponibili al 50% con abbonamenti . Il valore della concessione per il periodo di nove anni è stato stimato in 1.210.850 euro.

Secondo le linee guida decise dall’Amministrazione dovrà essere garantita l’apertura minima del parcheggio, in tutti i giorni feriali, per almeno 12 ore, tra 6.00 e le 24.00. Spetta al concessionario la manutenzione ordinaria e straordinaria della struttura degli impianti e delle attrezzature; la manutenzione dell’area soprastante attrezzata a verde pubblico; la stipulazione delle polizze assicurative;  la gestione del parcheggio oltre che il completamento delle attrezzature  necessarie.

Sarà ritenuta condizione favorevole l’offerta di tariffe più vantaggiose per l’utenza e un servizio più ampio, poiché la gara sarà aggiudicata con il criterio dell’offerta economicamente vantaggiosa.