“Villaggio Valtellina”

il-villaggio-valtellina-nell-edizione-2017
il-villaggio-valtellina-nell-edizione-2017

Anche quest’anno Valtellina Turismo sarà presente alla kermesse annuale “L’Artigiano in fiera” dall’1 al 9 dicembre. Una festa dei sapori, dell’artigianato, delle arti e dei mestieri di tutto il mondo che quest’anno è giunta alla sua ventitreesima edizione
In questo importante panorama che vedrà oltre 3mila espositori, con prodotti provenienti da cento Paesi, Valtellina Turismo si presenta al pubblico presso il “Villaggio Valtellina”, all’interno del Padiglione 6 (stand E127.D130).

Il Villaggio Valtellina avrà un allestimento dalla spiccata connotazione territoriale e dal forte impatto emozionale per immergere il visitatore nell’atmosfera Valtellinese, mostrare ciò che la Valtellina può offrire e far conoscere il forte legame con il territorio delle numerose attività artigianali e a conduzione familiare che sono espressione creativa della cultura del lavoro propria del territorio valtellinese

All’interno del Villaggio, grazie alla presenza di aziende di qualità valtellinesi, il numeroso pubblico avrà la possibilità di assaporare e apprezzare le eccellenze gastronomiche del territorio tra cui la Bresaola della Valtellina IGP, la Slinzega, i salumi tipici, Mele di Valtellina IGP, la pasta fresca artigianale tra cui i Pizzoccheri IGP, nettari e confetture di mirtilli, birre artigianali e funghi.

Come ormai da tradizione sarà attivo ancheun ristorante valtellinese sotto l’insegna Ristorante Combolo di Teglio nel quale, oltre ai Pizzoccheri dell’Accademia di Teglio, sarà possibile gustare altri piatti tipici come gli Sciatt, la Polenta con il Salmì, la Bresaola e i salumi tipici, i Formaggi e i dolci e i vini locali.

I prodotti saranno serviti presso il ristorante e anche con la formula take away.
Anche quest’anno ci sarà uno spazio di produzione di pane di segale, fatto con farina di segale originaria esclusivamente della Valtellina.

Per Valtellina Turismo l’Artigianoin Fiera sarà anche occasione per promuovere la stagione invernale, verrà infatti riservata una zona alla vendita Skipass (massimo quattro vendibili e fruibili a persona) a tariffa promozionale sotto forma di voucher al prezzo di 30 euro e sarà convertibile in uno skipass giornaliero adulto valido tutti i giorni della stagione invernale 2018/2019 escluso il periodo dal 22 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 compresi. Il voucher potrà essere convertito direttamente presso le biglietterie delle singole skiarea.

Stazione Centrale: Sfilata dello stilista Stefano Ricci

Magoni,+Terzi+e+lo+stilista+Ricci
Magoni,+Terzi+e+lo+stilista+Ricci

L’assessore regionale al Turismo, marketing territoriale e Moda Lara Magoni ha partecipato oggi alla presentazione della collezione autunno-inverno 2019-2020 dello stilista toscano Stefano Ricci, avvenuta presso la Sala Reale della Stazione Centrale di Milano.

LOCATION ESEMPIO DI DINAMISMO ITALIANO – “Sono molto orgogliosa che la Stazione Centrale di Milano e la Lombardia siano stati scelti dallo stilista Stefano Ricci per presentare la sua collezione di moda. Un’emozione unica poter assistere ad un evento di così alto livello: presentare una collezione in una location che è esempio italiano di dinamismo e storia del nostro Paese è sicuramente un valore aggiunto”.

CREATIVITA’ TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE – “Grazie alla fondazione Fs e con l’arrivo di un treno storico originale del
1904 – ha proseguito Magoni – lo stilista ha saputo interpretare la creatività tra tradizione e innovazione di un’azienda che fa del saper fare artigiano la sua forza. Un chiaro segnale di apertura di un mondo spesso esclusivo e che invece in questa occasione decide di mostrarsi alla città e alla nostra regione in tutta la sua bellezza ed arte. E quindi voglio ringraziare Stefano Ricci per questa importante occasione, vero e proprio ambasciatore del Made in Italy nel mondo”.

MILANO E LOMBARDIA LEADER NELLA MODA – “D’altronde – ha detto ancora l’assessore – proprio Milano e la Lombardia sono le capitali della moda a livello internazionale: la nostra regione produce un fatturato di più di 35 miliardi di euro e offre lavoro a oltre 209 mila addetti. Numeri da record che sono certa possano ancora crescere. La moda uomo infatti, sta acquisendo sempre più valore nel nostro Paese, il 2017 ha visto una crescita delle vendite all’estero del +5,2%, con una quota pari a 6,1 miliardi, su 9,3 miliardi di euro di fatturato annuo”.

“Non dobbiamo fermarci – ha chiosato Magoni – e il nostro obiettivo è saper cogliere le opportunità di sviluppo e di crescita offerte dalla moda, settore nevralgico per la nostra economia e volano strategico delle eccellenze italiane a livello internazionale”.

TERZI:STAZIONE CENTRALE PERLA DA VALORIZZARE – All’evento ha partecipato anche l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Terzi. “La Sala Reale della stazione centrale di Milano
– ha commentato – è un autentico gioiello adatto a ospitare eventi di prestigio come quello odierno, e può rappresentare un valore aggiunto per sviluppare nuove potenzialità in chiave turistica. É una perla da valorizzare. In questo senso ringrazio il direttore generale di Fondazione Fs, Luigi Cantamessa, che sta lavorando per far conoscere il patrimonio storico delle Ferrovie, con positive ricadute per la Lombardia: penso al successo dei viaggi organizzati con locomotive e convogli d’epoca che hanno appassionato tanti lombardi e tanti turisti”.

Livigno: torna La Sgambeda

Sgambeda
Sgambeda

Dal 30 novembre al 2 dicembre raddoppia il tradizionale appuntamento sugli sci stretti nel Piccolo Tibet. In concomitanza con le prime gare classiche del calendario Visma Ski Calssics riservate agli élite, quest’anno gli amatori potranno sfidarsi in tecnica libera in una giornata a loro interamente dedicata.

La 29° edizione Sgambeda è l’attesissimo appuntamento che ogni anno richiama nello Stadio del Fondo centinaia di fondisti attirati dalle prime nevicate e da un calendario di eventi che soddisfa tanto i professionisti quanto gli amatori.

Lo spettacolo avrà inizio venerdì 30 novembre con il prologo a squadre, la competizione su 15 km che inaugurerà ufficialmente il calendario 2018-2019 di Visma Ski Classics, il circuito che comprende le più importanti gare classiche al mondo.

Domenica 2 dicembre si svolgerà invece il prologo individuale su una distanza di 30km: saranno circa 150 gli atleti professionisti che si daranno battaglia nel fine settimana per conquistare il primo titolo della stagione.

Sabato 1 dicembre La Sgambeda entrerà nel vivo e sarà la volta degli amatori e degli atleti non professionisti, ai quali per il primo anno verrà dedicata una intera giornata di gare in tecnica libera.

Al via la stagione dello sci in Valmalenco

Alpe Palù Valmalenco 20 novembre 2018 (foto R D'Amico)
Alpe Palù Valmalenco 20 novembre 2018 (foto R D’Amico)

Cime e piste finalmente imbiancate: parte sabato 1° dicembre la stagione dello sci in Valmalenco. Grande, come sempre, l’attesa degli sciatori per lanciarsi in discesa nei sessanta km di piste sull’Alpe Palù e salire sulla “Snow Eagle”, la più grande funivia del mondo che porta, in un sol balzo, a quota 2080 metri, su un terrazzo da cui si dominano le Alpi.

Approfittando magari del pacchetto promozionale dal 9 al 23 dicembre (B&B più ski pass).
Alcuni eventi in arrivo tra Sondrio e Valmalenco.
A Chiuro domenica 25 novembre e domenica 2 dicembre dalla mattina al tardo pomeriggio torna l’antica e rinomata fiera, già citata nel 1688 nella “Magnifica Comunità di Chiuro”.

Sempre domenica a Postalesio lo “SLAlom alle Piramidi”, quarta edizione nata dall’idea di coniugare sport, solidarietà e promozione del territorio. Pensata nelle versioni camminata di 4 km e corsa di 8 km permette a tutti di partecipare. Entrambi i percorsi si sviluppano tra Postalesio e Castione Andevenno, principalmente su sentieri recuperati, che attraversano antichi nuclei ormai disabitati e quasi dimenticati, ma che conservano i segni di una vita passata non molto lontana.

Il percorso lungo costeggia la Riserva naturale delle Piramidi di Postalesio, fenomeno erosivo raro. L’incasso sarà devoluto ad AISLA. Info: slalomallepiramidi@gmail.com
Da non perdere Winter opening, sabato 8 dicembre in via Roma a Chiesa in Valmalenco, le associazioni e i centri sportivi della Valmalenco presentano il programma invernale e le loro attività.

Infine si avvicina Natale e non potevano mancare i mercatini. A Sondrio dal primo al 24 dicembre, a Caspoggio l’8 e il 9 dicembre (dalle 15 alle 22) Christmas Village – la casa di Babbo Natale e il 15 e 16 dicembre lungo le vie del centro di Albosaggia (dalle 12 alle 20).

Teglio Teatro Festival Valtellina

Giulia_Calligaro_esercizi_felicità
Giulia_Calligaro_esercizi_felicità

Torna Teglio Teatro Festival Valtellina, giunto alla sua decima edizione: da giovedì 26 luglio a sabato 11 agosto la poliedrica rassegna animerà il territorio con due settimane di appuntamenti teatrali e musicali nelle valli e nei rifugi, sentieri d’arte e di storia e percorsi di gusto, coinvolgendo numerosi comuni della Valtellina, da Teglio a Tirano.

Tantissimi gli eventi per quest’edizione, dal titolo Piccole Grandi Donne: spettacoli teatrali, presentazioni di libri, concerti al tramonto, visite guidate ai borghi più suggestivi e storici della Valtellina, degustazioni di prodotti tipici e merende al tramonto per nutrire il corpo e l’anima con la bellezza e la poesia.

La kermesse, ideata e organizzata dall’associazione Incontri di civiltà, guidata da Maria Agnese Bresesti, si apre con una speciale anteprima giovedì 26 luglio alle ore 17.30 nei giardini del Palazzo Piatti Reghenzani affidata alla giornalista e scrittice Giulia Calligaro e al suo fortunatissimo Esercizi di Felicità, pratiche quotidiane per il corpo e per il cuore scritte con Javadev Jarschky per scoprire insieme quella naturale vocazione alla vita e alla felicità che ha ogni anima.

Il festival si apre venerdì 27 luglio a Teglio (ore 21, Palazzo Piatti Reghenzani) con una serata swing, omaggio alla memoria di Tito Di Blasi con Gigliola Amonini, Mauro Mirandola e la voce di Nadia Braito, il basso di Marco Xeres e la fisarmonica di Flaviano Braga.

Tra gli eventi più attesi si segnala la mostra fotografica “Wondy sono io” organizzata dal giornalista di Radio 24 Alessandro Milan per la diffusione della cultura della resilienza (sabato 28 luglio a Teglio), un omaggio a Leonard Cohen, il poeta che cantava le donna con Marco Belcastro e Christian Poggioni (2 agosto al Palazzo Homodei di Sernio), il Marcovaldo di Giacomo Occhi e Bruna Di Virgilio (2 agosto a Tirano), il concerto Donne in Opera con Diego Bragonzi Bignami e il pianofo Maria Silvetrini (29 luglio nella chiesa di Sant’Eufemia), il concerto al tramonto con le arpe di Vincenzo Zitello (3 agosto al borgo di Caprinale) il debutto di Un fuorilegge di nome Dio con Maurizio Donadoni (6 agosto a Teglio).

Anche quest’anno non mancheranno le visite con storici dell’arte tra fontane e baldresche alla scoperta dei colori e dei sapori del tempo passati, dagli intagliatori del legno agli artigiani del cuoio, dai lavoratori di formaggio a quelli dei pizzoccheri.

Da non perdere è la festa nel suggestivo borgo medievale di Nigola con i sapori di una volta, l’arte del ricamo, la visita all’antico forno e ai terrazzamenti di vigne (il 28 luglio con un concerto di sampogn, cornamuse, piatti, sonagliere e pietre con Pierangelo Pandiscia e Mariolina Ratti) la visita al Parco incisioni rupestri di Grosio (29 luglio dalle 17 con la presentazione del libro di Gianluca Bonazzi), il gruppo Gamelan con musica e floclore dall’Asia (nel centro storico di Tirano, 30 luglio), il laboratorio teatrale a cura di Astra Lanz (1 agosto, Teglio), lo spettacolo Xenos di Gigliola Amonini (Sondrio, 4 agosto), il concerto di lirica con Chiara Ciulia e Carlo Malinverno (Mazzo in valtellina, 5 agosto).

Il Festival, organizzato e diretto dall’associazione Incontri di civiltà, guidata da Maria Agnese Bresesti, continua con letture nei cortili e mostre d’arte nei palazzi più belli della Valtellina e ancora passeggiate e merende con i prodotti tipici della tradizione valtellinese.