Mario Biondi: “Sunny Days”

mario-biondi-il-nuovo-singolo-con-cleveland-jones
mario-biondi-il-nuovo-singolo-con-cleveland-jones

Esce oggi, venerdì 7 giugno, “SUNNY DAYS” ft. Cleveland Jones (Beyond srl – The Orchard), il nuovo singolo di MARIO BIONDI in duetto con l’astro nascente jazz Cleveland P. Jones.

A proposito del singolo MARIO BIONDI dichiara: «Gli occhi, che sono lo specchio dell’anima, si incontrano e raccontano con voci diverse la stessa storia. C’è chi grida e chi parla sotto voce ma il dolore è la stessa croce».

L’artista in duetto, Cleveland P. Jones, viene ormai considerato la vera incarnazione dell’anima e del jazz. Nativo di una piccola città chiamata “North” in South Carolina, ha iniziato il suo viaggio artistico in tenera età sotto la tutela di sua madre e di suo nonno che cantavano in chiesa.

Mentre studiava a Morehouse, si innamorò immediatamente della musica jazz. «Ricordo la prima volta che ho sentito la voce di Little Jimmy Scott, era una voce come la mia e non mi sono più sentito così imbarazzato a causa del mio timbro vocale». Nel 2013, Cleveland ha pubblicato il suo album di debutto, “Ace of Hearts”, e ha vinto il premio New Artist of The Year di SoulTracks.com. Ha anche avuto l’onore di aprire la leggenda dell’anima Chaka Khan ed è stato l’ospite speciale di The Shadowboxers.

Elisabetta Guido

testatina
testatina

Parte da Milano il tour primaverile di Elisabetta Guido, apprezzata cantante e autrice jazz in arrivo dal Salento, che vanta collaborazioni con artisti del calibro di Renzo Arbore, Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Ares Tavolazzi e Paolo Di Sabatino. Due le date in programma nel capoluogo lombardo: mercoledì 8 maggio l’artista pugliese si esibirà in trio con il pianista Yazan Greselin e il sassofonista Mirko Fait nell’elegante cornice dell’Arabesque Cult Store & Café di largo Augusto 10 (dalle ore 19.30 alle 22; ingresso libero), mentre giovedì 9 maggio inaugurerà la nuova rassegna “Jazz in Jardino”al ristorante 4cento di via Campazzino 14 (inizio live ore 21; ingresso libero) sempre in trio, con Gabriele Perrone al pianoforte e Mirko Fait al sax.

Il tour di Elisabetta Guido proseguirà poi nelle Marche (quando sarà di scena con Greselin, Fait e la star della tromba Flavio Boltro in veste di special guest il 12 maggio alla Tenuta Mara di San Clemente, in provincia Rimini, per un evento organizzato dall’associazione Wunderkammer Orchestra di Pesaro), a Lecce (con due concerti gospel in programma il 19 e il 28 maggio) e, infine, a Parigi (dal 26 al 30 giugno) con cinque spettacoli per l’associazione Les Baladines.

Tornando alle date milanesi, in occasione del concerto di mercoledì 8 maggio all’Arabesque Cult Store & Café, la cantante salentina proporrà evergreen del repertorio swing e della bossanova (da Duke Ellington a Cole Porter fino a Tom Jobim), ma anche brani di Chick Corea e Charles Mingus. Non mancheranno neppure alcune composizioni originali della vocalist pugliese, alcune delle quali sono il frutto del forte impegno nel sociale dell’autrice: saranno eseguiti infatti, fra gli altri, “Funkattivo”, che affronta il tema della violenza contro le donne e che è tratto da “The Good Storyteller”, il suo ultimo lavoro discografico, e “Non è mai un errore”, colonna sonora del cortometraggio omonimo di Lucia Fago sulla violenza di genere.
Giovedì 9 maggio, Elisabetta avrà il compito di inaugurare al ristorante 4cento la nuova rassegna “Jazz in Jardino”.

Con Fait e Perrone, la cantante pugliese eseguirà un repertorio che affianca ai classici del jazz e ad alcuni brani inediti anche arrangiamenti originali di celebri canzoni di Stevie Wonder. “Jazz in Jardino”si svolgerà ogni giovedì nel corso dei prossimi mesi e vedrà la partecipazione di alcuni importanti musicisti della scena nazionale, tra cui l’armonicista Max De Aloe (in duo giovedì 23/5 con il pianista Cesar Moreno) e il trombettista Marco Brioschi (in scena il 30 maggio con il chitarrista Luca Meneghello).

Grazie alla sua versatilità (è anche pianista, arrangiatrice, docente e direttrice di coro), Elisabetta Guido spazia con disinvoltura dal jazz al gospel fino al soul e non disegna incursioni nell’ambito della lirica. Nel suo ultimo album (“The Good Storyteller”, pubblicato dall’etichetta Dodicilune) spicca la presenza del sassofonista Roberto Ottaviano.

XI Edizione del Midnight Jazz Festival 2018

borsa-milano- Palazzo mezzanotte
borsa-milano- Palazzo mezzanotte

Anche quest’anno il Jazz torna in Borsa Italiana, in occasione del Midnight Jazz Festival.
Cinque concerti e diverse iniziative culturali animeranno gli spazi del Centro Congressi di Palazzo Mezzanotte in Piazza degli Affari.

L’imminente edizione del MIDNIGHT JAZZ FESTIVAL sembra essere stata influenzata dalla kabala: 300 anni dalla fondazione della città di New Orleans, 100 anni dalla prima incisione fonografica di musica “Jass”, a opera del siciliano NICK LA ROCCA e, dulcis in fundo, poco più di 10 anni dalla prima edizione del MJF, che saranno festeggiati con la produzione di uno straordinario vinile celebrativo, dedicato al Festival e realizzato, recuperando brani musicali da registrazioni di alcune delle passate edizioni.

Un sottile riferimento, tra il sacro e il profano, all’epopea avviata, nel 1917, da Nick La Rocca e dal suo quintetto THE ORIGINAL DIXIELAND JAZZ BAND.

Nel pomeriggio di apertura, MICHELE CINQUE, giovane regista e pluripremiato film-maker, presenterà il suo film SICILY JASS, un docu-flm sull’avventura artistica di Nick La Rocca e del suo primo disco.
Il festival, inoltre, proporrà una singolare mostra di dischi originali di jazz di inizio ‘900, tratti dalla collezione privata del clarinettista Alfredo Ferrario.

Come tutti gli anni l’accesso sarà libero, fino a esaurimento posti, e durante le serate sarà possibile sostenere due Onlus (Fondazione Dr. Ambrosoli Memorial Hospital e Associazione CAF) che saranno presenti in sala per informazioni, donazioni, etc.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA DI APERTURA

• Martedì 17 Luglio
h. 18.15 Incontro con MICHELE CINQUE, autore e regista del docu-fim “Sicily Jass”
h. 18.30 Proiezione del film
h. 19.45 Inaugurazione della mostra-installazione di supporti fonografici e materiali editoriali rari del jazz degli anni tra il 1940 e 1950, (coll. di ALFREDO FERRARIO)
h. 20.30 Apertura Porte
h. 21.00 Inizio del concerto dedicato ai 300 anni della città di New Orleans

Rock Files Live! – nuovo appuntamento

Vittorio de scalzi
Vittorio de scalzi

Nuovo appuntamento con i Rock Files Live! di LifeGate Radio condotti da Ezio Guaitamacchi che, martedì 3 luglio, accoglierà allo Spirit de Milan (via Bovisasca, 59 – ingresso libero, iscrizione sul form) Vittorio De Scalzi, fondatore dello storico gruppo dei New Trolls, e i Quintorigo, una delle realtà musicali più interessanti e innovative della scena italiana.

Dopo 50 anni di carriera sui palchi di tutto il mondo, a partire dalle 22:30, Vittorio De Scalzi presenterà il suo nuovo album “L’ATTESA” (FermentiVivi/Aerostella), un disco di inediti eclettico e multiforme, interamente composto, arrangiato, interpretato e suonato da lui.

Si intitola invece “OPPOSITES” (Incipit Records) il nuovo lavoro dei Quintorigo che, a venti anni esatti dalla comparsa ufficiale della band nel panorama musicale, si sono dedicati a una rivisitazione di classici e dialogo con essi, in dieci cover e undici brani originali, riletti con la massima libertà artistica.

Sarà sempre lo Spirit de Milan a far da cornice agli artisti di Rock Files Live!, con la sua atmosfera sincera della vecchia Milano, tra musica, canzoni e dialetto: quella jazz degli anni del proibizionismo americano o l’atmosfera del Derby dove nasceva il cabaret a Milano.

Un locale capace di offrire ogni sera un’esperienza unica e diversa, dalle serate Ye Ye anni settanta alla milonga classica in stile Buenos Aires, tutto tra buon cibo e cocktail di altissimo livello.

“Garda Jazz – Musica & Arte” – Quinta Edizione

Garda Jazz 2018
Garda Jazz 2018

Al via la quinta edizione del festival, organizzato da JazzArt Garda Association in collaborazione con il Comune di Garda, Pro Loco, Regione Veneto, Cassa Rurale Alto Garda e i locali del centro storico e del lungolago di Garda.

I concerti, tutti a ingresso libero, si svolgeranno dall’1 all’8 giugno in piazza Pincini Carlotti e vedranno la partecipazione di tre sassofonisti di punta della scena internazionale: Luca Donini, Francesco Bearzatti e Dan Kinzelman

GARDA JAZZ 2018 “Musica & Arte” – Il programma
Piazza Carlotti, ore 21, ingresso libero (in caso di maltempo, i concerti si svolgeranno all’interno di Palazzo Pincini Carlotti e in alcuni locali)

Venerdì 1 giugno
LUCA DONINI QUINTET: Luca Donini (sax, live electronics); Andrea Tarozzi (piano); Mario Marcassa (contrabbasso); Roger Constant (percussioni); Ricky Turco (batteria)

Sabato 2 GIUGNO
FRANCESCO BEARZATTI-GIOVANNI GUIDI DUO: Francesco Bearzatti (sax, clarinetto); Giovanni Guidi (piano).

A seguire: G.J.E. GARDA JAZZ ENSEMBLE: Francesco Bearzatti (sax); Giovanni Guidi (piano); Frank Martino (chitarra, live electronics); Rosa Brunello (contrabbasso, electronics); Sergio Pesca (batteria).

Domenica 3 giugno
HOBBY HORSE: Dan Kinzelman (sax, clarinetto); Joe Rehmer (contrabbasso, electronics); Stefano Tamborrino (batteria).
A seguire: jam session

Venerdì 8 giugno
SEGNISONORI PROJECT, Piazza Carlotti – Giardino delle Rane
Tania Schifano (digital painting); Luca Donini (sax & live electronics); Frank Martino (chitarra & effetti elettronici); Rosa Brunello (contrabbasso); Sergio Pesca (batteria).

Eventi collaterali
Da venerdì 1 a domenica 10 giugno
Mostra d’arte “Jazz & Viaggio” di Tania Schifano e Giovanni Guerreschi
Inaugurazione sabato 2 giugno ore 18.00 c/o Palazzo Pincini Carlotti – Garda

Jazz Events
Sabato 23 giugno: JAZZ EXTENSION, lungolago R. Adelaide 57, Cafè la Vittoria

Venerdì 14 Settembre: JAZZ DAY, Piazza Calderini, Trattoria Enoteca Al Graspo