Roger Waters in “US + THEM” – il film del Concerto

“ROGER WATERS: US + THEM”
“ROGER WATERS: US + THEM”

“ROGER WATERS: US + THEM” (Sony Music Entertainment), il film dedicato all’acclamato tour 2017-2018 del leggendario fondatore dei Pink Floyd, è disponibile da oggi, venerdì 2 ottobre, in Blu-ray, DVD, doppio CD e triplo Vinile (https://SMI.lnk.to/usthem). Il film è già disponibile anche per l’acquisto e per il noleggio in digitale su iTunes, Apple Tv, Amazon Prime Video, Chili e Mediaset Infinity.

A questo link è possible vedere il medley “The Happiest Days Of Our Lives” / “Another Brick In The Wall, Part 2” / “Another Brick In The Wall, Part 3”: https://youtu.be/gV0_C4dN-kk.

Fondatore, autore, compositore e mente creativa dietro i Pink Floyd, Roger Waters in “US + THEM” mostra tutta la potenza della sua musica ed evidenzia l’importanza dei diritti umani, della libertà e dell’amore.

“US + THEM”, basato sul tour sold out che Roger Waters ha portato in giro per il mondo nel 2017-18, per un totale di 156 spettacoli e 2,3 milioni di persone, include brani di “The Dark Side of the Moon”, “The Wall”, “Animals”, “Wish You Were Here” e del suo album più recente “Is This The Life We Really Want?”.

Diretto da Sean Evans e Roger Waters, il film trasmette appieno l’emozione del tour. Evans utilizza le tecnologie digitali e audio più all’avanguardia per riprodurre una serie di esperienze visive, audio e sensoriali mozzafiato, catturando così, nel film, le leggendarie esibizioni dal vivo di Waters e accompagnando il pubblico in un viaggio evocativo e ricco di suggestioni.

Waters dimostra di essere un musicista attivista e uno dei più appassionati commentatori politici del suo tempo. Ha dedicato la sua intera vita a combattere contro coloro che cercano di controllare le nostre vite e distruggere il nostro pianeta. “Welcome To The Machine” e “Another Brick In The Wall Part II” sono un esempio estremo dei cupi avvertimenti che ci aveva dato decine di anni fa riguardo all’alienazione, alla rimozione psicologica, all’avidità, alla sofferenza, alla distruzione e alla perdita. E, ciononostante, l’umanità del cantautore si mostra magnificamente in “Wish You Were Here”, perché anche se delinea un ritratto cupo e feroce del mondo, il suo messaggio ultimo rimane di speranza, attraverso l’unità e l’amore.

La produzione di “US + THEM” cattura lo stretto rapporto che Waters ha con i suoi fan, sia quelli più giovani sia quelli della vecchia generazione, e la connessione unica che crea con il suo pubblico. Se “Animals” sembra quasi la voce di Orwell, allora “The Wall” è completamente Bulgakov. “US + THEM” mette in guardia da entrambi, con una sorta di chiamata alle armi.

Il film del concerto “ROGER WATERS: US + THEM” è disponibile in 4K, HD e SD Digital, distribuito Sony Pictures Home Entertainment, ed è stato girato ad Amsterdam, in una tappa del tour, e nel Regno Unito. Gli spettatori delle versioni digitali, Blu-Ray e DVD avranno accesso a una nuova serie di contenuti, incluse due nuove canzoni del concerto non incluse nel film originale (“Comfortably Numb” e “Smell the Roses”) così come “A Fleeting Glimpse”, un breve film in stile documentario con i momenti del dietro le quinte del tour.

My Hero Academia. The Movie 2 – Heroes: Rising

MHA2_POSTER
MHA2_POSTER

Dopo la pausa forzata, dal 12 al 18 novembre MY HERO ACADEMIA. THE MOVIE 2 – HEROES: RISING arriva al cinema (elenco delle sale a breve su www.nexodigital.it) per una settimana di reunion di tutti i fan dopo il successo del primo film, che ha incassato più di 21 milioni di dollari in tutto il mondo.

In questo nuovo lungometraggio ritroveremo Deku, Bakugo, Todoroki e tutti gli altri studenti della classe 1- A. All Might, l’eroe numero 1 ammirato in tutto il mondo, a malincuore dovrà rinunciare al suo ruolo di simbolo della pace. Proprio per questo, una figura oscura che si muove dietro le quinte deciderà di uscire allo scoperto. E un Villain di nome Nine farà la sua comparsa…

My Hero Academia è il manga creato da Kohei Horikoshi con oltre 24 milioni di copie vendute in tutto il mondo. Questo nuovo cortometraggio conferma lo staff delle serie animate e del film precedente: il regista Kenji Nagasaki, lo sceneggiatore Yousuke Kuroda, il character designer Yoshihiko Umakoshi, il compositore della colonna sonora Yuuki Hayashi e lo studio di animazione Bones.

Per tutti i suoi fan, My Hero Academia racchiude un mondo intero: il videogioco per Playstation 4, che ha ottenuto ottime recensioni su tutti i siti specializzati; il vastissimo catalogo del merchandising che spazia dalle t-shirt alle tazze, dai mousepad fino ai calendari e portachiavi; le richiestissime action-figure; la serie televisiva in onda su Mediaset, giunta ormai alla terza stagione e diventata un classico dell’animazione giapponese.

La Stagione degli Anime al Cinema è un progetto esclusivo di Nexo Digital distribuito in collaborazione con Dynit e col sostegno dei media partner Radio DEEJAY, MYmovies.it, Lucca Comics & Games e VVVVID.

Appuntamenti in Anteo Palazzo del Cinema!

anteo-palazzo-del-cinema-
anteo-palazzo-del-cinema-

Giovedì 17 settembre AnteoPalazzo del Cinema è felice di ospitare, nel contesto dell’iniziativa diffusa MovieWeek –la settimana dedicata al cinema e all’audiovisivo promossa e coordinata dal Comune di Milano – la proiezione diLa verità su “La dolce vita” di Giuseppe Pedersoli, con presentazione del regista, e l’anteprima diPadrenostro di Claudio Noce.

L’appuntamento con La verità su “La dolce vita” di Giuseppe Pedersoli, vedrà la presenza del regista che dialogherà con il pubblico presente in sala. Il film, presentato in anteprima mondiale alla 77° Mostra del Cinema di Venezia, Fuori Concorso, svela la genesi e le avventure di uno dei capitoli immortali della storia del cinema, La dolce vita di Federcio Fellini, vincitore della Palma d’oro a Cannes e straordinario successo al botteghino che fu causa della rottura del sodalizio ventennale tra Amato e Rizzoli e di una delle polemiche più controverse mai registrate sui giornali italiani e internazionali.

Padrenostro di Claudio Noce è uno dei 4 film italiani in concorso alla 77esima Mostra del cinema di Venezia.ll film nasce dalla vicenda autobiografica del regista: la storia del padre, Alfonso, bersaglio nel 1976 di un attentato terroristico in cui morirono due persone, un agente e un terrorista. Il figlio Valerio, che incarna l’esperienza dello stesso regista, assiste inerme alla vicenda. Da quel momento la sua infanzia si consuma nella paura e in un costante stato di allerta.

Giovedì 17 settembre 2020
Anteo Palazzo del Cinema

Ore 19.40 / proiezione del docufilm La verità su “La dolce vita” e presentazione del regista Giuseppe Pedersoli
Ore 21.30 / anteprima di Padrenostro di Claudio Noce

Biglietti acquistabili presso la biglietteria di Anteo Palazzo del Cinema e online su www.spaziocinema.info

Al cinema: “PINK FLOYD. DELICATE SOUND OF THUNDER”

PinkFloyd_
PinkFloyd_

Arriva nei cinema di tutto il mondo a ottobre PINK FLOYD. DELICATE SOUND OF THUNDER (elenco sale a breve su www.DelicateSoundOfThunder.com e su nexodigital.it, prevendite aperte a partire dal 27 agosto).

Il 1987 rappresentò per i Pink Floyd un anno di rinascita trionfale. La leggendaria band britannica, formatasi nel 1967, aveva subito la perdita di due co-fondatori: il tastierista e cantante Richard Wright, che se ne andò dopo The Wall nel 1979, e il bassista e compositore Roger Waters, che aveva lasciato il gruppo nel 1985, subito dopo l’album del 1983, The Final Cut.

La sfida fu quindi rilanciata dal chitarrista e cantante David Gilmour e dal batterista Nick Mason, che diedero vita all’album multiplatino A Momentary Lapse Of Reason, un successo assoluto nelle classifiche mondiali che vide anche il ritorno di Richard Wright.

Uscito nel settembre 1987, A Momentary Lapse Of Reason fu subito accolto a braccia aperte dai fan di tutto il mondo, accorsi per partecipare alle date del tour iniziato pochi giorni dopo l’uscita dell’album. Il tour raccolse più di 4,25 milioni di fan in oltre 2 anni: celebrazione del talento duraturo e del fascino globale di David, Nick e Richard (supportati da altri 8 musicisti sul palco), fu un evento insuperabile per l’epoca.

Girato nell’agosto 1988 al Nassau Coliseum di Long Island a New York, diretto da Wayne Isham e nominato ai Grammy, PINK FLOYD. DELICATE SOUND OF THUNDER, digitalizzato in 4k e rimontato dalla pellicola originale del leggendario tour “A Momentary Laps Of Reason”, con audio rimasterizzato in Dolby Atmos, arriva per la prima volta nelle sale di tutto il mondo.

La versione restaurata del film concerto (2020) è realizzata a partire da oltre 100 bobine di negativi originali in 35 mm, accuratamente restaurati e digitalizzati in 4K e completamente rielaborati e aggiornati da Benny Trickett, sotto la direzione creativa di Aubrey Powell/Hipgnosis. Il suono è stato completamente remixato dai nastri multitraccia originali dallo storico ingegnere del suono dei Pink Floyd Andy Jackson con David Gilmour, assistito da Damon Iddins.

Sul palco coi Pink Floyd: Jon Carin (tastiere, voce), Tim Renwick (chitarra, voce), Guy Pratt (basso, voce), Gary Wallis (percussioni), Scott Page (sassofoni, chitarra), Margret Taylor (Cori), Rachel Fury (Cori) e Durga McBroom (Cori).

Urano: “Fratelli d’Italia”

Urano
Urano

Dopo il successo del suo primo omonimo singolo – che vanta quasi 1 milione di streams su Spotify – e della moderna poesia in musica “Una canzone per te”, Urano torna “Fratelli d’Italia” (Cosmophonix Production).

Una cruda denuncia verso uno Stato distante, lontano dalla quotidianità del Suo popolo, un popolo che, già in ginocchio prima dell’emergenza sanitaria, si ritrova oggi a dover fare i conti con aiuti che tardano a giungere e promesse non mantenute.

Il brano, scritto dallo stesso artista e postato inizialmente sui Social come uno sfogo, senza avere in programma la distribuzione sulle piattaforme digitali, ha raccolto tantissimi feedback positivi, visualizzazioni e condivisioni, diventando virale su TikTok e diffondendosi in maniera capillare sui profili e nelle stories di utenti appartenenti a fasce d’età eterogenee, anche molto distanti tra loro.

“Fratelli d’Italia”, che inizia e si conclude con una tra le più celebri e profonde citazioni di Charlie Chaplin contenuta nel film “il Grande Dittatore”, con la quale l’immenso Artista britannico invita il popolo a non mollare, a non arrendersi a uomini-macchina privi di cuore, non vuol essere manifesto di o contro una specifica posizione politica, piuttosto, punta ad essere l’urlo di una popolazione in difficoltà, il grido dei nostri giovani che non vedono all’orizzonte un futuro semplice, ma disseminato di incertezze, timori e difficoltà.

“Fratelli d’Italia” riconferma lo sguardo attento e sensibile e l’anima cantautorale dell’artista, un artista che arriva dritto al cuore di chi lo ascolta, in grado di trasporre in musica ogni aspetto della vita, dall’amore alle situazioni più complesse e dolorose, facendosi portavoce delle persone più fragili ed ora, di un’Italia che si sente abbandonata da chi la rappresenta, o così dovrebbe fare. Ma citando il grande Chaplin, “Il potere che hanno tolto al Popolo, ritornerà al Popolo”, perché “la libertà non può essere soppressa” e la Musica, come ogni forma d’Arte, può e ha il compito di essere veicolo di messaggi, messaggi che, come Urano si augura, hanno bisogno di essere ascoltati.