Anteo Palazzo del Cinema: “La Bella e le Bestie”

la bella e le bestie
la bella e le bestie

Giovedì 26 luglio alle ore 21.30 all’Anteo Palazzo del cinema in occasione dell’uscita nazionale di La bella e le bestie sarà presente in sala l’attrice Mariam Al Ferjani, premiata a Cannes con l’Arab Critics Award, come migliore attrice protagonista.

Il film:
La bella e le bestie della pluripremiata regista Kaouther Ben Hania racconta la questione delle donne nel mondo arabo e non solo, svelando l’omertà e la corruzione delle strutture pubbliche attraverso la storia di una giovane e bella studentessa che dovrà combattere per i propri diritti e la sua dignità. Il film sarà distribuito in sala in Italia da Kitchenfilm.

Al suo terzo lungometraggio, la regista tunisina Kaouther Ben Hania consegna a Un certain regard un dramma di denuncia dall’impianto teatrale e dalla forza dirompente, strutturato in una successione di nove piani sequenza.

La bella e le bestie si ispira ad una storia realmente accaduta. Una storia tra le tante, tantissime, insabbiate e taciute che non hanno mai trovato giustizia. Uno script ricco di dettagli rivelatori esplora le difficoltà della vita di Mariam, una ragazza che, seppure cresciuta in una famiglia conservatrice, crede nella Tunisia dell’Islam democratico.

Pensa che sia possibile per una ventunenne nubile trascorrere una serata allegra a ballare con le amiche, ma scoprirà che non è così…

“Io, Dio e Bin Laden”

Io Dio e Bin Laden - Poster Ufficiale Italiano
Io Dio e Bin Laden – Poster Ufficiale Italiano

“Io, Dio e Bin Laden”, distribuito da Koch Media, sarà nelle sale cinematografiche dal 25 luglio. Il film, diretto da Larry Charles (conosciuto per il successo di “Borat”), è ispirato ad un’incredibile storia realmente accaduta ed ha come protagonisti Nicolas Cage e Russel Brand.

Il film racconta la vera storia di Gary Faulkner, un ex-detenuto disoccupato, una sorta di moderno Don Chisciotte, che armato solamente di una spada comprata su un canale televisivo, si recò in Pakistan undici volte allo scopo di catturare Osama Bin Laden e di consegnarlo alla giustizia, spinto dalla convinzione che Dio in persona glielo avesse chiesto.

Seguendo Gary nei suoi viaggi, s’incontrano una miriade di personaggi diversi: i vecchi amici di Gary del Colorado, i nuovi amici che incontra in Pakistan, i nemici che si fa nella CIA, persino Dio, e Osama in persona.

E tutti non potranno fare altro che lasciarsi ispirare e cambiare profondamente quando entreranno in contatto con una forza della natura come Gary.

Io, Dio e Bin Laden è, in definitiva, la celebrazione di chi sa sognare in grande e di come il sogno di un uomo pieno di passione lo abbia trasformato da povero sen¬zatetto a supereroe internazionale.

“Speed Kills”

“Speed Kills”
“Speed Kills”

Oscar Generale, producer italo-americano ormai attivo a Hollywood da svariati anni, ha confermato che il film “Speed Kills” uscirà il 24 agosto.

Il film, diretto da John Luessenhop, è stato girato nel 2017 tra Puerto Rico e Miami per circa 7 settimane.

Quella che viene raccontata è la vera storia di Don Aronow, multimilionario americano e campione di corse in motoscafo, la cui doppia vita l’ha messo nei guai con la legge ma anche con i signori della droga.

A interpretarlo è John Travolta, che ha al suo fianco altri attori del calibro di Mattew Modine, Jordì Molla e Katheryne Winnick. Un cast stellare, per una storia incredibile ricca di effetti speciali che rendono il film ancora più emozionante.

“Lavorare con John Travolta (Don Aronow) è sempre una nuova esperienza. Rende tutto così facile, un vero piacere lavorare con lui” – afferma Oscar Generale.

Nuovo factual di “Focus”

3 scienziati al bar
3 scienziati al bar

«3 scienziati al bar» (3 Scientists Walk Into a Bar) è il nuovo factual di “Focus”, al via da lunedì 25 giugno, in prima serata, per otto appuntamenti.

Il titolo è il primo, di una serie di quattro, che “Focus” dedica alla pop-science. Filone in grandissima ascesa, la pop-science racconta la scienza al grande pubblico: generalmente presentata da giornalisti scientifici o dagli stessi scienziati, viene proposta attraverso libri, film, documentari, carta stampata e web.

E “3 scienziati al bar”, con i suoi giovani protagonisti – l’ingegnere aerospaziale Travis Taylor, l’esperta di statistica Tara Long e l’appassionato di scienza Anthony Carboni – rientra appieno in questa current.

I conduttori di «3 scienziati al bar», infatti, non sono solo competenti, ma anche simpatici e spiritosi: umorismo e autoironia, combinati ad un racconto coinvolgente e di facile comprensione rendono così l’apprendimento delle teorie scientifiche alla portata di tutti.

Le leggi della scienza si rivelano quindi attraverso dimostrazioni, giochi interattivi ed esperimenti, mettendo alla prova anche le conoscenze dello spettatore.

In ogni episodio che compone la serie, Travis, Tara e Anthony affrontano un tema ispirato alle condizioni atmosferiche: fulmini, trombe d’aria, nuvole, neve e ghiaccio.

Il trio svela così i principi base della meteorologia, della fisica e della chimica, in maniera chiara e ironica.
Prodotta da The Weather Channel, “3 scienziati al bar”, ad esempio, spiega perché le foglie si alzino prima di una tempesta, se sia vero che un suono possa causare una valanga, se le maree influenzino l’umore e cosa sono e come si formano i miraggi.