Anlaids Onlus: novità pubblicità profilattici

spot profilattici
spot profilattici

Stop alle autorizzazioni da parte del Ministero della Salute per la pubblicità dei profilattici
MARCHINI PRESIDENTE DI ANLAIDS ONLUS: “UN ATTO IMPORTANTE MA C’E’ ANCORA MOLTO DA FARE”
“ Il provvedimento che elimina l’autorizzazione preventiva del Ministero della Salute per la pubblicità sui
preservativi era un atto dovuto e francamente arriva anche un po’ tardi” commenta Bruno Marchini,
Presidente di Anlaids Onlus. “Ringraziamo gli onorevoli Gilda Sportiello e Riccardo Magi che si sono fatti
promotori dell’iniziativa e il Viceministro Pierpaolo Sileri che ha firmato; auspichiamo che questo possa essere
uno strumento in più per svolgere le nostre attività di prevenzione, ma siamo consapevoli che ancora molto va
fatto nel nostro Paese, specialmente tra i più giovani, per fare uscire il tema della sessualità alla luce del sole.”
Gli ultimi dati dell’Istituto Superiore di Sanità, relativi al 2018, indicano che, nonostante i dati delle nuove
infezioni da Hiv siano in diminuzione di circa il 20% rispetto all’anno precedente, la fascia più interessata è
quella fra i giovani adulti, tra i 25 e i 29 anni, dove l’incidenza è quasi tre volte più alta che nella popolazione
generale.
Inoltre, secondo gli ultimi dati diffusi dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, ogni giorno si verificano oltre
un milione di nuovi casi di infezioni sessualmente trasmissibili (IST) in persone di età compresa tra i 15 e i 49
anni; un adolescente su 20 presenta un’infezione batterica acquisita per via sessuale.
La necessità di informare la popolazione giovanile e di fornire strumenti di conoscenza indispensabili per la
tutela della prioria salute è da sempre uno degli obiettivi di Anlaids che da anni promuove l’informazione e la
prevenzione sull’infezione da Hiv e le altre infezioni a trasmissione sessuale in ambito scolastico. Nonostante
oggi gli scenari siano cambiati rispetto all’inizio della pandemia da Hiv, dai dati statistici risulta ancora una
volta importante porre l’attenzione alla trasmissione dell’infezione da Hiv e alle IST, dando una corretta
informazione soprattutto alla popolazione giovanile. Al fine di raggiungere questi obiettivi, riteniamo utile non
solo fornire le informazioni corrette mediante la consulenza di esperti, ma coinvolgere attivamente i ragazzi
nell’opera di prevenzione e di educazione alla salute attraverso programmi specifici di informazione e
formazione dei loro pari.
Il Progetto Nazionale Scuole di Anlaids, attivo dal 2003, ha, nel 2019, raggiunto circa 80 istituti superiori e
circa 20.000 studenti in tutta Italia, è per le scuole assolutamente gratuito e non ha mai ricevuto finanziamenti
dalle Istituzioni.
“Ancora oggi, nel 2020, non sempre è facile entrare nelle scuole.– prosegue Bruno Marchini- Molti Istituti sono
ormai fidelizzati e richiedono i nostri progetti di anno in anno, ma in altre scuole incontriamo ancora molta
resistenza da parte della dirigenza scolastica e delle famiglie. Di preservativi si parla, ma non si possono
distribuire. Non ci sono programmi specifici di educazione sessuale: tutto è lasciato alla buona volontà di
insegnanti referenti e dirigenti scolastici. Il provvedimento in questione è dunque sicuramente importante, ma
molto bisognerà ancora fare per uscire da una cultura che rifiuta di parlare di sesso ai e con i giovani, molti dei
quali hanno invece le prime esperienze già nella pre adolescenza.”
ANLAIDS Onlus
Anlaids – Associazione Nazionale per la lotta contro l’Aids è stata fondata nel 1985 da un gruppo di medici,
ricercatori, giornalisti, attivisti e volontari. Eretta Ente Morale con Decreto del Presidente della Repubblica nel
1988, è iscritta al registro delle Onlus dal 1998. Suoi scopi statutari sono la prevenzione dell’infezione da Hiv e
la corretta informazione; il sostegno alla ricerca, anche sociale; la tutela dei diritti delle persone con Hiv e la
lotta allo stigma.
www.anlaidsonlus.it Facebook /Instagram/Twitter info@anlaidsonlus.it