25 aprile 2020

bandiera italiana
bandiera italiana

Mancano pochi giorni al 75esimo anniversario della Liberazione. Che valore ha la libertà individuale ai tempi della emergenza Coronavirus?

Possiamo definire libertà quella condizione che si autodetermina nel principio del proprio agire. A confermarlo è l’articolo 13 della Costituzione italiana, dove è esplicato che la libertà personale è inviolabile. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, né qualsiasi altra restrizione della libertà personale, se non per atto motivato dell’autorità giudiziaria

La libertà e la democrazia, che da essa ne deriva, non sono beni privati, non durano per sempre e la loro conquista ci ricorda che è un dovere schierarsi al fine di tutelarle e salvaguardarle.

Questo 25 aprile 2020 sarà strano, a causa del lockdown imposto dalle varie Regioni italiane per contenere i casi di contagio da covid-19.

Non ci saranno manifestazioni e iniziative pubbliche per celebrare questa giornata legata al ricordo dei valori ad essa legati e che hanno portato alla nascita della Repubblica.

La disquisizione iniziale nasce su come celebrare questa festa, su quale canzone cantare dai balconi, ma il punto vero e centrale, e si rende necessario evidenziarlo ancor di più adesso, è la necessità di mantenere  l’esistenza di quel modello democratico basato sui fondamenti della nostra Costituzione.

La continua diffusione di notizie relative al Covid-19 tra loro contrastanti,  rende sempre più difficile nei cittadini rispettare le regole imposte. Anche il caos nel mondo regna sovrano.

Appare inquietante, oggi, dover rivendicare quel diritto alla libertà che pare negato, ma si rende necessario proteggere quel patrimonio storico della nostra democrazia e senza fare apologia è bene riflettere.

Quest’anno sarà ancora più importante celebrare la “Resistenza “che 75 anni fa liberò questo paese dal nazifascismo, senza farne una lotta di parte e unendo le forze bisognerà resistere a questa minaccia che stiamo affrontando.

I valori della resistenza e della libertà devono essere prima di tutto dentro di noi,perché oggi più che mai, l’Italia ha bisogno di speranza, di unità, di radici che sappiano offrire la forza e la tenacia per scorgere un’ orizzonte di liberazione e di libertà. Il 25 aprile 2020 si presenta puntuale e come una preziosa opportunità.

Barbara Cioni