Incentivi economici privati per la svolta ambientale

Marco Granelli
Marco Granelli

“Quella del Comune di Milano è una politica di incentivi non solo di divieti. Abbiamo stanziato circa 30 milioni di euro per i privati che vogliono rendere i condomini più compatibili con l’ambiente o che cambiano il veicolo diesel merci. Senza battere cassa nei confronti di altri enti, abbiamo già erogato 1.600.000 euro che ha consentito a 60 condomini della città di migliorare le prestazioni della propria casa: o cambiando la caldaia da gasolio a metano o mettendo il ‘cappotto’ al palazzo o adottando un impianto fotovoltaico.
Ma non ci fermiamo qui perché siamo pronti a erogare altri contributi, già stanziati, grazie a un secondo bando che sta per essere pubblicato e che ha coinvolto istituti di credito pronti a sostenere i cittadini con mutui a tasso agevolato, affinché chi accede al sostegno possa coprire il costo dei nuovi impianti con il risparmio ottenuto dall’efficientamento”.

Così l’assessore all’Ambiente Marco Granelli risponde alle dichiarazioni dell’assessore regionale Raffaele Cattaneo riportate oggi da un quotidiano.

“L’assessore Cattaneo – continua Granelli – ci troverà sempre d’accordo e pronti a ragionare se vuole adottare misure di incentivazione, intanto noi ci siamo mossi senza aspettare i due milioni di euro che il Governo aveva stanziato 10 mesi fa per la Regione Lombardia e che la Regione doveva utilizzare come contributi per chi cambia auto: per ora il bando non è ancora uscito. Ma è nostra ambrosiana abitudine fare e portarci avanti nell’interesse dei cittadini. La sola cosa che chiedo subito è che cosa sta facendo e cosa farà nei prossimi mesi la Regione per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo”.