La Nazionale Under 20 a Seregno

634166435VP087_Italy_U20_v_
634166435VP087_Italy_U20_v_

«Orgoglioso che lo Stadio “Ferruccio” torni ad essere protagonista del calcio a livello internazionale». Così il Sindaco Edoardo Mazza presenta il match di martedì 11 ottobre, alle ore 15, tra la Nazionale Under 20 e i pari età della Svizzera nella terza partita del «Torneo Quattro Nazioni».

«Nel 1938, alla vigilia del Campionato mondiale di Francia, la Nazionale guidata da Vittorio Pozzo si allenò al “Ferruccio”, ricorda l’assessore alle Politiche giovanili e sportive Stefano Casiraghi. Mondiale che poi vinse. Speriamo che la partita dell’11 ottobre al “Ferruccio” possa essere una tappa sulla strada della vittoria del “Quattro Nazioni” e, poi, dei Mondiali di categoria in Corea. Una partita, quella che si disputerà l’11 ottobre, resa possibile anche grazie alla collaborazione tecnica del “1913 Seregno Calcio”».

Il torneo è iniziato con una vittoria per gli Azzurrini guidati da Alberigo Evani. La Nazionale lo scorso 1 settembre ha, infatti, vinto 1 a zero a Lubecca contro la Germania, una delle principali squadre accreditate per le vittoria finale. Prima della partita di Seregno con la Svizzera, l’Under 20 il 6 ottobre incontrerà la Polonia a Gorgonzola.

Il «Torneo Quattro Nazioni» Under 20 si volge dalla stagione 2001 – 2002. Ogni nazionale affronta due volte le altre tre nazionali partecipanti, in casa e in trasferta, per un totale di 6 partite. Quest’anno partecipano Italia, Germania, Polonia e Svizzera. L’Italia ha vinto quattro edizioni: 2002, 2003, 2006 e 2015.

Gli Azzurrini saranno, dunque, chiamati a difendere il trofeo conquistato nella scorsa edizione, ma il «Quattro Nazioni» sarà un test probante per i Mondiali Under 20 che si disputeranno a maggio in Corea del Sud.

La squadra, dal luglio 2013, è allenata da Alberigo Evani, campione del Milan con cui, tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio degli anni Novanta vinse tre scudetti, tre Supercoppe italiane, due Coppe dei Campioni, altrettante Supercoppe europee e due titoli intercontinentali.

Tanti i talenti a disposizione di Evani: dal portiere della Juventus Emil Audero a Nicolò Barella del Cagliari, classe ’97, considerato uno dei migliori centrocampisti della sua generazione, da Federico Chiesa della Fiorentina, figlio di Enrico, che ha esordito in Serie A lo scorso 20 agosto allo «Stadium» contro la Juventus, a Luca Vido, bomber della Primavera del Milan, da Luca Panico, protagonista in Serie B nell’attacco del Cesena, a Federico Dimarco, terzino dell’Empoli che, con quattro gol in quattro gare, ha trascinato l’Italia Under 19 alla finale dell’Europeo.

L’ingresso alla partita Italia – Svizzera è libero e gratuito.