Nuova rotta per Ryanair

Ryanair
Ryanair

Ryanair lancia la nuova rotta invernale Milano Malpensa – Vienna

Ryanair, la compagnia aerea numero 1 in Europa, ha annunciato una nuova rotta da Milano Malpensa a Vienna, con due collegamenti giornalieri a partire da ottobre 2020, nell’ambito dell’operativo in programma per l’inverno 2020 di Ryanair.

I passeggeri italiani possono ora prenotare una vacanza invernale a Vienna, volando con le tariffe più basse e con una nuova serie di misure sanitarie che Ryanair ha implementato per proteggere i suoi clienti e l’equipaggio.

Per festeggiare, Ryanair ha messo in vendita i biglietti a partire da soli € 16,99, per viaggi a Novembre 2020, che devono essere prenotati entro la mezzanotte di venerdi (31 luglio), solo sul sito web Ryanair.com.

Chiara Ravara – Head of International Communications di Ryanair – ha dichiarato:
“Ryanair è entusiasta di lanciare la rotta Milano Malpensa-Vienna con 2 frequenze giornaliere, a partire da ottobre, come parte integrante dell’operativo per l’inverno2020. I clienti in partenza da Milano possono ora prenotare voli per Vienna fino a marzo 2021.
Per festeggiare questa nuova rotta, operata 2 volte al giorno, abbiamo lanciato un’offerta speciale con tariffe a partire da appena €16,99 a tratta per i viaggi di Novembre, che devono essere prenotati entro la mezzanotte di venerdì (31 luglio). Dal momento che queste incredibili tariffe termineranno rapidamente, invitiamo i clienti a collegarsi al sito www.ryanair.com e prenotare oggi il loro viaggio insieme a noi!”

Andrea Tucci – VP Aviation Business Development di SEA – ha dichiarato:

“L’annuncio di Ryanair conferma Milano Malpensa come uno dei poli aeroportuali su cui puntare per il rilancio delle operazioni ed il rapido recupero della connettività aerea. SEA ha investito molto nella sicurezza dei propri aeroporti, adeguando le proprie operazioni ai più alti standard di sicurezza che questa emergenza sanitaria richiede. Cogliamo, con il lancio di questa rotta, due importanti segnali; l’ulteriore riconoscimento degli investimenti e del lavoro fatto per favorire la ripresa in sicurezza delle operazioni e la fiducia che i vettori pongono nel veloce recupero di traffico dalla vasta catchment area che l’aeroporto serve. Oggi l’annuncio di Ryanair segna quindi un altro passo verso il recupero dalla crisi che ha colpito le compagnie aeree, gli aeroporti e l’intero settore dei viaggi”.

 

Vanessa Grey: “La musica è più forte del Covid”

Vanessa Grey
Vanessa Grey

Vanessa Grey: “La musica è più forte del Covid”

“Immaginate di dover affrontare un delicato intervento alle corde vocali, che sono anche il mio strumento di lavoro e di doverlo fare scoprendo che in quello stesso momento sta dilagando la pandemia di un nuovo virus, che si contrae principalmente attraverso le vie respiratorie…”

Vanessa Grey, nota speaker di Radio Zeta gruppo RTL, ce l’ha fatta ed è tornata a lavorare in radio e a cantare “Più forte e determinata di prima” dopo un’esperienza che l’ha messa duramente alla prova.

“Il momento del ricovero ospedaliero è stato molto difficile, ma ho potuto contare su uno staff di medici che hanno saputo tranquillizzarmi, doppiamente, sia per l’operazione, sia per il rischio infezione”.

Di seguito Vanessa ha pubblicato il successo radiofonico “Dentro la tua Radio” che ha conquistato le classifiche RadioAirplay ed è stato trasmesso da alcuni dei più importanti network radiofonici (anche in versione remode by Emanuele Carocci) ed attualmente presenta il nuovo singolo “Rituale”, in cui la frase centrale esprime tutta la sua nuova consapevolezza: “Ho fatto pace con me stessa, tutta la vita messa in valigia”.

VIDEOCLIP “Rituale”: https://youtu.be/FgTNIZ15Oro
VIDEOCLIP “Dentro la tua Radio”: https://youtu.be/Gta5sOBMzXY

SOCIAL
IG: https://www.instagram.com/_vanessa_grey_/
FB: https://www.facebook.com/vanessagreyofficial/
TW: https://twitter.com/vanessagreyv
Sito: http://www.vanessagrey.it/

Galleria Poggiali Milano presenta Kennedy Yanko

Bronzo e pelle dipinta
Bronzo e pelle dipinta

Galleria Poggiali Milano

presenta

Kennedy Yanko
Because it’s in my blood

24.09 – 20.11.2020

Inaugurazione giovedì 24.09.2020 dalle 18:30 alle 21:00

Galleria Poggiali, Milano
Foro Buonaparte 52 – 20121 Milano

Lo spirito sovversivo del rame affilato e l’ambiguità percettiva della fragile pelle dalle tinte forti monocrome: dal 24 settembre al 20 novembre 2020, la Galleria Poggiali, nella sua sede di Milano, presenta Because it’s in my blood, prima personale in Italia dell’artista newyorchese Kennedy Yanko (St. Louis, 1988).

In mostra nella galleria Milanese, sette nuove produzioni, frutto di una ricerca che l’artista porta avanti dal 2017; opere di dimensioni variabili, dalle più piccole, Jimmie e Space alla più grande Crow, sono tutte realizzate in bronzo e pelle dipinta. Si tratta di uno studio nato da una prima serie di lavori, Elements and Skin (2017), nella quale frammenti di metallo recuperato erano uniti a pelle di vernice policroma. Negli ultimi anni Kennedy Yanko ha continuato a lavorare su queste stesse coordinate attraverso un processo di sottrazione e semplificazione. Ispirata dai dipinti ad olio realizzati su supporti in rame tipicamente rinascimentali e dall’uso del colore monocromo tipico delle avanguardie del secolo scorso, l’artista ha sviluppato un corpus di lavori realizzati in rame di riuso e pelle verniciata a tinte monocroma. Le opere nascono da un processo mentale, l’impiego materiali di recupero, che portano con sé il proprio vissuto, consente nel loro riutilizzo, una nuova vita.

Per Kennedy Yanko è fondamentale porre lo spettatore davanti al non ovvio e farlo ragionare su come noi tutti abbiamo un’idea predefinita di qualsiasi cosa. Davanti ad un’opera d’arte pensiamo di aver già capito tutto, mentre in realtà abbiamo solamente grattato la sua superficie. Il metallo fa pensare subito all’industria, alla tecnologia ma per quest’artista non c’è niente di più lontano: il rame ad esempio, è un’entità vivente, con una sua anima e una sua storia, ognuno dei suoi lavori ha un suo portato e una sua sensibilità.

Le opere esposte in Because it’s in my blood si sottraggono alle aspettative, alle associazioni e alle nozioni preconcette nello spirito di Betty Davis, dei surrealisti e di coloro che lottano continuamente per annullare la fissità delle concezioni umane. I lavori contengono uno spirito sovversivo, invitano lo spettatore a esaminarli e riesaminarli, richiedono del tempo. A prima vista, il rame affilato sostiene l’installazione e la pelle fragile, scivola via. Dall’altro, la pelle si arrampica all’interno delle cavità di rame. Le dinamiche relazionali sono aperte e indefinite, in continua evoluzione. Un’irrisolvibile ambiguità.

 

Riqualificazione Salita San Francesco

PARCO PUBBLICO SALITA SAN FRANCESCO_CORI
PARCO PUBBLICO SALITA SAN FRANCESCO_CORI

Cori, 20mila euro per la riqualificazione dell’area verde di via salita San Francesco
Il progetto per la riqualificazione del giardino pubblico di via salita San Francesco elaborato dal Comune di Cori e dal Gruppo Montagna Sentieri e Natura Onlus – soggetto al quale l’ente ne ha affidato la realizzazione con apposita convenzione – è stato finanziato dalla Regione Lazio con un contributo di 20mila euro, nell’ambito del relativo bando regionale finalizzato all’erogazione di incentivi a sostegno dei cittadini e delle associazioni che si occupano della manutenzione del verde pubblico urbano.

Gli interventi in programma si concentreranno, in particolare, sulla zona che consente l’accesso al parco e immette nello spazio giochi per bambini. Essa necessita di una manutenzione sia ordinaria che straordinaria, per cui si procederà a: riposizionare il cancello e una nuova recinzione di separazione dalla strada; ripristinare la pavimentazione in ghiaia e ricostituire i margini in muratura; potare degli alberi, decespugliare e rimuovere la vegetazione e le piante infestanti; sostituire i sedili in cemento e tufo con panchine in legno; installare cestini portafrutti – per il corretto conferimento dei rifiuti – nuove altalene, scivoli e giochi per l’infanzia.

La collaborazione tra gli Amministratori e gli Uffici del Comune di Cori e i volontari della Onlus ambientale locale si era già concretizzata nel 2018 con un’analoga serie di lavori in convenzione effettuati al parco Fratelli Cervi – sempre con un contributo regionale di pari importo – di cui la Regione Lazio e Lazio Innova avevano pubblicamente riconosciuto la bontà nel 2019 nell’ambito dell’iniziativa “Per il bene comune – La rinascita delle Case cantoniere e l’opera dei volontari del verde” presso lo spazio WeGil di Trastevere.

“Grazie alla Regione Lazio per queste risorse. Un piccolo contributo che ci permetterà di realizzare un nuovo giardino e recuperare una bella aerea della città” – commenta il Sindaco di Cori Mauro De Lillis.

 

Sarah Stride presenta il video di “Schianto”

Sarah Stride, Schianto
Sarah Stride, Schianto

Tratto da Remixes Ep che contiene sei brani rivisitati da altrettanti Producer di fama nazionale e internazionale

Sarah Stride presenta il video di “Schianto” feat. Howie B diretto da Joana Skiavini

“Con la sua proverbiale eleganza, Howie B ha saputo riaffermare l’originario spaesamento che “Schianto” ha portato con sé dal momento in cui ha preso forma, insieme a Simona Angioni e Kole Laca. L’impossibilità di una definizione e di una appartenenza ad un unica dimensione, il sostare tra i contrasti… questa canzone descrive la mancanza di ossigeno tanto nelle profondità della terra quanto nell’alto dei cieli a cui Howie B restituisce il clima di una stupita e sospesa contemplazione.” (Sarah Stride)

A distanza di un anno e mezzo dalla pubblicazione dell’album “Prima Che Gli Assassini”, che ha convinto pubblico e critica e ha confermato le notevoli qualità di Sarah Stride in quanto autrice e interprete accattivante e unica nel suo stile, è stato pubblicato lo scorso 24 aprile “Remixes EP”: sei rivisitazioni di altrettanti brani da parte di producer di fama internazionale, che hanno rivestito di un sound completamente nuovo canzoni dall’identità già forte e combattiva. E così i brani selezionati, parte di un lavoro realizzato da Sarah con la collaborazione di Simona Angioni e Kole Laca, tornano ad avere qualcosa di nuovo da dire.

L’EP è stato realizzato con la collaborazione di Studio Noesis-NoesisLab, studio editoriale e factory creativa, che investe sulle sinergie tra le diverse forme d’arte e ricerca talenti

“Schianto”, è stato affidato al celebre dj e producer scozzese Howie B, che ha partecipato entusiasta al progetto e ha restituito a Sarah Stride “a monster”, come lui stesso l’ha definito: “I love the song. This is my take on it. I put all into it”.

Da oggi, online il video, diretto da Joana Skiavini, che racconta: “La quarantena ci ha messe in un spazio privato a tempo indeterminato. Eravamo in luoghi d’intimità costrette ad essere sospese. Io mi sono concentrata nel presente, senza cercare di proiettarmi al di fuori di casa, della realtà o nel futuro. Ho rallentato il ritmo, consumato meno e ascoltato di più.

In questo stato particolare é nato questo lavoro di dialogo con altre donne, Sarah e Simona Angioni (autrice insieme a lei del testo) in una maniera molto intuitiva. Non c’era la possibilità di pianificare tutto nella mia mente e poi andare a realizzare le scene, perciò ho lasciato che la musica mi suggerisse il flusso di immagini e sono partita subito con questo universo organico legato alla scienza della nascita, senza sapere che Sarah aspettasse un bambino. Ho frugato nei miei archivi per trovare altre immagini che mi permettessero di concretizzare questo spazio di incontro delle soggettività femminili e così via ho incluso gli scatti fatti da Vanessa Lopes in Giappone.

Credo sia perché la quiete e il silenzio di questo periodo ci riportino a questo universo di solitudine di ogni donna che é anche ricco e creativo. Non é soltanto il luogo delle contraddizioni ma una sorta di consapevolezza della vita e della morte, della gioia e del dolore di cui non possiamo fare a meno perché le sentiamo fisicamente.

Siamo fatte di forza e sensibilità allo stesso tempo, di cervello e di pancia. In realtà credo di essermi semplicemente immersa in un modo profondo in tutta la poetica di questo brano e di aver cercato di tradurla in immagini. A questo punto non si tratta solo di me, di Sarah e delle altre artiste coinvolte ma di tutte le donne in stato creativo. Ecco perché nessuno deve chiedersi di chi sono queste ossa.”

SARAH STRIDE:

FACEBOOK: https://www.facebook.com/sarahstridemusic/

WEB: https://sarah-stride.blogspot.com/

YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/sarahstride79/videos

SPOTIFY: https://bit.ly/2EpS9cL

ITUNES: https://itunes.apple.com/it/album/schianto-ep/id1220533153