Il dio Thot simbolo dell’Alto Riconoscimento “Virtù e Conoscenza”

Virtù e Conoscenza
Virtù e Conoscenza

Si terrà sabato 25 giugno, ore 21:00, sul lungomare di Ponente di Porto Cesareo, la Cerimonia per la consegna dell’Alto Riconoscimento “VIRTU’ E CONOSCENZA”. La serata, condotta da Fabiana PACELLA (Giornalista de “Il Sole 24 Ore”), sarà animata dalla musica degli EUPHONIC (vincitori indiscussi del Premio Barocco band 2016).

Tra gli ospiti Simone Fanizza e Stefano Carlino dei NEVENERA (protagonisti dell’ultima edizione di Amici – Canale 5), RAISSA (la cantante salentina il cui singolo “L’amore in un attimo” è destinato a divenire il tormentone della prossima estate), Franco SGURA (trombettista jazz di fama internazionale) e le ragazze EMOTION DANCE.

In tale occasione, personalità del mondo accademico, ecclesiale, politico e sociale, consegneranno ai vincitori l’Alto Riconoscimento “VIRTÙ E CONOSCENZA”: riproduzione, dal valore simbolico, di una statuetta rappresentante il dio Thot, divinità egizia della scienza e della sapienza, risalente al VI secolo a.C., ora esposta nel Museo Nazionale della Magna Grecia di Taranto.

Le statuette, la cui produzione è stata finanziata dalla BCC di Leverano e da altre aziende sensibili all’iniziativa, sono state realizzate in fibra di cellulosa da Lidiana MIOTTO e Cosimo RACANIELLO, grazie ad un brevetto del Centro Restauro del Materiale Cartaceo di Lecce, per essere consegnate a coloro che con l’ingegno e la loro opera meritoria hanno dato lustro alla terra salentina e mediterranea.

Il Prof. Giuliano VOLPE (Presidente del Consiglio Superiore del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo), in qualità di Presidente della Giuria Tecnica che ha avuto il compito di scegliere le personalità da premiare, ha riferito: “E stata una bella esperienza. La Giuria, composta da 30 persone, ha svolto un lavoro esemplare, a porte aperte, quindi fondato sulla trasparenza, correttezza ed imparzialità. Ogni giurato, dopo attenta lettura della documentazione presentata a corredo della candidatura, ha potuto dare due preferenze per ogni sezione del Premio. Il voto è stato segreto ed espresso in decimi. Il “Virtù e Conoscenza”, esaminate le 88 candidature pervenute, è stato così assegnato a chi ha conseguito il punteggio medio più alto”: