La Milano del 2030: gli obiettivi

Sindaco Sala
Sindaco Sala
.

Una città sempre più connessa all’area metropolitana e al mondo, che mette al centro le sue piazze e i nodi di interscambio, in cui giovani e single possano accedere più facilmente alla casa e al lavoro. Una città ancor più innovativa e inclusiva, verde e sostenibile, con 88 quartieri dalla forte identità, dove la qualità dello spazio urbano riguardi il centro come le periferie.

È questa la Milano del 2030 raccontata oggi nel primo di tre incontri pubblici alla Triennale di Milano che avviano la discussione sull’aggiornamento del Piano di Governo del Territorio.

Un aggiornamento su cui l’Amministrazione ha lavorato molto negli ultimi mesi e continuerà a farlo nei prossimi ascoltando i cittadini, i professionisti, gli investitori, il Consiglio comunale e i Municipi, e che delinea, a partire dai progetti in corso o già previsti, le risposte che la città dovrà dare alle sfide future.

“Siamo qui oggi nella prestigiosa sede della Triennale – ha detto il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala – per parlare della città che stiamo costruendo insieme. Desideriamo infatti che Milano diventi davvero la città voluta prima di tutto dai suoi cittadini e che da questa alleanza, senza sottrarci alla responsabilità delle decisioni che dovremo prendere, sia la carta decisiva per vincere la partita dei numerosi progetti, a partire da quelli per la riqualificazione delle periferie, che sono inseriti nel Piano di Governo del Territorio. Ci saranno interventi su grandi superfici come gli ex Scali Ferroviari o su piccole aree che devono essere restituite ai cittadini, liberate dal degrado e con nuove funzioni. In questi primi tre incontri disegneremo insieme la nostra città innanzitutto facendo sapere ai milanesi, nel dettaglio e con trasparenza, cosa abbiamo intenzione di fare. Il 2030 sembra un traguardo lontano, ma in realtà è proprio ora e così, attraverso il PGT, che iniziamo a vederlo”.

“Il nuovo Piano affronterà le sfide della città da qui al 2030 – ha dichiarato l’assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran –. Dovrà dare risposte alla popolazione tra i 20 e i 40 anni, italiana e straniera, che sempre più numerosa sceglie di vivere Milano. Dovrà incentivare la creazione di nuovi posti di lavoro ed essere laboratorio di eccellenze. Dovrà valorizzare i suoi quartieri, offrendo servizi alle fasce più deboli. Dovrà migliorare la qualità della vita dei milanesi, aumentando il verde e le aree pedonali, diminuendo le auto in circolazione e lo smog. La crescita dovrà riguardare tutta la città, integrando gli investimenti comunali di 350 milioni di euro per le periferie con gli investimenti privati. È la storia delle trasformazioni di Milano. Pubblico e privato che collaborano per risolvere i problemi, facendo sistema come poche altre città al mondo”.

Teatro Il Celebrazioni: rinvio concerto di Peter Bence

celebrazioni_scritta
celebrazioni_scritta

A causa di circostanze impreviste non dipendenti dalla volontà dell’artista, siamo spiacenti di dover annunciare che i concerti di PETER BENCE, in programma a maggio in tutt’Italia, sono stati rinviati a dicembre 2018.

In particolare il concerto previsto al Teatro Il Celebrazioni di Bologna il 25 maggio 2018 è rinviato al 6 dicembre 2018 (ore 21.00).

I biglietti precedentemente acquistati resteranno validi per la nuova data del 6 dicembre.

Nel caso in cui non vi fosse più la possibilità di assistere al concerto nella nuova data sarà possibile chiedere il rimborso entro e non oltre venerdì 22 luglio 2018. Non sarà possibile ottenere il rimborso oltre questa data.

Tale rimborso prevede il prezzo del biglietto comprensivo dei diritti di prevendita. Come da condizioni di vendita non è rimborsabile alcun costo e/o spesa accessoria o personale.

Per ottenere il rimborso è necessario essere in possesso del titolo di accesso integro. Senza il titolo di accesso non sarà possibile ottenere alcun rimborso.

Modalità di rimborso TICKETONE con richiesta da effettuare entro e non oltre venerdì 22 luglio 2018:
 Biglietti acquistati presso i punti vendita Ticketone: il rimborso dei biglietti potrà essere richiesto presso il punto vendita in cui è stato effettuato l’acquisto.
 Biglietti acquistati sul sito www.ticketone.it o tramite call center: il customer service invierà un’e-mail ai clienti contenente i dettagli.

Modalità di rimborso VIVATICKET con richiesta da effettuare entro e non oltre venerdì 22 luglio 2018:
 Per i biglietti acquistati presso i punti prevendita dei circuiti Vivaticket il cliente potrà rivolgersi allo stesso punto prevendita dove ha effettuato l’acquisto.

Modalità di rimborso per coloro che hanno acquistato il biglietto direttamente in BIGLIETTERIA:
 Sarà possibile recarsi in biglietteria fino alla sua data di chiusura estiva prevista per venerdì 29 giugno 2018. Per ulteriori informazioni: 051.4399123 – info@teatrocelebrazioni.it.

Complicidades, Tango & Flamenco

flamenco
flamenco

Mercoledì 23 e Giovedì 24 maggio alle ore 21 lo Spazio Teatro No’hma Teresa Pomodoro, per il ciclo “Armonie e Suoni”, ospita Complicidades, Tango & Flamenco, spettacolo dedicato alle musiche e ai suoni delle immortali danze di tango e flamenco, interpretati dal vivo dal duo Marcelo Mercadante (bandoneón) e Juan Exteban Cuacci (pianoforte), a cui si aggiunge la voce di Inma “La Carbonera”.

Ad interpretare la passione più autentica del tango sarà la coppia di ballerini internazionali Pilar Alvarez e Claudio Hoffmann, mentre la forza e sensualità del flamenco saranno interpretate con intensità e raffinatissima spettacolarità dal danzatore Amador Rojas.

Complicidades, Tango & Flamenco è un viaggio musicale, coreografico e visivo in cui le ispirazioni del tango e del flamenco si contaminano tra loro. Il risultato è un mix di questi universi in costante evoluzione con riferimento culturale alla Spagna e all’Argentina.

INFORMAZIONI AL PUBBLICO: SPAZIO TEATRO NO’HMA TERESA POMODORO
via Andrea Orcagna 2 – 20131 Milano (MM2 linea verde – fermata Piola)

Ingresso libero e gratuito con prenotazione obbligatoria
Infoline e prenotazioni: 02.45485085 / 02.26688369
È possibile prenotare anche collegandosi al sito www.nohma.org

Urban Strangers

URBAN STRANGERS
URBAN STRANGERS J

È online da lunedì 15 maggio il video del nuovo singolo degli Urban Strangers, “Non so”, che anticipa l’uscita del loro nuovo album prodotto da Raffaele Ferrante (Rufus).

Il sound è un insieme di influenze provenienti dal trip hop, dalla canzone italiana e dall’elettronica contemporanea.

«“Non so” è un nuovo punto di inizio: il primo brano in italiano che descrive il nostro cambiamento. – raccontano Gennaro Raia e Alessio Iodice – Siamo felici che questa canzone possa essere una rappresentazione chiara di quello che siamo diventati e di quello che vogliamo comunicare».

Un mix perfetto di testi cantautorali e sound internazionale

“Harry ti presento Meghan”

Royal-Wedding-Harry-e-Meghan
Royal-Wedding-Harry-e-Meghan

Il 19 maggio 2018 nella St. George Chapel del Castello di Windsor, si celebrerà il tanto atteso matrimonio tra il Principe Harry e la fidanzata Meghan Markle.

Martedì 15 maggio alle 21:25, in attesa del grande evento, andrà in onda in prima TV sul NOVE “HARRY TI PRESENTO MEGHAN”: un documentario esclusivo che ripercorre, tramite interviste inedite e testimonianze dirette, la vita dell’attrice che ha stregato l’ultimo scapolo d’oro di Casa Windsor.

Un identikit di Meghan Markle che ha scatenato fin da subito polemiche sui media e sulla stampa britannica: origini afroamericane, un divorzio alle spalle e una carriera in ascesa nel mondo dello spettacolo.

Harry e Meghan si conoscono nel novembre 2016 ad una cena al Soho House di Londra. Nel maggio 2017, la coppia viene fotografata mentre si bacia durante una partita di polo.

Qualche settimana dopo, Meghan sceglie di non partecipare alla celebrazione del matrimonio della sorella di Kate, Pippa Middelton, perché consapevole che i fotografi non avrebbero dato tregua a lei e Harry.

L’attrice statunitense, che si muoveva con sicurezza nell’ambiente della borghesia fin da prima che iniziasse la sua “relazione reale”, si è unita nei festeggiamenti con il resto degli invitati solo al termine della giornata.

Il precedente matrimonio di Meghan non sembra essere un ostacolo al suo futuro da Principessa: siamo lontani dai tempi in cui i Windsor non accettavano i divorzi.

Anzi c’è già chi pensa che il fatto che lei abbia un “vissuto” possa essere un aspetto positivo perché la rende una “donna di mondo che ci sa fare”.
“HARRY TI PRESENTO MEGHAN” (1 episodio da 60’). Il documentario sarà disponibile anche su Dplay (sul sito dplay.com – o su App Store o Google Play).