347Aidan: “Dancing my room”

347AIDAN
347AIDAN

Da venerdì 15 gennaio entrerà in rotazione radiofonica “DANCING IN MY ROOM”, il nuovo singolo del giovanissimo “emo-trapper” canadese 347AIDAN, che in poco tempo ha spopolato su TikTok totalizzando milioni di stream.

Inserito in 2 milioni di video su TikTok e supportato da numerosi influencer tra cui Bella Poarch (il cui post ha ottenuto ben 5,2 milioni di visualizzazioni in mezza giornata), “DANCING IN MY ROOM” è il singolo che ha lanciato 347AIDAN nel firmamento delle nuove promesse del mondo della musica, con un pubblico in continua crescita.
Entrato in numerose classifiche Spotify di USA e Canada, attualmente “DANCING IN MY ROOM” conta 50 milioni di stream e 12,5 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Alfa, “SaN LoREnZo”

Alfa San Lorenzo
Alfa San Lorenzo

ALFA

FUORI OGGI IL VIDEOCLIP UFFICIALE DI
“SaN LoREnZo”
FEAT. ANNALISA

UNO STORYTELLING INTIMO E PROFONDO PER IMMERGERSI NEL FILM DEI NOSTRI RICORDI

È disponibile da oggi, martedì 29 dicembre, il videoclip di “SaN LoREnZo”, il nuovo singolo di ALFA che rappresenta un punto di rottura con il sé del passato e un punto di partenza per proiettare i propri sogni verso il futuro (https://youtu.be/ovHAT-Gr8k4). In una notte speciale, come quella di “SaN LoREnZo”, il brano ricrea le atmosfere estive di un falò sulla spiaggia con gli amici, mentre si affidano i desideri alle stelle.

Il videoclip di “SaN LoREnZo”, diretto da William9, è uno storytelling intimo e profondo, che ripercorre momenti di vita di ognuno di noi racchiusi in un’unica stanza come fosse uno scenario interiore che riporta a galla i nostri ricordi. Questi sono fotografie sbiadite che emergono e affondano continuamente e noi siamo solo dei naviganti che attraversano rapidamente queste piccole terre: le tresche amorose, le liti, i dubbi, le gioie, i rimasugli di una festa, una casa vuota, un concerto, sballottati avanti e indietro in quella che è la linea temporale. Il regista, ispirandosi al significato della canzone, ha voluto attraversare tutti i “mondi” in un unico piano sequenza ma, per rendere credibili e visuali i ricordi, era necessario andare avanti e indietro da uno all’altro senza raziocinio. Così, in quelle che chiamiamo transizioni, ALFA e Annalisa si muovono rapidamente come fantasmi, tra passato e presente, passando da ambienti vuoti ad altri che sono invece pieni di memorie. Si incontrano per essere protagonisti e al tempo stesso spettatori del film dei ricordi. Per realizzare il video la canzone è stata destrutturata, i due artisti hanno cantato in reverse e a velocità diverse; il tutto è stato poi ricostruito lineare in fase di montaggio.

«Il set del video rappresenta la nostra mente. I diversi ambienti sono ricordi con cui si deve convivere, e aspirazioni che ci spingono ad andare avanti. Ogni giorno occorre fare i conti col passato, la memoria umana è limitata eppure ci sono ricordi da cui non è possibile staccarsi, e sono proprio quelli a segnare l’avvenire di ciascuno. Non significa che le esperienze difficili siano una condanna o che un passato felice basti per tutta la vita futura. La coscienza di sé e della propria storia, sono il primo passo per ottenere la libertà di scegliere la propria strada. Io ed Annalisa ci siamo divertiti tantissimo sul set e credo sia venuto fuori qualcosa di molto originale» – racconta ALFA.

ALFA ha recuperato questa canzone dal suo comodino e, attraverso la scrittura del pezzo, ha ottenuto maggiore consapevolezza di sé, trasformando “SaN LoREnZo” in una forte promessa spirituale ed emotiva da fare a sé stessi. Il featuring con Annalisa rappresenta la prima collaborazione in ambito musicale per il giovane cantautore genovese. “SaN LoREnZo”, dà voce al passato di ALFA, creando un dialogo tra il sé di ieri e la persona che è oggi e, come Annalisa nel suo ultimo album, il desiderio è di interrogarsi, di guardarsi da fuori e di scendere a fondo per conoscersi.
Con l’uscita del nuovo singolo, ALFA ha creato il videogioco gratuito “San Lorenzo”, un’app scaricabile da Apple Store e Google Play (https://www.wanderlustsociety.it/alfaapp), che in poche ore è entrata al vertice delle classifiche. Il singolo arriva dopo i precedenti “SuL Più BeLLo”, “TeStA Tra Le NuVoLe, pT.2” (certificato Disco di Platino e tra le 20 canzoni più ascoltate dell’estate), e a un anno e mezzo dalla hit “Cin Cin” che ha collezionato oltre 71 milioni di stream su Spotify entrando in tutte le classifiche italiane, raggiungendo anche la Top 10 della Viral Global e ottenendo la certificazione Doppio Disco di Platino.

Andrea De Filippi, in arte ALFA, è un cantautore genovese, classe 2000. Con oltre 279mila follower su Instagram, 267mila iscritti al canale Youtube e 670mila follower su TikTok, conta oltre 86 milioni di views su Youtube, oltre 197 milioni di stream su Spotify e più di 12 milioni di stream di Apple Music. Le sue canzoni sono state condivise in oltre 5 milioni di video su Tik Tok e i suoi ultimi video sono entrati ai vertici delle tendenze di YouTube. Giovedì 16 luglio è uscito il singolo “SuL Più BeLLo” title track contenuta nella colonna sonora del film omonimo, prodotto da Eagle Pictures e diretto da Alice Filippi. ll film “Sul più bello” sarà disponibile dall’8 gennaio 2021 su Amazon Prime Video. Con il suo ultimo tour tutto sold out, ALFA ha già un doppio disco di platino, un disco di platino e cinque dischi d’oro.

Annalisa, come ALFA, viene dalla Liguria, nasce a Savona e non riesce mai a stare senza il suo mare. Nel 2018 la cantante è stata l’unica donna ad avere 3 singoli, Bye Bye, Un Domani e Il Mondo prima di te, nella top 100 dei brani più trasmessi dalle radio italiane. Con alle spalle un Doppio Disco di Platino, cinque Dischi Platino e sei Dischi d’oro, il 18 settembre pubblica “Nuda”, il suo settimo album di inediti, entrato al 2° posto della classifica di vendita, con un lato A e un lato B che caratterizzano due stili e due mondi della cantautrice. All’interno il racconto di sé stessa senza risparmiarsi, senza orpelli, senza filtri: dentro c’è tutto: la forza e la fragilità, la profondità e la leggerezza. Annalisa sarà in gara al 71° Festival di Sanremo con il brano “Dieci”.

Segui ALFA su: www.instagram.com/alfaadf – www.spoti.fi/2ZiXUi8 – www.youtube.com/user/andreaandrew2208

Natale: gli auguri cantati di Alda Merini e Giovanni Nuti

Giovanni Nuti
Giovanni Nuti

Giovanni Nuti ha musicato un testo di Alda Merini scritto in occasione di uno dei suoi ultimi Natali. In questa festività – che per la prima volta tutti passeremo in lockdown – Nuti e Merini fanno così i loro auguri in musica e invitano ad aprire il cuore. Continua il lungo sodalizio artistico del musicista con la grande poetessa, durato sedici anni in vita, ma che ha visto Nuti portare avanti il loro repertorio di poesia e musica anche dopo la sua scomparsa, grazie anche a importanti collaborazioni nel suo nome (tra tutte con Milva, Valentina Cortese, Monica Guerritore, Lucia Bosè, Carla Fracci).

Il brano Natale è stato composto al pianoforte da Giovanni Nuti nella sua abitazione ed è stato arrangiato per archi e suonato “a distanza” da Simone Rossetti Bazzaro, storico violinista al suo fianco in tanti concerti. Natale è dedicato a tutti coloro che hanno sofferto in questa pandemia e a tutti gli artisti che da quasi un anno non possono più calcare i palcoscenici, ma non hanno smesso di scrivere, comporre, suonare, “distanti” fisicamente ma vicini nel desiderio di fare musica e tornare ad emozionare ed emozionarsi.

Natale, testo di Alda Merini, musica di Giovanni Nuti, arrangiato per archi e suonato da Simone Rossetti Bazzaro presso Studio Bazzaro. Video © Sagapò snc. Foto: Giuliano Grittini, Larry Gelmini, Gianni Nalin, Leonardo Vecchiarelli, Francesco Prandoni, Giovanni Nuti.

Inoki: “MEDIOEGO”, tracklist e la cover dell’album

Inoki
Inoki

Cresce l’attesa per il nuovo album di INOKI: è in arrivo il 15 gennaio, a 6 anni dall’ultimo lavoro in studio, MEDIOEGO (Asian Fake/Sony Music Italy)!
Il disco – da oggi in pre-order nella versione cd e vinile al link https://linktr.ee/inokimedioego – segna il grande ritorno di uno dei pesi massimi dell’hip-hop italiano, con un nuovo lavoro che vede la collaborazione di grandi artisti e produttori, mettendo diverse generazioni a confronto.

Per fare un regalo ai fan, Inoki ha svelato oggi la tracklist e la cover dell’album con un post sui suoi social!
Questa la tracklist ufficiale di “MEDIOEGO”:

1. UNDERGROUND – prod. Salmo
2. WILDPIRATA (feat. Tedua) – prod. Garelli & Chryverde
3. DUOMO – prod. STABBER
4. MUTI – prod. Chryverde
5. ISPIRAZIONE (feat. Noemi) – prod. Chryverde
6. HYPE – prod. Salmo
7. VETERANO (feat. DJ Shocca) – prod. Chryverde
8. MEDIOEGO – prod. Chryverde
9. FUCKOFF – prod. Chryverde
10. SCHIAVI – prod. Chris Nolan
11. MANI (feat. BigMama) – prod. Crookers
12. SILENZIO – prod. Sine
13. ONESTO – prod. Chryverde
14. STANCO – prod. Big Joe
15. IMMORTALI – prod. Chryverde
16. TREMA – prod. STABBER
17. BANDIERA – prod. Chryverde
18. NOMADE – prod. Chryverde

“Siamo tornati indietro mentre cercavamo di andare avanti – racconta Inoki, spiegando la paradossale condizione storica da cui ha tratto l’ispirazione per l’album – MEDIOEGO non è solo un periodo storico, ma uno stato d’animo, il nostro. È il modo in cui esistiamo oggi. Questo disco non presenta la soluzione, come potrebbe? Cerca però di indicare il problema e invitare tutti a lavorare insieme, verso un miglioramento che spero sia ancora possibile.”

L’album è stato anticipato dai due singoli “NOMADE”, prodotto da Chryverde, e “TREMA”, prodotto da Stabber. Nell’artista, che ha segnato la storia dell’hip-hop italiano, resta identica l’attitudine ribelle verso un sistema da combattere, tradotto oggi in una distopia che estremizza elementi già presenti nella contemporaneità.

Quante volte puoi tornare prima che smettano di crederti? Quante volte puoi dire di aver cominciato un nuovo viaggio mentre la strada resta la stessa? Qualcuno, nel caso di Inoki, potrebbe rispondere: una di troppo. Ecco perché Fabiano Ballarin, classe 1979, non è ripartito dalle parole se non da quelle che si incastrano sul beat. Da qui ha ricominciato, per un risultato inatteso che – per una volta, forse la prima – apre a uno scenario diverso da quanto visto finora, a una strada mai intrapresa.

“Tutte quelle cose”

tutte quelle cose
tutte quelle cose

Red Lab Gallery, laboratorio di sperimentazione nato nel 2018 e pensato per promuovere la cultura delle immagini stimolando il pubblico a interagire, presenta dal 16 dicembre 2020 per due mesi sino al 16 febbraio 2021 il nuovo progetto “Tutte quelle cose”, dialogo di visione e ascolto in quattro puntate tra le fotografe Giovanna Gammarota (Milano) e Francesca Loprieno (Parigi) a cura di Lucia Pezzulla.

Per due mesi, ogni due settimane, sul sito www.redlabgallery.com, sulle pagine social (Instagram, Facebook) e sul canale Youtube della galleria verrà presentato un video in cui le autrici si affidano l’una all’altra nella reciproca lettura di intime riflessioni sulla ricerca fotografica, coadiuvate dalle immagini di alcuni dei loro lavori.
Obiettivo del progetto è quello di entrare in relazione con l’osservatore/ascoltatore, prima invitandolo all’ascolto e alla visione, e poi ad interagire a sua volta con Francesca e Giovanna postando una lettera o un semplice commento, una fotografia o un video.

Il percorso delle due autrici, che a cuore aperto mettono a confronto due distinti sistemi di pensiero sulla forza del linguaggio fotografico, parte da lontano e prende avvio da un affascinante “carteggio” privato sulla fotografia, che oggi Giovanna e Francesca hanno voluto trasformare in una opportunità di dialogo e confronto aperta a tutti.

In un momento storico complicato per la cultura, “Tutte quelle cose” rappresenta una proposta trasversale e innovativa: di fronte a una pandemia che ci ha costretto a riscrivere le nostre esistenze, le parole e le fotografie di Giovanna Gammarota e Francesca Loprieno riportano lo sguardo all’essenza della visione, non solo fotografica ma della vita stessa, quasi a volerla sottrarre ad una contemporaneità accelerante e famelica.

“Tutte quelle cose” è un progetto in itinere, un viaggio diverso attraverso la fotografia, viatico privilegiato per provare a costruire nuove mappe mentali e nuove ipotesi di percorso, nel tentativo di aiutarci a comprendere meglio la nostra stessa esistenza.

TUTTE QUELLE COSE
Progetto di Giovanna Gammarota e Francesca Loprieno
A cura di Lucia Pezzulla

A partire dal 16 dicembre 2020 ogni quindici giorni sino al 16 febbraio 2021 on line sul sito www.redlabgallery.com.

Inoltre, disponibile anche sulle pagine social e sul canale Youtube della galleria:
Instagram: https://www.instagram.com/red_lab_gallery/?hl=it
Facebook: https://www.facebook.com/RedLabGallery
Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCq0EjxiqS6NhedtfOmWo7_A