Teatro Libero: “Gli innamorati”

Gl'innamorati
Gl’innamorati

Al Teatro Libero dall’11 al 17 aprile andrà in scena una particolare versione del classico goldoniano “Gl’innamorati” prodotta dalla compagnia Teatro dei Borgia, riscritta da Fabrizio Sinisi ed ambientata nel Meridione d’oggi.
In scena Gianpiero Borgia (anche regista) ed Elena Cotugno.

L’eterno presente dell’amore, l’innamoramento come luogo del contrasto dell’uomo e della donna.
Due innamorati: Eugenia e Fulgenzio – innamorati persi, l’uno dell’altra, senza remissione. Ma questo innamoramento è anche la loro condanna: per realizzarsi pienamente, per trovare pace, il loro amore deve superare molti ostacoli, il più grande dei quali è l’amore stesso – l’amore come possessione e tempesta, fragilità e insieme continuo combattimento.

La fortunatissima commedia che Goldoni scrisse nel 1759 viene qui radicalmente riscritta e riambientata nel Meridione d’oggi, in una contemporaneità selvatica e aggressiva. Eugenia e Fulgenzio diventano qui due potentissime macchine di desiderio, due luoghi del discorso amoroso, radunando in sé ogni errore, ogni capriccio, ogni abisso del rapporto affettivo. Il palcoscenico diventa perciò un ring: il teatro di una lotta.

Gl’Innamorati segna una nuova fase di produzione della coppia teatrale pugliese che porta il nome della famiglia Borgia.
Gl’Innamorati (drammaturgia di Fabrizio Sinisi, regia di Gianpiero Borgia, anche attore insieme a Elena Cotugno) fa parte di un progetto goldoniano che è una vera e propria sperimentazione scenica dedicata alla riscrittura contemporanea e meridionale di alcune delle commedie del più importante autore veneziano del ‘700, con l’intento di costruire radicalmente una nuova drammaturgia ricalcata sui dati della vita reale, psicologica e sociale di un Sud dell’Italia che sembra innatamente, quasi vocazionalmente portato per la commedia.

Gl’innamorati non è però l’attualizzazione dell’omonima commedia goldoniana: le differenze fra l’opera originaria e questa nuova commedia, di cui la famiglia Borgia cura la messinscena, sono le stesse che corrono fra l’attualità e la contemporaneità. Ciò che della commedia ancora vibra nel presente è l’amore come campo di battaglia, che  inevitabilmente si produce e si proietta nel ‘700 come oggi.

Trailer dello spettacolo: https://www.youtube.com/watch?v=kN_lWCOW9tU

Teatro Libero
Via Savona, 10 – Milano

BIGLIETTERIA
PREZZI BIGLIETTI
Intero € 21,00
Ridotto under26 e over60 € 15,00
Studenti universitari con tesserino € 10,00
Prevendita € 1,50
Allievi Teatri Possibili con TPCard € 10,00
(prime rappresentazioni € 3,00)

ORARIO SPETTACOLI
Da lunedì a sabato ore 21.00
Domenica ore 16.00

ORARI BIGLIETTERIA
Da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 19.00
Nei giorni di spettacolo:
Da lunedì a venerdì fino alle 21.30
Sabato dalle 19.00 alle 21.30
Domenica dalle 14.00 alle 16.30

CONTATTI
02 8323126
biglietteria@teatrolibero.it

ACQUISTI ONLINE
www.teatrolibero.it