Mostra futurismo Marinetti

Si terrà a Bellagio sul Lago di Como dal 15 al 30 settembre la prima edizione del Festival Internazionale dell’Arte intitolato a Marinetti, padre del Futurismo che trascorse gli ultimi giorni della vita a Bellagio dove si spense il 2 dicembre 1944.

La manifestazione sarà affiancata da un “fuori mostra”, inedita e unica nel suo genere, dove novanta statue d’arte Futurista realizzate dagli artisti del Liceo e dell’Accademia di Brera che partecipano al Progetto Kontatto promosso dall’“Associazione Le Belle Arti” come laboratorio d’arte contemporanea invaderanno le strade e i vicoli dell’antico Borg fino a settembre.  

 “Le statue – spiega il curatore del Festival Mario Rozza – difenderanno come soldati l’Arte e il ruolo di centralità della cultura a Bellagio che coinvolgerà i commercianti e le strutture ricettive che adotteranno le opere d’arte per farle uscire dai musei e portarle a contatto con la cittadinanza come un’istallazione d’arredo urbano artistico”.

Il Festival Internazionale dell’Arte sarà articolato in due sezioni secondo il seguente calendario:

·        dal 15 al 24 giugno presso la Torre delle Arti, una sezione dedicata alle Arti Visive  in cui sarà ospitata la mostra -30: opere varie d’arte contemporanea realizzate dagli artisti del Liceo e dell’Accademia di Brera. Curatore della mostra Camillo Dedori Presidente dell’Associazione le Belle Arti;

·        negli ultimi tre sabati di luglio: 14, 21 e 28, una sezione dedicata alla Letteratura con un percorso tra poesia, teatro, narrativa, canzone d’autore e danze e musica dalla tradizione popolare. Direttore Artistico della sezione Letteratura è Gaetano Delli Santi. Il programma delle tre serate sarà centrato su: “L’arte è un gioco serio”, “Nel paese del nonsenso”, “Come si ride e si piange in poesia”.

Le rappresentazioni si svolgeranno presso la Biblioteca di Bellagio con inizio alle ore 21.00 con ingresso gratuito.